Take away nel centro storico, ecco l’idea del comune

-

BARGA – Forse ad una idea del genere in pochi comuni hanno pensato e Barga si candida insomma per “brevettare” e promuovere una idea destinata a favorire i propri locali pubblici; dentro e fuori le mura del centro storico. Ed anche a fare tendenza.
Da giovedì 2 luglio partirà rinfatti il progetto “Mangiaggiro Take Away Barga” nel centro storico. Ispiratrice del tutto la pandemia covid-19 e la nuove misure e le nuove abitudini, anche, per consumare i pasti: non dentro ma fuori da locali; sia a casa che all’aperto, utilizzando il servizio da asporto che molti bar e ristoranti stanno proponendo.
Per tal motivo -l’amministrazione comunale di Barga proprio per favorire il lavoro dei tanti locali pubblici barghigiani, dentro e fuori l’antico Castello, ha predisposto un progetto per ospitare tutti i consumatori di take way. Tre piazze di Barga Vecchia, gli orti di Piazza San Felice, le terrazze del Museo Stanze della Memoria ed i giardini tra via del Pretorio e via delle Mura, saranno allestite di tutto punto con tavoli, sedie e materiale per la sanificazione, per ospitare coloro che vorranno consumare i pasti da asporto.
“il progetto punta molto sulla collaborazione e sul senso di responsabilità della gente –  dice Maresa Andreotti,consigliera  con delega al interessatacentro storico, che si é interessata della realizzazione del progetto- Ognuno dovrà sanificare il proprio tavolo ed ognuno dovrà fare poi attenzione nel riporre i rifiuti differenziati negli appositi contenitori, con massimo rispetto dell’ambiente. Ma ci pare una bella idea per venire incontro ad una nuova tendenza del mangiare all’aperto, scaturita dall’emergenza sanitaria e al tempo stesso, dare supporto anche alle nostre attività”.

Il sindaco e la consigliera Andreotti, a nome di tutta l’amministrazione comunale ci tengono a ringraziare tutti coloro che hanno collaborato ad allestire le piazze.
Ad abbellire e allestire le piazze: Arciconfraternita di Misericordia, pro Loco filecchio, donne di Barga.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*