Economia & Commercio

- di Redazione

Soddisfazione alla Concessionaria Biagioni. un’auto su quattro esce dalla loro attività

VALLE DEL SERCHIO – Questo 2023 ha visto un inizio davvero in grande per le concessionarie F.lli Biagioni (Renault e Dacia),presenti a Fornaci ed a Castelnuovo. Appena ricevuti i dati di mercato per le zone di Mediavalle e Garfagnana riferiti al 2022 appena concluso, c’è stata subito una gradita sorpresa per la “Biagioni”: Dacia e Renault conquistano rispettivamente il primo e secondo posto nelle vendite di veicoli ad uso privato, guadagnando quote di mercato di prim’ordine (14,8% per Dacia e 12,5% per Renault). La quota di mercato complessiva supera quindi il 27%. Questo significa che in Valle del Serchio più di un veicolo su quattro tra quelli venduti nel 2022 proviene dalle concessionarie F.lli Biagioni di Barga e Castelnuovo di Garfagnana. Una notizia che arriva in un momento molto significativo: il 2023 segna il 60° anniversario di attività per i fratelli Biagioni. È infatti nel marzo 1963 che Pietro, Mario e Giuseppe Biagioni aprirono la prima officina a Barga. Questi…

- di Redazione

Coldiretti Lucca, in Garfagnana un incontro sulla nuova misura da 3 miliojni sul benessere animale

CASTELNUOVO – Un incontro in presenza sulla nuova misura a sostegno del benessere animale rivolto agli allevatori. Si parlerà della misura 14 introdotta dal Programma di Sviluppo Rurale della Toscana 2014-2022 su richiesta di Coldiretti in collaborazione con l’Associazione Regionale Allevatori Toscana in occasione del focus in programma giovedì 26 gennaio, alle ore 15.00, presso la sede di Coldiretti a Castelnuovo Garfagnana (via Valmaria, 26). La misura, che prevede l’erogazione di un premio ad Unità di bestiame adulto (Uba), sostiene le aziende zootecniche che aderiscono al sistema Classyfarm, un nuovo sistema integrato finalizzato alla misurazione del benessere animale. L’adesione delle aziende zootecniche al sistema Classyfarm è il presupposto per l’accesso alla misura 14 sul benessere animale del Psr Feasr 2014-2022.

Per informazioni o iscrizioni rivolgersi all’Ufficio Coldiretti Lucca (0583 341746) o scrivendo ad andrea.verzanini@coldiretti.it Per informazioni https://lucca.coldiretti.it/ pagina ufficiale Facebook @coldirettilucca, Instagram @Coldiretti_Toscana e  pagina ufficiale YouTube “Coldiretti Toscana”  

- di Redazione

Anche nel 2023 Smurfit Kappa Italia è riconosciuta azienda Top Employer; fra le eccellenze italiane per i programmi di gestione e sviluppo del personale.

Per la quarta volta consecutiva Smurfit Kappa Italia – realtà leader nel packaging a base carta con 26 stabilimenti e 2200 dipendenti in Italiae che ha tre stabilimenti in provincia di Lucca tra cui Smurfit Kappa Ania a Ponte all’Ania,  – fa parte delle aziende italiane certificate Top Employers 2023, il riconoscimento ufficiale delle eccellenze nelle politiche e strategie dedicate alle Risorse Umane per contribuire al benessere delle persone, migliorare l’ambiente e il mondo del lavoro. Il Programma Top Employers quest’anno ha riconosciuto e certificato 2.052 aziende in 121 Paesi di tutto il mondo, di cui oltre 100 in Italia. Tra i valori principali promossi che hanno confermato la certificazione Top Employer, prima di tutto vi è la sicurezza sul lavoro alla quale è dedicata la campagna Safety for Life, che ambisce ad Infortuni Zero in tutti i siti italiani grazie ai programmi di analisi del rischio, consapevolezza, formazione e safety conversation. Sono poi proseguite le attività della People Strategy…

- di Redazione

Vendite di Natale assai bene a Fornaci. Ora è stagione di saldi

FORNACI – Sono partiti con ieri 5 gennaio i saldi anche per i negozi del Centro Commerciale Naturale di Fornaci. Ne abbiamo approfittato, come tutti gli anni, per fare una prima istantanea  di quello che è il mondo dei saldi nel paese più commerciale della Media Valle, che per fare un bilancio delle vendite natalizie. A proposito di saldi da sapere che oggi, 6 gennaio, i negozi oggetto di saldi saranno aperti con orario pomeridiano e che anche domani 7 gennaio ci sarà gran movimento a Fornaci dove ci sarà una nuova edizione del mercatino del riuso e del vintage e dove dalle 15 in piazza IV Novembre, per fare da cornice dolce ai saldi ci saranno gli stand del Gruppo Marciatori Fidas, dell’associazione Il Sorrisi di Francesco e del Cipaf che propongono tante buone cose da mangiare per una merenda speciale. Per quanto riguarda le vendite Natalizie in generale i commercianti vanno dal contento al moderatamente soddisfatto, ma in linea…

- di Redazione

Compriamo a Castelnuovo: nel 2023 la vigilia tornerà ad essere… vigilia

CASTELNUOVO – Due ore di incontro per discutere di quanto successo in quelle frenetiche ore a ridosso della Vigilia di Natale e per guardare al futuro. L’associazione Compriamo a Castelnuovo, centro commerciale naturale di Confcommercio, ha incontrato il sindaco Andrea Tagliasacchi e gli assessori Ilaria Pellegrini e Alessandro Pedreschi in seguito all’ordinanza comunale che ha di fatto vietato di brindare per la Vigilia. Dopo le prese di posizioni sulla stampa, l’associazione si è subito mossa per un faccia a faccia che ha avuto riscontri molto positivi. «Il sindaco Tagliasacchi ci ha ascoltato attentamente recependo tutte le nostre istanze – dice soddisfatto il presidente Andrea Baiocchi – abbiamo parlato di quanto successo, ma ora è inutile rivangare quello che vogliamo ricordare come un grave incidente di percorso, come un pasticcio dovuto al poco tempo a disposizione per poterne discutere. Per quanto riguarda la Vigilia, siamo già proiettati a quella del 2023 che sicuramente tornerà ad essere tale con i dovuti accorgimenti…

- di Redazione

A Castelnuovo è ancora polemica per la vigilia senza alcol. Per i commercianti un grave danno economico

CASTELNUOVO- Si è svolta sotto l’albero di Natale di piazza Umberto la protesta dell’associazione Compriamo a Castelnuovo contro l’ordinanza comunale che ha vietato, con sole 24 ore di anticipo, la possibilità di vendere o somministrare bevande alcoliche nel giorno della Vigilia. Così, il presidente Andrea Baiocchi accompagnato da consiglieri ed associati ha proposto un brindisi analcolico di protesta. «Chiederemo subito un incontro al sindaco Tagliasacchi per capire cosa è successo e avere chiarimenti in merito – dice il presidente – innanzitutto per le tempistiche che hanno arrecato un grave danno economico ai nostri associati del settore bar che avevano già effettuato gli ordini per la Vigilia e sono stati invece costretti, di fatto, a stare chiusi.  Il tam-tam mediatico e soprattutto sui social che ha seguito la decisione del sindaco ha portato anche un grave danno d’immagine a tutta la nostra comunità. Pensiamo sia evidente che sarebbe servito il tempo necessario per discutere le misure da attuare perché tutti noi…

- di Redazione

Ordinanza no alcolici a Castelnuovo per la vigilia: Commercianti: “Non possiamo accettare la tempistica”

CASTELNUOVO – E’ arrivata il 23 dicembre, alle 12,30 circa, l’ordinanza del sindaco Andrea Tagliasacchi per la Vigilia di Natale a Castelnuovo. Con sole 24 ore di anticipo, il sindaco ha firmato un documento, dopo una disposizione ricevuta dalla Questura il 22 dicembre, che dispone il divieto di vendita e somministrazione, anche per mezzo di distributori automatici, di alimenti e bevande in contenitori rigidi quali metallo e/o vetro, fatta eccezione per la sola somministrazione al tavolo congiuntamente ai pasti, il divieto di portare a seguito bevande in contenitori rigidi , quali vetro e/o metallo, nonché divieto di introdurre materiali contundenti o pericolosi (es. spray al peperoncino) all’interno dell’intera area pedonale del centro storico e soprattutto il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche , disgiuntamente ai pasti, nell’intero territorio comunale. L’associazione era stata informata il 22 dicembre, in una riunione mattutina con sindaco e forze dell’ordine, circa la possibilità di una forte restrizione.   «Nessuno discute che l’ordine pubblico…

- di Redazione

Per i trenta anni del Frutteto

BARGA – Come già riportato nei giorni scorsi, il negozio Il Frutteto di Michele Cavani festeggia con il 2023 i suoi primi trenta anni di attività in quel di via Pascoli a Barga! Per l’occasione anche il comune di Barga ha voluto sottolineare il bel traguardo. La sindaca Caterina Campani, accolta con un brindisi benaugurale esteso anche a tutti i clienti che sono entrati in negozio, ha consegnato a Michele, alla presenza anche della figlia Pamela, una pergamena che ricorda questi trenta anni di lavoro al servizio della comunità e sicuramente al sostegno del mondo del commercio barghigiano. Ecco il momento della consegna. Di nuovo complimenti e tanti auguri a Michele ed al Frutteto.    

- di Redazione

Per Il Frutteto sono 30 anni di attività

BARGA – Tra chi festeggia tanti anni di attività nel nostro territorio, c’è un negozio di Barga che ha indubbiamente contribuito a scrivere la storia commerciale della cittadina negli ultimi 30 anni. Il primo gennaio 1993 apriva i battenti a Barga il negozio di frutta e verdura Il Frutteto di Michele Cavani. L’attività era stata rilevata nel dicembre 1992 da Maria Grazia Renucci che aveva gestito il negozio di frutta e verdura di via Pascoli per 8 anni, succedendo al compianto Vittorio Puccini. Sono davvero tanti anni che è presente a Barga, in via Pascoli, questo negozio storico e sono ora trenta anni che lo manda avanti il bravo Michele; sempre presente per il suo lavoro, sempre presente anche per la comunità. Un negozio di frutta e verdura dove la qualità viene prima di tutto e dove, quando è possibile, si privilegia anche i prodotti a chilometro zero. Ma dove in generale tutto quello che trovi è di qualità superiore.…

- di Redazione

Sessanta anni per la Gioielleria Ottica Giovanni Foli

FORNACI – Sono sessanta gli anni di attività di un’azienda di Fornaci che indubbiamente ha scritto in questi decenni parte della storia del commercio nella cittadina, nel comune e della Valle del Serchio. Stiamo parlano della Gioielleria Ottica Giovanni Foli, che nei giorni scorsi ha festeggiato questo bel traguardo. Per l’occasione in negozio è arrivato anche per il comune di Barga l’assessore Lorenzo Tonini che ha speso belle e sincere parole per questa attività, consegnando una pergamena quale segno di riconoscimento e di ringraziamento dell’Amministrazione Comunale per quanto fatto in questi anni, per il tessuto commerciale di Fornaci e non solo, da questa realtà. L’azienda nasce nel 1962 per iniziativa del titolare che dette il nome al negozio. Nei primi anni di vita oltre agli articoli di gioielleria, oreficeria, argenteria, ottica e articoli per premiazioni sportive venivano vendute anche moltissime macchine da scrivere. Poco tempo dopo l’apertura entrò a lavorare in negozio anche la moglie di Giovanni, la signora Anna…

- di Redazione

Trenta anni per la Pasticceria De Servi

FORNACI .- La Pasticceria De Servi è un punto fermo nel tessuto commerciale più genuino e saldo di Fornaci di Barga ed anche come approdo per una clientela numerosa ed affezionata che qui trova una speciale oasi  di dolcezza. Con una produzione di altissima qualità, un locale che non stonerebbe in una blasonata via di città alla moda, uno staff gentile e professionale. La storia della pasticceria De Servi inizia nel 1992 quando Patrizio, il capostipite, pasticciere dal 1960, prima a Borgo a Mozzano poi a New York, ritorna in Italia e trasmette al figlio Giordano la propria passione. Nasce cosi un piccolo laboratorio di pasticceria all’ingrosso a Ghivizzano. Dall’ingrosso alla vendita al dettaglio il passo è breve, con la nascita di un negozio di pasticceria per la vendita dei prodotti artigianali. Nel 1999 la Pasticceria De Servi si amplia ancora e sbarca a Fornaci aprendo nei locali storici dell’ex Bar Centrale dove l’attività è stata ulteriormente perfezionata ed ampliata…

- di Redazione

Aperta a San Pietro in Campo la distilleria Indie

SAN PIETRO IN CAMPO – E’ stata aperta questo 8 dicembre a San Pietro in Campo, nel comune di Barga, la Distilleria Indie, la prima distilleria realizzata in provincia di Lucca, ma anche, come dicono i due giovanissimi titolari, che sono i padri del gin Ambrosia, una distilleria completamente indipendente in grado di lavorare in autonomia e con dinamismo con un unico obiettivo; far crescere il gin Amrbosia e poi guardare anche al futuro, con, chissà, anche altri prodotti. Così ci dicono Francesco Marcucci e Saverio Bertagni, di Castelvecchio il primo e di Barga il secondo,  che con la distilleria appena aperta hanno realizzato un nuovo importante step nella crescita della loro azienda e del gin Amrosia. Distillando adesso a chilometro zero il loro gin, ma anche facendolo grazie ad un preciso, e voluto, percorso eco-friendly per rendere questa azienda “carbon neutral”, quindi in grado non solo di abbattere la produzione di anidride carbonica, ma facendo anche tanti passi in più a…