Cronaca

- di Redazione

Mercoledì tempo compromesso

Altro giro, altra corsa ed un nuovo impulso freddo è pronto a tuffarsi nel Mediterrano della porta del Rodano. Ancora una volta lo schema sarà quello vincente dei giorni scorsi: aria fredda dal nord Europa che entra sulla Francia e si tuffa nel nostro mare che, contrastando con la superficie piu calda dell’acqua, crea temporali anche di forte intensità. Andremo quindi incontro ad un mercoledì con tempo in peggioramento che interesserà anche la giornata di giovedì. Non avremo precipitazioni continue per tutto il giorno bensì l’ormai familiare instabilità ed un’alternanza di annuvolamenti piu o meno consistenti con possibili rovesci e temporali. Come detto anche nei precedenti articoli il tempo resterà piuttosto fresco ed instabile sino a fine mese, in seguito è atteso un progressivo miglioramento con l’espansione dell’alta pressione ed una graduale ripresa delle temperature. Tornerà anche il caldo estivo dal 3-4 agosto in poi grazie ad una rimonta decisa dell’alta pressione africana. Ne riparleremo. Mercoledì 27 luglio: cielo molto…

- di Redazione

Venerdi con nubi e (forse) qualche pioggia, poi il ruggito dell’Africa

L’alta pressione si è presa un giorno di ferie ed una debole perturbazione atlantica sta cercando di approfittarne (vedi foto).  Il cielo è già nuvoloso sulle nostre zone e nelle prossime ore potrebbe anche arrivare qualche debole pioggia. L’anticiclone africano però non ci sta e già da domani riguadagnerà con prepotenza il terreno perduto determinando tempo soleggiato e progressivamente più caldo con temperature che toccheranno, durante la prossima settimana e segnatamente nella gioranta di mercoledì che pare sarà la più calda, punte di + 33/35 gradi. L’estate entra quindi nel vivo, in perfetta sintonia con il calendario che ci evidenzia come siamo entrati nel periodo statisticamente più stabile di tutto l’anno. Venerdì 24 giugno: cielo nuvoloso con qualche possibile debole pioggia tra mattina e prima parte del pomeriggio, tendenza a miglioramento con il passare delle ore. Venti deboli di Libeccio in rotazione fino a grecale nella serata ed in rinforzo sino a moderati. Temperature massime in lieve calo. Sabato 25…

- di Redazione

Tutti alla sagra di Pegnana

E’ la prima delle sagre gastronomiche che si svolge nel nostro comune ed è sicuramente una delle più gettonate dagli appassionati del mangiar bene. Stiamo parlando della tradizionalissima Sagra di Pegnana che si svolge nella ridente frazione montana, all’ombra di castagni secolari.L’appuntamento è per i week-end del 25 e 26 giugno e cioè domani e domenica sera dstasera e domani sera, e del 3 e 4 luglio prossimi con la classica sagra che si contraddistingue soprattutto per i robusti primi e per le grigliate di carne. La sera del 1° luglio poi, largo ai giovani con il ritorno di tornerà “Pegnana a tutta birra”, serata organizzata dai giovani del paese.La sagra fa da cornice alla festa religiosa di San Pietro e ieri sera a Pegnanan si è tenuta la solenne processione che dalla piccola chiesa di Pegnana rha raggiunto il luogo della sagra.L’organizzazione di tutti gli eventi vede la firma del Comitato paesano di Pegnana, una garanzia per l’ospitalità e…

- di Redazione

Una sentenza che risale a fatti del 1938: 95 mila euro da pagare. Bonini: “Alla fine vinceremo”

BARGA – Una vicenda che si trascina da anni ma che ha costretto l’Amministrazione Comunale in carica a dover fare un ulteriore sacrificio in più per far quadrare il bilancio.Tutto è venuto fuori nell’ultimo consiglio comunale dove è stata discussa una variazione di bilancio per circa 95 mila euro (€ 94437,70 per l’esattezza) necessario come conseguenza di una sentenza di primo grado persa dal Comune di Barga un anno fa, riguardante una annosa causa in corso inerente il rifugio Marchetti al Lago Santo, sul quale la comunità di Barga vantava diritti di proprietà.Da qui il riconoscimento di un debito fuori bilancio di circa 95mila euro dovuto a una sentenza di primo grado dopo la citazione del Comune di Barga da parte del signor Ballestri per il riconoscimento di una responsabilità precontrattuale dell’Amministrazione.La sentenza, che accoglie solo parzialmente le richieste di Ballestri, nasce da vicende che trovano la loro origine in atti del 1938. In quell’anno il Comune cedeva infatti al…

- di Redazione

A proposito della querelle Giunta-Spazio Libero

FORNACI – Dopo le critiche espresse dai consiglieri comunali di opposizione Mastronaldi e Pieroni, in seguito all’annuncio del sindaco Bonini del sì ai soldi per la bretellina per la KME, riceviamo e pubblichiamo da Nicola Boggi, in qualità, in questo caso, di consigliere di maggioranza: Col tempo e con la paglia…“M’ero ripromesso di non farmi coinvolgere dall’ennesima, sterile polemica accesa da alcuni consiglieri del gruppo Spazio Libero, ma tutto ha un limite. Provo a portare alcune parole di verità e chiarezza nella vicenda legata al recente finanziamento ottenuto dal Comune di Barga per la realizzazione della strada che collegherà il Ponte Puccetti allo stabilimento della Kme di Fornaci. Dopo diversi consigli comunali ed eventi pubblici, nello specifico l’intitolazione del marzo scorso della nuova piazza di Ponte all’Ania all’amico Angelo Giannini, nei quali il Sindaco puntualmente aveva provveduto ad informare consiglieri e cittadini del fatto che entro breve avremmo avuto l’ufficialità di questo tanto atteso finanziamento da parte della Regione, registriamo…

- di Redazione

Il ruggito dell’Africa

L’Africa alla conquista dell’Europa. Potremmo sintetizzare cosi le mosse delle varie figure bariche nel corso di questi giorni. L’anticiclone africano, in gergo “cammello” tra i meteo-appassionati, ha già conquistato la Spagna portando temperature superiori ai 35-37 gradi in molte zone, si muoverà in direzione della Francia, che capitolerà entro le prime ore di martedì, e, da mercoledì, il gran caldo si farà sentire anche da noi con punte superiori ai 35 gradi, sopratutto tra mercoledì e giovedì prossimi. Non sarà, a dispetto di quello che vorranno farci credere nei vari TG, un’ondata di caldo eccezionale bensì una normale “onda” africana che si sposterà temporaneamente su di noi, peraltro in un periodo dell’anno statisticamente stabile e molto caldo. L’estate quindi sta procedendo in modo normalissimo e quella che ci apprestiamo a vivere sarà la prima ondata di caldo stagionale, quello vero che mal si sopporta al pomeriggio e che ti attanaglia anche la sera, in particolar modo nelle città. Niente di…

- di Redazione

Sole e caldo sino a mercoledì, poi si cambia registro

Alla prova dei fatti l’anticiclone africano pare voler fare la voce grossa ma senza riuscirvi. Tanto fumo e poco arrosto potremo dire… Dopo un week end stabile e soleggiato con punte di 31 gradi nella giornata di ieri, quella che sta iniziando potrebbe essere la più calda del periodo (nella foto la temperatura di +18 prevista a 1500 metri di altezza traducibile in +33 gradi nei fondovalle). Il tempo caldo e stabile durerà comunque sino a mercoledì e, nei i prossimi tre giorni, supereremo certamente la soglia dei trenta gradi. Da giovedì la gobba africana si sgonfierà come un palloncino bucato ed un impulso di aria più fresca da nord est rimescolerà l’aria, determinando un netto calo delle temperature e temporali in scivolamento lungo il versante adriatico della nostra Penisola. Da valutare meglio, ma la prognosi potrà essere sciolta solo mercoledì, l’impatto sulle nostre zone: avremo solo una tramontana sostenuta o anche qualche fenomeno temporalesco? Cercheremo di capirlo nelle prossime…

- di Redazione

Nicola Fabrizi, un “puro” del Risorgimento

Continua, in questo centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, il nostro viaggio tra i personaggi e i fatti del Risorgimento in Valle del Serchio, oggi vogliamo parlarvi di un grande patriota e statista che “volle e fece l’Italia”: Nicola Fabrizi. Nato nel 1804 a Sassi (anche se alcune fonti sostengono sia nato a Modena), fin dall’adolescenza fu animato da un fervente impegno politico: entrato in una società carbonara, fu arrestato a causa della sua partecipazione alla fallita cospirazione di Ciro Menotti. Dopo la detenzione si rifugiò a Marsiglia dove si avvicinò al pensiero di Mazzini ed alla sua Giovine Italia. Partecipò all’impresa dei Mille, sbarcato il 2 giugno 1860 sulla costa orientale siciliana alla guida dei suoi uomini conquistò, con un inarrestabile avanzata, la parte sud orientale dell’isola. Per questa sua impresa, Garibaldi, lo promosse Generale e ministro della Guerra del Governo provvisorio Mordini. Pochi anni dopo fu di nuovo al fianco del Generale prima in Trentino, nel 1866, e poi nella…

- di Redazione

Traffico pesante: l’ultimo intervento

Pubblichiamo l’ennesimo botta e risposta nella querelle riguardante la questione del traffico pesante da Fornaci e Ponte all’Ania e che sta coinvolgendo l’ Amministrazione Comunale ed i consiglieri di Spazio Libero Mastronaldi e Pieroni. Dopo questo ultimo intervento non pubblicheremo altre prese di posizione in merito. La questione è stata lungamente e ripetutamente sviscerata e riteniamo opportuno che se ne continui a parlare, se le due parti lo vorranno, nelle sedi debite, magari in consiglio comunale. Pertanto invitiamo amministratori e consiglieri a non inviare altri comunicati sull’argomento.“Egregio direttore,con la presente mi sento in dovere di rispondere alle affermazioni del consigliere di maggioranza Boggi.Probabilmente gli effetti del primo caldo hanno “confuso” la mente del signor Boggi.La lista Spazio Libero è sempre stata favorevole alla realizzazione della bretellina (era presente anche nel nostro programma),ma visto il perdurare dell’attuale situazione abbiamo posto alla vostra attenzione i disagi che il ritardo della realizzazione avrebbero comportato.Detto questo siamo ben lieti che sia stato ottenuto il…

- di Redazione

Strane luci nel cielo

Strane luci nel cielo sopra la zona che va da Piano di Coreglia a Ghivizzano nella notte di domenica. Sono state avvistate da tre giovani che ci hanno raccontato l’insolito avvistamento avvenuto verso l’una del mattino. Precisiamo che la foto a lato non si riferisce a questo evento.Ecco il loro racconto: “Si stava percorrendo la Fondovalle, per tornare a casa e ad un tratto uno di noi ha visto nel cielo una diecina di luci arancioni, molto basse all’orizzonte, che si spostavano verso l’alto. Le luci non formavano un disegno ben definito; alcune erano vicine, altre più distanti. Si sono alzate sempre più ed all’improvviso sono sparite, come se si fossero spente.Abbiamo pensato che fossero aerei ma erano troppo bassi e nemmeno elicotteri visto che erano troppi e che non si avvertiva alcun rumore di motori. È difficile dire che cosa fossero quelle luci che fin da subito ci hanno incuriosito lasciandoci a bocca aperta. “Ci piacerebbe sapere di cosa…

- di Redazione

Ancora due giorni di sole e caldo, breve break venerdi

L’alta pressione che ci sta regalando giornate serene con caldo estivo, anche se non fastidioso, subirà uno stop tra la serata di giovedì e la giornata di venerdì per poi tornare in sella, prepotentemente, dal week end. Stiamo vivendo giorni con temperature massime elevate ma con valori assolutamente non eccezionali (sfiorati ieri i 30 gradi a Filecchio) e minime ancora piuttosto fresche. La giornata odierna, e quella di domani, saranno le più calde del periodo con valori che potranno raggiungere i 32 gradi poi, come detto, un breve break rimescolerà un po’ l’aria e, nella giornata di venerdì, potremmo avere qualche pioggia. Urgono conferme su questa ultima possibilità, andrà valutata la profondità di azione della saccatura atlantica che, questa mattina, pare maggiormente incisiva. Per il prosieguo, come accennato, avremo una rimonta dell’anticiclone con la prossima settimana che potrebbe essere piuttosto calda pur senza valori record. Mercoledì 22 giugno: giornata con cielo completamente sereno, temperature massime intorno ai 30 gradi, venti…

- di Redazione

Il campione di ciclismo Nibali a San Pietro in Campo

Da San Pietro in Campo è partita la scorsa settimana una corsa ciclistica riservata ai cicloamatori, il “I° Trofeo Terna Artigiani Edili”, patrocinata dal Comune di Barga e la Comunità Montana. La manifestazione è stata organizzata da  “Cicli Maggi 2 Terna”, di Alessandro Iori e vi hanno preso parte 120 atleti, arrivati da tutta la Regione e non solo.La gara si è svolta sul circuito Ponte di Campia, Gallicano, Località del Chitarrino, Mologno che è stato ripetuto sei volte per un totale di 60km. Oltre al forte squadrone della Maggi 2 Terna che ha schierato tutti i suoi migliori atleti, hanno corso  i freschi campioni toscani nella categoria Gentleman, Federico Marchetti e nella categoria veterani, Paolo Cavani.Da sottolineare anche la bella prova dei locali, con il terzo posto di Federico Marchetti e il quarto posto di  Paolo Cavani e Massimo Berni nelle diverse categorie. All’evento ha partecipato anche l’atleta professionista della Liquigas e reduce del brillante III posto al giro…