Tag: centro storico

- di Redazione

Operazione restauro degli alberi di piazza Beato Michele e Piazza delle Mura

BARGA – Ci sono cartoline e vecchie foto perlopiù in bianco e nero che raccontano di quando alcune piazzette del centro storico di Barga erano delle piccole bomboniere anche grazie ad attenti, e a volte artistici, lavori di giardinaggio. Due di queste sono piazza Beato Michele, la piazzetta che si vede affacciandosi dal muretto del sagrato del Duomo e Piazza delle Mura che si affaccia sul bastione del Fosso. Una volta si caratterizzavano anche per la speciale potatura delle piante a riprodurre precise figure geometriche, come i lecci squadrati di piazza Beato Michele. L’intento del comune di Barga è adesso quella di riprovare a valorizzare queste due piazzette, proprio partendo dalla cura degli alberi esistenti che invece in questi decenni hanno preso la loro incontrollata strada di crescita. Lo hanno annunciato stamani l’assessore ai lavori pubblici Pietro Onesti con la consigliera addetta ai problemi del centro storico Maresa Andreotti; in risposta peraltro ad alcune istanze venute dagli abitanti del Castello.…

- di Redazione

Via del Duomo, si avvicina la soluzione ad un problema ormai annoso

BARGA – Venerdì 29 novembre sarà a Roma, in occasione di una cerimonia prevista presso la sede dell’ambasciatore britannico, il sindaco di Barga Caterina Campani. Sarà questa l’occasione per portare avanti anche i confronti con le Suore Giuseppine che sono proprietarie dell’immobile di Palazzo Balduini, un tempo sede dell’asilo, ma ormai chiuso da anni. La proprietà è motivo di un annoso problema che riguarda la soprastante via del Duomo che arriva alla chiesa del Crocifisso. Sono anni che una transenna ne delimita buona parte dello spazio a causa di un cedimento riguardante il muro che sorregge la strada. Il muro fa parte della proprietà del palazzo ed il cedimento è dovuto a due volte presenti all’interno dell’orto della proprietà. Come detto sono anni che si cercava di trovare una soluzione al problema che non riguarda solo una via pubblica, ma anche e soprattutto una proprietà privata.  Peraltro una proprietà non più legata a Barga da anni. E’ un problema di cui…

- di Redazione

Nel centro storico c’è anche Les Mauvais Garçons,

BARGA – Les Mauvais Garçons, questo è il nome del negozio aperto nei giorni scorsi in via di Mezzo, 60 – piazza Salvi (detta piazza del Comune) in centro storico a Barga. A dirigerlo sono Erika e Paolo, che amano definirsi “venditori conservatori” ed amanti di manufatti prodotti con testa, mani e cuore. “Il nostro legame con Barga – ci spiegano – risale al 2006, quando lo frequentavamo nel periodo di gravidanza e quindi la nascita di nostra figlia. Da sempre abbiamo trovato una grande disponibilità ed un senso di accoglienza spontanea, oggi come allora”. Erika gestisce dal 2015, con grande soddisfazione, una bottega a San Marcello Pistoiese. A Barga è stata “replicata” una bella copia del negozio già operativo nella montagna Pistoiese. L’attività è temporanea e resterà aperta fino al 30 settembre 2019. Les Mauvais Garçons propone accessori di pelletteria: borse, portafogli, cinture e altri accessori, una selezionata serie di scarpe, bigiotteria, qualche oggetto regalo/souvenir in ceramica e prodotti…

- di Redazione

Nel centro storico c’è anche il ristorante bar Elisa

BARGA – Ieri, domenica 9 giugno, il centro storico di Barga ha visto l’inaugurazione del secondo nuovo locale pubblico di Barga Vecchia. Al posto della Locanda di Mezzo inpiazza dell’Annunziata ha aperto i battenti il ristorante Elisa gestito dalla bargo-estera Elisa Da Prato La mission di questa realtà è quella di essere un ristorante elegante e attento alla stagionalità delle sue materie prime, che offre una cucina originale, accompagnata da cocktail di alto livello come trovereste nei migliori locali newyorchesi. Il tutto nella splendida cornice di Piazza dell’Annunziata, nel cuore del centro storico medievale di Barga. Elisa vuole essere un luogo dove famiglie locali ed i gruppi di amici possono godersi una cena rilassata ma anche un ristorante dove ci si reca per sperimentare una cucina unica. Nel menù della cucina di Elisa Da Prato i piatti celebrano la geografia e la storia della terra, utilizzando ingredienti locali con un menù che muta con le stagioni, permettendo agli ospiti di…

- di Redazione

Per rilanciare il centro storico… pubblico e privato insieme. Si lavora per creare un progetto

Un altro piccolo passo verso un progetto che l’Amministrazione Comunale di Barga sta sostenendo da tempo, ma che per il momento non ha trovato applicazione concreta anche per mancanza di aiuti che in questo caso sono basilari: il rilancio del centro storico di Barga attraverso la ristrutturazione e la valorizzazione di tanti fondi sfitti per creare nuove attività commerciali e ricettive. Ora si apre una possibilità concreta grazie alla occasione di poter proporre entro il 14 gennaio 2019 un progetto integrato territoriale PIT da presentarsi in ordine al bando pubblico emesso dal Gal Montagnappennino e finanziato dalla Regione Toscana sul PSR 2014-2020 (pubblicato sul B.U. n.40 parte III del 03/10/2018). Tale iniziativa è finalizzata all’aggregazione di soggetti pubblici e privati per affrontare a livello territoriale specifiche criticità ambientali. Attraverso l’attuazione congiunta di più sottomisure /operazioni del Piano di sviluppo regionale, il PIT prevede che i soggetti pubblici e privati interessati al progetto si aggreghino attraverso l’adesione ad un accordo territoriale,…

- di Redazione

Fibra ottica in arrivo anche nel centro storico di Barga. Partiti i lavori

Sono ripresi a Barga nuovi interventi nell’ambito del “Piano Nazionale Banda Larga” varo dalla regione Toscana ed in cui rientra anche il nostro territorio con un piano di interventi partiti nel 2015 e che si concluderanno nel 2020.. “I nuovi lavori– come ci dice il sindaco Marco Bonini con l’assessore ai lavori pubblici Pietro Onesti – sono partiti da poco e riguardano stavolta il centro storico di Barga. Per questo motivo è stato istituito a partire dal 15 novembre e fino al termine dei lavori il divieto di sosta fuori da Porta Reale, lato piazza della Vittoria. In via di Mezzo, nel tratto compreso tra via di Solco e Porta Reale e in via di Solco, ci sarà il divieto di transito dal prossimo19 novembre e fino al termine dei lavori. I lavori di posa della fibra ottica oltre a via di Mezzo e via di Solco riguarderanno anche via del Pretorio. Gli obiettivi del “Piano banda Larga” prevedono anche…

- di Redazione

Un progetto integrato pubblico – privato per i centro storici ed il patrimonio agricolo e pastorale del comune di Barga. se ne parla il 22 novembre

Un progetto integrato territoriale che metta insieme pubblico e pr9ivato per risolvere problematiche importanti come la valorizzazione dei centri storici con il recupero di immobili dismessi ed anche la riqualificazione del patrimonio agro-silvo-pastorale.  Nel comune di Barga ci sono importanti realtà in entrambi i campi: il centro sytorico di Barga avrebbe bisogno di essere rilanciato e valorizzato appunto anche con il recupero di tanti fondi ormai dismessi da anni; la montagna barghigiana poi, necessita di aiuti concreti per favorire le realtà presenti e magari attrarne di nuove. Proprio per questo il Comune di Barga, sta proponendo l’attivazione di un progetto integrato territoriale PIT da presentarsi in ordine al bando pubblico emesso dal Gal Montagnappennino e finanziato dalla Regione Toscana sul PSR 2014-2020 (pubblicato sul B.U. n.40 parte III del 03/10/2018). Tale iniziativa è finalizzata all’aggregazione di soggetti pubblici e privati per affrontare a livello territoriale specifiche criticità ambientali. Attraverso l’attuazione congiunta di più sottomisure /operazioni del PSR , il PIT…

- 2 di Pier Giuliano Cecchi

Tutto il mondo è paese, ma… Barga piange

Diversi cittadini incontrandomi mi sollecitano a scrivere qualcosa circa il degrado di Barga in genere e specialmente del castello. È questo un compito facile all’apparenza, ma a ben vedere, osservando come vanno le cose in Italia, dove quasi ogni luogo, più o meno grande, lamenta di queste disattenzioni, chiamiamole così, allora si corre il rischio di partecipare a chi la spara più grossa e di concorrere a infondere nelle persone un senso di scoramento. Mi auguro invece sia stimolo condiviso. Premesso ciò, l’idea che qualcosa occorra dire resta pur vera e sempre utile, e così parlare anche della nostra e cara Barga, la Bella Signora Senza Tempo. Chi visita Barga rimane affascinato da un’improvvisa carraia castellana che sale o scende misteriosa, dall’inaspettato apparire della mole del Duomo e del suo massiccio e svelto campanile, dai viali cittadini che salgono o scendono la parte nuova della città, delle antiche e recenti piazze, veri e accoglienti salotti per tutti. Si soffermano e…

- di Redazione

Lettera aperta: “Chiediamo un aiuto al comune per Piazza delle Mura”

Gentili Amministratori, siamo due residenti nel centro storico di Barga. Visto lo stato di degrado cronico in cui versava, abbiamo preso l’iniziativa di ripulire l’antica piazza delle Mura. Si è trattato di un lavoro straordinario di eliminazione di grandi quantità di materiale non organico conficcato nel terreno: mozziconi, plastiche, tappi di bottiglie e altro. Inoltre abbiamo ripulito e ridato speranza alle vecchie ortensie, un tempo bellissime. Lo scopo? Avere cura di ciò che è di tutti e, a vantaggio di tutti, può tornare ad essere bello e usufruibile – a cominciare dai bambini, i grandi esclusi – con poco sforzo. Siamo consapevoli del fatto che la responsabilità del degrado è spesso dei singoli cittadini, così come siamo certe che una buona fetta della popolazione, pur non avendo potuto partecipare alla nostra iniziativa, ci garantisca il suo appoggio e sia molto rispettosa della “cosa pubblica”. Per i motivi elencati chiediamo al nostro Comune i seguenti interventi e/o agevolazioni, se compatibili con i bilanci e…

- di Redazione

Piazzette, serate scoppiettanti

E’ ripresa a pieno ritmo la movida delle Piazzette di Barga. Anche quella dello scorso venerdì sera è+ stata una serata intensa e spumeggiante, con una Barga al top per quanto riguarda atmosfera e presenze e con tante occasioni per far festa, a cominciare da tanti bei concerti con il solito pienone peraltro fatto registrare dalla Manolo Strimpelli Nait Orckestra, in piazza Angelio; che ogni volta che viene a Barga fa strage di gente impazzita che balla e salta fino all’ultima nota. Bene anche le altre formazioni, i beatlesiani No One Band, la tribut band di Rino Gaetano Banda Gaetano, il gruppo della barghigianissima Peggy Su’, i Red Hot in piaza Ser Barghesano, il rock d’autore della Franco Band, il rock e non solo degli Strangers, la musica elegante della B-Friend e poi l’Italian latin band per finire in Largo Biondi. [fbvideo link=”https://www.facebook.com/giornaledibarga/videos/839704592884981/” width=”670″ height=”400″ onlyvideo=”1″] Tutte le piazzette hanno fatto registrare un grandissimo afflusso di gente e tanta gente…

- di Redazione

Le Piazzette di Barga

Quattordici giorni di gastronomia, musica, divertimento, eventi artistici ed offerte culturali d’eccezione per questa manifestazione che nel corso degli ultimi anni si è rifatta il look puntando soprattutto a migliorare la qualità delle sue proposte e divenendo un punto di riferimento indiscusso per la movida di tutta la Valle del Serchio; richiamando, di anno in anno, migliaia di visitatori e soprattutto tanti e tanti turisti. L’organizzazione sarà infatti a cura del Comune di Barga e della Pro Loco, le principali anime di questa festa alla quale collaborano anche tante realtà paesane e sociali della cittadina e non. Le Piazzette di Barga sarà anche tanta e buona musica, di particolare qualità e soprattutto dal vivo. Durante la “quattordici giorni” si prevedono più di settanta concerti che si terranno nei diversi luoghi della festa (Piazzale del Fosso, Piazza delle Mura, Piazza Ser Barghesano, Piazza Annunziata, Piazza del Teatro, Piazza Angelio, Piazza del Comune, Terrazza Stanze della Memoria, Orto della Misericordia, Via della…

- di Redazione

Bernardini: “Centro storico poco curato e scarsa attenzione al turismo”

“Pur essendo Bandiera Arancione, il confronto con altri luoghi che si fregiano di questo titolo e Barga è stato assai desolante; non tanto per le bellezze architettoniche e paesaggistiche ma per la cura e l’amore che le varie Amministrazioni o chi per loro riserva per la loro cittadina”. Lo dice Raffaello Bernardini, consigliere all’opposizione a Barga che ha scritto una interpellanza al sindaco sulle problematiche della cittadina barghigiana soprattutto a livello turistico e di immagine. “Negli altri posti – rincara Bernardini – non si notano certamente lo stato di abbandono e di trascuratezza che è evidente nel nostro borgo. Sembra quasi che titoli prestigiosi come Bandiera Arancione, Borghi più Belli d’Italia e Slow Food qui da noi siano un peso da dover sopportare piuttosto che motivo di vanto e di orgoglio come ho notato negli altri Comuni. Bellezze come il nostro Centro Storico, il monumentale Duomo ed il museo civico non sono valorizzate come potrebbero e dovrebbero. La voce “turismo”…