La pagina dei Lettori

- di Redazione

A Chicago, dalle famiglie fornacine, per i 100 anni della parrocchia di Fornaci

In occasione dei primi cento di fondazione della Parrocchia di Fornaci di Barga, avvenuta il 30 gennaio 1923 per volere del Cardinale Arcivescovo di Pisa Pietro Maffi con l’allora parroco Don Silvio Scali, nella seconda settimana di gennaio, dal 7 al 16, giusto in tempo per rientrare per le celebrazioni del patrono Sant’Antonio Abate, sono stato negli Usa per incontrare diverse famiglie di origine fornacina. Nell’occasione è stata organizzata una messa e una cena allo storico Mazzini Verdi Club in Franklin Park nello stato americano dell’Illinois a poche miglia da Chicago.  Tutti gli incontri,  la messa e la cena al club sono stati organizzati da Tessie Cheloni, dalle sorelle Lory e Cricket, da Maria Linda Pilati (sono partito dall’Italia proprio con Tessie, ospitato poi casa sua, della la sorella Lory e anche di Maria Linda Pilati), Silvia Bonaccorsi (presidente in America Giovanni Pascoli Benevolent Society (che sostiene la villa di riposo Pascoli di Barga) e dall’energico novantenne e Aldo Giuntini.…

- di Redazione

Strisce pedonali, alla Passerella di Bolognana mancano dal 2001

Buongiorno Giornale di Barga, Mi trovo spesso, quasi tutti i giorni, a  percorrere la passerella che unisce Bolognana a Fornaci. Qualche mese fa, ottobre se non ricordo male, la provincia ha provveduto al rifacimento della segnaletica orizzontale, ma anche questa volta si sono dimenticati delle strisce pedonali. Faccio presente che le strisce pedonali non vengono fatte dal 2001, anno in cui è stata  inaugurata la nuova passerella che è provvista di marciapiede pedonale. Tiziano Comparini    

- di Davide Contrucci

Gli articoli di Davide: il nuovo eco compattatore di Fornaci

FORNACI – È stato inaugurato ieri sul piazzale Del Frate a Fornaci di Barga, il primo eco-compattatore Coripet, grazie al quale i cittadini potranno conferire le bottiglie in plastica PET che contenevano liquidi alimentari e ricevere in cambio bonus e sconti da spendere nelle attività commerciali convenzionate. Per aderire all’iniziativa occorre fare tre semplici passi: scarica l’app “Coripet” o richiedi l’apposita card; inserisci le bottiglie vuote in plastica PET nell’eco-compattatore; una volta concluso questo passaggio, riceverai punti, sconti o altri vantaggi per ogni bottiglia inserita, da spendere negli esercizi commerciali convenzionati.

- 2 di Emanuele Renucci

Il mio ricordo del Giovannino di Val di Vaiana

“Sono il Giovannino di Val di Vaiana” Oggi 6 gennaio 2023 è trascorso un anno esatto da quando il Giovannino ci ha lasciato ed ancora forte è il suo ricordo. Il Giovannino di Val di Vaiana (come si presentava lui quando porgeva la sua forte mano) era un “personaggio’. A volte discusso o discutibile, ma comunque una persona con una forza fisica e mentale non comune. Ed è proprio questa sua forza che ogni tanto lo portava ad eccedere in certi comportamenti e prese di posizione che lo hanno sempre contraddistinto. Quanti ricordi, quante avventure…. lo che ho sempre abitato vicino a lui, comincio a ricordarlo quando, io bambino, ammiravo quest’uomo imponente che parlava dei mondiali di calcio di Messico ’70 con i miei fratelli. Parlavano di Pelé e della famosa partita con la Germania. Lui che aveva lavorato lì ed era rientrato dopo alcuni anni, e dove raccontava di aver conosciuto anche il grande calciatore tedesco Franz Beckenbauer che era intervenuto alla premiazione dopo una…

- 1 di Redazione

Quelle pietre rubate sotto il Ponte di Campia.

PONTE DI CAMPIA – La scorsa settimana, dopo molti anni, sono tornato a pescare sotto il ponte di campia; il ponte della ferrovia.  Qui, come tanti ragazzi, ho imparato a pescare e ho coltivatto questa passione per tantissimi anni.   Per noi barghigiani questo posto ha sempre rappresentato un luogo incantato, un luogo magico, dove ci davamo appuntamento nella calda stagione estiva per trascorrere interminabili giornate fino a notte fonda. Il gioco preferito di noi ragazzi era farci trascinare sulle pietre levigate dall’acqua del Serchio fino ad entrare in uno dei tre pozzi. Col tempo lo stesso è stato fatto dalle mie nipoti, dai figli dei miei amici, dalla maggior parte delle nuove generazioni del popolo barghigiano e da innumerevoli turisti che hanno sempre avuto a cuore questo posto unico.     All’inizio non ci ho fatto caso, ma poi mi sono accorto che dallo scivolo a sinistra del fiume, con le spalle  rivolte a valle, mancavano, come da foto, molte pietre che…

- di Redazione

Il Duomo di Barga usato per mangiare e far trasando. La denuncia di don Stefano Serafini e l’invito ai ragazzi: “Questo è un luogo di culto”

BARGA – Giovedì della settimana scorsa sono andato in duomo ed ho notato qualcosa di strano: un’ombrello abbandonato in terra, alcune panche smosse, la tovaglia di un altare arruffata… andando in sacrestia ho trovato la porta aperta del bagno con l’asciugamano gettato per terra e la vetrinetta del corridoio aperta. Mi sono accertato che non fossero stati arrecati danni agli altari e agli altri spazi liturgici del duomo ed ho constatato che la porta della sacrestia non era stata manomessa. Cercando di capire cosa poteva essere accaduto, visto che l’assessore Onesti era a vedere i lavori al museo, abbiamo deciso insieme di fare una segnalazione ai carabinieri. Questi si sono recati subito in duomo per il sopralluogo e successivamente abbiamo osservato le telecamere con le immagini registrate. Ci siamo resi conto che giovedì 23 novembre sul finire della mattinata, un gruppo di ragazzi in età scuole superiori, si è recato  in duomo con tanto di merenda consumata all’interno della chiesa;…

- di Redazione

Il letto del fiume Serchio va ripulito. Segnalazione di un cittadino al Consorzio di Bonifica

FORNACI – Graziano Salotti ci fa sapere di aver scritto al Consorzio di Bonifica Toscana Nord   “Vorrei segnalare con allegato di foto – scrive – lo stato del fiume Serchio in località Ponte di Bolognana tra il  comune Gallicano e quello di Barga Mi sembra che il tutto sia in stato di abbandono;  il letto del fiume trasformato in una foresta di alberi visibili anche da sopra il ponte stesso. Una situazione che può essere pericolosa in caso di piena e alluvioni può essere pericolosa, favorendo possibili allagamenti La mia speranza è che di questa segnalazione venga presa visione e si arrivi anche alla necessaria ripulitura.”

- di Redazione

Biglietti non obliterati sui bus di Autolinee Toscane e regole da seguire. Intervengono i genitori

BARGA – Una  lamentela per il servizio di Autolinee Toscane rivolte agli studenti. Viene un gruppo di genitori di studenti barghigiani che tra le varie problematiche denunciano il fatto che il mezzo che sale a Filecchio alle 6,30 spesso non viene utilizzato dagli studenti perché non riesce quasi mai a tornare in tempo per far prendere ai viaggiatori la coincidenza per Lucca. Con i genitori che si devono quindi accollare il viaggio. C’è poi un altro problema da risolvere secondo i genitori. Il 23 novembre, in una delle corse che sale a Barga, alla fermata di Loppia sono saliti  6 controllori che hanno iniziato a multare coloro che erano sprovvisti del titolo di viaggio e chi aveva il biglietto non obliterato. Il problema, dicono i genitori, è che spesso, dovendo prendere più pullman per arrivare a destinazione, può accadere che sul mezzo non sia presente la macchinetta obliteratrice o non funzioni o che la calca per salire su un altro…

- di Redazione

In ricordo dell’arcivescovo Conti, una santa messa il 23 novembre a Barga

In questi giorni abbiamo appreso la notizia della scomparsa di S.E. Mons. Mario Conti, Arcivescovo emerito di Glasgow   e carissima persona che in tante occasioni ha manifestato il suo legame alla comunità barghigiana attraverso contatti familiari, civili e religiosi.   Il funerale si terrà a Glasgow, il 18 novembre nella cattedrale di Sant’Andrea. Il nostro l’Arcivescovo, S.E. Mons. Giovanni Paolo Benotto, celebrerà la Santa Messa in suo suffragio, insieme a noi sacerdoti di Barga, il 23 novembre, alle ore 17, nella Chiesa di San Rocco, offrendo così la possibilità ai barghigiani di unirsi in preghiera nel suo ricordo.   Il Proposto Mons. Stefano Serafini

- di Redazione

Auguri al Diacono Marco Messina

LUCCA – Sabato sera   sono andato a vedere il mio amico Marco Messina che ha ricevuto l’ordinazione per diventare diacono a Lucca; e stato molto bello ed io mi sono anche messo a piangere perché mi sono commosso nel vedere lui vestito da diacono :non me lo aspettavo. L’avevo conosciuto a Lourdes ed è diventato un mio amico. Volevo fargli  gli auguri di buon servizio per la chiesa   di Lucca  da parte mia e spero di tutta la redazione del Giornale di Barga.   Davide Contrucci  

- di Redazione

Atto vandalico al ponte di via Bardani

Buongiorno Luca, facendo una passeggiata, giunti al ponte di via Bardani che collega Loppia a Filecchio, abbiano notato che sono state rimosse le transenne  poste dal comune per evitare la traversata ad i mezzi. Crediamo sia un atto vandalico, in quanto le transenne sono state abbandonate lungo la riva del torrente. Bisogna fare attenzione, perché le buche sono state ricoperte per la maggior parte con foglie e niente più. Catia Corrieri  

- di Redazione

Le mie scuse all’AS Barga ed al Comune di Barga

Egregio Giornale di Barga, chiedo gentilmente di pubblicare questa mia lettera di scuse nei confronti dell’Amministrazione Comunale e dell’AS Barga tutta. Scuse relative alle mie dichiarazioni in merito al mancato ritiro del Monterosi Tuscia a Barga. Sulle cause del mancato ritiro io ho solo riportato quanto mi era stato riferito dai referenti nella società nel comunicarmi che non sarebbero venuti,  ovvero che il campo di calcio  del “Moscardini” era troppo secco in quei giorni per effettuare l’allenamento. Non era certo mia intenzione mettere in cattiva luce l’immagine della società del Barga che gestisce il campo e tantomeno l’immagine del comune di Barga, ma questo era quanto mi avevano riferito e che io, forse sbagliando, ho riportato, anche in un momento di delusione per il lavoro andato perso. Avrei dovuto informarmi meglio e per questo chiedo ancora una volta scusa alla società del Barga ed alla sindaca Caterina Campani. Nicola Autiero Hotel e Ristorante La Pergola