Politica ed amministrazione

- di Redazione

Coldiretti Toscana: predatori, 5000 attacchi in cinque anni nella regione. Serve una svolta

TOSCANA – Lupi e ibridi colpiscono 500 volte all’anno greggi e mandrie. 5 mila volte in cinque anni tra denunciati e non denunciati secondo Coldiretti Toscana. L’ultimo episodio di Santa Luce, a Pisa, dove un branco di predatori ha azzannate e ammazzato un vitello da oltre cento chilogrammi riporta prepotente al centro del dibattito la necessità di una “vera svolta” per ripristinare un equilibrio sostenibile tra uomo ed animale. Lupi, ma sempre più spesso ibridi e canidi, entrano dentro greggi e mandrie, più di una volta al giorno. Ma secondo Coldiretti Toscana gli attacchi sarebbero almeno il doppio rispetto a quelli denunciati e risarciti dalla Regione Toscana: “le aziende denunciano di fronte all’uccisione di un capo ma non gli attacchi senza predazione, a volte ripetuti, che spesso hanno conseguenze ancora più pesanti per le aziende come la riduzione della produzione di latte e gli aborti dovuti allo shock – spiega Fabrizio Filippi, Presidente Coldiretti Toscana – La prossima settimana vedremo la…

- di Redazione

Andreuccetti (PD): “Noi al fianco dei sindaci: no alla sospensione del servizio specialistico di guardia notturna per la cardiologia”

GARFAGNANA – “Come Partito Democratico Territoriale siamo al fianco dei sindaci della Valle del Serchio in merito ai servizi di cui necessita l’ospedale di Castelnuovo, dei quali, in questi giorni, si sta ampliamento dibattendo. In particolare, per quanto riguarda la cardiologia, siamo contrari all’eventualità della sospensione del servizio specialistico di guardia notturna.” . Ad affermarlo in una nota è Patrizio Andreuccetti, Segretario Territoriale del Partito Democratico. “Tale privazione toglierebbe al territorio un presidio fondamentale per la salute dei cittadini, facendo venir meno il supporto necessario presso il Pronto Soccorso della Valle e quello presso i reparti che si occupano di pazienti critici. Chiediamo, pertanto, all’azienda sanitaria di scongiurare questa eventualità ed in generale crediamo che sia indispensabile un potenziamento della sanità territoriale e dei nostri presidi ospedalieri, di Castelnuovo e Barga, i quali svolgono un ruolo centrale nell’essere dei punti di riferimento per territori periferici e svantaggiati. Investire sul mantenimento sui presidi territoriali, mantenendone, anzi, rafforzandone le funzioni, va nella…

- 1 di Redazione

Il consigliere Cella: a gennaio ho rimesso le mie deleghe nelle mani del sindaco. “Vi spiego perché”

Nei mesi scorsi c’è stata una decisione importante per quanto riguarda la vita all’interno della giunta municipale di Barga e della maggioranza. Il consigliere Giacomo Cella, che ricopriva varie deleghe tra cui quella dello sport, ha rimesso i propri mandati nelle mani del sindaco Caterina Campani. Oggi lo stesso Cella ha scritto questa lettera per spiegare le sue ragioni. Eccola. Nonostante sia passato quasi un anno tra accese e franche discussioni interne su come comunicare, condividere e partecipare ai progetti e alle decisioni, su quale sia il metodo di lavoro e la distribuzione dei ruoli più efficace all’interno del gruppo e più nello specifico su come risolvere le difficoltà nel gestire una delega importante come lo sport da fuori giunta, ho continuato in questo tempo comunque a svolgere il mio ruolo di Consigliere delegato. A questo punto però, dopo aver correttamente e pazientemente aspettato decisioni o comunicazioni in merito, preso atto dell’esistenza di legittime divergenze sul come amministrare efficacemente e…

- di Redazione

Montemagni (Lega): “Ospedale di Barga: automedica sguarnita di personale. Necessario chiarire ufficialmente i termini della questione.”

BARGA – “Ancora una volta, dopo le problematiche rilevate all’ospedale di Castelnuovo, dobbiamo, purtroppo, occuparci di altre carenze a livello sanitario in Garfagnana – afferma Elisa Montemagni, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega – che se confermate sarebbero davvero inaccettabili.” “In questo caso specifico – prosegue il Consigliere – apprendiamo che l’automedica facente capo all’ospedale di Barga, da qualche giorno sarebbe priva dell’indispensabile supporto a bordo di un medico e che anche l’infermiera sarebbe quantomeno a mezzo servizio.” “Tra l’altro – precisa l’esponente leghista – pare che tale problematica potrebbe durare a lungo e ciò alimenterebbe le ipotesi di un definitivo depotenziamento del fondamentale servizio di Primo Soccorso presso la struttura barghigiana.” “Occorre, viceversa-sottolinea la rappresentante della Lega-non sminuire ed anzi valorizzare l’importanza di questi nosocomi periferici, strategicamente fondamentali nell’era del Covid e fare in modo che il cittadino, ovunque risieda, possa godere di una funzionale e continua assistenza sanitaria.” Per fare, quindi, piena chiarezza su tale recente criticità-conclude Elisa Montemagni-redigeremo…

- di Redazione

A proposito della situazione sanitaria in Valle del Serchio

GARFAGNANA – Dal Gruppo Consiliare  “Alternativa e Costituzione per Fosciandora” ed in particolare dai consiglieri Simone Castelli – Lucia Marcucci – Marco Bonini, riceviamo e pubblichiamo In questi giorni il tema della sanità nella Valle è tornato purtroppo al centro dell’attenzione. Si apprende infatti che altri servizi sanitari fondamentali stanno per venire meno. Da anni i nostri ospedali, nell’ottica di una gestione aziendalistica della sanità pubblica, subiscono continui ridimensionamenti. A questo punto non è più possibile tollerare che questo avvenga anche con i reparti chiave come la cardiologia o il primo soccorso. Il gruppo consiliare “Alternativa e Costituzione per Fosciandora” ritiene la sanità pubblica un servizio inderogabile ed irrinunciabile per ogni cittadino italiano, sia che abiti in contesti urbanizzati, più facili da gestire, che in contesti montani molto più scomodi. Con queste poche righe chiediamo a tutti, dalle istituzioni fino ai diretti interessati dell’azienda sanitaria di sforzarsi per trovare una soluzione al problema che sta per coinvolgere tutti noi. Purtroppo il…

- di Redazione

Unione Comuni Garfagnana: avvio del procedimento di raccolta proposte relative a contributi e manifestazioni di interesse  ai fini della predisposizione del Piano Operativo Intercomunale.  

GARFAGNANA –  L’Unione Comuni Garfagnana, così come già provveduto tramite i mezzi istituzionali, porta a conoscenza che, a seguito dell’approvazione del Piano Strutturale Intercomunale (PSI) da parte dei 14 Comuni che la costituiscono –  Camporgiano, Careggine, Castelnuovo di Garfagnana,  Castiglione di Garfagnana, Fabbriche di Vergemoli, Fosciandora,  Gallicano, Minucciano, Molazzana, Piazza al Serchio,  Pieve Fosciana, San Romano in Garfagnana, Sillano Giuncugnano,  Villa Collemandina – ha disposto di intraprendere il percorso per la redazione del Piano Operativo Intercomunale. Il Piano Operativo Intercomunale (POI) sarà redatto in conformità con il Piano di Indirizzo Territoriale Regionale avente valenza di Piano paesaggistico. L’Unione Comuni Garfagnana ha avviato il procedimento di formazione di tale piano, con deliberazione del Consiglio n° 14/’20, del quale fa parte specifico documento che indica i seguenti obiettivi: adeguare e integrare il sistema della mobilità; qualificare le attività e gli insediamenti produttivi e commerciali; promuovere il turismo; recuperare il patrimonio edilizio e riqualificare e rinnovare gli insediamenti esistenti; valorizzare i centri minori e…

- 1 di Redazione

A proposito di automedica e punto di pronto soccorso. La risposta del Comune

In merito al comunicato del Gruppo Consiliare Progetto Comune sul punto di primo soccorso a Barga cl’Amministrazione comunale risponde cosi.   “Come Amministrazione siamo stati informati dal Responsabile della Centrale del 118 che nel mese di Maggio, a seguito di difficoltà organizzative dei medici per l’emergenza, l’Azienda Sanitaria aveva necessità di spostare per 8 turni in orario notturno l’infermiere specializzato sul punto di emergenza di Fornaci di Barga.  Da un confronto con l’Amministrazione l’Azienda è riuscita a ridurre lo spostamento da 8 turni notturni a 4 per il mese di Maggio. Mercoledì prossimo la Sindaca ha già previsto un incontro con il dott. Nicolini per approfondire la tematica visto che la stessa cosa potrebbe essere necessaria anche nei mesi estivi, ma non c’è nessuna volontà da parte dell’Azienda Sanitaria di smantellare il Punto di Primo Soccorso a Barga. Ovviamente in ogni caso è sempre garantita la sicurezza del Sistema di Emergenza sul nostro territorio. Capiamo che l’opposizione debba fare il…

- di Redazione

Progetto comune denuncia. Niente medico sull’automedica, ma tutti stanno zitti

BARGA – “Progetto Comune”, tramite il capogruppo Francesco Feniello, interviene sull’ospedale San Francesco ed in particolare punta i riflettori sull’automedica   “Proprio in questi giorni – dice Feniello  – abbiamo appreso che, da oggi (1 maggio), non sarà più presente il medico sull’automedica a Barga e che l’infermiera verrà spostata alla Misericordia di Fornaci di Barga”. “Una misura provvisoria o propedeutica per sopprimere definitivamente il PPS a Barga? – incalza il consigliere – Ecco, tutto a posto proprio non è. Ancora una volta depotenziano i servizi presso il nostro ospedale, presso l’ospedale di Castelnuovo e sul territorio. Nessuno informa i cittadini – neppure gli amministratori – di questa situazione incresciosa e vergognosa”. Il gruppo consiliare fa presente che già negli anni precedenti, era intervenuto sull’argomento chiedendo la convocazione di un apposito consiglio straordinario. “Nella circostanza – spiega Feniello – venne approvato un ordine del giorno all’unanimità per evitare lo spostamento dell’automedica e del punto PET come previsto dal documento programmatico 2018-2019 redatto dall’Azienda…

- di Redazione

Un commissario a Gallicano

GALLICANO – “Giovedì 29 aprile il consiglio comunale ha approvato il bilancio 2020. Il rendiconto, scritto in maniera eccezionale e professionale dall’ufficio ragioneria, ha mostrato tutto il suo carattere freddo, algido, piatto e privo di passione politica. Un bilancio da commissario prefettizio. Cosìil gruppo consiliare di opposizione Uniti per Gallicano che attacca: “L’assenza della politica e di una visione futura del paese è talmente evidente da essere disarmante! Un bilancio che fa della manutenzione ordinaria il proprio motivo amministrativo. La mancanza di scelte (lavoro, ambiente, infrastrutture, cultura, artigianato, piccola industria ecc..) costringerà il nostro paese ad un ritardo che verrà pagato dalle prossime generazioni.” Così Uniti per Gallicano chiede a questa amministrazione comunale, che tanti consensi ha avuto, di iniziare, nei prossimi anni, a fare scelte, a cimentarsi con la Politica vera e a guardare verso il futuro con una visione moderna e progressista.”

- di Redazione

Via libera al bando per i contributi alle famiglie per l’acquisto di libri e materiale didattico

PROVINCIA DI LUCCA – C’è tempo fino al prossimo 4 Giugno per chiedere i contributi, messi a disposizione dalla Provincia grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, destinati alle famiglie con basso reddito per l’acquisto di materiale scolastico. Per supportare le necessità di questi nuclei familiari e garantire comunque il diritto allo studio dei ragazzi in età scolare, i due enti hanno suddiviso il contributo in due parti. La prima, di 30mila euro, sarà destinata alle scuole superiori di primo e secondo grado per il progetto Banca del Libro che prevede il comodato gratuito dei testi scolastici anche per accrescere il numero dei fruitori ed incrementare così i libri destinati a ciascuno degli studenti beneficiari. La seconda (70mila euro), ossia quella relativa al bando pubblico, sarà a sostegno delle famiglie con reddito Isee compreso tra € 15.748,79 e € 25.000,00, per sostenere le spese di acquisto di libri e materiale didattico vario degli alunni iscritti ad una scuola secondaria di primo…

- 1 di Redazione

La Uilm nord Toscana: “Kme torna ad assumere dopo 13 anni: in arrivo 6 giovani operai in azienda”

FORNACI – Come rende noto Giacomo Saisi, Segretario Uilm area nord Toscana, Kme torna ad assumere dopo 13 anni: in arrivo 6 giovani operai in azienda “In occasione della festa dei lavoratori, il Primo Maggio, dalla Kme Italy arrivano ottime notizie. L’azienda torna ad assumere nuova forza lavoro:  nei prossimi giorni entreranno i primi 3 giovani operai di 6 che sono stati assunti e che saranno inseriti nei reparti di produzione,  a ricoprire ruoli attualmente non presenti in azienda. Per ora sono solo sei assunzioni ma l’auspicio  è che sia solo l’inizio di un necessario  ricambio generazionale”. Lo sostiene appunto la Uilm area nord Toscana con il suo segretario Giacomo Saisi, che oggi vede prospettive positive per lo stabilimento, dopo anni di crisi e di stallo. “Abbiamo sempre sostenuto che un’azienda che non investe e non assume sia destinata alla chiusura- Finalmente dopo 13 anni si rivedono facce nuove tra gli operai, le ultime assunzioni sono datate 2008. Arrivano dopo anni di…

- di Redazione

Piano di ampliamento da 50 milioni per le Industrie Cartarie Tronchetti di Piano di Coreglia

L’azienda ha ufficialmente protocollato al Comune di Coreglia Antelminelli, la documentazione relativa al piano di sviluppo da circa 50 milioni di euro, che prevede la realizzazione di un ampliamento del sito industriale. L’amministrazione Remaschi avviera’ un processo partecipativo con la cittadinanza. Il progetto dovrà ora seguire il procedimento amministrativo e tecnico e passerà al vaglio degli uffici e degli enti competenti, chiamati a esprimersi, in prima battuta, sugli aspetti urbanistici, paesaggistici e ambientali.Contestualmente, l’amministrazione Remaschi vuole avviare un processo di partecipazione con la cittadinanza per informare la popolazione, e in particolare i residenti di Ghivizzano e Piano di Coreglia, rispetto al piano di ampliamento. “Abbiamo deciso – spiega il sindaco Marco Remaschi – di organizzare per la fine di maggio un momento di informazione e coinvolgimento della popolazione: quello presentato da Industrie Cartarie Tronchetti è un piano di ampliamento molto sostanzioso e complesso, che merita di essere raccontato e spiegato, anche per quello che potrà rappresentare per nostra comunità. Per questo…