- di Redazione

Imparare la potatura, sold out il corso dell’Unione dei Comuni

Prova pratica e prova teorica (con tanto di docente universitario) per i 40 partecipanti E’ stato un successo il corso di potatura organizzato dall’Unione Comuni Garfagnana che si è svolto presso il vivaio e sede del germo-plasma LA PIANA a Camporgiano. La prova pratica è stata anticipata dalla introduzione teorica che ha visto la partecipazione del Prof. Pietro Castellucci dell’Università di Firenze con la parte pratica diretta invece da Ivo Poli. Il corso ha registrato il tutto esaurito con la partecipazione di 40 iscritti provenienti in prevalenza dalla Garfagnana, ma anche dalla piana di Lucca non solo, a conferma di un grande interesse per l’iniziativa.

- di Redazione

Grande successo per il corso di potatura al vivaio “La Piana” di Camporgiano

CAMPORGIANO – Si è conclusa con grande successo la giornata divulgativa di potatura ed innesto su fruttiferi e castagno al Centro vivaistico “La Piana” di Camporgiano. Oltre 40 gli appassionati di arboricoltura, professionisti ed hobbisti, che hanno partecipato al corso formativo organizzato sabato 2 marzo dall’Unione Comuni Garfagnana in collaborazione con l’Associazione Nazionale Città del Castagno e l’Associazione Castanicoltori della Garfagnana. Un’occasione per imparare ed approfondire le pratiche sul campo, ma anche per stimolare un nuovo interesse verso l’associazionismo allo scopo di valorizzare il territorio. Relatori del corso Ivo Poli, presidente dell’Associazione Nazionale Città del Castagno, e Pietro Castellucci, dottore in Scienze Forestali del Dipartimento DAGRI dell’Università di Firenze. Approfittando del periodo dell’anno indicato per le potature, i partecipanti al corso – per il 70 per cento garfagnini e per il restante 30 provenienti da Lucca, Camaiore o stranieri residenti in Garfagnana – hanno potuto fare domande ed ovviamente provare sugli oltre 500 alberi da frutto presenti e conservati presso…

- di Redazione

Cade con la MTB in un dirupo. Interviene il soccorso alpino

Oggi la stazione di Querceta del Soccorso Alpino e Speleologico Toscano è intervenuta assieme all’elisoccorso regionale Pegaso 3 in località Metato (Camaiore) dove si svolgeva la Traversata delle Frazioni di Camaiore. Durante l’evento un Mountain biker è caduto dal sentiero per circa 15 metri in un dirupo andandosi ad arrestare su di una cengia che fortunatamente ne ha impedito la caduta per ulteriori 30 metri. Raggiunto dai sanitari dell’elisoccorso, è stato recuperato con manovre di corda in contrappeso assieme alla squadra di Querceta ed ai vigili del fuoco del distaccamento di Viareggio.  L’uomo è stato poi ricoverato (codice 2) al Nuovo Ospedale Apuano di Massa.

- di Redazione

Gli studenti di Barga contro le violenze di Pisa, “Fatto grave e inaccettabile”

Gli studenti dell’Isi di Barga hanno sfilato per le strade del centro per condannare la repressione violenta della manifestazione studentesca a Pisa Dopo la presa di posizione dei giorni scorsi del Collettivo Studentesco dell’ISI di Barga, sono scesi in piazza gli studenti delle scuole che compongono l’ISI di Barga, con una manifestazione che ha portato una bella rappresentanza di ragazzi di Licei e Alberghiero per le vie di Barga per esprimere solidarietà verso tutte le studentesse e gli studenti che sono scesi in piazza il 23 febbraio a Pisa – e non solo – e sono stati duramente attaccati. I ragazzi hanno sfilato per le vie di Barga gridando slogan e si sono fermati in piazza Pascoli e Piazzale Matteotti dove non sono mancati alcuni interventi tesi a ribadire che quanto è successo a Pisa è stato un fatto grave e inaccettabile, perché in risposta a un corteo pacifico, per il cessate il fuoco in Palestina, i manifestati hanno dovuto…

- di Redazione

San Pellegrino in Alpe protagonista delle prossime puntate de “I colori del Serchio”

Nella trasmissione I Colori del Serchio si parlerà di uno dei luoghi più belli e affascinanti di tutta la nostra provincia e non solo, San Pellegrino in Alpe; sarà al centro della prossima puntata in onda a partire da sabato sera 2 marzo alle 21.15 con varie repliche settimanali. Sarà un viaggio attraverso la storia, la fede e le tradizioni che si mescolano con il culto di San Pellegrino. Ascolteremo tante voci che a vario titolo hanno dato e stanno contribuendo alla vitalità del borgo abitato più alto dell’appennino con i suoi 1525 slm. Il documentario, realizzato in collaborazione con l’associazione “Il circo e la luna” , con la regia di Abramo Rossi, fa parte di un progetto promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca proprio per far conoscere i luoghi della fede e della cultura della nostra provincia:

- di Redazione

A “E’ venerdì” il femminicidio di Barga

Il femminicidio di Barga e il ricordo di Maria Batista Fereira saranno al centro della puntata di questa sera di E’ Venerdì in onda dalle 21,30. Tanti gli ospiti in trasmissione con Silvia Toniolo: lo psichiatra Armando Piccinni, la presidente dell’associazione “Non ti scordar di te” Maria Stella Adami. In collegamento dal luogo della tragedia, il collega direttore de “Il giornale di Barga” Luca Galeotti che incontrerà la sindaca di Barga Caterina Campani il sindaco di Fabbriche di Vergemoli Michele Giannini. Nel corso della trasmissione ascolteremo anche la testimonianza di un’amica della vittima

- di Redazione

Femminicidio di Barga, letali i colpi a cuore e a polmoni

fornaci – Secondo l’autopsia, Maria Batista Ferreira ha tentato di difendersi, invano, dai colpi del marito Numerose coltellate di cui due o tre mortali. L’autopsia condotta dal medico legale Stefano Pierotti ha rivelato che Maria Batista Ferreira – la donna di 51 anni uccisa lunedì pomeriggio a Fornaci di Barga – sarebbe morta a seguito del collasso di cuore e polmoni, provocato proprio dai colpi inferti dal marito. Alcune lesioni minori sulle braccia, rivelano che la vittima aveva provato a difendersi senza però riuscire a sottrarsi alla furia dell’uomo.

- di Redazione

Unione Comuni Garfagnana, aperto il giovedì mattina lo sportello per i servizi veterinari

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA – È aperto al pubblico il giovedì, dalle ore 8.30 alle ore 12, lo sportello per i servizi veterinari presso la sede dell’Unione Comuni Garfagnana in via Vittorio Emanuele 9 a Castelnuovo di Garfagnana. Per garantire un servizio di prossimità, a seguito delle molteplici richieste degli allevatori del territorio, l’Ente ha infatti sottoscritto una convenzione operativa con l’Azienda USL Toscana Nord Ovest che ha permesso di assicurare la prosecuzione del servizio a livello locale, in quanto l’interruzione avrebbe comportato un notevole disagio per il bacino di utenza della Garfagnana, costringendo la popolazione a rivolgersi allo sportello di Gallicano per espletare le pratiche inerenti l’attività di competenza veterinaria. Lo sportello – rivolto ad imprenditori agricoli, allevatori ed in generale a tutti i cittadini che devono usufruire dei servizi veterinari – opera dal 2006 quando l’allora Comunità Montana della Garfagnana (oggi Unione Comuni Garfagnana) stabilì di concedere in convenzione d’uso all’Azienda Sanitaria un idoneo locale corredato dai necessari servizi…

- di Redazione

Per la riapertura del Caffè Di Simo un manifesto della Fondazione Pascoli. Altre iniziative tra maggio e giugno

BARGA – La Fondazione Giovanni Pascoli esprime la propria soddisfazione per il raggiunto accordo tra il Comune di Lucca e la proprietà dello storico Caffè Di Simo, per la riapertura di questo in occasione dell’anno pucciniano. Come ricorda il Presidente della Fondazione Pascoli Alessandro Adami, il locale ha un immenso valore per la storia lucchese: “Il Caffè Di Simo, già Caffè Caselli, a cavallo tra ‘800 e ‘900 divenne un punto di riferimento per gli intellettuali e gli artisti cittadini, su spinta dell’allora proprietario Alfredo Caselli, mecenate e amante della cultura. All’epoca nelle sue stanze si ritrovavano personaggi come Giacomo Puccini, Giovanni Pascoli, Alfredo Catalani, Plinio Nomellini, Libero Andreotti e molti altri. Da anni la Fondazione Pascoli promuove il ricordo di Alfredo Caselli, protagonista della sua epoca, soggetto straordinario e innovativo, che tanto ha significato per la cultura pascoliana. Caselli per il poeta fu amico e uomo di fiducia, un rapporto testimoniato da un corposo scambio epistolare, oggi conservato tra…

- di Redazione

Rally del Ciocco, ecco tutte le prove speciali. Lucca, Castelnuovo Garfagnana, Barga e Il Ciocco centri nevralgici della manifestazione

IL CIOCCO –  Si avvicina a grandi passi il debutto 2024 del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco, con il 47° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, in programma il 15 e 16 marzo, che avrà come suggestivo scenario Garfagnana e Mediavalle. Dove, su strade che sembrano nate per i rally, sono state disegnate le undici prove speciali, molte delle quali dai nomi ormai leggendari, che compongono la gara organizzata da O.S.E. Organization Sport Events, in collaborazione con Automobile Club di Lucca. Lucca, Castelnuovo Garfagnana, Barga e Il Ciocco saranno i centri nevralgici dell’evento. Nel frattempo, prosegue l’afflusso delle iscrizioni, aperte fino a mercoledì 6 marzo. Tra< le varie prove anche una novità sul territorio barghigiano: P.S. 1   PEGNANA   KM. 7,41 È in sostanza la prima parte della “classica” di Renaio .Partenza presso il bivio Palazzina, con la parte iniziale, reintrodotta nel 2019, nel tratto fino al bivio per Tiglio, in leggera salita, carreggiata generosa, adatta alle traiettorie. Alcuni tratti…

- di Redazione

Vergamini e Fabrizi vincono la Power Stage ma mancano la…sesta

Dopo cinque successi consecutivi Fabio Vergamini e Anna Maria Fabrizi, causa un errore nell’ultimo blocco di prove cronometrate, compromettono la 31esima Coppa Città della Pace di Rovereto, seconda prova del campionato italiano regolarità auto storiche, alla quale i due garfagnini hanno partecipato con la Ferrari 488 GTB. La gara, condizionata dal maltempo che ha costretto gli organizzatori ad annullare 3 delle 66 prove a causa della neve, è stata impegnativa e tecnicamente molto difficile, specialmente per l’equipaggio lucchese. Secondo Fabio Vergamini, la partecipazione è stata positiva in quanto i test e le verifiche fatte in gara hanno fornito importanti elementi anche in vista delle prossime prove di campionato italiano grandi eventi gran turismo e dell’ormai prossima edizione della Mille Miglia che quest’anno, com’è noto, passerà da Lucca a metà giugno.

- di Redazione

Andreucci nel limbo tra Ciar e Cirt; forse a Foligno, in dubbio al Ciocco

Paolo Andreucci, navigato da Rudy Briani, nelle prossime settimane svelerà, di concerto con MRF Tyres, i programmi per l’imminente stagione. Di sicuro sarà al volante della Citroen C3 Rally2 del Team PRT gommata MRF Tyres come portacolori della Scuderia Ro Racing di Rosario Montalbano. Ancora in forse invece la sua presenza al 47° rally del Ciocco e della Valle del Serchio, prova di apertura del CIAR.   Dunque esaurita ormai la pausa invernale, dopo un breve stop di appena due mesi, Paolo Andreucci, che in realtà è sempre stato in movimento, si prepara a tornare ad indossare tuta e casco e riprendere la sua attività agonistica al volante della Citroen C3 Rally2 di PRT Rally Team. Ancora una volta, il 14 volte campione italiano rally sarà impegnato nello sviluppo delle coperture MRF Tyres e sarà affiancato dall’ormai fidato ed esperto navigatore Rudy Briani, a sua volta reduce da una grande Dakar. Il pluricampione garfagnino, portacolori della Scuderia RO Racing di…