Ambiente

- 3 di Luca Galeotti

Una giornata per ripulire il parco a Barga. Parte dai cittadini il progetto di Partecipazione attiva

Nel numero de Il giornale di Barga che tra qualche giorno arriverà agli abbonati avevamo lanciato una idea, ovvero quella della Partecipazione attiva. La partecipazione attiva vede protagonista la gente comune, impegnata a lavorare per la cosa pubblica. Semplici volontari che hanno a cuore una visione condivisa con le istituzioni: il decoro ed il bello ed il pulito di una comunità. Sul giornale lanciavamo l’idea di cominciare un esperimento di partecipazione attiva partendo dal parco Kennedy di Barga, prendendo a spunto una lettera che nelle settimane scorse ci aveva scritto un nostro lettore e dopo la quale già su questo giornale, ncominciammo a parlare della necessità di fare tutti noi la nostra parte. Nasce anche da questo concetto, oltre che dalla volontà di diversi rappresentanti le associazioni che stamattina insieme a noi hanno incontrato il sindaco Bonini, il vice sindaco Campani e l’assessore Salvateci, l’iniziativa “Puliamo il nostro territorio” un progetto che parte appunto dalla spinta di un gruppo di…

- 1 di Redazione

Lettera aperta di un “rifugista” al Governatore della Regione Toscana

Ecco la lettera che Antonello Chiodo, gestore del Rifugio “Rossi” in Pania, quale portavoce dell’Associazione Rifugi Alpi Apuane e Appennini, ha inviato al Governatore della Toscana, Enrico Rossiper protestare contro le modifiche che sono state apportate con il maxiemendamento al Piano di Indirizzo Territoriale della Regione Toscana. Che sono quei monti?* Presidente Enrico Rossi,l’immagine che in genere la Toscana dà di sé, a cui contribuiscono anche i media, è quella conosciuta del poggio, del vigneto e delle mura, che in sintesi e in modo un po’ retorico la vuole come Chiantishire. Eppure noi sappiamo che così non è e lo dice assai bene il Piano del Paesaggio. La Toscana accoglie una straordinaria varietà di culture e di paesaggi (umani e naturali) tra rilievi, la costa, la campagna e le città. La sua identità affonda nel riassunto di questa ricchezza ambientale. Il Piano di Indirizzo Territoriale, tutto sommato equilibrato nelle versione originaria, con l’ultimo emendamento ci pare allontanarsi dal Dettato della…

- di Redazione

Piano Paesaggistico della Toscana. Lo difende (dal maxi emendamento) il sindaco di Gallicano Saisi

Il maxiemendamento presentato dal PD nei giorni scorsi al Piano Paesaggistico della Toscana, oltre ad aver trovato opposizione di varie associazioni ambientaliste, non ha incontrato i favori anche del sindaco di Gallicano, David Saisi che in questi giorni ha scritto una lettera al Governatore della Regione Enrico Rossi affermando di non capire le motivazioni del provvedimento che, secondo Saisi, cancella il lavoro fatto e riaccende i contrasti fra le parti. “Il Piano paesaggistico era già arrivato a un compromesso fra gli interessi legittimi in campo e la tutela ambientale – scrive Saisi a Rossi – La Valle delle Alpi Apuane è complessa e piena di sfaccettature, si deve raccogliere la voce appassionata e preoccupata di tutti i Sindaci, sia quelli che hanno le cave che quelli che non le hanno.Ci auguriamo dunque che voglia mantenere il Piano paesaggistico nella sua forma attuale e aprire una stagione di discussione e collaborazione più ampia e più aperta fra i sindaci delle Apuane”.…

- di LuGal

Dove li butto? Ecco il vocabolario della differenziazione dei rifiuti

A cura del Osservatorio Rifiuti Zero per il Comune di Barga e di Valfreddana Recuperi, gestore del servizio dj raccolta e smaltimento dei rifiuti, è stato pubblicato (lo si trova nella home page del sito istituzionale del comune di Barga, ma lo potete scaricare anche cliccando qui), un utile vademecum di informazioni per cercare di ottimizzare a meglio la raccolta differenziata dei rifiuti nel territorio comunale, ma anche per cercare di portare avanti il progetto stesso del “rifiuto zero” e cioè del massimo abbattimento della produzione dei rifiuti tramite alcuni importanti accorgimenti spesso ignorati o poco conosciuti Il vademecum si intitola “Dove li butto? Elenco alfabetico per la raccolta differenziata nel Comune di Barga”L’Osservatorio spiega intanto che il progetto RIFIUTI ZERO è come uno sgabello a tre gambe: 1. L’Amministrazione Comunale; 2. L’azienda che effettua la raccolta dei rifiuti; 3. I cittadini. Se anche una delle tre gambe fa mancare il suo appoggio, lo sgabello si rompe e il progetto…

- di Luca Galeotti

La montagna che resiste. In Val di Vaiana la tradizione della battitura delle castagne

La montagna è viva, la montagna resiste, la montagna ci crede. La montagna barghigiana è viva, grazie a quelle poche famiglie ancora presenti sul territorio; resiste, grazie a questa gente, che ci mette ogni giorno sudore, fatica e tanta passione; ci crede, perché nessuno tra questi abitanti guarda al futuro con pessimismo ed anzi spera che le cose possano cambiare, che ancora si possa fare qualcosa per salvare le tradizioni della montagna e la montagna stessa. Tutto questo abbiamo visto stamattina a Val di Vaiana, nel cuore della più bella montagna barghigiana, dove, grazie alla spinta ed alla passione di quello che qui tutti chiamano il Giovannino, al secolo Giovanni Giovannetti, è stata organizzata una giornata speciale alla scoperta delle tradizioni legate al castagno ed alle castagne che qui per secoli sono stati la principale fonte di sostentamento. Una giornata dedicata a mostrare come si faceva e come si fa la battitura delle castagne lasciate essiccare per circa 50 giorni…

- di Nicola Boggi

Le elezioni del Consorzio Filecchio-Piano di Coreglia

Un fine settimana particolarmente importante sarà quello che attende gli abitanti dei paesi di Filecchio e Piano di Coreglia, o meglio i proprietari di immobili e quindi soci dello storico Consorzio Volontario di miglioramento fondiario. Si andrà infatti a rinnovare il consiglio d’amministrazione dello stesso che avrà il compito di guidare il sodalizio per i prossimi quattro anni. Le operazioni di voto sono previste per domenica 30 Novembre e vedranno l’allestimento del seggio elettorale presso la Sede della Misericordia in via della Chiesa a Piano di Coreglia con orario d’apertura 9,00 – 13,00 e 14,00 – 18,00; ma già venerdì 28 i soci saranno chiamati a ritrovarsi presso le sale parrocchiali del centro polifunzionale di Filecchio alle ore 20,30 per la convocazione dell’attesa Assemblea durante la quale verrà avanzata la rosa dei candidati alla carica di consigliere di amministrazione. Il Consorzio, così è più comunemente conosciuto dai paesani, nasce cinquantasette anni orsono con l’ambizioso obbiettivo di porsi quale strumento per…

- di Redazione

Denunciati due cacciatori per furto aggravato

I Carabinieri della Stazione di Castiglione di Garfagnana, in collaborazione con la Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Castelnuovo, hanno denunciato due uomini per furto aggravato in concorso e violazioni della normativa sulla caccia. I due, M.L., 49enne e F.P., 45enne, entrambi operai e residenti a Pieve Fosciana,nella serata di ieri, 29 ottobre in loc.Sillico di Pieve Fosciana venivano controllati dai militari. All’interno del bagagliaio dell’autovettura i carabinieri rinvenivano la carcassa di un capriolo femmina che poco prima i due uomini avevano abbattuto con un colpo di fucile. La carcassa dell’animale, è stata consegnata dagli stessi militari al competente ufficio della Polizia Provinciale su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

- di G.A.S.

Il Mercato Contadino di Fornaci: dalla terra a noi. Sostenerlo e frequentarlo è un bene per tutti

Stanchi dei cibi industriali e delle sofisticazioni alimentari, sempre più persone stanno oggi cercando di andare verso un’alimentazione migliore ma spesso non sanno dove trovare alimenti genuini, locali e di qualità al giusto prezzo. Proprio per soddisfare questa richiesta, negli ultimi anni sono sorti un po’ in tutta Italia i Gruppi di Acquisto Solidale e i Mercati Contadini. I Gruppi di Acquisto Solidale o G.A.S. sono gruppi di persone che acquistano collettivamente prodotti locali. A Barga, a Gallicano e a Pieve Fosciana esistono già da tempo dei G.A.S. ai quali si può partecipare e su cui si possono avere informazioni ad esempio telefonando allo 3408347195 o al 3497823089.Ma per chi voglia più semplicemente fare la spesa settimanale di prodotti locali è nato a Fornaci di Barga alcuni mesi fa il Mercato Contadino, un’ottima occasione per trovare alimenti di filiera corta, veramente buoni, alla portata di tutti. Il Mercato Contadino si tiene ogni venerdì mattina in Piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa…

- di Redazione

Castagne, una lenta ma positiva ripresa della produzione

Il territorio montano del comune di Barga in controtendenza, per fortuna, per quanto riguarda la produzione delle castagne per l’anno 2014.Nei giorni scorsi infatti il grido di allarme lanciato da Coldiretti che aveva definito “disastrosa” la stagione per il castagno toscano: pioggia, condizioni climatiche molto sfavorevoli e cinipide galligeno ridurranno – avvertiva Coldiretti – fino al 90% la raccolta, quest’anno al minimo storico. Una “crisi” della produzione che indubbiamente mette a rischio uno dei prodotti simbolo della cultura alimentare toscana, che può vantare cinque tipi di castagne con riconoscimento europeo tra i quali anche la Farina di Neccio della Garfagnana DOP, nella cui produzione rientrano anche le castagne barghigiane. Ebbene, rispetto a previsioni così fosche e sicuramente reali, a Barga sembra che le cose andranno leggermente meglio. Stando alle ultime notizie relative alla raccolta 2014, dopo una stagione 2013, con una produzione quasi pari a 0, si sta registrando quest’anno una ripresa; un incremento della produzione attorno al 40%.Così secondo…

- di Lu.Gal.

Lupi e cani selvatici. Un problema di convivenza da risolvere per gli abitanti della montagna

La presenza dei lupi sul nostro teritorio ed il come diminuire la conflittualità tra l’uomo e l’animale. E’ questo il principale obiettivo che si è posta con uno specifico progetto la Provincia di Lucca nell’affrontare la presenza di lupi sul territorio. E che riguarda anche la nostra area. Dopo molti anni di assenza, adesso questo animale è infatti tornato a vivere con certezza anche nel territorio del comune di Barga ed il rapporto con pastori ed abitanti della montagna non è purtroppo tra i più idilliaci.E’ di non troppo tempo fa l’attacco di lupi (o di cani inselvatichiti spesso incrociati con lupi) al gregge di Giuliano Marchi, a Renaio. Diciassette i capi uccisi ed almeno altri cinque feriti; ultimo triste bollettino di un’estate terribile per il gregge di Marchi che ha visto da luglio ad ora la morte di altre decine di capi.Sempre nel comune di Barga è stato colpito recentemente anche un gregge di capre con la morte di…

- di Gas Barga

Una bella realtà con cui prendere confidenza: il Gruppo di Acquisto Solidale

Il GAS di Barga (Gruppo di Acquisto Solidale) si offre di raccogliere susine, mele, pere, kiwi, olive dagli alberi locali che spesso sono carichi di frutta che, per vari motivi, non viene raccolta.Chi volesse chiamare il GAS per la raccolta può telefonare ad uno dei numeri che si trovano in fondo all’articolo.I membri del GAS si impegnano e venire a raccogliere la frutta in accordo con i proprietari degli alberi e a condividerla non solo all’intero del gruppo ma anche fuori, secondo criteri di solidarietà. Ma… cosa è un GAS? È l’acronimo di Gruppo di Acquisto Solidale; un insieme di persone che decidono di incontrarsi per acquistare all’ingrosso prodotti alimentari o di uso comune, da ridistribuire tra loro. Un gruppo d’acquisto diventa, poi, solidale nel momento in cui decide di scegliere i prodotti ispirandosi ai principi del consumo critico, del biologico o comunque dell’eco-compatibile, nel rispetto dell’ambiente e dei lavoratori. Il concetto di solidarietà è il criterio guida nella scelta…

- di Redazione

L’importanza dell’agricoltore quale custode del territorio. Positivo confronto presso l’Unione dei Comuni

(Foto di apertura di Ismaele Saisi) – Giovedì 17 luglio si è svolta presso la Sala Consiliare dell’Unione dei Comuni Media Valle del Serchio, la Conferenza Stampa sul tema “L’Agricoltore Custode del Territorio – Lavorare in prevenzione per vincere in risparmio ed efficacia” altro importante tassello nella storia ormai lunga del Progetto “Custodia del Territorio”. Il Progetto infatti nasce nel 2006, ideato da Ferruccio Carrara allora dirigente della Comunità Montana Media Valle del Serchio, ente che svolgeva le funzioni di Consorzio di Bonifica sul Comprensorio Valle del Serchio in forma associata con le altre Comunità Montane; nacque per riuscire a gestire un territorio tanto vasto e fragile com’è il nostro. Si resero disponibili una trentina di aziende con cui fu stipulata una convenzione attribuendo loro un territorio con due compiti:  Monitorare l’area assegnata con particolare attenzione al reticolo idraulico;  realizzare piccoli interventi manutentori prevalentemente di taglio piante in alveo. L’iniziativa, puntualmente monitorata dal Prof. Massimo Rovai dell’Università di Pisa, ha…