Cronaca

- di Redazione

Ricordando Gualtiero Pia: dialogo con Pier Giuliano Cecchi

Gualtiero Pia, scrittore barghigiano se n’è andato, in punta di piedi, il 15 gennaio, elegantemente, come aveva vissuto. L’ultima sua uscita pubblica nel maggio dello scorso anno in occasione dell’inaugurazione del bassorilievo dedicato al Valentino. A oltre due mesi di distanza abbiamo ritenuto giusto ricordarlo e permettere ai nostri lettori di approfondire la sua conoscenza facendo una conversazione con Pier Giuliano Cecchi, suo amico (che ha vissuto a stretto contatto con lo scrittore nei suoi ultimi anni), nostro storico collaboratore, esperto della storia di Barga e autore del volume “Le antiche misure di Barga- Anno 1582”. Giuliano, ci puoi parlare del tuo rapporto con Gualtiero Pia?“Con Gualtiero entrai in contatto a metà degli anni ’70 quando fece ritorno tra noi da Riparbella, dove aveva insegnato in qualità di maestro Elementare, entrando a insegnare, se ben ricordo, alle scuole di San Pietro in Campo; un rientro di dolore per la perdita della cara Palmira, sua moglie. I primi incontri furono di…

- di Redazione

Kme, riprendono i negoziati

Dopo una pausa abbastanza lunga riprendono le trattative tra le organizzazioni sindacali e KME. Il nuovo incontro tra le parti si terrà questo lunedì 18 marzo a Firenze, presso la sede dell’Associazione Industriali. L’annuncio viene dato dal segretario provinciale della FIOM, Massimo Braccini che in un comunicato esprime le sue speranze per la possibilità che possa essere trovata una linea comune per risolvere la vertenza in corso che ricordiamo ha visto da parte di KME l’apertura della procedura di mobilità (licenziamento collettivo, sottolinea Braccini) per 261 lavoratori, di cui 142 nello stabilimento di Fornaci di Barga. La trattativa è rimasta ferma ad una significativa apertura circa l’altro punto del contendere, lo spegnimento del forno fusorio Asarco presso lo stabilimento di Fornaci. Impianto che, ricorda Braccini, l’azienda avrebbe manifestato la volontà di mantenere operativo. Si riparte insomma da qui con la piena consapevolezza da parte dei sindacati, sottolinea il segretario della FIOM: “che in questa trattativa si discute del futuro di…

- di Redazione

Gualtiero Pia: le opere di una vita dedicata all’amore per Barga

Dopo la conversazione in ricordo di Gualtiero Pia e l’interessante proposta di raccogliere in un volume le lapidi da lui scritte, prosegue il nostro approfondimento della figura dello scrittore barghigiano con Pier Giuliano Cecchi, nostro storico collaboratore, che come ricordava nell’intervista, è stato per molti anni amico di Pia. Oggi vogliamo approfondire con lui che è stato suo collaboratore per gli ultimi suoi lavori , proprio la sua opera letteraria, molto varia e vasta. Le sue opere sono più di trenta tra Poesia, Teatro, Narrativa e Monografie.  “Nel merito e personalmente– sottolinea Giuliano- a me piacciono tutti i suoi libri, che tra l’altro ho letto, ma se dovessi dire quale di più, allora cito il libro di poesie: Per Piccole Strade del 1976, in cui traspare anche tutto l’amore per la moglie Palmira”. Secondo Giuliano, molto interessante, per quanto riguarda la narrativa Il Placido e le sue Campane del 1977 e 2001, un libro che ebbe un bel successo. “Parla…

- di Redazione

Ponte all’Ania in festa domenica 17 per la Fiera di San Giuseppe

Domani, domenica 17 marzo a Ponte all’Ania, si svolgerà la tradizionale Festa e Fiera di San Giuseppe che sarà quest’anno sostenuta e potenziata grazie all’impegno del Comitato commercianti di Ponte all’Ania, nato da alcuni mesi su iniziativa dei commercianti in collaborazione con Confesercenti e che si è posto l’obiettivo di affiancare al tradizionale appuntamento fieristico altre iniziative. Insieme alla fiera si svolge Il primo Raduno del Ponte con auto e moto d’epoca. Anticipo di festa già da oggi/sabato on l’inaugurazione della Mostra Fotografica di Simone Letari, la Fiera di Beneficienza a cura dell’associazione amici di San Giuseppe e le tradizionali frittelle.

- di Redazione

Ospedale unico. Il Comitato: “il voto dei sindaci va invalidato”

La votazione espressa per la scelta della sede per il nuovo ospedale unico della Valle del Serchio. Lo afferma il Comitato in difesa del cittadino di Barga, secondo il quale non sono validi i meccanismi di voto, che ripartiscono le quote, in seno sia all’articolazione zonale della conferenza dei sindaci per la sanità. Secondo il Comitato il numero dei voti relativo a ciascun comune facente parte della Articolazione Zonale si basa su un conteggio in relazione al numero degli abitanti ed  al numero dei consiglieri comunali, ma i dati su cui si basa sono falsati. Il Comitato ricorda infatti che nel 2011 e nel 2012 si sono svolte le elezioni amministrative nei comuni di Pieve Fosciana, Piazza al Serchio e Bagni di Lucca (oltre che in altri comuni tipo Lucca) ed il numero dei consiglieri è sceso di 12 Unità per i tre comuni della Valle del Serchio Inoltre nel 2011 si è svolto il 15°  Censimento generale della popolazione…

- di Redazione

Focus peggioramento tra domenica pomeriggio e lunedì

La parte prefrontale della perturbazione che porterà un’intensa sciroccata e piogge molto forti ha ormai iniziato ad interessare le nostre zone. Alle ore 9.30 a Barga si registrano 5,4 gradi ed il cielo è nuvoloso. Si tratterà, come ripetiamo da alcuni giorni, di una pagina di marcato e pesante maltempo, alle piogge si unirà un netto ed improvviso aumento termico con valori fino a 5-6 gradi positivi a circa 1400 metri di altezza. Questo provocherà una rapida fusione della neve che ingrosserà i torrenti ed il fume Serchio. Massima attenzione anche a possibili frane visto che i terreni sono già abbondantemente intrisi d’acqua e che la gelata della notte su sabato ha contribuito all’instabilità dei pendii. Domenica: nelle prossime ore inizieranno a cadere le prime deboli piogge (entro le 13) per poi intensificarsi fino a divenire moderate-forti tra le 15 e le 21. Notte su lunedì: dopo le 21 le precipitazioni diventeranno forti con cumulate di 25-30 mm in tre…

- di Redazione

Maltempo: gli aggiornamenti della Provincia sulla viabilità

La tregua concessa oggi dal maltempo ha consentito alla sala di Protezione civile della Provincia di verificare con maggiore attenzione l’evoluzione delle situazioni di criticità emerse ieri (lunedì) a causa delle forti piogge abbattutesi sul territorio. Dal report odierno emesso dalla Provincia di Lucca, emerge che nella giornata di ieri sono caduti oltre 100 mm di pioggia su gran parte del territorio con punte di 200 mm a Vagli di Sotto e picchi superiori a 300 mm a Monte Macina, sulle Apuane. Il fiume Serchio ha avuto il picco di piena verso le ore 16,30 di ieri (lunedì) raggiungendo una portata massima di 1050 mc/sec. Tutto il reticolo idraulico secondario della piana di Lucca ha registrato livelli molto alti con allagamenti per mancata ricezione del reticolo minore di smaltimento delle acque piovane nei comuni di Lucca, Porcari e Capannori e localmente nelle aree di fondovalle della Mediavalle. I vari movimenti franosi, smottamenti e cedimenti verificatisi lunedì in maniera diffusa in…

- di Redazione

Un Sacro Cuore sempre più grande castiga la Morianese

Non ci sono più aggettivi per descrivere il cammino e la forza di questo Sacro Cuore che continua a vincere ormai da cinque domeniche consecutive. E’ il solito Fabbri a trascinare i bianco celesti nella ennesima cavalcata verso la vittoria. Tre i suoi gol, al 20′, 39′ ed al 18′ della ripresa, al quale poi si aggiunge il quarto segnato da Giannini al primo minuto del secondo tempo. Niente può la Morianese contro una formazione così forte che domina la partita dall’inizio alla fine. Il primo tempo si chiude con una doppietta di Pieri e la ripresa si apre con il gol di Giannini che spegne ogni speranza degli ospiti, che comunque diminuiscono lo svantaggio grazie ad un rigore segnato da Rugani e concesso per fallo su Cei appena entrato. Ci pensa comunque Fabbri a riportare alla rete il Sacro Cuore che così termina l’incontro con un risultato veramente pesante e soprattutto con tre punto d’oro nell’ambito della rincorsa ormai…

- di Redazione

Barga misteriosa: le testimonianze dei lettori

[…] Con l’uscita del primo articolo sui Misteri di Barga diverse persone di Barga, oltre a compiacersi per l’idea di averli proposti, al tempo stesso me ne hanno suggerito altri, sempre attinenti ai cunicoli, qualcuno aggiungendo e rafforzando la cosa con l’espressione: sotto Barga, il Centro Storico, “è tutto un groviera”. Allora, credo interessante proporre le cose che mi sono state dette e che contribuiscono ad aumentare il fascino del discorso intrapreso. Partiamo per questo viaggio iniziando da quel palazzo che sta su un fianco del Conservatorio di S. Elisabetta (nella foto), precisamente di fronte alla Casa di Riposo Belvedere. Quando ero ragazzo, ma anche per diversi anni dopo, questo casamento era in uno stato di semi-distruzione a causa dei bombardamenti americani avvenuti nel periodo della Linea Gotica, quando il fronte della Seconda Guerra Mondiale si fermò per lunghi mesi tra i nostri monti. Barga si trovava al centro di quel fronte di guerra, che vide i Tedeschi e gli…

- di Redazione

Sul ponte il piastronato sprofonda. E che dire di Piazza Galletto? Urgono controlli

Riportiamo la segnalazione inviataci dal sig. Giuseppe Luti. Scrivo per sollecitare interventi al fine di sapere cosa succede il Largo E. Biondi. Il piastronato sta sprofondando con una celerità molto sospetta. Non si può continuare a tappare il dislivelli che si creano con il catrame a pareggio del piano stradale. C’è qualcosa che erode, che sfonda, che porta via terreno sotto il piano stradale. Va visto, e con urgenza. Il muro dietro la fontana pubblica si è staccato dal  piano stradale di oltre due centimetri perchè quest’ultimo cede. E’ evidente che qualcosa di sospetto si muove sotto. E in Piazza Galletto sta succedendo la stessa cosa. Non perdiamo tempo. Il Comune di Barga faccia accertamenti urgenti e veniamo a capo della cosa. Ricordate quando scrivevo che si sentiva puzza di gas passando dal ponte? Il Comune ha cincischiato per due anni. Alla fine avevo ragione io, come tutti quelli che lo avevano segnalato. Non facciamo orecchie da mercante. Agiamo subito.…

- di Redazione

Reticolo idrografico… in trasformazione

Portando i miei bambini a scuola ho colto l’occasione per fare un breve giro in auto nelle “campagne” ad ovest di Lucca. Metto la parola campagne tra virgolette perché è ben difficile distinguere campagna ed urbano e, forse, dovrei parlare di spazi periurbani nei quali agricoltura e urbanizzazione si incontrano. Non è un incontro indolore, soprattutto ogni volta che il nostro bravo David Sesto annuncia un’ondata di maltempo. Puntuali, infatti, saltano fuori sacchetti di sabbia, paura e acque torbide che non trovano sufficiente spazio nel martoriato reticolo idrografico minore, cioè in quel sistema di scoline, fossi, fossatelli e fossette che raccolgono l’acqua di pioggia e dovrebbero condurla al sistema di canali e rii che la convogliano verso il fiume Serchio, il Canale Ozzeri e altri corsi d’acqua che con questi due si interconnettono. Dico dovrebbero perché, puntualmente, questo non accade per vari motivi. Uno di questi è che la sovrapposizione tra le nuove urbanizzazioni e la campagna non sempre lasciano liberi i passaggi…

- di Redazione

Ecco il museo del Risorgimento, tra ricordi di guerra, cimeli storici e percorsi didattici

E’ stato inaugurato domenica 17 marzo, a Lucca in Palazzo Ducale, il Museo del Risorgimento, vera e propria “casa della memoria” del processo storico che ha portato alla formazione del nostro Stato nazionale. La cerimonia inaugurale si è aperta con i saluti del presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli, che ha ricordato la scomparsa del professor Vittorio Fosella. Sono intervenuti poi il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Arturo Lattanzi, il presidente dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Lucca Ettore Francesconi, il presidente di Assoarma Filippo Marchini, il coordinatore scientifico del Museo del Risorgimento di Lucca Luciano Luciani. L’INTERVENTO I lavori sono stati realizzati dalla Provincia di Lucca grazie ai 180mila euro messi a disposizione dalla Regione Toscana e ai 95mila euro di contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e grazie anche alla collaborazione delle associazioni combattentistiche e il supporto di Promo PA Fondazione. LA COLLEZIONE Il Museo del Risorgimento ospita rilevanti cimeli storici, opere…