Tag: protezione civile

- Commenti disabilitati su App di protezione civile, la presentazione agli enti del territorio di Redazione

App di protezione civile, la presentazione agli enti del territorio

E’ stata presentata questa mattina (20 dicembre) ai rappresentanti della Prefettura, dei Comuni e dei Centri Intercomunali la App di protezione civile della Provincia di Lucca. L’app, in fase di sperimentazione interna all’amministrazione, sarà a breve a disposizione dei vari enti del territorio che potranno utilizzarla come strumento di comunicazione delle varie situazioni di emergenza. Sarà scaricabile gratuitamente dai cittadini a partire dai primi giorni di gennaio. Ad illustrare l’app l’assessore alla protezione civile Diego Santi, Francesco Grossi, tecnico di Protezione Civile e referente per il progetto Europeo Sinergie, nell’ambito del quale è stata realizzata la App e Marco Matteoli dell’agenzia MMAD che ha elaborato l’applicazione.Prossimamente si terrà una giornata di formazione rivolta al personale tecnico e del settore comunicazione di Comuni e Centri Intercomunali per la gestione delle funzionalità dell’applicazione.La APP DELLA PROTEZIONE CIVILE rappresenterà, oltre ai consueti strumenti di comunicazione, il dispositivo per fornire al cittadino informazioni generali sulle tipologie di rischio, ma anche più specifiche sul proprio…

- di Redazione

Dopo il maltempo, dalla Brianza un aiuto per la nostra comuniità

Sabato è giunto in visita a Barga Marco Pellegrini, Segretario del Corpo Volontari Protezione Civile della Brianza con sede a Casatenovo in provincia di Lecco, per una ricognizione sui danni del maltempo del 20 e 21 ottobre scorso.Ad accogliere l’ospite, presso il Comune, e ad accompagnarlo in una lunga visita sul territorio per mostrargli i danni provocati dal maltempo l’assessore Pietro Onesti e la nostra concittadina Prof.sa Rosella Donini, residente nel comune brianzolo e che è stata un po’ l’artefice di questa visita. Pellegrini ha voluto esprimere vicinanza e solidarietàalle tante famiglie colpite così duramente garantendo, come gesto concreto, grazie all’impegno del proprio Gruppo – con esperienza ventennale nel campo della Protezione Civile – e del Comune dove ha sede l’associazione, la realizzazione di un’opera, in fase di definizione, a favore della nostra comunità. L’Assessore Onesti nel ringraziare l’ospite, per la sensibilità e disponibilità dimostrata ha garantito, da parte del Comune, la massima collaborazione per portare a compimento l’intervento.

- di Redazione

Maltempo: tornano transitabili molte strade. Per Mologno tempi lunghi e costi ingenti

Torna transitabile gran parte della viabilità, interrotta dopo il violento nubifragio che si è abbattuto sul territorio tra domenica e lunedì. Ieri sera, 22 ottobre, è stata riaperta al traffico anche la Sp13 di Valdarni e, tra le strade provinciali, rimane interrotta solamente la SP7 di Barga lato Loppia, per cui è possibile raggiungere il capoluogo barghigiano percorrendo il lato che passa da Castelvecchio. Sono aperte, a senso unico alternato, la SP49 Careggine e la SP38 Coreglia. Intanto oggi pomeriggio a Barga siè svolto un sopralluogo suoi luoghi e le strade più coklpite da parrte dei tecnici del Dipartimento regionale della protezione Civile, accompagnati dall’assessore provinciale Diego Santi e dall’assessore comunale Pietro Onesti.Tra le strade visionate, la strada comunale di Mologno, oggetto di diverse ed importanti frane. Difficile ipotizzarne la riapertura. secondo le prime stime degli uffici comunali per risolvere tutte le prtoblematiche di questo collegamnto saranno necessari circa 900 mila euro Per quanto riguarda le strade comunali del territorio…

- di Redazione

Più capillare la rete di comunicazione di Protezione civile con un App della Provincia

Ridurre il rischio e il danno, proteggere i cittadini. L’amministrazione provinciale di Lucca coglie le opportunità offerte dalle nuove tecnologie nel campo della comunicazione e, prima Provincia in Italia, affianca agli interventi strutturali di difesa del suolo, una App per smartphone e tablet. Non solo, si ammoderna il sito della Protezione Civile e si dà il via ad un innovativo strumento di telecontrollo e monitoraggio del sistema di difesa idraulica del territorio (cateratte, chiuse e idrovore dislocate sul territorio). La App della Protezione civile della Provincia di Lucca e il sistema di telecontrollo sono state presentate questa mattina (giovedì 17) in una conferenza stampa dal presidente della provincia di Lucca Stefano Baccelli, dall’assessore alla protezione civile Diego Santi, dal direttore generale Riccardo Gaddi, dal dirigente del servizio Difesa del Suolo Gennarino Costabile, nonché da Marco Matteoli e Gianluca Daino di Mmad, azienda che ha sviluppato l’applicazione insieme ad alcuni tecnici di Palazzo Ducale.(continua…) A fronte di una manifesta fragilità idrogeologica…

- di Redazione

Pronta la materna di Fornaci, atteso Franco Gabrielli per l’inaugurazione

Potrà ospitare fino a sessanta bambini suddivisi in due spaziose aule e sarà corredato da altre sale per attività ludiche e didattiche, e da una mensa interna complete da finiture curate e da colori adatti. Ma la caratteristica più importante della nuova scuola materna di Fornaci sarà un’altra: la grande sicurezza sismica e la massima efficienza termica ed acustica date dalle più moderne tecniche di progettazione e dal legno con cui è quasi completamente costruita. L’edifico sarà consegnato alla comunità scolastica mercoledì 11 settembre nel corso di un’inaugurazione che si prevede davvero importante, alla quale sarà presente anche il prefetto Franco Gabrielli, capo della Protezione Civile, a Fornaci per sottolineare la valenza di tale operazione. Assieme a lui, oltre che, ovviamente, tantissimi allievi delle scuole primarie, ci saranno le massime autorità civili della zona ed il prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro, il segretario della VII commissione Pubblica Istruzione e Beni Culturali del Senato Andrea Marcucci, il presidente della provincia di…

- di Redazione

La nuova materna di Fornaci. L’11 settembre l’inaugurazione con Franco Gabrielli

Il prossimo 11 settembre verrà riaperta a Fornaci, alla presenza del Capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli, la nuova scuola materna. La vecchia materna fu fatta implodere nel corso delle esercitazioni per EU Terex 2010.Da allora è iniziato il cammino per arrivare alla ricostruzione dell’edificio che presto ospiterà i bambini della materna di Fornaci. Ovviamente nel massimo rispetto delle più rigide normative di sicurezza e antisismiche. (continua) Con un impegno di spesa di circa 900 mila euro, la nuova materna, la cui struttura portante è realizzata in legno, è stata costruita seguendo le piùmoderne tecniche in fatto di risparmio energetico che sicurezza antisismica. In tre anni è stata ricostruita ex novo dopo l’abbattimento del vecchio edifico, non più ritenuto sicuro dopo l’aggiornamento delle normative antisismiche dettate dalla Regione Toscana ed in più di un’occasione la giunta Bonini ha sottolineato il significativo risultato raggiunto.In prima fila in questo impegno, assieme al sindaco Marco Bonini, l’assessore alla protezione civile ed all’edilizia scolastica,…

- di Redazione

Maltempo. L’assessore Favilla: “Meno polemiche strumentali e più riflessioni su quanto accaduto venerdi 17 dicembre”

“Quando subito il primo giorno dell’emergenza neve affermai sulla stampa che l’errore principale era stato quello di non aver avuto un controllo della situazione nelle sedi più alte delle nostre istituzioni, per evitare che le strade delle realtà periferiche fossero invase da migliaia di mezzi, soprattutto quelli pesanti, addirittura senza catene montate o gomme termiche, qualcuno ha creduto che lo dicessi per assolvere responsabilità locali. E sono fioccate critiche insensate e strumentalizzazioni politiche di ogni genere”.Loafferma l’assessore ptovinciale alla Protezione Civile che aggiunge: “Oggi tutti i commentatori che partono da analisi serie riconoscono che il primo provvedimento che doveva essere preso era quello di bloccare sul nascere la circolazione dei mezzi pesanti in primo luogo. Quando dai caselli delle due autostrade che abbiamo sul nostro territorio si sono riversati sulle nostra viabilità migliaia di mezzi pesanti, addirittura sprovvisti di catene, è bastato che sulla salita del primo cavalcavia incontrato un camion si mettesse di traverso, per rendere prigionieri tutti, compresi…

- di Redazione

TEREX 2010 – Esercitazione di Protezione Civile: informazioni utili

Domani, giovedì 25 novembre, avrà inizio l’esercitazione di Protezione Civile denominata EU TEREX (Tuscany Earthquake Relief Exercise) 2010 finanziata dalla Comunità Europea e pianificata dalla Regione Toscana, dal Dipartimento di Protezione Civile, Prefettura, Enti Locali.Nella mattinata di giovedì un segnale convenuto fra i partecipanti all’operazione darà il via alla simulazione dei danni provocati da una scossa sismica del X grado della scala Mercalli con epicentro in Garfagnana; la stessa che si verificò nella nostra Valòe il 7 settembre del 1920.Prioprio domattina all’esercitazione prenderanno parte attiva le scuole del territorio che provvederanno alla evacuazione degli edifici scolastici secondo i piani adottati per ogni plesso, provvedendo tuttavia (nel territorio del Comune di Barga) al rientro entro un breve lasso di tempo, massimo un’ora. Aseguito della simulazione del sisma si attiveranno per tutta la Valle le squadre di soccorso costituite dal sistema di Protezione Civile, dagli Organismi Istituzionali, dai volontari nonché dalle task force di alcune nazioni europee che giungeranno in Valle del…

- di Redazione

Conto alla rovescia per Terex 2010: da domani si simula la risposta al terremoto

Conto alla rovescia per EU Terex 2010, (Tuscany Earthquake Relif Exercise) l’esercitazione di protezione civile a livello europeo che si terrà nelle provincie di Massa e di Lucca dal domani fino a sabato 27 novembre e che simulerà gli scenari del terremoto che si verificò in Garfagnana nel 1920.All’esercitazione parteciperanno i “core group” (gruppi di lavoro) della protezione civile di Francia, Slovenia, Croazia, Austria e federazione Russa nonché le forze dell’ordine ed il mondo del volontariato e della Protezione civile, provinciale, regionale e nazionale. Lo scenario di riferimento dell’evento sismico sarà lo stesso del terremoto che colpì la Garfagnana il 6-7 settembre del 1920 con una scossa del X grado della scala Mercalli con epicentro nellafrazione di Nicciano nel comune di Piazza al Serchio. Oggi , se si verificasse un sisma di quella portata, sarebbero da prevedere da 900 a 7.000 vittime e da 42 mila a 210 mila abitazioni crollate ed inagibili non solo nelle provincie di Massa e…

- di Redazione

L’implosione della ex scuola materna a Fornaci

Tutto come da perfetto protocollo stamani a Fornaci per la complessa operazione che ha visto la demolizione della ex scuola dell’infanzia di via Medi, le cui macerie la prossima settimana diverranno uno dei principali teatri dell’esercitazione di protezione civile a livello europeo EU Terex 2010.Circa 50 le persone coinvolte, tra amministratori, funzionari del Dipartimento di Protezione Civile, Carabinieri, Polizia, Guardie Forestali, tecnici e operai di comune di Barga e Comunità Montana e volontari delle varie associazioni che si occupano di protezione civile; una imponente operazione per la messa in sicurezza dell’area, con l’evacuazione di circa 150 persone e la creazione di un’area di sicurezza molto vasta per un raggio di 150 metri dal punto dell’esplosione; quattro i chili di esplosivo alla nitroglicerina utilizzati per far implodere su se stessa la struttura in cemento armato della ex scuola materna.Più che soddisfatto l’assessore alla protezione civile del comune di Barga, Pietro Onesti, che ha gestito l’intera macchina organizzativa insieme all’ing. Alessandro Donnini…

- di Redazione

Presentata ai comuni della Mediavalle l’esercitazione EU Terex 2010

Lavori in corso per l’organizzazione di EU Terex 2010, l’esercitazione di protezione civile a livello europeo che dal 25 al 28 novembre prossimo simulerà nelle province di Massa e Lucca in particolare i danni di un sisma distruttivo per verificare la macchina dei soccorsi e soprattutto allestire un piano di attivazione di protezione civile adeguato.Presso la sede della Comunità Montana della Media Valle del Serchio, che peraltro avrà un ruolo attivo nell’esercitazione visto che il centro di protezione civile intercomunale di Pian di Giovano sarà uno dei centri di coordinamento, si è svolto stamattina un incontro con i sindaci della Media Valle del Serchio al quale è stato illustrato Terex 2010 e soprattutto sono state spiegate le procedure che dovranno essere attivate dai comuni a seguito del simulato evento sismico di novembre.L’esercitazione e le procedure sono state presentate dal tecnico del dipartimento di pianificazione territoriale e infrastrutture della provincia di Lucca, Francesco Grossi, mentre a presiedere la riunione il presidente…

- di Redazione

Piccole frane e allagamenti durante la notte

Il maltempo sta dando tregua solo in queste ore, anche se l’allerta per la protezione civile durerà fino alle 18.00 del giorno di Natale. Durante la notte scorsa, comunque, le intense piogge sommate allo scioglimento della neve rimasta hanno dato non poco da fare agli uomini della Protezione Civile del Comune, che dalle 2.00 della notte sono stati impegnati sul territorio per risolvere i disagi causati da una variazione così repentina delle condizioni meteorologiche.Almeno 7 uomini si sono avvicendati per risolvere piccoli problemi di viabilità causati da alberi, rami o pietrisco fatti cadere dal forte vento e dall’abbondante pioggia; anche la vecchia strada di Renaio ha tenuto occupati gli operai per una frana di piccola entità che ha invaso la carreggiata ed altri smottamenti si sono verificati anche in altre zone del comune.Brutta nottata anche per alcuni cittadini di Mencagli, alla periferia di Fornaci, che hanno dovuto richiedere l’intervento della Protezione Civile a causa dell’allagamento della propria abitazione, stessa sorte…