La pagina dei Lettori

- 1 di Redazione

Il mio ricordo di don Silvio

Ieri in duomo a Barga abbiamo dato l’ultimo saluto a don Silvio. Durante la celebrazione mi sono ritornati alla mente ricordi e riflessioni specialmente durante la lettura di alcune frasi, da parte dell’ arcivescovo della nostra diocesi Paolo Benotto, del testamento di don Silvio. “Non ringraziavo mai” ha scritto don Silvio… Sono io che mi sento in dovere di ringraziarlo per tutti questi anni passati a collaborare con lui sui tanti volumi che ha dato alle stampe insieme con Bruno ”il Tipografo”. Ho ricevuto insegnamenti di vita, consigli, cultura e anche sostegno in momenti difficili. Il suo essere scontroso (come scrive lui) contrasta con la sua accoglienza. La prima parola, infatti, che mi diceva appena lo incontravo e lo salutavo era una frase, che mi ha sempre ripetuto anche negli ultimi giorni quando non stava bene “Tutto a posto?”. Un ringraziamento anche da parte di tutta la mia famiglia. Abbiamo condiviso momenti belli, concerti, viaggi e festeggiamenti e momenti tristi…

- di Redazione

Va limitata la velocità davanti alla scuola primaria di Piano di Coreglia

PIANO DI COREGLIA – Volevo portare nuovamente all’attezione la situazione che si verifica ogni giorno nei pressi della Scuola Elementare del paese durante l’orario d’entrata ed uscita dalla scuola. Le macchine sfrecciato ad alta velocità, su via di Ghivizzano; molte sono parcheggiate sulla strada impedendo cosi il passaggio pedonale, molti ragazzi e genitori ogni giorno rischiano di essere investiti;  ieri si è verificato anche un lieve incidente dove due macchine si sono urtate lo specchietto laterale a vicenda causato dall’alta velocità e dalle macchine parcheggiate; una settimana fa invece una mamma ha fatto in tempo a spostare il figlio che stava per essere investito da una macchina; un’altra volta due macchine si sono tamponate nel parcheggio. Non vi è presente nessun marciapiede e nessuna striscia pedonale illuminata o segnalata efficientemente, I due dossi sono inutili e troppo bassi e danneggiati, uno di essi è posizionati lontano dalla scuola ciò comporta un giusto rallentamento prima della curva/incrocio ma successivamente le macchine riaccelerano.…

- di Redazione

Il raduno degli ex elettricisti della Metallurgica

Al direttore del ‘Giornale di Barga’, Sig. Luca Galeotti. Carissimo Luca, sono Mario Camaiani di Fornaci e, con la presente, ti informo che ieri sera, giovedì  21 c. m., presso un ristorante della zona, si è tenuto il quindicesimo raduno annuale degli elettricisti in pensione della ex SMI, a cui appartengo anch’io. Eravamo in circa cinquanta persone, comprensive di nuovi elettricisti, fra quelli che hanno rimpiazzato noi anziani, ed alcuni dei convenuti erano accompagnati dalla moglie e da figli. Anche quest’anno, come nei precedenti, è stato bello ritrovarci in una cena conviviale, ricordando chi ci ha lasciato, in specie quelli più di recente, e coloro che non sono potuti intervenire perché ammalati o infermi. Durante la cena, come sempre fatto, sono state consegnate targhe-ricordo ad alcuni fra i più anziani presenti, come da turno annuale; ed inoltre questa volta, a tre nostri colleghi che hanno raggiunto la bella età di novant’anni, sono stati consegnati bellissimi attestati di auguri: queste cerimonie…

- di Redazione

Pieroni: l’ISI di Barga è un fiore all’occhiello per il nostro comune

Quale presidente del consiglio d’istituto pro tempore, vorrei rigraziare i 120 ragazzi che armati di buona volontà sono andati a manifestare in provincia i loro disagi ed il proprio dissenso verso questo modo di gestire gli immobili scolastci. Vorrei inoltre puntualizzare, visto che non è stato sottolineato in nessun articolo/comunicato che questa situazione in alcuni locali dell’Isi Barga non è certo colpa della scuola, dove invece si svolge una buona didattica e vi sono docenti competenti e scrupolosi i quali vogliono solo il bene degli studenti e della scuola stessa.Mi rendo conto che in tempo di orientamento scolastico queste situazioni possono arrecare un danno, ma sono convinto che presto tutto sarà risolto ed insieme alla buona didattica potremo avere ottimi locali ben riscaldati. Concludo dicendo che una scuola come l’isi è un lustro per il nostro comune e quindi tutti insieme dobbiamo cercare di mantenerla, migliorandola dove è possibile.   Gesualdo.Pieroni

- di Redazione

Nel primo anniversario della scomparsa di Luigi Salvi

La famiglia Salvi ringrazia sentitamente tutti coloro che in questo ultimo anno hanno reso sopportabile il tremendo dolore per la perdita del carissimo Luigi. Sabato 23 novembre alle ore 11 presso la chiesa di San Francesco a Barga si terrà una momento di ringraziamento per la sua  e la nostra vita- La famiglia

- di Redazione

Buona l’adesione ai corsi di italiani per stranieri del comune di Barga

BARGA – Oltre 30 persone da tutto il mondo che vivono nel comune di Barga si sono iscritte giovedì scorso all’Open Day per il secondo ciclo di corsi di italiano proposti da Unitre Barga e Cento Lumi con il patrocinio del Comune e la Commissione Pari Opportunità di Barga. Studenti dal Marocco, Brasile, Gran Bretagna, Taiwan, Singapore e Venezuela inizieranno domani le lezioni di vari livelli che si svolgeranno sotto la guida professionale di un bel gruppo di docenti come Angela, Alessia, Alice, Anna Grazia, Alba, Antonietta, Gianfranca, Tina e Valeria che hanno aderito a titolo gratuito a questa bellissima iniziativa di socializzazione e integrazione.   Sonia Ercolini Presidente di Unitre Barga  

- di Lettera firmata

Alla Primaria di Fornaci castagnata con i Polentari

Anche la V edizione della Castagnata fornacina è terminata, il sole e arrivato, i Polentari di Filecch’o hanno offerto e cotto delle buonissime castagne e i genitori hanno contribuito con castagnacci, frittelle, muffin e biscottini di farina dolce. I bimbi ci hanno proposto un tuffo nel passato con filastrocche, stornelli e ottave rime! Proprio una bella giornata di integrazione, cultura e divertimento! GRAZIE MILLE A TUTTI!!   Le maestre della Scuola Primaria di Fornaci di Barga

- di Redazione

“Via Geri di Gavinana come una discarica. Togliete quel cassonetto”

FORNACI – Una lettrice, Sara Tinacci che abita a Fornaci in via Geri di Gavinana, ci segnala una situazione di degrado presente nella via. “Ormai è una discarica a cielo aperto. Questa è la situazione questa mattina presso il cassonetto degli indumenti, e non è la prima volta. Ci viene abbandonato di tutto e questi sono i risultati. Noi abitanti del posto richiediamo la rimozione del cassonetto perché non ne possiamo più. Anche se, va detto che ogni volta passano gli addetti a ripulire quello che viene abbandonato, resta il fatto che una indecenza del genere in centro è una schifezza che non si può più sopportare”.

- di Redazione

Nuovo atto vandalico alla stazione di Ghivizzano

GHIVIZZANO – Con rammarico dopo che nelle scorse settimane, ignoti lanciarono un sasso contro un finestrino di treno in transito nella stazione di Ghivizzano, dobbiamo segnalare un altro atta vandalico. A farne le spese questa volta è stata la pensilina a servizio degli utenti nell’attesa dei treni. Fu installata qualche anno fa dopo la richiesta del Comitato Pendolari a Rete Ferroviaria Italiana, e da settimane insieme all’amministrazione comunale di Coreglia stiamo chiedendo l’installazione di una seconda pensilina visto l’aumento dell’utenza. Come rappresentante dei pendolari ho già segnalato all’Amministrazione di Coreglia e a RFI, ma cxi chiediamo: perché  bisogna danneggiare un bene al servizio della comunità? Presidente Comitato Pendolari Lucca-Aulla Michel Rocchiccioli

- di Redazione

Alla primaria di Fornaci tazzine del caffè plastic free

Le insegnanti della scuola primaria di Fornaci di Barga, appena rientrate a scuola a settembre, hanno pensato, su iniziativa della loro capo plesso Luciana Comparini, di accogliere il messaggio, partito lo scorso anno dall’appello di Greta Thumberg: porre in essere una semplice azione per contribuire a ridurre l’inquinamento del pianeta e diminuire il consumo e l’utilizzo della plastica, almeno quella non necessaria al vivere quotidiano,; facilmente sostituibile con materiali a meno impatto ambientale e riutilizzabili. Pertanto, senza aspettare il 2021, data scelta dal Consiglio europeo per abolire tutte le stoviglie di plastica, le docenti hanno deciso di eliminare i bicchierini di plastica dalla macchina del caffè, tè e cioccolata. Ogni insegnante, ora, ha la propria tazzina in coccio, corredata da cucchiaino. Un’iniziativa che vuole diventare un messaggio per tutto il mondo della scuola e non solo: la terra è la nostra casa, quella dei nostri bambini e tutti insieme, partendo da noi adulti, abbiamo il dovere di mantenerla sana e…

- di don Stefano Serafini

A proposito della Giornata per la custodia del creato

SOMMOCOLONIA – Domenica 1 settembre, per  il quinto anno consecutivo, si è celebrata nel Vicariato di Barga la “Giornata per la custodia del Creato”. Un gruppo numeroso di circa cinquanta persone sul far della sera si è ritrovato a Catagnana con don Stefano Serafini, don Giovanni Cartoni e il diacono Marco Tomei, i referenti di altre confessioni cristiane e di associazioni coinvolte e attraverso il bosco, assaporando i colori del tramonto, ha raggiunto il paese di Sommocolonia percorrendo  l’antica mulattiera. Accogliendo l’invito di papa Francesco, abbiamo riflettuto sulla sua Enciclica, la Laudato sì’, e affrontato la problematica che in spirito ecumenico riguarda tutti: la perdita della biodiversità. Poiché con il termine biodiversità  si indica la grande varietà di specie viventi che abbiamo sulla terra,   perdita della biodiversità  significa distruzione della vita sul nostro pianeta. È impressionante pensare ai ritmi incredibili con cui diminuiscono le creature viventi: ogni giorno scompaiono 200 specie, tanto che siamo nella sesta estinzione di massa dopo quella dei dinosauri di…

- 1 di Redazione

In pensione Anna Maria Biagioni, il saluto del Direttore Amministrativo dell’Istituto Comprensivo di Barga

Dopo più di 44 anni di servizio è giunto anche per me il momento di voltare pagina. Dal primo di settembre 2019 sarò in pensione. Sono stata in servizio all’ Istituto Comprensivo di Barga per 25 anni e, in precedenza, presso la segreteria della Direzione Didattica di Barga, del Distretto Scolastico della Media Valle del Serchio con sede in Barga e presso l’Istituto Magistrale di Barga e ITC “Magri “ di Barga. Molto impegnata negli Organi Collegiali della Scuola, per due mandati consecutivi sono stata eletta nel Consiglio Scolastico Provinciale di Lucca e ho fatto parte della Giunta, quale rappresentante del personale non docente. Confesso di chiudere questa pagina della mia vita lavorativa con una certa nostalgia, ma felice di aver dedicato alla scuola in questi anni il meglio di me stessa, e di aver operato sempre con entusiasmo, e soprattutto con amore. Ho cercato sempre di tener fede ai principi basilari, per me, quali l’onestà intellettuale, l’imparzialità e lo…