Tag: maltempo

- di Redazione

Maltempo della notte, per ora nessuna seria conseguenza nel comune

BARGA  – La brutta nottata di pioggia e vento non ha lasciato per fortuna, almeno questo era il bilancio questa mattina, grandi segni sul territorio del comune di Barga. Le strade in generale hanno retto e non si sono registrarti smottamenti o frane rilevanti. Qualche allagamento, causato invece dalle foglie che intasano le fognature, c’è invece stato, come dimostra la foto scattata questa mattina in Largo Roma; non ci sono stati danni per il vicino Bar Onesti, ma solo la comprensibile apprensione per cercare di limitare il livello dell’acqua. Stesso discorso anche in piazzale Matteotti. Alcuni cittadini ci segnalano poi le strade invase dall’acqua divenute come fiumi, con disagi ad esempio per chi si trovava a percorrere a piedi la via del Piangrande,  che ha rischiato di infradiciarsi, o lo è stato, al passaggio delle auto. A proposito di Largo Roma i gestori del Bar Onesti dichiarano che sono tre giorni che devono provvedere provvedere a riaprire le zanelle e…

- 1 di Redazione

Prevenzione dissesto idrogeologico. Arrivano 565 mila euro dalla Regione per la regimazione acque del Piangrande

BARGA – Dopo che il via libera venne concesso in maggio dal Ministero per l’ambiente, ora è arrivata la comunicazione ufficiale e definitiva da parte della Regione Toscana: sono in arrivo 565 mila euro per il potenziamento del sistema fognario e di regimazione delle acque meteoriche di Barga capoluogo. Lo annuncia l’assessore ai lavori pubblici del comune di Barga Pietro Onesti,  che rinnova la sua soddisfazione per un risultato importante proprio per la futura la prevenzione del dissesto idrogeologico. Un risultato a cui il comune di Barga sta lavorando da alcuni anni e che presto si concretizzerà con i lavori Questi interventi serviranno non solo alla regimazione delle acque meteoriche della zona del Piangrande, ma anche ad evitare le conseguenze causate dall’acqua proveniente da Barga che negli anni passati hanno creato seri danni e frane che hanno riguardato sia la strada che in particolare l’abitato di Mologno, che in caso di eccezionali ondate di maltempo, come avvenuto nel 2013, si è…

- di Redazione

Grazie alla sua determinazione Top Moda rilancia

CASTELVECCHIO PASCOLI – Era il 20 ottobre del 2013 quanto un devastante temporale autorigenerante si abbatteva  sul nostro territorio producendo danni davvero considerevoli. Tra i paesi più colpiti vi fu Castelvecchio Pascoli ed a risentirne fu anche il centro bellezza e benessere Top Moda lungo via Pascoli. Tutto il seminterrato, con i suoi locali dedicati a fitness e bellezza, furono allagati e devastati con un danno notevole per questa bella attività castelvecchiese. Nei giorni scorsi  si è alla fine concluso un incubo durato ben 6 anni per Top Moda, che ha inaugurato i nuovi locali realizzati nel piano seminterrato  aggiungendo peraltro, per la parte fitness e benessere, uno strumento innovativo per rimanere in forma, per dimagrire, per allenare o rieducare la muscolatura. Si tratta di X-Body, un innovativo sistema di allenamento, seguito da professionisti del settore, che attraverso anche la elettrostimolazione permette in soli 20 minuti a seduta di ottenere risultati importanti. Venerdì 25 ottobre la presentazione di X-Body, ma anche…

- di Redazione

Maltempo, qualche danno anche nel comune di Barga; scampato pericolo a Fornaci

FORNACI – Qualche danno e qualche disagio per il maltempo di questo pomeriggio anche nel comune di Barga. Agli uffici comunali sono stati segnalati alcuni allagamenti di scantinati, soprattutto nel fondovalle, oltre che piccoli smottamenti che hanno interessato alcune strade. A Fornaci di Barga inoltre, nel collegamento del sottopasso ferroviario tra Fornaci la passerella di Bolognana, dal muro soprastante è caduto, dopo essersi spezzato, un palo del telefono. Il fatto è accaduto verso le 17, in pieno orario di trafficio  Dopo un volo di alcuni metri il palo è finito sulla strada. Fortuna ha voluto che in quel momento non stesse passando nei pressi dell’imbocco del sottopasso alcuna auto, anche se alcuni automobilisti hanno assistito almeno in parte alla caduta.

- di Redazione

Maltempo, Coldiretti Toscana: il bilancio dei danni nelle campagne; perdite per milioni tra serre divelte e frutta, verdura e cereali distrutti

Serre distrutte, frutta, verdura e cereali flagellati sono solo alcuni degli effetti delle tempeste di grandine, pioggia e vento che hanno investito la Toscana, colpendo maggiormente la provincia di Arezzo e provocando milioni di euro di danni all’agricoltura. E’ quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti Toscana in merito all’ultima ondata di maltempo dei giorni scorsi. La grandine si è abbattuta sulla zona di Arezzo e della Valdichiana colpendo i frutteti devastando le pesche pronte alla raccolta, così come melanzane, peperoni e zucchine, ma sono stati rasi al suolo anche tabacco, girasole e mais, con serre danneggiate e problemi e difficoltà per le strutture agrituristiche. “Quello che è successo nell’aretino è drammatico, le altre province toscane sono state colpite ma non con particolari danni – spiega il Presidente di Coldiretti Toscana Fabrizio Filippi – questo tipo di eventi sono oramai sempre e troppo ricorrenti, l’emergenza di questi giorni, porta a lavorare tutti per trovare le condizioni affinché le risorse siano spese…

- di Redazione

Maltempo: Coldiretti, colpita anche l’agricoltura toscana

Dall’inizio dell’estate sono già 117 gli eventi climatici estremi che hanno flagellato l’Italia con tempeste di grandine, nubifragi, trombe d’aria, fulmini, pioggia violenta e forte vento. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati della banca dati europea ESWD sugli eventi estremi. “Il maltempo ha colpito a macchia di leopardo anche la Toscana – sottolinea la Coldiretti regionale – dopo un mese di giugno che si è classificato come uno dei più secchi della storia, sono arrivate le piogge di questi ultimi giorni che hanno provocato gravi danni all’agricoltura in un momento particolarmente delicato con le coltivazioni di cereali e verdura e frutta prossime alla raccolta. Tra le zone maggiormente colpite dalla forte pioggia di questi giorni si trovano quelle della Lunigiana e della Carfagnana oltre che la provincia di Pisa e di Livorno”. Si sta verificando una tendenza alla tropicalizzazione che si manifesta con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, grandine di maggiore dimensione,…

- di Redazione

565 mila euro in arrivo per la difesa del suolo di Piangrande e Mologno

E’ di questa mattina la comunicazione dell’ arrivo dal Ministero dell’Ambiente di  565 mila euro per il potenziamento del sistema fognario e di regimazione delle acque meteoriche di Barga capoluogo. Lo annuncia il Sindaco del comune di Barga, Marco Bonini, che esprime la sua soddisfazione per un risultato importante anche per la prevenzione del dissesto idrogeologico. Questi interventi serviranno non solo alla regimazione delle acque della zona del Piangrande, ma anche ad evitare le conseguenze causate dall’acqua proveniente da Barga che negli anni passati hanno creato seri danni e frane che hanno riguardato sia la strada che l’abitato di Mologno. “Tali finanziamenti, comunicati dal Ministero dell’Ambiente, passano dalla difesa del suolo regionale e serviranno per la risoluzione di un problema che ci sta a cuore ed a cui stavamo lavorando da anni, con il particolare interessamento dell’assessorato ai lavori pubblici con l’assessore Pietro Onesti che ringrazio per il suo impegno. Sarà dunque ora possibile eliminare diverse criticità della zona del…

- di Redazione

Maltempo febbraio, conclusi i lavori sulle frane stradali

Il comune di Barga  ha completato o sta completando in questi giorni  gli interventi di somma urgenza legati ai danni del 1° e 2 febbraio scorsi. Negli interventi figuravano anche i lavori, attesi dalla prima frana del l 2014 che riguardano un movimento franoso sulla strada di Renaio in località Le Rocchette. L’aggravamento della situazione dopo il maltempo dei mesi scorsi ha portato il comune ad intervenire con la messa in sicurezza dell’area. I lavori hanno visto anche ‘asfaltatura di alcuni tratti della strada di Renaio, soprattutto quelli danneggiati proprio dalla frana. L’intervento è costato in totale circa 50 mila euro Altri interventi completati sono stati quelli presso  la frana in loc. Ceragioli per una stima di circa 45 mila euro. Anche in questo caso si trattava di un aggravamento di un movimento franoso registratosi nel 2014. Anche sono stati sistemati i danni ed è stata riasfaltata la strada Altri 60 mila euro sono stati investiti per i lavori di…

- di Redazione

Maltempo 1 febbraio. Partono tanti lavori di ripristino dei danni. Si mette mano anche alla frana di Renaio

Saranno di circa 300 mila euro i lavori che il comune realizzerà con fondi propri nell’ambito degli interventi di somma urgenza legati al ripristino dei danni del maltempo del 1° e 2 febbraio scorsi. Tra gli interventi in programma il ripristino del versante della frana verificatasi in località La Mocchia in quei giorni, con la strada che è stata riaperta, per il momento a senso unico alternato anche per consentire il posizionamento di nuove reti di protezione, da pochi giorni. Negli interventi figurano anche i lavori attesi ormai dal 2014 per la frana di Renaio. Si è infatti aggravata la frana in località Le Rocchette, lungo la strada per Renaio e nelle prossime settimane partiranno i lavori di messa in sicurezza della frana e di ripristino della carreggiata per un totale stimato in 50 mila euro. La notizia dell’imminente avvio dei lavori e dei soldi che verranno investiti subito (con fondi proprie dell’ente) in questi interventi di somma urgenza, viene…

- di Redazione

Serchio, sopralluogo di Baccelli e Andreuccetti: “Urgente ripristino viabilità e messa in sicurezza”

Ripristino celere della viabilità, elaborazione di un progetto di messa in sicurezza che presto possa prendere forma per rispondere ai gravi danni subiti. Sono le priorità che sottolineano Stefano Baccelli, consigliere regionale Pd e presidente commissione Ambiente e infrastrutture e Patrizio Andreuccetti, sindaco di Borgo a Mozzano, che oggi hanno svolto un sopralluogo nei luoghi dove maggiori sono stati i danni arrecati dagli eventi alluvionali dei giorni 1, 2 e 3 febbraio scorsi. Baccelli sul tema ha presentato anche una mozione che impegna la Giunta regionale a “decretare lo stato di emergenza regionale per il comune di Borgo a Mozzano e gli altri comuni colpiti, attivarsi presso il CIPE per ottenere l’erogazione dei fondi destinati alla Toscana in particolare per il restauro dello storico ponte della Maddalena, attivarsi presso ANAS per un’immediata messa in sicurezza del movimento franoso tra Corsagna e Anchiano e per riattivare in tempi rapidi la circolazione veicolare, concordare con ANAS l’individuazione di opportune risorse finanziarie per…

- di Redazione

Maltempo, informazioni in aggiornamento comune di Barga

Ore 17, 30. La strada della Mocchia resterà chiusa al transito. La decisione è stata presa perché il a Comune vuole effettuare altri controlli sul versante franato e garantire così  la massima sicurezza. Se ne riparlerà, per una eventuale riapertura. Da martedì. Ore 17,55. Uno smottamento è stato segnalato anche in località Capannelle lungo una strada comunque privata. Per quanto riguarda la strada della Mocchia rimane l’impegno per cercare di riaprire, se possibile in giornata, il collegamento anche se quasi sicuramente sarà a senso unico alternato. Ore 15,30.  Alle 20, salvo imprevisti, chiuderà il COC del comune di Barga.  Continua a piovere e la speranza è che non ci siano altri movimenti franosi. Intanto, grazie a Jessica Rocchi, due foto dello smottamento verificatosi sotto l’abitato di Sommocolonia. Ore 14,00. In queste ore sulle strade del comune di Barga si registrano  piccoli smottamenti che non mettono a rischio la circolazione, ma che comunque andranno tenuti d’occhio in queste ore di proseguo del maltempo.…

- di Redazione

Maltempo in Valle del Serchio: notte di paura a Borgo a Mozzano

VALLE DEL SERCHIO – E’ stata un pioggia forte e intensa quella che ha interessato la valle del Serchio nella giornata di ieri con picchi rilevanti nelle zone di altura specialmente nel versante apuano, ma anche in quello appenninco; creando apprensione per tutta la nottata . I dati dei pluviometri dell’autorità di VBacino parlano chiaro: è piovuto tantissimo soprattutto nel crinale apuano anche se il dato più rilevante è quello di Boscolungo nei pressi dell’Abetone che ha registrato cumulati di pioggia per 356 millimetri; questa quantità d’acqua va sommata a quella causata dallo scioglimento della neve in virtù delle temperature salite di botto di diversi gradi e proprio per questo nel torrente Lima si è creata un’ondata di piena piuttosto importante. Alle 4.30 di questa mattina al Ponte di Chifenti, il fiume aveva abbondantemente superato la soglia di allarme arrivando a lambire quella di allerta. Da lì a poco il Serchio, alla confluenza con la Lima,  ha esondato per alcune…