Cultura

- di Pier Giuliano Cecchi

Storia del Teatro Differenti. 1795: la storia del nuovo Teatro. (nona parte)

Abbiamo visto in precedenza che tra gli anni 1793 e il 1795 si lavorerà al nuovo Teatro di Barga degli Accademici Differenti. Un’associazione che ha un buon profilo culturale i cui membri sono sempre venti persone, simile all’anno1688, tempo in cui si fondarono. Dopo più di cento anni, ora che siamo alle soglie dell’Ottocento, ovviamente i soci sono i discendenti diretti o acquisiti delle famiglie originarie, comunque ben radicati nella società barghigiana. L’inizio del cantiere teatrale, sotto la direzione dell’ingegnere Michele Lippi di Lucca, detto anche capomastro, si ebbe il 16 luglio 1793. Nell’ottobre di quell’anno occorsero quattro travi, certamente per formare il tetto, portati a Barga da Nave di Lucca e il costo fu di Lire 305.  A Michele Lippi, per ogni giorno di lavoro, gli furono accordati dall’Accademia 10 Paoli e si nota che alle sue maestranze per compiere l’opera occorse circa un anno. Quando fu realizzata la muratura del Teatro ecco che, il 4 luglio del successivo…

- di Redazione

Una bella giornata nel nome di Umberto Vittorini

BARGA – Sabato 18 marzo per il territorio di Barga è stata una bella giornata all’insegna dell’arte e della cultura, in particolare nel nome del pittore Umberto Vittorini (Barga 1890 – Milano 1979). La giornata è stata il risultato di tanto impegno profuso negli anni dal nostro Cristian Tognarelli, forse il più grande conoscitore e collezionista del pittore, che ha sempre operato per lo studio e la divulgazione della sua opera. Le danze si sono aperte al mattino in località Sichi, nel cuore della Valle della Corsonna, presso la casa della famiglia Marchi Gonnella, che il 22 giugno del 1890 vide i natali del pittore. Qui è stata scoperta una targa commemorativa, realizzata su iniziativa della Fondazione Ricci con il patrocinio del Comune di Barga e dell’Istituto Storico Lucchese sez. di Barga e con la compartecipazione della ditta Dini Marmi. A seguire, è stato deposto un mazzo di fiori sulla tomba di Vittorini nel cimitero di Sommocolonia, con la memoria…

- di Redazione

Nel cinquecentenario della pala di San Giuseppe, in Duomo

Domenica 19 marzo alle ore 15 presso il Duomo di Barga sarà celebrato il cinquecentenario della pala raffigurante San Giuseppe coi Santi Rocco e Arsenio collocata sull’altare della cappella sinistra della Collegiata di San Cristoforo. Sulla scia delle celebrazioni per il cinquecentenario del doppio dell’Immacolata – tradizionale evento con protagoniste le antiche campane del Duomo di Barga – svoltesi lo scorso  7 dicembre, Leonardo Umberto Conti Marchetti terrà una conferenza sul cinquecentenario dipinto che fu eseguito da un anonimo artista facente parte della cerchia del pittore lucchese Michelangelo di Pietro Membrini. Ampio spazio della presentazione sarà dedicato a questioni iconografiche legate alla figura di San Giuseppe, celebrato nel calendario liturgico proprio il 19 marzo nonché il giorno della Festa del Papà. La conferenza cade esattamente due settimane dopo la presentazione degli atti del convegno “Dalla Città alla Valle”, per la quale la tavola in questione fu utilizzata come immagine manifesto. Questa celebrazione è stata fortemente voluta dalla Propositura di San…

- di Redazione

La paura, il Lupo e altre storie, da Fedro, a Dante, ai fratelli Grimm ed oltre

PIOAZZA AL SERCHIO – Nella Sala della Narrazione una serata dedicata alle storie, alla paura e all’animale che ne è l’emblema più diffuso, cioè il lupo, è quanto propone il prossimo appuntamento della rassegna dei Giovedì al Museo, in calendario il 23 marzo alle ore 21: La paura, il Lupo e altre storie – da Fedro, a Dante, ai fratelli Grimm ed oltre, a cura di Michele Neri. È possibile assistere all’incontro, organizzato dal Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico, sia in presenza, presso la sede del Museo, che online, prenotandosi al link: https://bit.ly/marzomuseo2023. Le letture e le narrazioni di Michele Neri ripercorrono alcuni incontri più o meno paurosi, centrali nelle fiabe e nelle storie dell’immaginario folklorico di tutti i tempi: “Si raccontava che San Francesco giunto a Gubbio, incontrò, cammin facendo, contadini giovani ed anziani, donne e bambini terrorizzati dalla presenza di un lupo che si aggirava in quei luoghi sia il giorno che la notte. Ma Francesco non era l’unico…

- di Redazione

Una targa in ricordo di Umberto Vittorini, presso la sua casa natale nella montagna barghigiana

BARGA – La Fondazione Ricci, con il Comune di Barga e l’Istituto Storico Lucchese Sezione di Barga, sabato 18 marzo alle ore 10.30, procederanno alla scopertura di una targa-ricordo della nascita del pittore Umberto Vittorini presso la casa natale che si trova in località “Ai Sichi”, a Montebono (Barga). Saranno presenti i familiari dell’artista. La targa è stata realizzata dalla ditta “Dini Marmi” di Ghivizzano. La Fondazione Ricci, anche con questa iniziativa, prosegue con passione e impegno, in sinergia con le tutte le realtà culturali della Valle del Serchio, la sua missione di valorizzazione culturale del pittore Vittorini, già intrapresa nel 2016 con la importante esposizione retrospettiva “Umberto Vittorini nelle collezioni private”. A proposito del grande artista barghigiano, nel pomeriggio del sabato 18 marzo, alle ore 15,30, realizzata da Cristian Tognarelli presso la propria abitazione in Barga Via dell’Acquedotto  verrà inaugurata la mostra permanente delle opere di Umberto Vittorini. Una giornata dunque interamente dedicata ad uno degli artisti più significativi…

- di Pier Giuliano Cecchi

La Gioconda e il segreto di Leonardo. Intervista all’autore del libro Pietropaolo Pighini

Pietropaolo Pighini è certamente un personaggio conosciuto in tutta la Valle del Serchio. È un ingegnere civile libero professionista e insegnante. Ha molte passioni fra cui la poesia, la storia locale, il canto. Ho pubblicato quattro libri con un quinto in preparazione. Ha molti interessi, appunto, come il canto che esercita con “Le Voci del Serchio”, ama la storia, che scrive e vi entra emotivamente partecipando a compagnie storiche di figuranti, rappresentando nobili e vicari garfagnini che hanno segnato le vicende della Terra. A noi del Giornale di Barga se Pighini è noto per tante di queste cose, lo è soprattutto per quel suo libro che gli vediamo tra le mani: La Gioconda e il segreto di Leonardo, edito da circa quattro anni, nel 2019 ma che merita certamente ancora attenzione. Infatti, è un testo molto interessante che nel sottotitolo si spiega nel suo intendimento, che poi è ciò che ha dato il la a questa nostra intervista: Il Genio…

- di Redazione

La stagione di prosa al “Differenti” si chiude con Giuseppe Battiston in scena venerdì 17 marzo

BARGA – Ultima data per la stagione teatrale di prosa del Teatro dei Differenti di Barga, promossa da Comune di Barga e Fondazione Toscana Spettacolo Onlus, che si chiuderà venerdì 17 marzo con un doppio appuntamento. Alle ore 21 sarà in scena un grande attore noto al pubblico per le sue partecipazioni in film di successo e spettacoli teatrali; arriverà a Barga Giuseppe Battiston con un testo di alto livello artistico. Si tratta de La valigia di Sergei Dovlatov, interprete appunto una delle star del cinema italiano, Giuseppe Battiston, per la regia di Paola Rota. Una storia dissacrante, ironica, di amore e odio verso un paese che si lascia. Una carrellata di personaggi che riemergono dalla memoria; uomini e donne raccontati con il filtro della distanza, della distorsione e della comicità. La valigia, così personale e unica, di Dovlatov diventa metafora della diasporica condizione umana, di un sentirsi emigranti dello spazio e del tempo. Attraverso gli oggetti e i ricordi che…

- di Redazione

Il museo multimediale di Barga entra nella rete FORTMED

BARGA – Il Murf, il museo multimediale rocche e fortificazioni della Valle del Serchio di Barga, entra nella rete FORTMED 2023, il convegno internazionale delle fortificazioni del Mediterraneo che si terrà a Pisa, il 23, 24 e 25 marzo. “Per noi – commenta Lucia Morelli, responsabile del Murf – è un traguardo molto importante: il Murf entra di diritto nel dibattito internazionale sulle fortificazioni, diventa un interlocutore, una voce. Al Murf viene quindi riconosciuto il livello qualitativo dei contenuti e, ne siamo sicuri, nasceranno sicuramente opportunità interessanti di scoperta e valorizzazione. Ci stiamo preparando per accogliere molti visitatori con l’inizio della primavera, mentre ogni settimana siamo alle prese con tante visite guidate organizzate per le scuole”. “Siamo orgogliosi di questo traguardo – aggiunge la sindaca Caterina Campani – perché contribuisce a rendere Barga un centro culturale, un motore attivo e propulsivo. Il Murf con il suo patrimonio di conoscenze, storie e vissuti, rappresenta l’occasione per promuovere il nostro territorio e far…

- di Redazione

La scrittrice Clèmentine Pacmogda presenta il suo libro “Basnewende” al Casinò di Bagni di Lucca

BAGNI DI LUCCA – Sarà un evento speciale, che toccherà il cuore di tutti. Venerdì 17 marzo, alle 17, la scrittrice Talatou Clèmentine Pacmogda sarà ospite della onlus Partecipazione&Sviluppo per presentare, al casinò municipale di Ponte a Serraglio, il suo libro “Basnewende”: una storia vera, drammatica ma piena di speranza. Nata in Costa D’Avorio, da genitori burkinabè emigrati, Clèmentine è cresciuta in Burkina Faso dove, tra mille difficoltà e stenti, è riuscita a conseguire gli studi universitari – fino a laurearsi brillantemente nel 2008 – e a vincere una borsa di studio per la Normale di Pisa. Autrice di due libri sulla sua vita, oggi è una cittadina italiana che vive a Borgo Val di Taro – con il marito Dario e la figlia Eufrasia – e lavora nella provincia di Parma. “Invitare Clèmentine – esordisce il presidente dell’Associazione Alessandro Ghionzoli – non è solo rendere omaggio ad una donna che si è sempre impegnata a favore della “sua “Africa…

- di Redazione

“Profumo di donna”, mostra collettiva a palazzo Pancrazi

Nell’ambito delle iniziative promosse a Barga dalla Commissione Pari Opportunità con la collaborazione di Unitre Barga, in occasione della “Giornata Internazionale dei diritti della donna” , è stata inaugurata in questi giorni nell’atrio di Palazzo Pancrazi, la sede del comune di Barga, una interessante mostra dal titolo “Profumo di donna”. La donna, le sue aspirazioni, la sua bellezza, la sua affermazione, la sua presenza, la sua entità sono alla base dei ritratti realizzati per l’occasione dagli artisti che gravitano attorno all’attiva Scuola di pittura barghigiana Arcadia, diretta da Riccardo Bertoni. In mostra una bella esposizione di quadri realizzati dai docenti, come Riccardo Bertoni ed Emanuele Biagioni e dagli studenti della scuola e dedicati appunto a tutto tondo alla figura femminile, Tra le opere presenti quelle di Nadia Agostini, Anna Ori, Laura Lucchesi, Norah Cotogno, Mariano Moriconi, Luana Ori, Manuela Giannasi, L’esposizione sarà visitabile fino a tutto il mese di marzo.

- di Redazione

Profumo di donna

BARGA – Nell’ambito delle iniziative promosse a Barga dalla Commissione Pari Opportunità con la collaborazione di Unitre Barga, in occasione della “Giornata Internazionale dei diritti della donna” , è stata inaugurata in questi giorni nell’atrio di Palazzo Pancrazi, la sede del comune di Barga, una interessante mostra dal titolo “Profumo di donna”. La donna, le sue aspirazioni, la sua bellezza, la sua affermazione, la sua presenza, la sua entità sono alla base dei ritratti realizzati per l’occasione dagli artisti che gravitano attorno all’attiva Scuola di pittura barghigiana Arcadia, diretta da Riccardo Bertoni. In mostra una bella esposizione di quadri realizzati dai docenti, come Riccardo Bertoni ed Emanuele Biagioni e dagli studenti della scuola e dedicati appunto a tutto tondo alla figura femminile, Tra le opere presenti quelle di Nadia Agostini, Anna Ori, Laura Lucchesi, Norah Cotogno, Mariano Moriconi, Luana Ori, Manuela Giannasi, L’esposizione sarà visitabile fino a tutto il mese di marzo.  

- di Redazione

Tobino e la sua comunità. Lunedì una conferenza all’Unitre Barga

BARGA – Continuano le conferenze organizzate da Unitre Barga. Lunedì 13 marzo, alle ore 17, presso la Sala Colombo a Barga, con “Tobino e la sua comunità”. Interverrà la Presidente della Fondazione, Prof.ssa Isabella Tobino, nipote del Maestro, che narrerà la straordinaria umanità della vita dell’uomo, del poeta, scrittore e psichiatra Mario Tobino, attraverso i ricordi personali e la visione di foto d’epoca e recenti, per far conoscere la sua persona e l’ex-Ospedale Psichiatrico dove è vissuto 40 anni della sua vita, vicino ai suoi pazienti. Tobino sentì profondamente la missione di rendere il manicomio uno spazio umano e civile, capace di accogliere chi è stato colpito dalla malattia. Il luogo oggi è aperto a visite guidate e a convegni di studio di carattere psichiatrico e letterario e a primavera Unitre Barga organizzerà, in accordo con la Presidente, una visita guidata sul posto. La Fondazione Tobino, nata nel 2006, ha lo scopo di conservare, valorizzare, ma soprattutto mettere a frutto…