Tag: protezione civile

- di Redazione

Danni maltempo ottobre 2018. Ecco come chiedere i sostegni

L’assessore alla protezione civile del comune di Barga, Pietro Onesti, insieme al sindaco Marco Bonini rendono noto che il Dipartimento Protezione Civile ha attivato le misure di sostegno a privati ed imprese che hanno subito danni a seguito degli eventi di maltempo dell’ottobre 2018. C’è pochissimo tempo per presentare le domande visto che il termine di presentazione all’ufficio protocollo del comune di Barga è per il 13 dicembre entro le 13. Le richieste di contributo riguardano famiglie la cui abitazione principale ed abituale risulta essere stata compromessa nell’integrità funzionale e le imprese, per la immediata ripresa delle attività economiche. Il contributo massimo concesso è di 5 mila euro per le abitazioni e 20 mila per le attività economiche-produttive. Le domande devono essere presentate compilando due appositi moduli, distinti per famiglie ed aziende, che possono essere scaricatala dal sito del comune di Barga (www.comune.barga.lu.it) o presso l’ufficio tecnico di Barga in Largo Roma, 3. Assessore e sindaco, visti i tempi ristretti,…

- di Redazione

Annullata causa maltempo l’esercitazione di protezione civile

E’ stata annullata e rinviata a data da destinarsi la esercitazione organizzata dalla struttura di Emergenza Sanitaria Territoriale di Lucca, dalla Centrale Operativa 118 Alta Toscana, dalle associazioni di volontariato del territorio lucchese, che doveva tenersi questa mattina nell’aria industriale del Chitarrino a Fornaci di Barga. E’ stata la centrale operativa del 118, come ci è stato spiegato, a decidere per l’annullamento dell’operazione. Una decisione presa, come poi ci ha detto invece il medico del 118 Alessandro Lanciani, visto il perdurare del maltempo che imperversava da ieri sera sul tutto il territorio, ma in special modo per mantenere attive nei rispettivi territori le unità interessante invece dall’esercitazione che altrimenti non avrebbero potuto dare una risposta immediata in caso di eventuale calamità, visto anche l’allerta gialla in corso. Alla macchina organizzativa avevano collaborato le associazioni di volontariato del territorio lucchese, dalle Misericordie di Fornaci e Borgo a Mozzano, alla Croce Rossa di Bagni di Lucca, alla Croce Verde di Castelnuovo tra…

- di Redazione

“Io non rischio” 2018:  ecco la campagna per le buone pratiche di protezione civile. Incontri anche a Castelnuovo

LUCCA  – Torna anche quest’anno “Io non rischio”, la campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile che si terrà sul nostro territorio provinciale sabato 13 e domenica 14 ottobre, a Lucca, Capannori e Castelnuovo Garfagnana. Il volontariato di protezione civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si riuniscono nuovamente per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Il 13 e 14 ottobre volontari di protezione civile allestiranno gazebi informativi “Io non rischio” nelle piazze di molti comuni italiani, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio terremoto-maremoto e sul rischio alluvione. L’iniziativa è stata presentata oggi (mercoledì 10 ottobre), a Palazzo Ducale, dal consigliere provinciale Alessandro Profetti insieme con il dirigente del settore Francesca Lazzari e a Francesco Grossi dell’Ufficio di protezione civile della Provincia, dai responsabili della protezione civile del Comuni di Lucca, Andrea Sodi, e del Comune di Capannori, Fabio Tolomei, dal sindaco del Comune di Castelnuovo…

- di Redazione

Precisazione da Azienda USL Toscana nord ovest su utilizzo della piazzola di Pian di Gioviano

PIAN DI GIOVIANO – In merito all’utilizzo della piazzola di Pian di Gioviano per gli interventi con elisoccorso “Pegaso”,  il direttore della Centrale Operativa 118 Alta Toscana Andrea Nicolini, per quanto di sua competenza, precisa che tale piazzola non presenta alcun problema e per questo è già stata utilizzata in molti casi negli ultimi mesi. “La decisione sulla zona di atterraggio dell’elicottero durante un soccorso primario – spiega il dottor Nicolini – dipende dalle indicazioni (in particolare le coordinate satellitari) che la centrale operativa fornisce all’elicottero e, in ultima analisi, dal pilota stesso che prende le decisioni di sua competenza per ovvie ragioni di sicurezza. E’ quanto accaduto per l’episodio citato nell’interpellanza consiliare e quindi negli articoli di stampa, avvenuto l’8 e non il 9 marzo. Nel caso specifico la Centrale Operativa ha deciso di dare all’elicottero, per motivi di natura puramente operativa, le coordinate del campo sportivo di Pian di Gioviano, anziché della piazzola; il pilota non ha riscontrato problemi…

- di Redazione

Ecco la nuova sede dell’Associazione Nazionale Carabinieri

FORNACI – Venerdì sera è stata inaugurata a Fornaci la nuova sede dell’Associazione Nazionale Carabinieri, sezione di Fornaci di Barga. Il presidente Loris D’Alfonso e molto componenti la sezione hanno accolto il comandante della Compagnia Carabinieri di Castelnuovo Maggiore Giorgio Picchiotti, il comandante della stazione di Fornaci di Barga, Maresciallo Mauro Morotti, la vice sindaco del comune di Barga, Caterina campani, il sindaco di Coreglia, Valerio Amadei, diversi rappresentanti le istituzioni ed altri esponenti delle stazioni carabinieri presenti sul territorio. Dopo i saluti delle autorità ed il benvenuto del presidente D’Alfonso anche la benedizione dei locali ad opera di don Nando Ottaviani. Nella sede trova ospitalità anche il Nucleo Operativo di protezione civile di Lucca che conta molti volontari attivi anche sul nostro territorio.

- di Redazione

“Io non rischio”:  sabato 14 ottobre volontari a Lucca  per la campagna di sensibilizzazione sulla protezione civile

LUCCA – Il volontariato di protezione civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Il 14 ottobre volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” nelle piazze dei capoluoghi di provincia italiani, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto. L’iniziativa è stata presentata oggi – giovedì 12 ottobre – a Palazzo Ducale dal consigliere provinciale delegato alla protezione civile Nicola Boggi insieme con il dirigente del settore Francesca Lazzari e a Francesco Grossi dell’Ufficio di protezione civile della Provincia, dalla dirigente dell’Area di Protezione Civile della Prefettura di Lucca Rita Reale, dal dirigente del servizio Protezione civile del Comune di Lucca Giovanni Marchi e da Bruno Molendi responsabile per la comunicazione delle associazioni di volontariato lucchese aderenti a “Io non rischio” della provincia di Lucca. Il cuore dell’iniziativa –…

- di Redazione

Bene la sezione protezione civile della Misericordia negli aiuti a Livorno

PIANO DI COREGLIA – La neonata sezione di protezione civile della Misericordia di Piano di Coreglia ha prontamente dimostrato il suo essere in prima linea nelle attività di volontariato a pochi giorni dalla nascita. Sono infatti pervenute richieste di aiuto a causa del disastro avvenuto nei giorni passati nel territorio livornese e i volontari della sezione hanno partecipato in modo attivo alle attività di supporto nei territori colpiti. Gli uomini della Misericordia di Piano di Coreglia, abilitati a svolgere servizio nella Protezione Civile, Manuel Verdigi, responsabile della protezione civile della Misericordia di Piano di Coreglia, Sergio Tardelli, Governatore della Misericordia, hanno ricevuto un attestato di partecipazione che testimonia la loro presenza ed il lavoro svolto in quei giorni di grande preoccupazione e crisi per i cittadini livornesi. Come testimoniano fotografie e servizi televisivi il territorio in pochi giorni è stato sgombrato e la situazione è tornata ad essere sotto controllo.

- di ufficio stampa asl

Esercitazione con evacuazione (simulata) di pazienti giovedì 16 marzo all’ospedale di Castelnuovo Garfagnana

E’ in programma giovedì 16 marzo, indicativamente a partire dalle 14.30, all’ospedale di Castelnuovo Garfagnana una prova di evacuazione che riguarderà in particolare un setting di degenza dell’edificio A dello stabilimento ospedaliero e comporterà l’attivazione dell’impianto antincendio, con conseguente diffusione dell’allarme acustico in tutta la struttura. L’esercitazione, che servirà per testare le procedure del Piano di Emergenza ed Evacuazione, prevede che venga evacuato un numero limitato di degenti (non veri ricoverati ma figuranti appositamente addestrati), da trasferire fuori dall’ospedale con l’ausilio dei soccorsi esterni, compresi gli automezzi di soccorso. I degenti e i loro parenti non saranno direttamente coinvolti nelle operazioni. I cittadini non dovranno quindi preoccuparsi per alcune attività inusuali all’interno e all’esterno dell’ospedale. L’esercitazione vede il coinvolgimento del personale dell’Azienda USL Toscana nord ovest – ambito territoriale di Lucca, con un particolare impegno del servizio di prevenzione e protezione, della direzione medica ed infermieristica di presidio e della rete territoriale 118 (centrale operativa Alta Toscana). Fondamentale anche il…

- di Redazione

Approvata legge delega su riordino protezione civile

“Rafforzare l’intero sistema della Protezione Civile, renderlo ancora più operativo, rimarcare chiaramente compiti e responsabilità, fare prevenzione su tutto il territorio nazionale, coinvolgere la comunità scientifica e le professioni, alimentare e rafforzare la partecipazione dei cittadini singoli e organizzati: sono gli obiettivi della legge delega approvata ieri improntata ad una sempre maggiore tutela della sicurezza dei cittadini e della difesa del nostro Paese dagli effetti delle calamità naturali”. Lo spiega Raffaella Mariani, deputata Pd e relatrice alla Camera per il provvedimento. “La cornice nella quale ci siamo mossi – continua Mariani – è quella di una generale semplificazione. Sia sul piano normativo con la richiesta della riduzione degli adempimenti amministrativi nella fase di emergenza e del suo superamento, sia attraverso il coordinamento nei codici convenzionali adottati, nell’individuazione dei rischi, nella pianificazione”. I decreti legislativi avranno effetti in ambiti diversi: “Sono molti gli aspetti importanti – spiega la relatrice –. Tra di essi la partecipazione e responsabilità dei cittadini, singoli o…

- di Redazione

Presentata la versione 3.0 della app “Inforischio lu” della provincia

“Lo strumento della App Inforischio Lu – spiega Boggi – è utilissimo sia come mezzo di prevenzione sia di comunicazione per l’acquisizione di notizie quasi in tempo reale, ma anche perché consente l’interazione con il cittadino. Fornisce news sugli eventi in corso, sulle interruzioni delle nostre strade e sulla viabilità alternativa, sulle condizioni meteorologiche, nonché sugli avvisi di allerta meteo, e inoltre utilissime informazioni sugli eventi sismici registrati con la possibilità, da parte dell’utente, di reperire immediatamente informazioni su una scossa personalmente avvertita. Tutte queste funzioni sono state ottimizzate per una migliore fruizione sia da parte dei cittadini, sia dei soggetti che fanno parte del sistema territoriale di protezione civile: Provincia, Comuni e centri intercomunali”. Le novità. Pubblicata in questi giorni sia su Apple store (per chi possiede un Iphone) sia su Google play per chi usa smartphone con sistema Android, la App 3.0 ha visto l’applicazione di un allineamento della sezione mappe di allerta meteo con le nuove zone…

- di Redazione

Servizio Civile Regionale. 4 i posti disponibili al Comune di Barga. Le domande entro il prossimo 3 marzo.

La Regione Toscana ha pubblicato nei giorni scorsi l’avviso per la selezione di 1021 giovani da impiegare nei progetti di Servizio Civile Regionale. Fra questi, la Regione ha finanziato, con i fondi europei destinati al programma Garanzia Giovani, anche i due progetti presentati dal Comune di Barga. Il primo progetto si chiama “Conoscere il rischio” e prevede un’attività all’interno dell’Ufficio Tecnico comunale, area Protezione Civile, destinata ad attivare le strategie necessarie in caso di emergenze. Si tratta da parte dei volontari di impegnarsi con il personale dell’Ente nell’attività quotidiana sul territorio e di progettazione di interventi e risposte in caso di calamità, anche partecipando a esercitazioni. Poi l’impegno a lavorare a campagne informative rivolte ai cittadini, anche attraverso un lavoro all’interno delle scuole locali, per la prevenzione del rischio grazie a atteggiamenti virtuosi e la partecipazione attiva in fase di emergenza. Il secondo progetto è “Paesaggio, Arte, Cultura, Storia”, e ha l’obiettivo di promuovere e valorizzare il patrimonio dei beni…

- di Redazione

Protezione civile: prosegue l’impegno degli enti locali per sostenere il comune colpito dai terremoti del 24 agosto e del 30 ottobre

L’iniziativa “Un abbraccio per Accumoli” sostenuta da numerosi enti locali della provincia di Lucca è in attesa di conoscere dal sindaco del comune terremotato (Stefano Petrucci) il progetto specifico a cui destinare gli aiuti del nostro territorio. Nei giorni scorsi a Palazzo Ducale si è svolto un ulteriore incontro convocato dall’amministrazione provinciale e dall’Unione dei Comuni della Mediavalle del Serchio a cui hanno partecipato sia Comuni che avevano già aderito all’iniziativa, sia altre amministrazioni che si sono aggiunte successivamente come i Comuni di Altopascio, Camaiore, Massarosa, Montecarlo e Stazzema. “Il confronto con gli enti – spiega il consigliere provinciale con delega alla Protezione civile Nicola Boggi – è servito sia per riferire gli esiti dell’incontro del 9 dicembre tra il sindaco di Accumoli e la delegazione lucchese che si è recata nelle zone colpite dal sisma, sia per fare il punto della situazione generale delle iniziative a sostegno della popolazione. Nell’occasione è stata rappresentata la difficoltà di definire nell’immediato un…