Cultura

- di Redazione

A 78 anni dalla morte dell’eroe di guerra Dennis Donnini

SCOZIA – Come informa sulla sua pagina FB  lo scrittore Robert Rossi, dalla Scozia: “Domani 18 gennaio ricorre il 76° anniversario della morte di Dennis Donnini, il giovane 19 enne di Easington insignito della  Victoria Cross postuma. Il suo coraggio ed il suo altruismo,  durante la seconda guerra mondiale hanno salvato molte altre giovani vite”. Dennis, la cui famiglia ha origini della Valle del Serchio, ha ispirato il primo romanzo della trilogia di Roberto Rossi Blood Heart: Italian Blood British Heart. I collegamenti di questo eroe di guerra britannico con la Valle del Serchio sono molti. La sorella maggiore di Dennis, Veronica sposò Celestino Passerotti di Sommocolonia. Suo padre Alfredo nacque a Castelnuovo Garfagnana così come i nonni Luigi Donnini e Marianna Belli.   Dennis Donnini morì il 18 gennaio del 1945. Era nato il 17 novembre 1925 a Easington Colliery da Alfred Donnini, di origine italiana, e dalla moglie Catherine Brown) . Prima di arruolarsi, Donnini aveva due fratelli…

- di Redazione

Giovedì al Museo: Dialetti emiliani e dialetti toscani

PIAZZA AL SERCHIO – Doppio appuntamento online con il dialetto per i Giovedì al Museo, organizzati dal Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico di Piazza al Serchio: il 21 e il 28 gennaio alle ore 21 Daniele Vitali parlerà, in diretta da Bruxelles, dei rapporti fra lingue e dialetti neolatini, con un’attenzione particolare per la Toscana occidentale e l’Emilia-Romagna montana. Per assistere all’evento compilare il modulo al link: bit.ly/gennaiomuseo per ricevere l’indirizzo necessario al collegamento. Nel primo incontro di Dialetti emiliani e dialetti toscani – introduzione si tratterà delle lingue e dei dialetti parlati in Italia, anche con l’aiuto di diverse cartine, per passare poi ai dialetti dell’Emilia-Romagna e della Toscana, vedendo come sono ripartiti e che rapporti hanno tra loro e con l’italiano. Si vedrà perché anche il toscano centrale con la h è un oggetto legittimo della dialettologia e in cosa si differenziano da quel modello il lucchese e i dialetti garfagnini. Si presenteranno inoltre brevemente alcune questioni da trattare…

- di Redazione

Premio La Tradizione del presepe 2020, tutti i partecipanti

(notizia in aggiornamento) BARGA – Come promesso pubblichiamo, mano a mano che ci arrivano le segnalazioni,  i presepi che intendono  prendere parte al premio  “La tradizione del presepe” 2020, promosso da questo giornale insieme al Comune di Barga, ma anche alla Pro Loco e con il supporto di Erina Rossi. Le segnalazioni, riguardanti presepi presenti su tutto il territorio del comune di Barga, si riceveranno solo via mail o whatsapp (redazione@giornaledibarga.it o 3346597247)  e dovranno pervenire corredate da almeno una foto, con le indicazioni di chi ha realizzato il presepe. Si prega di specificare se gli autori del presepe sono dei bambini e nel caso indicare anche la loro età. Il tutto sarà di volta involta pubblicato in questa pagina speciale che aggiorneremo ad ogni nuovo invio e che sarà pubblicata anche sui social. SI PREGA SPECIFICARE ANCHE L’INDIRIZZO A CUI EVENTUALMENTE MANDARE L’INVITO DEL PREMIO. Rimane, tra le regole, il fatto che il presepe proposto dovrà essere realizzato in luoghi pubblici…

- di Redazione

Il Covid non ferma la festa del Regalo che va avanti dal 1631

Da quasi 400 anni la prima domenica dell’anno Castiglione Garfagnana ricorda la scampata pestilenza con la Festa del Regalo rinnovando il voto fatto alla Madonna del Rosario per aver salvato la comunità di Castiglione. Quest’anno la manifestazione si è svolta solo all’interno della chiesa di San Michele, nel rispetto delle disposizioni anti-contagio. Come tradizione, a consegnare i doni è sempre una bambino del luogo, che per l’occasione diventa anche simbolicamente, per un giorno, Sindaco di Castiglione. A rappresentare la comunità in questo rito, che viene rinnovato da ben 390 anni è stato stavolta Leonardo Bertoli. Davanti alle Autorità locali e a coloro che hanno potuto partecipare alla Santa messa, Leonardo accompagnato dal fratellino Ludovico, a nome di tutta la Comunità di Castiglione ha consegnato nelle mani di Don Giovanni Grassi i doni, con la speranza auspicata da tutti, che il prossimo hanno il rito possa ritornare nei modi di sempre. Alla cerimonia hanno partecipato anche alcuni componenti dei Lions Club…

- di Redazione

La questione ebraica in provincia di Lucca e il campo di concentramento di Bagni di Lucca

BAGNI DI LUCCA – In occasione della prossima commemorazione del 27 gennaio legata alla memoria dell’Olocausto, l’editore lucchese Tralerighe pubblica il saggio “La questione ebraica in provincia di Lucca e il campo di concentramento di Bagni di Lucca” di Virginio Monti. Un lungo lavoro di ricerca in archivio ha permesso all’autore di ricostruire le tragiche vicende legate al Campo di concentramento provinciale, attivo dal 1941 al 1944. Accolse cittadini sudditi inglesi, jugoslavi, e gli internati di “razza ebraica”. Il campo era stato ricavato all’interno dei locali dell’ex “Grande Albergo delle Terme”, già Villa Cardinali, residenza estiva del granduca di Toscana. La struttura si trova sulla sponda della valle conosciuta come Bagni Caldi. Monti ricostruisce tutta la tragica vicenda grazie a numerosi documenti che sono raccolti per la prima volta nel volume, permettendo ai lettori di capire la logica persecutoria del regime fascista, che nel 1938 aveva emanato le leggi razziali. L’autore riesce a dare un nome e un percorso di…

- di Redazione

La storia dell’Ospedale San Francesco di Barga

BARGA – Il nostro validissimo collaboratore Pier Giuliano Cecchi ha realizzato per il sito Ospedali d’Italia una bella ricerca sulla storia dell’ospedale “San Francesco” di Barga. Storia che in effetti non era mai stata raccontata almeno sul web. Cecchi ha rimediato a questa lacuna. Il suo articolo lo trovate cliccando QUI Per il suo lavoro si è rifatto alle ricerche che svolse circa 35 anni fa, quando a Barga si commemorò il dott. Pietro Tallinucci nel centenario della nascita. Ricerche effettuate sia  tra le delibere comunali che presso l’archivio della Propositura, oltre rifacendosi agli articoli del giornale  La Corsonna. Bravo, Pier Giuliano!  

- di Pier Giuliano Cecchi

Pietro Tallinucci e L’arciconfraternita di Misericordia di Barga (quinta parte)

Come accennato nel precedente articolo, dopo la morte del Dott. Tallinucci, subitanea corse l’idea di un pubblico e duraturo ricordo, in pratica, che il suo nome con altre acconce parole fosse scritto in nero sul bianco marmo di una lapide. Si costituì il già accennato Comitato Onoranze con presidente onorario il deputato Antonio Mordini, mentre l’effettivo fu il governatore della Misericordia Egisto Piacentini. Questi, in nome del Comitato, rese di pubblico dominio l’idea della lapide e iniziarono a pervenire diversi contributi, specialmente toccanti quelli dei poveri contadini che, non avendo soldi da offrire, furono in generi di natura, frutto del loro greve lavoro. Le offerte però non si fermavano e venivano anche dall’estero, dai barghigiani sparsi nel mondo. Fu allora che dalla lapide si era già passati all’idea di un busto ma le offerte crescevano ancora e arrivavano anche dalle associazioni massoniche toscane, cosicché si dovette passare all’idea di un monumento che fu realizzato e inaugurato dopo tre anni dalla…

- di Redazione

Premio addobbi e illuminazione natalizia 2020, ecco tutti i partecipanti

(notizia in aggiornamento) BARGA – Così come facciamo per i presepi pubblichiamo, mano a mano che ci arrivano le segnalazioni,  gli addobbi natalizi e luminosi che parteciperanno allo speciale premio indetto per questro Natale 2020, , promosso da questo giornale insieme al Comune di Barga, ma anche alla Pro Loco e con il supporto di Erina Rossi. Le segnalazioni, sono riservate agli addobbi natalizi all’esterno delle abitazioni: illuminazione facciate, giardini, balconi e addobbi natalizi annessi insomma, perché tutto realizzato rigorosamente in esterna e visibile a tutti. Le segnalazioni si riceveranno solo via mail o whatsapp (redazione@giornaledibarga.it o 346597247)  e dovranno pervenire corredate da almeno una foto, con le indicazioni di chi ha realizzato il presepe. Si prega di specificare se gli autori  sono dei bambini e nel caso indicare anche la loro età. Il tutto sarà di volta involta pubblicato in questa pagina speciale che aggiorneremo ad ogni nuovo invio e che sarà pubblicata anche sui social Rimane, tra le regole, il fatto…

- di Redazione

Pro Loco Coreglia: “Raccogliamo i vecchi giocattoli per fare un museo”

COREGLIUA – Dalla Pro Loco del comune coreglino arriva un nuova iniziativa promossa dagli amici delle bambole e delle macchinine vintage. Con un manifesto dell’artista Pepper oggi viene lanciata la proposta di raccogliere nel tempo tutti i giocattoli che sono conservati nelle soffitte o nelle rimesse di tutte le case del territorio. Verrà fatta una selezione per arrivare a fare il MUG, il Museo del Giocattolo. “Raccoglieremo esemplari dei giochi appartenenti al nostro passato cosi da non perdere il legame con la nostra storia. Crediamo che mettere insieme questi oggetti possa servire a mantenere vivo il ricordo di un tempo lontano, quando il giocattolo manteneva il valore simbolico di una età” Cosi rivolgendosi a tutti, Fulvio Mandriota, presidente delle Pro Loco, lancia il suo appello. “Chiediamo a tutti coloro che vogliono partecipare alla nostra iniziativa di contattarci per cedere i loro ricordi cosi che rimangano una risorsa dei bambini di ogni tempo. Ovviamente puntiamo sui giochi di guerra terrestre e…

- di Redazione

ll terremoto del 1920. Visioni e memorie delle regioni devastate

GARFAGNANA – A cento anni di distanza dal tragico terremoto che il 7 settembre 1920 colpì la Garfagnana, la Lunigiana e le vicine aree emiliane e toscane, l’Associazione Pro Loco di Castelnuovo di Garfagnana, ha appena annunciato l’uscita della pubblicazione dalla veste grafica elegante e contenuti storici di valenza scientifica dal titolo “Il Terremoto del 1920. Visioni e memorie delle regioni devastate”. Due sono gli autori che hanno unito i loro intenti e le loro ricerche per offrire ai lettori un prodotto editoriale di qualità: Silvano Benedetti, contrammiraglio della Marina, già direttore del Museo Navale di La Spezia, comandante della Scuola Interforze di Telecomunicazioni e vicecomandante della base navale di La Spezia, e Silvio Fioravanti, archeologo di professione e presidente della Pro Loco Castelnuovo di Garfagnana, entrambi già noti per i loro studi e le loro pubblicazioni di ambito storico. Il volume, che si aggiunge alla vasta gamma di pubblicazioni edite a cura della Pro Loco di Castelnuovo di Garfagnana…

- di Redazione

A Barga la sera dell’Epifania insieme al “Differenti” con l’evento social Fts On Air Quiz Show.

BARGA – Una serata dell’Epifania insieme anche a distanza, grazie all’aiuto del digitale, con FTS on air quiz show, la trasmissione in web streaming sulla cultura, l’arte e la storia del territorio, realizzata sulla pagina Facebook del Teatro dei Differenti di Barga da Fondazione Toscana Spettacolo onlus in collaborazione con l’Ufficio Cultura e l’amministrazione comunale di Barga. La diretta andrà in onda sulle pagine Facebook Teatro dei Differenti di Barga e Teatronline, in prima serata mercoledì 6 gennaio alle ore 21:15 con tanti premi in palio per  tre concorrenti appartenenti a tre realtà associative e culturali del territorio comunale che si sfideranno, rispondendo a quesiti sui monumenti, sulle curiosità artistiche e sugli spettacoli che hanno interessato e emozionato il pubblico nelle passate stagioni di prosa del Teatro dei Differenti. Giocherà Sonia Ercolini di Barga, Presidente di Unitre Barga e persona molto attiva sul territorio nell’organizzazione e nella promozione di eventi culturali; Giacomo Casillo di Fornaci di Barga Presidente e attore…

- di Redazione

Il Museo Olimpio Cammelli aderisce a “piccoli musei narranti”

Il Museo dell’Identità dell’Alta Garfagnana “Olimpio Cammelli” di Gorfigliano, aderisce a “Piccoli Musei Narranti” organizzata dall’Associazione Nazionale Piccoli Musei. “Abbiamo aderito con entusiasmo perché è una straordinaria occasione per promuovere su scala nazionale il nostro territorio e la nostra storia”. Così Yuri Brugiati, presidente dell’Associazione Culturale “Paese Vecchio di Gorfigliano” “Chiusi ma non fermi. I piccoli musei si raccontano sul web”. E’ lo slogan che oggi unisce tanti piccoli musei in Italia e che in questo ormai lungo peiordo di lockdown non si sono mai fermati. Anche il Museo Cammelli ha realizzato dei video racconti, di circa 10 minuti, dove attraverso la lettura di alcuni testi, la narrazione di eventi, la visione di fotografie e filmati di repertorio di un vasto archivio, far conoscere la propria storia. La storia di un sogno divenuto realtà: una storia speciale, unica, quella del recupero della Chiesa Vecchia di Gorfigliano. E chi vi parla l’ha seguita dagli albori, ovvero dal lontano 1983. Un gruppo…