Ultime notizie:

Primo Piano

Cronaca

- di Redazione

Fiocco rosa, è arrivata Nora

FORNACI DI BARGA – Ieri, 29 maggio, è nata all’ospedale “San Francesco” di Barga la piccola Nora Salvoni, figlia di Andrea, docente alle nostre scuole superiori e consigliere comunale a Barga ed al quale vogliamo bene perché davvero è un gran bravo ragazzo e di Maria d`Agostino. Anche la mamma, come Andrea, è insegnante di filosofia presso ISI Barga. Entrambi si meritano l’immensa gioia per l’arrivo della loro piccola e siamo felici per loro. Si rallegrano per la nascita i nonni Lucia e Graziano, Giuseppe e Caterina, e tutti i familiari in Toscana e Sicilia. Nel riportare la lieta notizia ci associamo anche noi nel rivolgere a Nora tanti auguri di sana e robusta crescita e nel congratularci con i suoi genitori e con tutta la famiglia.

- di Redazione

Progetto per una Cooperativa di Comunità sul territorio

COREGLIA – La Pro Loco di Coreglia, presenterà alla Regione Toscana – in relazione alla Legge Regionale 75/05 – una domanda per ottenere un contributo a favore di una Cooperativa di Comunità destinata alla gestione di alcuni beni comunali come il Teatro Bambi del Capoluogo, il Museo della Figurina, la Torre di Ghivizzano Alto, un Centro di aggregazione e alcuni circoli gestiti dalle comunità di alcune frazioni. Una richiesta di incontro con la Giunta comunale coreglina, è stata inoltrata e si attende una risposta dall’assessore Carrari per illustrare la proposta e chiedere, quindi, anche la adesione dell’amministrazione al progetto. “Le Cooperative di Comunità hanno sede in Toscana e operano in territori montani o comunque marginali. Lo scopo è quello di sviluppare nei piccoli centri iniziative che servono a ridare slancio alle comunità, avviando attività economiche con il coinvolgimento della popolazione o di esercizi e imprese locali –  cosi ci anticipa Fulvio Mandriota presidente della Pro Loco di Coreglia – orremmo…

- di Redazione

Abbattuto ponticello a Fabbriche; isolate tre famiglie

FABBRICHE DI VERGEMOLI – E’ stato abbattuto il ponticello costruito alcuni decenni fa sul Rio del Diavolo a Fabbriche di Vallico. La demolizione è avvenuta a causa di un problema di stabilità legato ad  un recente movimento franoso. Il ponte  collega alcune abitazioni con il capoluogo, ma l’infrastruttura, dopo la frana, non rispondeva più ai necessari requisiti di sicurezza e per questo si è reso necessario l’abbattimento. Si tratta di un intervento tutto a carico dell’amministrazione comunale di Fabbriche di Vergemoli per un investimento  di 150.000 mila euro; i lavori sono  eseguiti dalla ditta Terra Uomini Ambiente. Purtroppo, causa l’intervento, per il momento sono isolate tre famiglie; un sacrificio però necessario per riportare sicurezza su questa strada comunale.

Politica ed amministrazione

- di Redazione

Rifiuti, raccolta regolare il 2 giugno. Nel centro storico arrivano intanto i contenitori per la raccolta differenziata

BARGA – Sarà regolare a Barga martedì 2 giugno la raccolta porta a porta dei rifiuti. Si procederà, come da ecocalendario, nei modi e negli orari previsti, alla raccolta del multimateriale. Lo comunica l’assessora all’ambiente Francesca Romagnoli che insieme alla capogruppo Maresa Andreotti annuncia anche un’altra iniziativa legata ancora ai rifiuti che riguarda il centro storico di Barga. Con oggi verranno installati nell’antico castello, i punti sono piazza del teatro, il Museo Stanze della Memoria ed in Duomo, appositi contenitori per la raccolta differenziata. Si tratta di cestini specifici per accogliere il multi materiale, la carta e l’umido (in questo caso anche i contenitori compostabili che vengono utilizzati per il take away). L’iniziativa, che vorrebbe peraltro vedere anche in futuro l’installazione di altri contenitori per la raccolta differenziata sul territorio, è legata a filo doppio al nuovo modo di vivere il centro storico di Barga. E’ una idea insomma per favorire coloro che utilizzano il servizio take away di tanti…

- di Redazione

Centri estivi da giugno a settembre. Il Comune cerca chi li vuole organizzare

BARGA – Garantire il più possibile e con tutte le misure di sicurezza, il ritorno alla normalità. Per questo il comune di Barga vuole cogliere l’opportunità che viene dal Ministero  per avviare dal mese di giugno le attività dei centri estivi nel comune. Il tutto con precise disposizioni di sicurezza da attuare. Il primo passo è trovare le realtà che porteranno avanti, gestiranno i centri estivi e per questo è stato aperto fino al 13 giugno un apposito bando. L’emergenza sanitaria ha reso necessari provvedimenti di protezione fuori dall’ordinario nei mesi scorsi. In particolare, con la sospensione di tutte le attività educative e scolastiche in presenza, si è limitata drasticamente la possibilità di svolgere esperienze al di fuori del contesto domestico e familiare per i bambini e gli adolescenti. Ora, il comune di Barga vuole cogliere le opportunità che arrivano dalle decisioni ministeriali in proposito  e per questo è iniziato l’iter che prima deve individuare i soggetti adatti a  svolgere…

- di Redazione

Campeggi, spiagge e piscine: le nuove linee guida della Regione

FIRENZE – Anche i titolari dei campeggi da oggi possono aprire con regole chiare, al pari degli stabilimenti balneari e delle altre strutture ricettive. A fare chiarezza la nuova ordinanza firmata dal presidente della Toscana Enrico Rossi sulle riaperture, sette pagine e quasi ottanta di allegati. Riguarda tutte quelle strutture ricettive all’aperto che avrebbero già potuto riprendere l’attività ma che erano prive di linee guida. Interessa anche le aree giochi per bambini, l’attività di circoli culturali e ricreativi, che al momento erano chiusi ed ora potranno riaprire adottando le nuove disposizioni. I campeggi potranno lavorare solo ad una condizione: che siano chiari i confini tra una piazzola e l’altra. In tempo di emergenza Covid è necessario che tutte le aree siano ben delimitate e che tra gli ingressi di tende, roulotte o camper confinanti, se frontali, ci siano almeno tre metri. Potranno essere di meno in presenza di barriere. Un metro e mezzo è la distanza minima invece tra pertinenze ed…

Cultura

- di Dott. Francesco Tolari

COVID 19: il ruolo degli animali nell’epidemiologia

Da quali animali ci è arrivato il coronavirus? possono gli animali domestici infettarsi e ritrasmettere il virus all’uomo? Queste alcune delle domande più frequenti che in questo periodo noi veterinari ci sentiamo rivolgere. L’origine del coronavirus Anche se le false notizie sul fatto che il coronavirus responsabile della malattia COVID 19, denominato SARS CoV 2, fosse stato creato in laboratorio hanno generato un po’ di disorientamento, è ormai certo che il virus è arrivato a noi dai pipistrelli. Gli studi sulle caratteristiche genetiche di questo virus, oltre ad aver portato i ricercatori a identificare le mutazioni che hanno consentito al virus di infettare con più facilità le cellule dell’uomo, dimostrano le strette somiglianze con altri coronavirus già presenti nei pipistrelli. Conosciamo già diversi virus che i pipistrelli possono trasmettere all’uomo e ad altri animali: il virus della rabbia che può essere trasmesso prevalentemente dai pipistrelli ematofagi (succhiatori di sangue) in Sud America, ma anche da pipistrelli insettivori in altre parti…

- di Redazione

Fase regionale Piano Nazionale scuola digitale; secondo posto per la media “Ungaretti” di Ghivizzano

GHIVIZZANO – Dopo avere conquistato il primo posto nella Fase provinciale lucchesi del Premio Nazionale Scuola Digitale, svoltasi a fine febbraio u.s. al Real Collegio, la classe II A della Scuola Secondaria di primo grado “G. Ungaretti” dell’istituto Comprensivo di Coreglia Antelminelli si aggiudica il secondo posto nell’ambito della selezione regionale Toscana svoltasi lo scorso 28 maggio in modalità online. Il Ministero dell’istruzione, attraverso il Piano Nazionale Scuola Digitale, incentiva gli studenti e le scuole nell’applicazione delle tecnologie digitali all’interno del Curricolo . A presentare il progetto “Giochiamo con le favole…con scratch” gli studenti Ivan Casotti e Lorenzo Pieroni, coordinati dalla professoressa Michela Chiesa. Il progetto racconta ed illustra una favola selezionata attraverso il ricorso alla tecnica digitale dello Scratch. “La classe, in virtù del secondo posto raggiunto – spiega la dirigente scolastica Alesandra Giormelli – si aggiudica in premio una videocamera GO-PRO. E’doveroso concludere ricordando che il premio di 1000 euro, assegnato alla classe con il superamento della Fase…

- di Redazione

Appello per il restauro del Libro dei Parlamenti

CASTIGLIONE DI GARFAGNANA – L’amministrazione Comunale insieme al Lions Club della Garfagnana, lancia la raccolta fondi per il restauro del libro dei Parlamenti (1627-1634) un patrimonio storico culturale importante per la comunità di Castiglione e non solo; un libro che rischia di andare perduto per sempre se non interveniamo con un restauro fondamentale per la sua conservazione. Un lavoro importante realizzato da restauratori certificati che lavorano con le varie soprintendenze della Toscana. E’ stato  aperto un conto corrente tramite la Onlus Amo dell’amore che da anni collabora con il Lions Club. “Sappiamo benissimo – ci spiega il consigliere delle politiche culturali Roberto Tamagnini – che questo non è il momento migliore, però è un progetto nato nel 2019 e che vogliamo portare avanti con l’aiuto di tutti, privati cittadini, aziende e associazioni per salvare un patrimonio culturale unico. Nel volantino potete trovare tutte le indicazioni per effettuare il bonifico, ricordo che le vostre donazioni sono deducibili sia per persone fisiche…

Sport

- di Redazione

Calcio, una nuova società sportiva della Valle del Serchio. Ecco l’idea

Le società sportive Ghivinorgo, Valle del serchio, US Fornaci 1928 e AS Barga hanno in mente un progetto ambizioso. Vogliono aprire con la società civile, sportiva e istituzionale della valle un confronto sul progetto per la nascita di una nuova società di calcio che dalla scuola calcio accompagni alla Serie D. L’obiettivo principale che si vuole realizzare è quello mantenere la categoria nazionale di Serie D conquistata dal Ghivizzano, con una rosa di giovani che possa attingere da un importante settore giovanile; e per questo quindi qualificare, strutturare il settore giovanile in una  dimensione professionale.   Al fine di coordinare questo percorso partecipato e aperto è stato costituito un  primo gruppo di lavoro composto dai seguenti dirigenti  delle società proponenti:Giovanni  Malloggi, Emilio  Volpi e Marco Scaltritti per il Ghiviborgo; Moreno Guidi per la Valle del Serchio; Sergio Cecchini per US Fornaci 1928 e Leonardo Mori per il Barga. Ora si vuole aprire per prima cosa un confronto fra tutte le società sportive, gli amministratori…

- di Redazione

Al Campone riprende il lavoro degli atleti del Judo Club. Ecco come

Carissimi Soci, Atleti, Genitori del Judo Club Fornaci si riparte, è proprio così lunedì 25 maggio dalle ore 14,30 la palestra del Judo Club Fornaci riapre le sue porte attraverso l’impianto sportivo ‘”Il Campone ” Centro Educativo Ricreativo, sito in Piazza del Tricolore (Stazione FFSS) Fornaci di Barga. Siamo veramente contenti nel potervi rivedere dopo questi lunghi tre mesi di inattività. Ed a questo proposito che, vi inviamo oltre al video che potrete aprire sotto, anche una serie informazioni  comprendenti gli Orari dei nostri lavori, la metologia da seguire per la Sicurezza sia dei minorenni che, dei maggiorenni, oltre al modulo indispensabile dell’autocertificazione per entrare nel Centro. REGOLE COVID MINORENNI (1) REGOLE COVID MAGGIORENNI (1) ORARI_JUDO_CLUB aggiornato agosto 2019 AUTODICHIARAZIONE Abbiamo provveduto a dividere le aperture di detta struttura, una di entrata sita in Piazza del Tricolore e l’altra in uscita indipendente, da via delle File. Questo riservato  ai minorenni, ricordando che potranno essere accompagnati da un solo Genitore o…

- di Redazione

Il Judo Club riparte dal Campone

FORNACI – Il Centro Sportivo Ricreativo del Campone diventa la nuova sede all’aperto della palestra del Judo Club Fornaci, la pluripremiata palestra con campioni mondiali nel judo e con campioni anche in altre attività, che dai primi di marzo aveva chiuso i battenti a seguito delle normative di contenimento del coronavirus. La palestra resta chiusa, mentre tutte le attività che si svolgevano al suo interno da lunedì 25 maggio avranno a disposizione per gli allenamenti tutte le strutture presenti nel centro ricreativo all’aperto che è stato riaperto e valorizzato alcuni anni fa proprio dal Judo Club Fornaci. A darne notizia è stato il patron del Judo Club, Ivano Carlesi. “Non apriremo la palestra, lo faremo forse a settembre – dice –  ma per ora apriamo dal 25 maggio qui al Campone dove è possibile svolgere l’allenamento sportivo di tutti i componenti del Judo Club Fornaci. Tra pochi giorni sarà anche allestito il tatami per gli allenamenti di judo mentre da…

Economia & Commercio

- di Redazione

Il Ciocco riapre i battenti

IL CIOCCO – Il Ciocco rende noto la riapertura di tutte le proprie attività: dal ristorante Locanda Alla Posta al Boutique Hotel Monteceneri, dai caratteristici chalet in legno alle altre strutture ricettive e sportive, tutte immerse nel verde. Come spioega Andrea Barbuti, ad del Ciocco: “Si riparte, con idee nuove, l’entusiasmo di sempre e, soprattutto, con la massima attenzione alla vostra salute e al vostro benessere. Sì, perché la sicurezza dei nostri ospiti e del nostro staff è per noi prioritaria. Ogni servizio viene erogato nel pieno rispetto dei protocolli Covid-19 e vengono effettuate sanificazioni intensificate in tutte le strutture (la nostra sanificazione con ozono è certificata da AST Toscana). La Living Mountain, una Tenuta di 600 ettari al di fuori del trambusto cittadino ma vicina ad ogni comfort, torna finalmente a vivere.” Per ogni informazione non esitate a contattarci allo (+39) 0583 719401 o scrivendo a info@ciocco.it. www.ciocco.it

- di Rosanna Marini

Hai deciso di vendere casa? Cinque consigli per valorizzare la casa prima di essere messa in vendita

Vendere una casa è un passaggio estremamente importante, e dovrebbe essere trattato con molta attenzione. In questa rubrica non sono a parlarti di prezzi di mercato e come pubblicizzare la tua casa che vuoi mettere in vendita. E nemmeno perché è il caso di scegliere la professionalità di un’agenzia immobiliare.Il mio intento è di aiutarti a presentare al meglio la tua casa. Sia che tu decida di provare l’esperienza come venditore privato oppure tramite l’aiuto di professionisti del settore, il potenziale acquirente dovrebbe essere considerato come un ospite speciale. Un ospite che si deve innamorare della tua casa.   1- Pulizia e ordine Quando guardi la vetrina di un negozio, ti aspetti di trovare disordine, sporco o oggetti personali dei commessi? No, vero! È fondamentale che chi vede la tua casa la trovi pulita, in ordine, con pochissimi oggetti personali in vista (tipo spazzolini da denti, stoviglie sporche nel lavello, medicine in vista, giocattoli dei bimbi, foto etc..), che abbia un…

- di Redazione

Renaio c’è

RENAIO – Il Ristorante si chiama  dal 2004 “Il Mostrico”, da quando ha riaperto e rilanciato l’attività Franca Marchi, discendente della famiglia Marchi che da decenni e decenni ha sempre avuto la bottega di Renaio che un tempo fungeva da appalto, negozio di alimentari e punto ristoro ed era il cuore della vita di tutta la montagna barghigiana. Ancora oggi, grazie soprattutto ai piatti di Franca e della sua famiglia ed all’accoglienza che qui è schietta e sincera, è ancora il cuore del meglio che si trova nella montagna barghigiana. Conosciuto anche come la Bottega dell’Eva, la vecchia proprietaria, o anche come la bottega del Righetto, (l’Enrico Marchi comunista e valdese, che era il figlio, da cui poi Franca ha avuto in eredità il tutto), questo è un luogo che solitamente, soprattutto durante i mesi estivi, viene preso d’assalto dal turisti e dai visitatori oltre che dalla gente della valle.  E’ ultimo avamposto barghigiano  prima che la strada, qualche chilometro…

Salute e Benessere

- di Redazione

Aggiornamento coronavirus, uno solo caso in tre giorni in provincia

Ecco il consueto aggiornamento della situazione Coronavirus “Covid-19” da parte dell’azienda Sanitaria. I casi riportati sono riferibili al periodo 26-29 maggio. L’azienda comunica che, anche in considerazione della costante riduzione del numero dei nuovi positivi, dal mese di giugno invierà un solo bollettino settimanale, con varie informazioni e dati sull’evoluzione del Covid-19 sul territorio aziendale.  Il prossimo quindi il 5 giugno. Per quanto riguarda i dati sui nuovi positivi si ricorda intanto che l’Azienda USL Toscana nord ovest con la sua statistica lavora sulla residenza delle persone e incrocia vari dati legati ai pazienti mentre l’informazione in possesso della Regione fa riferimento alla provincia di segnalazione. Da qui la presenza di alcune piccole discrepanze tra il report regionale e quello aziendale, che vengono però riassorbite nel lungo periodo. Nell’area vasta dell’Azienda USL Toscana nord ovest (che comprende anche l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana) tra martedì 26 e venerdì 29 maggio si sono registrati 8 nuovi casi positivi di cui uno a Lucca. Piana…

- di Redazione

Aggiornamento situazione Coronavirus “Covid-19”. Bollettino di giovedì 28 maggio

Nella comunicazione di oggi (giovedì 28 maggio 2020), l’azienda sanitaria riporta esclusivamente le informazioni su guariti, decessi, ricoveri Covid e persone in isolamento domiciliare. Questo anche in considerazione della costante riduzione del numero dei nuovi positivi. Contrariamente a quanto anticipato ieri il dettaglio dei nuovi casi positivi (dal 26 al 29 maggio) suddivisi per Zona e per Comune di residenza sarà presente nel bollettino di domani, venerdì 29 maggio. Sappiamo però il dato regionale riferito ad oggi che per la provincia di Lucca parla di 0 casi. Molto bene…   Sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest si sono registrate ad oggi 2418 guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”) e 1097 guarigioni cliniche e si è quindi arrivati ad un totale di 3515 guariti. Sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest tra ieri ed oggi non si è verificato alcun decesso. Per quanto riguarda i ricoveri per “Covid-19”, inoltre, sono in totale – negli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest – 18 di cui…

- di Redazione

Ospedale San Luca: 3 pazienti Covid in Terapia intensiva;  zero nel reparto Covid che resta in “stand by”

LUCCA –  Nella Terapia intensiva del “San Luca” ci sono al momento tre pazienti Covid, di cui due in via di negativizzazione, anche se ancora con problemi rilevanti dal punto di vista clinico.  Per questo la Rianimazione è adesso divisa in due parti: una per i ricoverati Covid e l’altra per i No Covid. Questa rapida riorganizzazione degli spazi è stata resa possibile dall’estrema flessibilità della struttura lucchese. Intanto nei  reparti Covid dell’ospedale di Lucca già da alcuni giorni non c’è necessità di ricoverare alcun paziente, per cui le strutture sono state messe in “stand by”, come avvenuto anche per i reparti realizzati nel pieno della pandemia nella Cittadella della Salute “Campo di Marte”. Il notevole miglioramento della gestione terapeutica dei malati ha portato ad un progressivo e costante aumento delle guarigioni cliniche e virali ed il comportamento corretto della cittadinanza lucchese durante il lockdown ha permesso di ridurre il numero dei positivi e la pressione sull’ospedale. Con la dimissione nei…

RSS Ultime notizie da NoiTV