Tag: danni

- di Redazione

Ancora 50 utenze senza luce. Lunedì aperte tutte le scuole

Emergenza vento. Adesso il problema più importante nel comune di Bargasono ancora le circa utenze senza energia elettrica che nel corso della magttinata sono scese da 65 a 50. Una situazione che ormai ha esasperato queste famiglie che si trovano senza luce da più di due giorni con tutte le conseguenze ed i disagi del genere. Dopo le ampie zone non servite nei giorni scorsi, ora il problema si concentra in alcuni singoli nuclei familiari o piccole zone come Selvapiana, Caprona, una piccola parte bassa di Castelvecchio Pascoli ed alcune zone della montagna barghigiana. “Dopo gli interventi per ripristinare le linee di media tensione – fa sapere il sindaco Marco Bonini – Enel è impegnata a risolvere i problemi relativi alla bassa tensione. In alcuni casi si tratta di ripristinare semplicemente dei cavi che portano l’energia nelle abitazioni. Comunque sia, dopo un ulteriore confronto con la Prefettura, mi è stato assicurato che verrà fatto il possibile anche se non è…

- di Redazione

Danni anche a Casa Pascoli. Abbattuto il cipresso del Pascoli

Oggi sul molti giornali si riportava la notizia della devastazione che ha colpito monumenti importanti, come i cipressi carducciani di Bolgheri, sottolineandone, giustamente, la gravità. Ma anche il comune di Barga ha pagato un prezzo alto alla conservazione di piante legate alla storia ed a personaggi illustri. E che quindi erano un simbolo storico. Casa Pascoli è stata infatti pesantemente danneggiata dalla furia del vento di giovedì notte, che ha abbattuto, tra gli altri, anche un cipresso secolare e storico. Quel cipresso aveva una storia lunga un secolo e faceva bella mostra di sé nel giardino di Casa Pascoli, in questi anni rimesso a nuovo e riportato al suo antico splendore dall’amore e dalla passione dei componenti della Fondazione Pascoli con in testa il suo presidente Alessandro Adami. Fu piantato a Castelvecchio dallo stesso Pascoli e, insieme ad un “gemello” piantato dalla sorella Mariù (abbattuto alcuni anni orsono perché seccato) rappresentava la loro presenza a Casa Pascoli. Quel cipresso fino…

- di Redazione

Marcucci e Mariani. Per la provincia necessario lo stato di emergenza nazionale

“La tempesta che si è abbattuta nella provincia di Lucca è stata di proporzioni tali da imporre la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale. Proprio per assicurare una costante attenzione del governo nazionale e regionale su quanto è accaduto, abbiamo inviato una lettera al ministro Lupi ed al presidente Rossi”. Lo dichiarano i parlamentari Pd Raffaella Mariani e Andrea Marcucci, anche a seguito dei contatti con il sottosegretario Graziano Delrio ed il capo della protezione Civile Franco Gabrielli. “Il primo pensiero, in queste difficilissime circostanze, va alla famiglia di Sauro Tortelli – dicono Mariani e Marcucci – cui vogliamo esprimere cordoglio e vicinanza per il lutto subito. Tra le priorità oggi deve esserci il ripristino del sistema di viabilità: la Valle del Serchio conta su un unico collegamento percorribile da e verso la Piana, con enormi disagi per i cittadini. Un importante passo avanti, spiegano i parlamentari, sarà fatto il 10 marzo, con l’aggiudicazione delle gare d’appalto per il ripristino…

- di Redazione

Danni del vento e situazione viabilità. Altre foto dei lettori.

Approfittiamo delle nuove foto che ci hanno inviato i nostri lettori tramite la chat di Meteo giornaledibarga.it (che ringraziamo) per fare il punto della situazione anche circa la viabilità provinciale interessata dall’emergenza maltempo. Come comunica la provincia di Lucca riaperta la SP2 Lodovica in località Rivangaio, dove ieri è caduto il masso che ha ucciso l’automobilista Sauro Tortelli. E’ stata anche riaperta da questa mattina la circolazione sulla strada regionale 445, interrotta ieri nel tratto tra Ponte di Campia e Castelnuovo. Molte delle foto che pubblichiamo sotto si riferiscono invece alla strada provinciale del Saltello che raggiunge Pegnana e che ieri è rimasta chiusa a lungo in un tratto di 3 chilometri che attraversa una pineta, completamente devastata dal vento. Altre foto che pubblichiamo ritraggono invece danni ad abitazioni civili ed aziende; alcune giungono da Giuliano Guidi e riportano i danni avvenuto in via XXV Aprile a Barga. Altre riportano i danni alle serre in Piangrande a Barga e ci…

- di Redazione

Danni del vento. Continuano i disagi. Domani chiuse scuole medie e ISI Barga

Dopo l’emergenza di ieri continua nel comune di Barga la conta dei danni causati dalla tempesta di vento della notte di giovedì. Continuano in realtà anche i disagi dato che non in tutte le zone rimaste senza luce è stata ripristinata l’energia elettrica. Il problema rimane nella zona della montagna, come Sommocolonia e dintorni, Pegnana ed anche per l’area di loc. Conti, Selvapiana, Rubiano, Caprona a Castelvecchio; l’Arsenale a San Pietro in Campo e parte di Bugliano a Barga, che quindi sono senza corrente da più di un giorno.Come ci informa il Comune anche inq ueste zone è previsto in giornata il ritorno graduale alla normalità. Per chi avesse bisogno di particlolare assistenza si ricordano i numeri a disposizione del Comune di Barga: 0583 711011 o 0583 724764. Continuano anche i disagi per le comunicazioni. Tutti gli utenti Vodafone non possono da ieri utilizzare la telefonia mobile, mentre migliore dovrebbe essere la situazione per chi ha contratti con altri operatori…

- di Redazione

Vento forte, le immagini dei lettori

Tramite la chat Meteo giornaledibarga.it su Whatsapp, diverse persone ci hanno inviato alcune immagini scattate nel territorio. Le più sono state scattate a Barga, Fornaci, Tiglio-Trine ed a Coreglia. Ringraziamo tutti color che ci hanno inviato i loro scatti per aver contribuito a completare, con la loro testimonianza, la cronaca di una giornata particolarmente impegnativa per tutti.Quella di apertura è stata scattata a Coreglia. Le ultime foto ci sono giunte verso le 18,45. Sono state inviate da Davide Camilli e ritraggono i danni nella zona di Bagni di Lucca.

- di Redazione

Vento forte, domani scuole chiuse. Due feriti a Mologno

Terzo aggiornamento per i danni causati dal vento forte di stanotte e stamattina. Intanto la comunicazione che viene dal Comune di Barga. Domani, venerdì 6 marzo, saranno chiuse nel comune le scuole di ogni ordine e grado; non tanto per le previsioni meteo della giornata di domani (comunque dalla nottata è anche previsto un nuovo intensificarsi del vento), ma soprattutto per la difficile situazione presente sul territorio in particolare a causa della copiosa caduta di alberi sulle strade ed in alcuni casi anche presso alcune scuole come avvenuto a Barga per le scuole medie e l’ISI. Intanto da registrare che stamattina il vento ha causato anche due feriti, a quanto risulta comunque non gravi per fortuna. Si tratta del titolare e di un operaio della ditta edile Bertoncini Antonio di Mologno. Il tutto è avvenuto in mattinata nella frazione del comune di Barga,  dove i due erano impegnati a rimettere a posto i danni causati dal vento. Una folata improvvisa…

- di Redazione

Maltempo: danni, alberi caduti, utenze interrotte e strade invase dai rami a causa del forte vento

Nella notte l’intero territorio provinciale è stato interessato da forti raffiche di vento che hanno prodotto danni su tutto il territorio con particolare riferimento alla Versilia dove risultano diffuse cadute di alberature, di pali dell’Enel, utenze e danneggiamenti alle coperture dei fabbricati. In questa fase è opportuno stazionare per quanto possibile in ambienti chiusi e spostarsi solo se strettamente necessario dal momento che risultano problematiche di transitabilità per molte strade. Chiunque si trovi in viaggio presti la massima attenzione ad eventuali piante ed ostacoli trasportati sulle carreggiate. A causa dell’evento verificatosi nella notte i Comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi e Camaiore hanno disposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado per la giornata odierna (05 marzo 2015). RFI comunica che la linea ferroviaria Pisa – La Spezia è interrotta in entrambi i sensi di circolazione all’altezza di Pietrasanta a causa della caduta di materiale sulla linea ferrata, pertanto sono stati previsti autobus sostitutivi. Chiusa dalle…

- di Redazione

Vento, cimitero di Barga danneggiato, danni notevoli in varie zone. Ecco l’aggiornamento della situazione

Partiamo subito da una informazione utile. Per chi dovesse segnalare danni o richieste di interventi all’Amministrazione Comunale, il numero da fare è lo 0583 711011. Poco fa è stato ufficialmente aperto il COC, il centro operativo comunale, per coordinare meglio gli interventi che procedono secondo le priorità, cominciando con il liberare tutte le strade bloccate o parzialmente bloccate dalle piante. Si conferma che lo scenario, e soprattutto il bilancio, è da bollettino di guerra. Il vento forte di stanotte, il sito meteo della protezione civile segnala sul territorio regionale raffiche che sono arrivate anche a 150-170 km/h, ha colpito il nostro comune a zone. In alcune i danni sono di lieve entità, in altre, come Barga, Pegnana, Renaio, Albiano e Castelvecchio, San Pietro in Campo, il bilancio è invece molto più pesante. Due grossi cedri hanno distrutto numerose tombe nel cimitero urbano di Barga che ora è stato chiuso per motivi di sicurezza. I danni alle sepolture sono veramente ingenti…

- di Redazione

Il vento mette in ginocchio il territorio. Danni da bollettino di guerra

Il vento no. Il vento proprio non lo avevamo considerato come un’altra forza della natura in grado di metterci in seria difficoltà. E invece stanotte è successo anche questo. Quello che da stanotte e soprattutto stamani si è presentato ai nostri occhi è un vero e proprio bollettino di guerra. Case scoperchiate, tegole sparse in ogni dove, alberi caduti su edifici pubblici e privati. Il Comune ha disposto la chiusura delle scuole materne e della scuola media di Barga per pericolo di caduta alberi. Alberi sono caduti sulla nuova materna di Fornaci e anche nel parco dell’ISI di Barga un grosso cipresso ha sfiorato la vecchia chiesina schiantandosi sul piazzale. Anche nel parco di Villa Gherardi sono caduti grossi rami delle due grosse piante che si trovano nel parco. Il tetto dell’edificio dell’ISI 2 è stato seriamente danneggiato e parte delle grondaie sradicate insieme alle tegole. Anche qui una grossa pianta si è abbattuta sullo spiazzo davanti alla scuola.In Canteo…

- di Redazione

Terremoto, speriamo nel Chianti siano più accorti che a Barga

E’ di oggi la notizia che nel Chianti si sono verificate un centinaio di scosse di terremoto. Per fortuna senza conseguenze per le persone e le cose. Certo qualche crepetta nelle case, soprattutto nei centri storici che sono tanti nella zona, queste scosse, l’avranno sicuramente prodotta, e magari evidenziato un po’ di più qualche crepa che esisteva già nei fabbricati, magari da molti (e molti) anni. Speriamo che la popolazione non si rivolga, anche per semplice domanda di informazione, agli Uffici Tecnici dei Comuni e tanto meno al Genio Civile e che i dirigenti dei comuni del Chianti valutino le cose senza creare troppo disagio alla persone e alle attività che insistono nelle zone colpite. Vista l’esperienza che abbiamo avuto noi a Barga, personalmente io e tutti coloro del Palazzo Biondi a Barga, suggerisco di chiamare un tecnico di fiducia per constatare le eventuali crepe e crepette che si possono verificare nell’intonaco delle parete dei palazzi antichi. Solo se risulta…

- di Redazione

Danni maltempo 21 ottobre. Contributi di Mediolanum per i propri clienti consegnati ieri a Barga

L’anniversario della bomba d’acqua che devastò i nostri comuni il 21 ottobre di un anno fa è stato ricordato ieri anche con un gesto concreto da parte di una banca; una mano tesa nei confronti di alcuni dei cittadini colpiti da quegli avvenimenti con danneggiamenti alle proprie cose ed alle proprie attività. L’iniziativa è stata organizzata lunedì 20 ottobre al teatro dei Differenti da Banca Mediolanum per dare sostegno diretto ai propri clienti colpiti dal maltempo. Il rimborso consegnato lunedì sera è totalmente a carico di Banca Mediolanum che ha agito su propria iniziativa per testimoniare una particolare vicinanza alla propria clientela, in caso di eventi calamitosi. Un impegno che sta portando avanti da anni e che la vede ora impegnata anche nelle perizie dei danni di Genova. La serata è stata aperta da Vincenzo Di Riccio responsabile dell’agenzia di Banca Mediolanum di Castelnuovo Garfagnana; i contributi della banca sono stati consegnati dal dott. Guido Lasciarrea, vice-direttore commerciale di Banca…