Scuola

- di Redazione

Unione dei Comuni della Garfagnana sostiene la DAD

L’Unione Comuni Garfagnana mette 15mila euro a disposizione degli Istituti scolastici del territorio per fronteggiare le difficoltà della didattica a distanza e garantire pari opportunità. Tra gli effetti negativi della pandemia c’è la situazione che sta vivendo il mondo della scuola, una volta sospese le lezioni in presenza tutto il programma scolastico prosegue  in D.a.D. Didattica a Distanza. E’ proprio per favorire questa attività che il Presidente dell’Unione Comuni della Garfagnana Andrea Tagliasacchi a nome di tutti sindaci della Garfagnana, nel corso di un incontro di giovedì 16 Novembre alla presenza delle dirigenti scolastiche del territorio, ha annunciato  la destinazione di 15.000 euro  finalizzati a favorire proprio la didattica  da casa. Ovviamente non saranno questi 15.000 euro a risolvere le tante problematiche che stanno mettendo in difficoltà il sistema. I problemi sono davvero tanti. Basti pensare cosa si  crea in una famiglia con 2 o più studenti che nella stessa abitazione fanno lezione in DAD contemporaneamente, Va detto però che…

- di Redazione

Scuola, ora è ufficiale si riparte il 14 settembre, ma con troppi dubbi

PROVINCIA DI LUCCA – Se tutto andrà come deve andare, la campanella tornerà a suonare nelle aule toscane con un giorno di anticipo rispetto al termine del 15 inizialmente indicato. Per garantire la didattica nell’intera settimana, ma anche per allinearsi alle disposizioni nazionali date dal ministero dell’Istruzione. Mancano dunque 23 giorni al ritorno in classe. E l’annuncio arriva nel momento più critico dalla fine del lockdown che sta registrando anche nel nostro territorio una consistente crescita di nuovi casi. Alla preoccupazione si aggiunge anche l ‘incertezza sul come ragazzi e docenti dovranno comportarsi in aula al rientro. Perché ancora manca un protocollo definitivo per la sicurezza. Tra le ultime indicazioni arrivate dal ministeroquella dell’utilizzo della mascherina, per i bambini sopra i sei anni, ma gli esperti del cts torneranno a rivedersi per monitorare l’andamento dell’epidemia. Una delle ipotesi è che le decisioni vengano prese a ridosso del 14 del mese regione per regione, in base all’indice di contagiosità . Tra…

- di Redazione

“La pecora e il bosco”; a Dezza i campi estivi gratuiti immersi nel verde

BORGO A MOZZANO – “La pecora e il bosco”: questo è il nome dei campi estivi organizzati dall’associazione “il circo e la luna” che si tengono a Dezza Alta di Borgo a Mozzano a ai quali partecipano 15 giovanissimi provenienti anche dal vicino comune di Bagni di Lucca. Si tratta di corsi totalmente gratuiti per le famiglie, finanziati dall’amministrazione comunale. L’originalità di questa iniziativa è che si svolge completamente all’aria aperta. I giovanissimi possono occuparsi di varie attività , anche realizzare un piccolo orto o giocare immersi nella natura proprio come accadeva tanti anni fa. se poi pensiamo che tutto questo è arrivato dopo alcuni mesi di “chiusi in casa” l’idea è davvero molto apprezzata. Infatti sono stati alcuni genitori a segnalarci questa bella iniziativa che è vissuta piacevolmente soprattutto dai bimbi che partecipano ai campi estivi. Molto probabilmente i corsi proseguiranno fino al 4 di settembre quando giovanissimi inizieranno a prepararsi al nuovo anno scolastico.

- di Redazione

Scuola, 2500 precari stabili e nessun posto in più per il sostegno. La Cigl: “Situazione grave”

PROVINCIA DI LUCCA – 2500 precari stabili. Il dato allarmante ben descrive lo stato di salute dell’insegnamento scolastico nella nostra provincia. Docenti a cui ogni anno viene rinnovato il contratto ma a cui non viene data l’opportunità del ruolo. È una vera e propria emergenza quella che si sta trovando ad affrontare il mondo della scuola, in un momento in cui la parola d’ordine dovrebbe essere investimento. E motivazione del corpo docenti. E invece, nei fatti, è il tempo del controrine, come quello arrivato sul taglio delle 43 cattedre, prima annunciato, poi scongiurato dall’assessore regionale all’istruzione Bugli e adesso riconfermato. La provincia di Lucca, inoltre, risulta penalizzata, rispetto alla Toscana, sul sostegno che da tempo soffre la mancanza di insegnanti e non ne avrà nemmeno uno in più nel prossimo anno. Una situazione insostenibile, lo ribadisce il sindacato Cigl, per cui è davvero difficile pensare ad un rientro a settembre nelle attuali condizioni di precarietà.  

- di Redazione

Gli studenti dell’Alberghiero incontrano la Folgore

PISA – Una nuova importante e costruttiva esperienza per gli studenti dell’Istituto Alberghiero Fratelli Pieroni di Barga, in particolare per i ragazzi delle classi quinte che ormai guardano sempre più a quello che c’è oltre la scuola, ovvero al mondo del lavoro.   In tal senso va appunto l’iniziativa che ha coinvolto  32 studenti  che hanno incontrato i paracadutisti del Reggimento Logistico “Folgore” di Pisa. I giovani, accompagnati dai professori Grato e Mangiafave, si sono infatti “affacciati” al mondo dell’Esercito e hanno potuto cimentarsi nella preparazione di un menù completo insieme al personale del reggimento con l’utilizzo di due cucine campali da 500 e 300 razioni. L’iniziativa rientra nel ciclo di incontri informativi tenuti dal reparto presso gli istituti scolastici toscani in base al protocollo d’intesa tra il Ministero della Difesa e il Ministero dell’Istruzione per l’orientamento ed  ha permesso ai ragazzi dell’alberghiero di Barga di vivere qualche ora in caserma e di conoscere il lavoro di una cucina che…

- di Redazione

1500 borracce consegnate agli studenti della Valle del Serchio

CAMPORGIANO – Alla presenza della dirigente scolastica interprovinciale di Lucca e Massa Donatella Buonriposi, di vari dirigenti dei plessi della Valle del serchio, amministratori pubblici, professori e studenti, si è tenuta presso il centro della Coop Apuana Marmi in località Ferriera la consegna di oltre 1500 borracce in alluminio. L’iniziativa va nella direzione di Plastic Free e anche la storica cooperativa di Vagli ha voluto contribuire a questa causa che vede tanti giovani di tutto il mondo in prima linea contro l’eccessivo uso della plastica, spesso i lavoratori del settore del marmo vengono accusati di non avere a cuore le sorti del pianeta invece questo gesto va nella direzione per aiutar e l’ambiente. L’incontro si è aperto con i saluti del presidente Baisi a lui sono seguiti tanti interventi sia da rappresentanti istituzionali che scolastici. Al termine dell’incontro c’è stata la consegna simbolica delle borraccette ai rappresentanti delle varie scuole interessate mentre la consegna ufficiale di oltre 1500 borracce in…

- di Redazione

Riapre la scuola media di Castiglione Garfagnana

CASTIGLIONE G. – Un festoso rientro a scuola per 80 giovani studenti, che dopo le vacanze sono potuti tornare finalmente nella propria scuola a Castiglione Garfagnana; è stato il suono della campanella a sancire ufficialmente  il rientro in classe dei giovani della scuola secondaria di primo grado dopo l’adeguamento del plesso. La mancanza di alcuni requisiti di sicurezza dell’edificio  aveva  costretto i giovani a trovare ospitalità provvisoria, per oltre un anno, a Pieve Fosciana, Al momento, visto che alcuni lavori devono ancora essere ultimati, le classi sono state allestite al primo piano, ma al termine definitivo degli interventi, gli studenti delle medie saranno ospitati  al piano terra mentre al primo piano rientreranno invece i ragazzi della scuola primaria che al momento si trovano invece a 100 metri di distanza, in questo edificio che sarà poi restituito alle classi dell’infanzia: Il progetto di  messa in sicurezza dell’edificio era stato nei mesi scorsi anche oggetto di polemiche e di proteste ma oggi…

- di Redazione

In sciopero gli studenti delle scuole superiori di Barga

BARGA – Il riscaldamento che non funziona e che ogni anno ripresenta le solite problematiche che vengono risolte, ma che poi si ripresentano, ma soprattutto, quest’anno, anche le infiltrazioni d’acqua. Per questo motivo hanno scioperato questa mattina, martedì 19 novembre, i ragazzi dei Licei classico e linguistico che fanno capo all’ISI di Barga.   Hanno deciso di non entrare in aula per denunciare le problematiche dell’edificio dell’ISI 2 e richiedere alla provincia, titolare dell’edificio, di intervenire in modo risolutivo. In tutto le aule coinvolte sono 10 per un centinaio e più di studenti, ma del resto su queste stesse problematiche non se la passa bene anche l’ala vecchia dell’edificio centrale dell’ISI Barga, quella in via dell’Acquedotto che ospita anche la dirigenza. Anche qui evidenti infiltrazioni dal tetto ed anche qui, in alcune aule, il riscaldamento non c’è; compreso l’aula della presidenza. Anche la dirigenza dell’ISI ha sollecitato peraltro un intervento risolutivo da parte della provincia. La Provincia in realtà già…

- di Redazione

Inaugurati due laboratori al Vecchiacchi e al Simoni

CASTELNUOVO GARFAGNANA – Doppio taglio del nastro sabato 16 novembre presso le sedi ITT “Vecchiacchi” e Ipsia “Simoni” a Castelnuovo Garfagnana per l’inaugurazione di due laboratori professionali. All’incontro e alla bella giornata sono intervenute molte autorità e anche una nutrita presenza di ex docenti e studenti, oltre a rappresentanti di varie categorie industriali. Al secondo piano è stato inaugurato un laboratorio di robotica che comprende anche altre attrezzature particolarmente utili per i corsi di robotica stessa ed elettronica industriale. A piano terra invece è stata inaugurata una fresa a controllo numerico che va a completare la sala didattca operativa di Cad/Cam. Queste scuole di secondo grado accolgono circa 400 studenti e fanno parte dell’ISI Garfagnana. Dopo il taglio del nastro e alcune dimostrazioni pratiche delle nuove attrezzature gli studenti e i professori hanno donato un simpatico portaoggetti ad alcuni ospiti realizzato proprio in questo laboratorio.

- di Redazione

La professoressa Del Carlo al Nobel teacher prize summit di Stoccolma

LUCCA – La professoressa lucchese Michela Del Carlo ha rappresentato l’Italia alla prestigiosa Conferenza mondiale dei docenti a Stoccolma, in Svezia, promossa dal museo dei premi Nobel. Il summit era dedicato al tema dei cambiamenti climatici, tematica trattata alla presenza del premio Nobel per la fisica Hiroshi Amano e del premio Nobel per la chimica, Mario Molina (nella foto con Michela Del Carlo).

- di Redazione

250 giovani alla scoperta delle biodiversità al Centro La Piana

CAMPORGIANO – Vedere una mela sull’albero e poterla cogliere direttamente, poi mangiarla per apprezzare così il vero sapore della frutta appena colta, è la sensazione che molti giovani studenti hanno potuto accarezzare in occasione della visita che si è svolta lunedì 7 ottobre al Centro “la Piana di Camporgiano”. Erano circa 250 i giovani che frequentano le V° Classe delle primarie della Garfagnana che hanno aderito all’iniziativa organizzata dall’Unione dei Comuni della Garfagnana dedicata alla biodiversità, questi ragazzi guidati da vari “tudor” hanno potuto capire meglio il valore della biodiversità. Questo centro gestito dall’Unione Comuni Garfagnana dal 2008 è anche sede di conservazione locale della Banca regionale del Germoplasma, mentre all’esterno custodisce su un’area di oltre 3000mq sono raccolte 435 piante da frutto di 6 specie suddivise da oltre 185 varietà diverse, grazie a questi numeri la visita di questi giovani diventa fondamentale per conoscere meglio l’importantanza delle biodiversità.

- di Redazione

Slittano i lavori a Saltocchio e la consegna dei container, doppi turni per il Giorgi

LUCCA – Per gli studenti del Giorgi è quasi certa la soluzione dei doppi turni per gli orari delle lezioni, questo finchè non saranno consegnati i moduli prefabbricati e non saranno ultimati i lavori di adeguamento del plesso degli ex frati di Saltocchio. I ritardi annunciati dalla Provincia hanno così costretto il preside Massimo Fontanelli ad adottare quella che all’inizio dell’anno appariva come l’ipotesi più remota. Sembrano invece risolti i problemi relativi al trasporto dei ragazzi e alla fermata dell’autobus, che dovrebbero scendere gli studenti direttamente davanti all’edificio scolastico, per poi fare manovra nel cortile interno. Soluzione che comporterebbe l’abbattimento di un muretto, ma il preside ha assicurato che il cancello verrà sostituito con uno realizzato nei laboratori interni della scuola.