Ultime notizie:

Primo Piano

Cronaca

- di Redazione

Ancora sotto quota mille i nuovi positivi in Toscana

PROV. DI LUCCA – Per il secondo giorno consecutivo il dato dei positivi in Toscana rimane sotto la fatidica soglia dei 1000 contagiati. Il tasso dei positivi scende al 3,9%. 34 i decessi di cui 5 in provincia di Lucca dove i nuovi casi sono 96. Calano ancora i ricoverati sono 1947 (- 37 in meno rispetto a ieri), di cui 283 in terapia intensiva (-3 in meno). All’ospedale di Lucca 99 i ricoverati, di cui 18 in Terapia intensiva. All’ospedale Versilia 112 ricoverati, di cui 11 in Terapia intensiva. TOSCANA NUOVI CONTAGIATI 934 (+219) TASSO POSITIVI 3,9% (ieri 6,6%) RICOVERATI 1947 (-37 rispetto a ieri) TERAPIA INTENSIVA 283 (-3 rispetto a ieri) DECESSI 44 (età media 81,4 anni) 5 morti a Lucca PROVINCIA DI LUCCA 96 (+6)

- di Redazione

Maltempo, riaperta la Lodovica, resta chiusa la strada per Molazzana fra Monteperpoli e Montaltissimo

Le piogge e i temporali che ieri pomeriggio si sono abbattuti su tutta la provincia di Lucca hanno provocato frane e danni soprattutto in Valle del Serchio. La SR 445 della Garfagnana è rimasta chiusa fino all’una di notte a Valdottavo. Ci vorranno giorni invece per riaprire la comunale per Molazzana a Monteperpoli. Le piogge scese in abbondanza di questi giorni hanno creato anche  in valle del serchio alcune situazioni di criticità. Nel tardo pomeriggio di Lunedì 12 Aprile sulla Provinciale Lodovica,  all’altezza di Valdottavo, un movimento franoso ha interessato tutta la carreggiata, con la chiusura della strada e la deviazione del traffico sulla viabilità alternativa. Sul posto, oltre al personale della provincia, un team di rocciatori che dopo alcune verifiche e piccoli interventi hanno permesso la riapertura della viabilità pochi minuti dopo l’una di notte. Altro movimento franoso si è registrato nel comune di Molazzana, esattamente sulla strada comunale per Molazzana tra Monteperpoli e Montaltissimo; la frana si è…

- di Redazione

Il Gin Ambrosia adesso verrà prodotto in Valle del Serchio

Due anni fa veniva presentato il gin Ambrosia liquore ispirato ai profumi ed alle essenze arboree della Valle del Serchio, che in due anni ha ottenuto un successo di vendite davvero notevole sotto la guida di due giovanissimi imprenditori, barghigiani Francesco Marcucci, 24 anni e Saverio Bertagni, 22.   Nel giro di soli due anni, da progetto pilota il gin Ambrosia ha venduto nell’annus horribilis del coronavirus 12 mila bottiglie sul mercato nazionale e ora si prepara a sbarcare sull’importante mercato statunitense e britannico. Tra le ultime notizie l’ingresso nella squadra anche dei giovani e brillanti imprenditori lucchesi Marco Pierallini e Manuel Vellutini; arrivano con un importante investimento c he aprirà anche ad altre novità. La distilleria in Valle,  accrescerà ancora di più il legame con il territorio, presente negli speciali aromi e sapori che fin dall’inizio hanno caratterizzato questo gin. Insomma politica green, prodotto che si lega al territorio, ma anche e soprattutto ambizioni internazionali per Ambrosia che ha…

Politica ed amministrazione

- di Redazione

Verso un accordo di programma per migliorare la viabilità tra Garfagnana e Lunigiana

GARFAGNANA –  L’idea nell’immediato è quella di lavorare ad un accordo di programma tra le Province di Lucca e Massa-Carrara e i comuni interessati per portare avanti un’operazione in grado di migliorare le performance della viabilità tra la Garfagnana e la Lunigiana lungo l’asse della Strada Regionale 445 in funzione del collegamento con l’autostrada A15 attraverso il casello di Aulla. Rispetto a questo obiettivo si sono incontrati “virtualmente” i presidenti delle due province, Luca Menesini e Gianni Lorenzetti, i sindaci di Minucciano, Nicola Poli, di Piazza al Serchio, Andrea Carrari, che è anche consigliere provinciale di Lucca con delega alla viabilità, di Fivizzano, Gianluigi Giannetti, il consigliere del Comune di Casola in Lunigiana, Antonio Folegnani, e i consiglieri regionali eletti nei due territori Mario Puppa e Giacomo Bugliani. C’è stata da parte di tutti piena comunità di intenti con la disponibilità dei consiglieri regionali a seguire l’operazione che, attraverso la predisposizione di un progetto di fattibilità tecnico economico portato avanti dagli…

- di Redazione

Manutenzione straordinaria strade: la Regione in soccorso dei piccoli Comuni

TOSCANA 8Fonte Topscana Notizie) –  Un contributo economico straordinario è in arrivo dalla Regione Toscana a vantaggio dei piccoli Comuni per operazioni di messa in sicurezza e per la manutenzione straordinaria delle strade comunali. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle infrastrutture Stefano Baccelli, ha infatti deliberato l’assegnazione di un contributo di 1.500.000 euro per il co-finanziamento di opere stradali in 32 Comuni toscani. Le risorse sono state riconosciute a quei Comuni che non hanno ricevuto il finanziamento regionale nel 2020 e che hanno un numero limitato di residenti. “La cura della rete viaria, anche di quella cosiddetta minore, è essenziale – spiega l’assessore regionale Stefano Baccelli – Lo è sia per garantire la qualità dei collegamenti, sia per tutelare la popolazione. Spesso le amministrazioni comunali piccole, con entrate limitate, non riescono a far fronte alle spese per una corretta manutenzione delle infrastrutture di loro competenza, o semplicemente non si possono permettere interventi di potenziamento e miglioramento della sicurezza stradale, che sarebbero…

- di Redazione

Pari Opportunità: aperto il bando per istituire la nuova commissione

COREGLIA – Promuovere la parità, l’uguaglianza e il superamento degli stereotipi di genere, porre attenzione sulle tematiche della violenza, organizzare iniziative e sensibilizzare la popolazione fin dai più giovani.  Sono questi gli obiettivi dell’amministrazione Remaschi e sui quali la  Commissione comunale Pari Opportunità dovrà lavorare. Con il bando appena pubblicato, l’amministrazione comunale selezionerà otto donne che abbiano compiuto 18 anni e che abbiano maturato esperienze relativamente alle tematiche di genere e alle pari opportunità nei settori del volontariato, dell’associazionismo, del commercio, dell’industria e dell’artigianato, della scuola, delle libere professioni, della cultura, del lavoro, del sociale e della sanità. La Commissione sarà lo strumento operativo attraverso il quale promuovere e organizzare iniziative che abbiano come filo conduttore la parità e le politiche di genere: in particolare saranno coinvolte le scuole del territorio, nella convinzione, sottolineata a più riprese anche dall’assessora comunale Lara Baldacci, che l’educazione al rispetto e alle pari opportunità siano valori e argomenti fondamentali da affrontare fin da piccoli per poter…

Cultura

- di Redazione

Adulti ancora a scuola, un altro articolo per il blog

BARGA – Il percorso di Informatica Pratica per Adulti continua a Barga, a distanza, sempre guidato dal prof. Renato Luti. AAAS (adulti ancora a scuola) ha il suo blog www.adultiancoraascuola.eu e ad esso contribuiscono anche i corsisti con le loro storie e le loro considerazioni. Questa settimana una interessante considerazione sulla vicenda dei parapetti alle Mura di Lucca è stata scritta dalla professoressa Maria Lammari del direttivo di UNITRE_Barga. Prima della fine dei corsi attuali potremo leggere anche il blog prodotto dai corsisti del prof. Luti. Lucca. Le Mura pericolose! Recentemente abbiamo appreso dalla stampa l’ampio dibattito, quasi quotidiano, circa il Progetto del Comune di Lucca rivolto all’installazione di parapetti metallici sulla parte interna delle Mura “per garantire la sicurezza di chi le frequenta”. Lucca, la città “dall’arborato cerchio”, come la definì Gabriele D’Annunzio, riconosce da sempre nella cinta muraria il suo simbolo, tanto che da più parti si sollecita la candidatura delle Mura a Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. La…

- di Redazione

In ricordo di Catalani: molti partecipanti al bando per composizione originale ispirata ad una poesia di Pascoli

LUCCA – Grande successo per l’iniziativa della Scuola di Musica Sinfonia di Lucca, che nonostante le difficoltà di questo periodo continua ad investire attivamente in arte, cultura e formazione. E’ scaduta infatti da pochi giorni la prima “CALL FOR SCORE” indetta dalla stessa Scuola, ovvero un bando pubblico per la selezione di una composizione originale inedita per ensemble strumentale e voce; il tutto su poesia di Giovanni Pascoli. La “CALL FOR SCORE 2021” dedicata al compositore lucchese Alfredo Catalani, con il patrocinio del Circolo Culturale Amici della Musica “Alfredo Catalani” e della Fondazione Giovanni Pascoli ha richiamato decine di compositori da tutta Italia, che si sono messi al servizio della musica, musicando i versi di Giovanni Pascoli della poesia Sogno, dalla raccolta di poesie Myricae: ne sono nate composizioni di genere e sensibilità profondamente differenti… Come fanno sapere gli organizzatori, sarà certamente complesso decretare il vincitore di questa prima “Call For Score” che certamente avrà un seguito con l’edizione 2022. Il brano vincitore…

- di Redazione

Alfredo Bonaccorsi (1887 – 1971), Barga, la cultura e la musicologia (prima parte)

Iniziamo questo racconto con dei ricordi personali ormai lontani nel tempo; sono passati quarantasei anni, da quando preso dalla passione per l’opera lirica e la musica classica in genere, comprato il primo libro su Giacomo Puccini, precisamente “Giacomo Puccini, biografia critica” di Mosco Carner (1), iniziando a leggerlo ci fu il mio primo importante incontrò con Alfredo Bonaccorsi. Sino allora conosciuto solamente come quel barghigiano, una sorta di musicista, che aveva armonizzato sul suono delle campane di Barga una vecchia Ninna Nanna che parla di emigrazione e che anch’io canticchiavo, per il suo fascino musicale anche alla mi’ bimba. Non sapevo, prima di questa lettura, chi fosse Bonaccorsi nel reale della sua vita, cosa avesse fatto, perché, leggendo il libro di Carner, avesse studiato così a fondo la famiglia storica di Puccini, tanto da esser preso da lui (Carner) a sicuro riferimento per il suo libro, anzi, dettando la partitura dello incipit dello stesso libro. In altre parole mi si…

Sport

- di Redazione

Ghiviborgo-Seravezza fa rima con salvezza; Real Forte ospita Forlì

La 26esima giornata del campionato di serie D corrisponde ad un altro turno infrasettimanale. Il match-clou, almeno alle nostre latitudini, si gioca allo stadio delle Terme di Bagni di Lucca tra Ghiviborgo e Seravezza. In palio punti pesanti in chiave-salvezza. In classifica le due squadre occupano rispettivamente il terz’ultimo  e il quart’ultimo posto ma il Ghiviborgo ha una partita in meno rispetto al Seravezza. Al’andata (era il 23 dicembre) al Buon Riposo ci fu la netta vittoria (4-1) degli uomini di Vangioni. Ricordiamo che domenica scorsa il Ghiviborgo non è sceso in campo per il rinvio (causa covid) della gara in trasferta sul campo della Bagnolese mentre i verdeazzurri hanno battuto 3 a 1 la Sammaurese con una doppietta di Gigio Grassi. Tra le altre gare in programma da segnalare Real Forte-Forlì: la compagine di Amoroso vuole insistere dopo la bella vittoria fuori casa col Prato. Fischio d’inizio alle ore 15.

- di Redazione

Lo Jesina passa al Moscardini e spegne il sorriso al Filecchio

Fari puntati sul J. Moscardini di Barga per il big match della 14esima giornata tra la capolista Filecchio e il frizzante Jesina. Le ospiti marchigiane s’impongono 1-0 grazie ad una rete della Ventura al 25esimo del primo tempo.   Scesa in campo già rimaneggiata la squadra di Passini non gioca con la solita brillantezza e nel corso del match perde per infortunio anche la Gargan e la Di Lupo. Matura così la terza sconfitta stagionale, la prima in casa. Le gialloverdi perdono anche il primato e scivolano al quarto posto visti i successi delle altre grandi: Bologna, Arezzo e Sassari Torres. In casa-Filecchio è grande però la voglia di ripartire subito e di riprendere la marcia già da domenica prossima nella trasferta sul campo della Roma Decimoquarto.

- di Vincenzo Passini

Sconfitta amara per le Filecchio Women

FILECCHIO – Perde gara e primato il Filecchio women contro un valido Jesina che espugna il Moscardini di Barga disputando un’ottima gara. Questo il responso della partita disputatasi ieri pomeriggio. Partita insidiosa per il Filecchio e resa ancor più complicata dagli infortuni di diverse giocatrici, antecedenti la gara e durante la stessa. Il tutto ha condizionato fortemente l’ assetto tattico formazione di Francesco Passini. Le marchigiane partono forte non permettendo l’impostazione di gioco alle padrone di casa che al 13° perdono per infortunio il laterale di difesa Gargan; cosi, dopo aver sciupato una buona occasione al 20°, lo Jesina passa in vantaggio al 25° con la giovanissima Zambonelli che approfitta di un errore difensivo. La reazione filecchiese intorno alla mezz’ ora con un colpo di testa della Fenili alto e poco dopo ancora con colpo di testa della Paoli a lato. Jesina però sempre pericoloso in contropiede, ma Filecchio che ci prova sul finire del tempo prima con Bengasi e…

Economia & Commercio

- di Redazione

Covid-19, bandi per nuovi ristori: 25 milioni di euro a disposizione per tutta la Toscana 

TOSCANA  (FONTE TOSCANA NOTIZIE) – Nuovi bandi in arrivo e nuovi ristori per le categorie che più sono state penalizzate dalle restrizioni imposte per arginare la pandemia da Covid-19. La Toscana stanzia oltre 25 milioni di euro: 11 milioni  e 530 mila erano avanzati dai bandi precedenti e saranno rimessi in circolo, altri 5 milioni erano già disponibili nel bilancio regionale e a questi si aggiungono adesso 8 milioni e 600 mila euro.  Aiuti destinati all’artigianato artistico, ai ristoratori (ma anche ai fornitori che stanno a monte), a chi organizza eventi e cerimonie, alle imprese dello svago o a chi, come le palestre, è impegnato nell’attività sportiva e alla filiera del turismo. Nuove e vecchie categorie dunque, con priorità  per chi  fino ad oggi non aveva potuto godere degli aiuti: i ristoratori che hanno già ricevuto un contributo con il primo bando non potranno ad esempio partecipare di nuovo. Inoltre non ci sarà per nessuno click day: si entrerà in graduatoria in base al calo del…

- di Redazione

Menesini: dal 7 aprile il governo apra bar e ristoranti per colazioni e pranzi all’aperto in zona arancione

LUCCA – Permettere l’apertura di terrazze e giardini, degli spazi all’aperto dei bar e dei ristoranti per far fare colazione o un pranzo all’aria aperta ai clienti, in zona arancione, già con il nuovo provvedimento del Governo che prenderà il via il 7 aprile prossimo, se realmente – come si ipotizza in questi giorni sulla stampa – la zona gialla non sarà prevista fino al 30 aprile prossimo o sarà prevista “rafforzata”. E’ questa la proposta che parte da Luca Menesini, sindaco di Capannori e presidente della Provincia di Lucca, perché il Governo dia un segnale concreto di speranza alle attività economiche, duramente colpite dall’emergenza Covid, continuando a garantire la salute dei cittadini. Menesini, infatti, ha inviato una lettera contenente questa proposta al Ministro della Salute Roberto Speranza e al Ministro per gli affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini. Si tratterebbe di una novità da inserire nella regolamentazione della zona arancione, che coniuga la massima prudenza ancora oggi necessaria per piegare la curva del contagio…

- di Redazione

Cna benessere e sanità: le chiusure fanno aumentare l’abusivismo

Toscana in zona rossa da lunedì 29 marzo: continuano gli appelli della Cna provinciale contro le chiusure dei servizi alla persona. A partire da lunedi prossimo, con l’entrata della Toscana in zona rossa, le attività di acconciatura, estetica, tatuaggio e piercing e bionaturali resteranno chiuse. La Cna ha chiesto e sta chiedendo alle istituzioni, sia nazionali che locali, di modificare il decreto che vieta l’attività dei servizi alla persona in zona rossa. “Purtroppo i nostri appelli, ultimo in ordine di tempo quello lanciato proprio al Presidente della Regione, dice Andrea Giannecchini, presidente provinciale Cna Lucca (nella foto) non sono stati accolti. A niente è servito denunciare il fatto che le chiusure non fanno altro che far aumentare l’abusivismo. Questo è inaccettabile e continueremo a lottare”. Il problema dell’abusivismo è uno dei principali del settore e vede un incremento notevole in periodi come questo. “Mentre le nostre imprese restano chiuse e subiscono danni economici ingenti, conferma Francesco Rovai, portavoce Cna della…

Salute e Benessere

- di Redazione

Uil Fpl: Ospedale Santa Croce, cardiologia a rischio collasso: manca la metà dei medici.

CASTELNUOVIO DI GARFAGNANA -. E’ questa la denuncia della Uil Fpl che dichiara: “La cardiologia dell’ospedale Santa Croce a Castelnuovo Garfagnana rischia di collassare: dove dovrebbero esserci sei medici ce ne sono soltanto tre. La situazione in Valle del Serchio è esplosiva e ormai non si tratta più di riorganizzazione ma di correre ai ripari ”. A puntare i fari sull’emergenza è la Uil fpl Medici, riportando il malessere dei dipendenti che attendono da settimane  una soluzione che, a oggi, non è stata neppure annunciata. La dirigenza sanitaria della Uil Fpl ha inviato una lettera alla direzione aziendale chiedendo un incontro urgente sulle grave situazione della Cardiologia dell’ospedale di Castelnuovo “per essere informata su quelli che saranno i provvedimenti che verranno adottati. Dobbiamo rilevare all’azienda che i tre medici attualmente in servizio non possono in alcun modo gestire una struttura che deve avere il medico in servizio sulle 24 ore. A tutt’oggi non sembra che vi siano state rimodulazioni del…

- di Redazione

Una nuova palestra all’aperto a Gallicano

A quasi un anno di distanza Gallicano lancia una nuova iniziativa che viene incontro a coloro che hanno esigenze di fare attività motoria e sportiva; un anno fa la bella idea di ideare un nuovo metodo di distanziamento nell’area degli impianti sportivi, che consentisse l’attività appunto; la novità di quest’anno invece è l’istallazione di una palestra attrezzata all’aperto, una opportunità per tutta la comunità gallicanese.

- di Redazione

San Luca: primo paziente curato con gli anticorpi monoclonali dopo essere stato individuato sul territorio

LUCCA –  E’ stato eseguito ieri (6 aprile) all’ospedale “San Luca” di Lucca il primo trattamento con gli anticorpi monoclonali su paziente individuato sul territorio. L’uomo è stato infatti segnalato dal medico curante alla struttura di Malattie infettive di Lucca, che ha poi trattato il paziente nel reparto Covid del Day Surgery di Lucca. Sono quindi cinque al momento le persone curate con gli anticorpi monoclonali al “San Luca”, grazie al lavoro di squadra tra vari settori aziendali, in particolare Farmacia, Pronto soccorso e Malattie infettive. Adesso si è quindi verificata anche l’altra modalità di individuazione delle persone, quella sul territorio, in collaborazione con i medici di medicina generale. La somministrazione della terapia è indicata per pazienti positivi al coronavirus ma in condizioni cliniche lievi o moderate (che non hanno quindi necessità di essere ricoverate in ospedale) e che presentano alcuni specifici fattori di rischio.

RSS Ultime notizie da NoiTV