Cultura

- di Redazione

Serata Omaggio a Pascoli, verso il sold out

BARGA – Non siamo al tutto esaurito, ma poco ci manca. I posti disponibili sono rimasti davvero pochi e pertanto gli appassionati dovranno far presto a prenotarli se vorranno partecipare a questa edizione della Serata Omaggio a Pascoli che si terrà domani sera,  lunedì 10 agosto, nella notte delle stelle cadenti,  nella location inedita ed insolita di Piazzale del Fosso. Le esigenze di distanziamento per evitare il diffondersi del coronavirus, hanno portato a ricadere sul piazzale più grande di Barga anziché il giardino di Casa Pascoli. Qui saranno ospitati 450 spettatori che assisteranno allo spettacolo di musica e poesia, che si terrà all’ombra del monumento ad Antonio Mordini. L’appuntamenti è per le 21,15 di lunedì dunque, in una edizione speciale perché sarà anche dedicata al ricordo di uno dei protagonisti di tanti e tanti anni della serata pascoliana, il Maestro Luigi Roni, scomparso nei mesi scorsi; portato via, davvero troppo presto, proprio dal coronavirus. L’evento 2020 della serata non poteva…

- di Maria Elena Bertoli

37 giorni senza aerei

“37 giorni senza aerei” è il titolo di un piccolo libro, appena uscito per i tipi di Tralerighe Libri, di Andrea Giannasi, che l’editore presenterà insieme all’autore – Alessio Vanni di Piazza al Serchio, classe 1995 – domenica 9 agosto nella splendida cornice del prato dell’aringo del Duomo di Barga. Alessio Vanni suona la tastiera e canta nel gruppo del gruppo degli Staindubatta, gruppo che, come introduzione all’incontro-dialogo di domenica, ci offrirà 20 minuti di musiche, composte da Federico Bragaglia e Simone Tardelli, gli altri due membri del gruppo musucale, insieme ad Alessio. Le cento pagine di “37 giorni senza aerei” sono nate nel tempo del lock down, un tempo che l’autore ha impiegato per allargare il suo sguardo sul mondo e su sé stesso. Il libro è un esercizio di consapevolezza, un invito ad aprirci e a voler comprendere cosa sta accadendo oggi, ora, sia fuori che dentro di noi. “Circa 4750 animali vengono uccisi dagli esseri umani solo…

- di Redazione

Max Gazzè incanta il pubblico sul palco alla Fortezza di Mont’Alfonso

CASTELNUOVO GARFAGNANA – Ieri sera uno degli appuntamenti più attesi della manifestazione “Mont’Alfonso sotto le stelle”. Protagonista e mattatore Max Gazzè con il suo tour estivo di grande successo #ScendoinPalco. “Quello che la Musica può fare” non è soltanto il ritornello di una canzone, Gazzè è sceso sul palco in un momento molto delicato per il settore dei live e lo ha fatto accompagnato dalla sua band storica; nessuna formazione ridotta né di musicisti, né di crew tecnica e di produzione, tutti di nuovo sul palco per rilanciare la filiera della musica dal vivo. “E’ un regalo reciproco tra me e il pubblico. Ed è un ripartire da uno, piuttosto che un rimanere a zero. Un ritorno alla normalità e non a una nuova normalità fatta di bavagli e distanziamento sociale”. La scaletta ha mescolato i successi dei primi album ai brani più recenti e non sono mancate le sorprese, in un viaggio nella trasversalità, da sempre caratteristica fondamentale del…

- di Ivano Stefani

“Per chi è la notte” di Aldo Simeone, la presentazione

“Voltiamo Pagina”, con le letture barghigiane 2020 al Parco Villa Gherardi di Barga giovedì 6 agosto, ha dato spazio al libro “Per chi è la notte” di Aldo Simeone. Un romanzo che guarda, in un contesto suggestivo come il paesaggio magico della Garfagnana, al dramma della storia con gli occhi di un bambino. Siamo durante la Seconda Guerra Mondiale, un conflitto che non risparmiò neanche la nostra Valle del Serchio, ma che non coinvolse direttamente il paese di Bosconero. Nome inventato dall’autore ma che è nato pensando a Capanne di Careggine, il paese fantasma, storia di un borgo che aveva stimolato la fantasia di Simeone. Per gli abitanti di Bosconero la paura di entrare nel bosco a causa degli “streghi” era particolarmente forte, più delle brutte notizie che arrivavano dal fronte. Ma il protagonista del libro, il piccolo Francesco, che era bollato da tutti come il figlio di un disertore, nonostante la paura per quello che si diceva ci fosse,…

- di comunicato stampa

Borsigliana, aperture straordinarie della chiesa nei pomeriggi delle domeniche di agosto

BORSIGLIANA – Puntare sulla valorizzazione delle  eccellenze artistiche presenti nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta di Borsigliana per ridare un po’ di vivacità all’ambiente sociale del paese dopo  il periodo di emergenza sanitaria che ha bloccato per diversi mesi le  iniziative, anche se di piccole dimensioni, dell’associazione Civitas Borsigliana Odv. E’ quanto si è proposto un gruppo di volontari del dinamico paese in comune di Piazza al Serchio che ogni domenica pomeriggio di agosto, dalle 15 alle 19,  assicura l’apertura della chiesa per accogliere turisti e visitatori. Anche la scomparsa  del parroco don Vinicio Pedri, nel febbraio scorso, aveva ulteriormente ridimensionato la vita di paese, in particolar modo la domenica venendo a mancare la celebrazione della Messa. Oggi, con la fase tre dell’emergenza covid-19 e la nomina del nuovo parroco don Michel Murenzi si intravede uno spiraglio di sereno ed ecco l’opera del volontariato a fare da traino. Tutte le domeniche pomeriggio di agosto, dunque,  dalle 15 alle 19,…

- di oxocurators

Il 13 agosto Igor Santini canta De André; Nicola Salotti: Live Performance “9 hours – OLOS”

IGOR SANTINI CANTA DE ANDRE’ Dalle ore 21:00 alle ore 23:30 in Piazza Salvo Salvi – Da Aristo NICOLA SALOTTI performa dal vivo con ”9 hours” – OLOS Dalle ore 23:30 In  OXO Collection – The Gallery “Igor Santini Canta De André” Se la “canzonetta” si è trasformata e da “musica leggera” ha potuto assurgere a livello di Arte è merito senza dubbio di alcuni pazzi giovani che negli anni ‘60/’70 ci hanno creduto e hanno fatto del mestiere di far canzoni una raffinata questione di sensibilità e tecnica. Tra questi uno dei più importanti è stato certamente De André, che è riuscito a imprimersi nell’immaginario italiano come “Il Cantautore”, con canzoni che pongono al centro ciò che di solito sta ai margini, con l’amore dipinto con tutta la sua poesia e il suo realismo, con le raffinate “carezze” delle citazioni letterarie di cui la sua opera è cosparsa. Sarà dunque questo un umile omaggio, una passeggiata, in punta di…

- di Redazione

Agosto al Giardino, ecco gli eventi

BARGA – E’ iniziato con oggi, con il Mercatino dei Forte dei Marmi, il calendario di “Agosto al Giardino”, una serie di eventi di intrattenimento e musica ma non solo promossi sotto l’egida del Comune di Barga e di ArtCom Barga. Da domani venerdì 7 fino a domenica 9 agosto ci sarà in Piazza Pascoli il “Market Food Festival”, il festival del cibo di strada, con la presenza di diversi banchi con le più svariate offerte gastronomiche (dalle 12 alle 23). Martedì 11 agosto (piazzale Matteotti ore 21), l’appuntamento “Una serata con il contafole Andrea Campoli” (detto il Taton), evento su prenotazione al Bar Sport (347 4826136) o alla Pasticceria Lucchesi (3409009466).. Mercoledì 12 sempre in piazza Pascoli (ore 21), per il calendario di agosto del fesrtival letterario “Voltiamo Pagina”  la presentazione del libro Basnewende di Talatou Clementine Pacmogda (PlaceBook); introducono Sonia Ercolini e Giulia Santerini (Commissione Pari Opportunità del Comune di Barga). Sabato 15 e domenica 16 invece ci…

- di Pier Giuliano Cecchi

Le belle storie di Barga a veglio: Il Dott. Pietro Tallinucci e il suo “fiaschettino” delle meraviglie.

All’Aiaccia di Barga, quella piazza che è dentro la Terra di Barga, tra il Comune e il Teatro, oggi che un venerdì, ecco che arriva Pietro Groppi, il tipografo, giornalista, telegrafista, ecc, ecc, e incontra il cugino Pietro Magri, il prete che è canonico del Duomo di Barga e soprattutto valente storico, come anche lo è il Groppi, ma lui di più. Venerdì ma che anno sarà? Mah! Diciamo che siamo al 1881 così è ancora in vita Garibaldi e lo lasciamo in pace a Caprera, anche se di lasciarlo tranquillo del tutto non piace a qualcuno, ma lasciamo perdere che son cose del tempo che fu … Ebbene, ecco, vediamo che i due cugini Pietro si salutano affettuosamente e dopo chiacchierano tra loro un poco fitto fitto e piano piano … qualcuno che passa però sente qualcosa: parlano di opere robbiane e pare che non siano d’accordo tra loro: no! Dice Groppi a Magri, ti dico che a Barga…

- di Redazione

Musica dalla finestra di casa. Ecco il concerto “alla veneziana” di Mariella Baiocchi ed Arturo Pivato

BARGA – A Barga il 14 agosto prossimo un evento unico quanto originale, che si rifà alle maniere veneziane. Il tutto con protagonisti i due artisti Mirella Baiocchi e Arturo Pivato che a Barga son legati da vincoli familiari, ma che risiedono in Veneto, a San Donà di Piave. Come detto un concerto alla maniera  antica veneziana, quando la gente per poter assistere a teatro andava “co’ ea carega” cioè si portava dietro la seggiola nei vari campi e campielli… questa volta, per quanto riguarda Barga,. gli appassionati dovranno anche munirsi di mascherina e porre attenzione al distanziamento sociale. Un’idea insomma insolita, ma che ben si presta dunque con il periodo strano e difficile in cui stiamo vivendo, dove gli stessi artisti hanno ridotto al minimo il contatto con gli altri, pur rimanendo a loro legati dal filo indissolubile della musica. L’evento si terrà il 14 agosto. Dal loro palazzo che si affaccia su Piazza Galletto (a cominciare dalle 21),…

- di comunicato stampa

Andar per funghi in Garfagnana…in sicurezza. Il nuovo volume della Banca dell’Identità e della Memoria

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA – Andare per funghi è una passione che regala enormi soddisfazioni, un passatempo, uno svago che per gli abitanti della montagna può essere anche una risorsa economica,  non solo per il commercio ma anche per il turismo, essendo un’opportunità per le strutture ricettive. Tanti sono i motivi che muovono gli appassionati quindi, e, tra questi, il benessere e il piacere di stare all’aria aperta e di conoscere il territorio nelle sue particolarità. Da anni la Comunità Montana della Garfagnana prima e l’Unione Comuni poi hanno svolto, sotto diverse forme, un ruolo amministrativo ma soprattutto di valorizzazione dei territori interessati dalla raccolta dei funghi, anche attraverso interventi diretti sul bosco. Già in passato ci siamo occupati di far conoscere con depliant, informative e manifesti il mondo del fungo, perché l’interesse verso la sua raccolta porta spesso nei boschi persone che si improvvisano “fungaioli”, anche senza una minima conoscenza delle varietà micologiche e della loro commestibilità e senza un’adeguata preparazione…

- di Redazione

L’ultimo libro di Fabrizio Diolaiuti a “Vivere Castelnuovo 20.20.”

CASTELNUOVO GARFAGNANA – Nel programma e nelle iniziative estive dal titolo “Vivere Castelnuovo 20. 20.” che si svolgono ai piedi della rocca ariostesca a Castelnuovo Garfagnana tra le tante presentazioni letterarie non poteva mancare quella di un libro che trattasse il tema annoso e scottante dei rifiuti. Con lo scopo di aiutare i lettori a comprendere meglio questo mondo dove ognuno di noi ha la sua responsabilità Fabrizio Diolaiuti ha presentato il suo ultimo lavoro letterario dal titolo “intervista, cibo,spreco, rifiuti”. Fabrizio Diolauiti che nel suo stile ha dato voce al cibo, ai prodotti tipici, al territorio e ai rifiuti per un libro che sarà utilissimo a comprendere meglio il delicato tema. Oltre al pubblico e vari amministratori pubblici tra cui il sindaco Tagliasaachi alla presentazione era presente anche Giacomo Cherici che nel libro ha curato la prefazione. Non a caso nella vita si occupa di rifiuti e a lui abbiamo chiesto il segreto, ammesso che ne esista uno, su…

- di Redazione

Ultimo appuntamento con Musica e storie sulla Via del Volto Santo

PIAZZA AL SERCHIO – Ultimo appuntamento con Musica e storie sulla Via del Volto Santo, il cartellone dell’estate 2020 che dà vita, attraverso canti, racconti e rappresentazioni teatrali, ai personaggi leggendari della tradizione del nostro territorio, che hanno abitato l’immaginario popolare della Via del Volto Santo: giovedì’ 6 Agosto alle ore 21 presso il Ristorante Ratatouille – Piscine di Piazza al Serchio Pietro Lino Grandi e Helga Battaglini propongono “Canti e Conti”: le canzoni della nostra tradizione e le leggende delle nostre valli. Helga Battaglini, scrittrice, storica, è da sempre appassionata di tradizioni popolari, in particolare delle figure dell’immaginario della montagna toscana. Pietro Lino Grandi, nato nei meandri delle osterie paesane, ha partecipato a raduni di cantastorie in Italia ed Europa, suonando vari strumenti antichi ed etnici.   Le serate sono organizzate dalla Compagnia Il Giunco di Giuncugnano, dalla Proloco di Piazza al Serchio e dall’Associazione Verde Azzurro di Piazza al Serchio, con il patrocinio del Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico.…