- di Redazione

Covid, ecco in Toscana le zone che rimarranno rosse

Come ormai noto da lunedì prossimo la Toscana, è in zona arancione da lunedì 12 Aprile, ma è stato deciso di far restare in zona rossa alcune zone della regione, fino alle ore 14 di Sabato 17 Aprile. Restano rosse la Città metropolitana di Firenze e la provincia di Prato, i comuni di San Miniato, Montopoli in Val d’Arno, Santa Croce sull’Arno, Castelfranco di Sotto parte della Provincia di Pisa ma compresi nella zona socio sanitaria Valdarno Empolese Valdelsa, i comuni di Poggibonsi, San Gimignano, Colle di Val d’Elsa, Casole d’Elsa, Radicondoli compresi nella zona socio sanitaria Alta Valdelsa. Le due province e le due zone socio sanitarie superano l’indice di contagio settimanale dei 250 contagiati su 100.000 abitanti, dato limite indicato dalla legge per l’assunzione di provvedimenti. L’atto è determinato dalla situazione ad alto rischio nel sistema ospedaliero e sanitario con fortissima occupazione di terapie intensive e alta diffusione di ricoveri nei reparti Covid. I pareri dei Direttori di…

- di Redazione

La Toscana torna arancione, ma non tutta

La Toscana, dopo due settimane in zona rossa, da lunedì 12 aprile torna arancione. E’ quanto deciso dal Ministero della Salute al termine della riunione della cabina di regia che ha analizzato i dati dell’ultima settimana. La Toscana si trova a 230 contagi su 100mila abitanti e con un indice Rt di 1,01. Dunque sotto la soglia di allerta oltre la quale scatta la zona rossa. Non tutta la regione sarà arancione. Il Presidente Giani ha confermato che manterrà alcune zone rosse localizzate là dove si supera il valore dei 250 contagi ogni 100mila abitanti. E’ il caso della Versilia dove l’indice è al limite: la decisione sarà presa in serata dopo un confronto tra i Giani e i sette sindaci versiliesi. A descrivere il quadro provinciale è stato il Presidente Luca Menesini. “La provincia di Lucca ha, nel suo insieme, un tasso settimanale di 219 casi ogni 100.000 abitanti. Se scomponiamo la provincia in aree comprensoriali questo è il…

- di Redazione

Valle del Serchio, oggi i casi sono 23

VALLE DEL SERCHIO- Oggi l’ASL comunica per il nostro territorio  23 nuovi casi positivi. Si sono verificati in questi comuni: Bagni di Lucca 1, Barga 2, Borgo a Mozzano 5, Camporgiano 1, Castelnuovo di Garfagnana 2, Castiglione di Garfagnana 3, Coreglia Antelminelli 2, Fabbriche di Vergemoli 1, Gallicano 4, Piazza al Serchio 2.  Sempre in Valle del Serchio risultano a stamani eseguiti  279 tamponi molecolari e 25 test rapidi. Sono guariti con oggi altri otto pazienti. Le vaccinazioni:   Vaccinazioni complessivamente effettuate: 7.480 prime dosi e 2.758 seconde dosi; la percentuale di over 80 che hanno ricevuto almeno una dose: 61%.  

- di Redazione

#Coronavirus: in Valle oggi i casi sono 11

VALLE DEL SERCHIO – Come riporta l’ASL Toscana Nord Ovest, i casi di positività nuovi riscontrati con oggi sono in Valle del Serchio 11 e si sono verificati nei comuni di Bagni di Lucca 2, Borgo a Mozzano 1, Castelnuovo di Garfagnana 1, Coreglia Antelminelli 2, Fabbriche di Vergemoli 1, Piazza al Serchio 1, Pieve Fosciana 1, San Romano in Garfagnana 2. Per quanto riguarda la Valle, i tampoini eseguiti sono stati così suddivisi:  176 tamponi molecolari e 27 test rapidi; Numero di guarigioni: 16. Vaccinazioni complessivamente effettuate: 7.252 prime dosi e 2.645 seconde dosi; la percentuale di over 80 che hanno ricevuto almeno una dose: 57%. Si sono registrati in provincia di Lucca 4 decessi : uomo di 94 anni dell’ambito territoriale di Lucca;  uomo di 85 anni,  uomo di 67 anni e donna di 79 anni dell’ambito della Versilia. Si ribadisce che spetterà all’Istituto superiore di sanità attribuire in maniera definitiva al Coronavirus questa come le altre morti “con…

- di Redazione

Torna a preoccupare la discarica sulla sponda del fiume

MOLOGNO – La piena delle scorse settimane ha spazzato via le opere di contenimento piazzate in fase di emergenza a Mologno e ha iniziato a far riaffiorare la discarica di rifiuti platici scoperta un anno fa. Erano i primi giorni di marzo 2020, proprio a ridosso del lockdown, quando, a seguito di una piena del Fiume Serchio emerse una discarica interrata a Mologno, sul territorio del comune di Barga. Una discarica presumibilmente risalente agli anni ’70. Fu fatta una prima messa in sicurezza dell’area in attesa delle procedure per arrivare alla bonifica. Nel frattempo, le piene del Serchio di questi mesi hanno eroso completamente l’area della discarica peggiorando la situazione da inquinamento di plastica e detriti, Botta e risposta fra il gruppo di minoranza Progetto Comune da marzo denuncia la situazione di inquinamento dell’area, e la giunta Campani.

- di Redazione

Manutenzione straordinaria strade: la Regione in soccorso dei piccoli Comuni

TOSCANA 8Fonte Topscana Notizie) –  Un contributo economico straordinario è in arrivo dalla Regione Toscana a vantaggio dei piccoli Comuni per operazioni di messa in sicurezza e per la manutenzione straordinaria delle strade comunali. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle infrastrutture Stefano Baccelli, ha infatti deliberato l’assegnazione di un contributo di 1.500.000 euro per il co-finanziamento di opere stradali in 32 Comuni toscani. Le risorse sono state riconosciute a quei Comuni che non hanno ricevuto il finanziamento regionale nel 2020 e che hanno un numero limitato di residenti. “La cura della rete viaria, anche di quella cosiddetta minore, è essenziale – spiega l’assessore regionale Stefano Baccelli – Lo è sia per garantire la qualità dei collegamenti, sia per tutelare la popolazione. Spesso le amministrazioni comunali piccole, con entrate limitate, non riescono a far fronte alle spese per una corretta manutenzione delle infrastrutture di loro competenza, o semplicemente non si possono permettere interventi di potenziamento e miglioramento della sicurezza stradale, che sarebbero…

- di Redazione

Lucchesi Jr al via del rally di Sanremo con la Peugeot 208 R4

Christopher Lucchesi reduce dal secondo posto di classe ottenuto al Rally Il Ciocco, sarà al via del 68° rally di Sanremo con una Peugeot 208 Rally4 della GF Racing. Ad affiancarlo Titti Ghilardi, parte integrante di un progetto fondamentale per affrontare questo appuntamento per la scalata al titolo due ruote motrici. Il portacolori della HP Sport RRT, vuol dare continuità di risultati dopo l’ottimo debutto sulle strade di casa, lui che è di Bagni di Lucca.

- di Redazione

Jasmine Paolini eliminata al torneo WTA di Bogotà

Non è un gran periodo per Jasmine Paolini. La 25 tennista lucchese è stata infatti eliminata al torneo WTA di Bogotà (Copa Colsanitas) dalla spagnola Lara Arruabarrena Vecino che si è imposta in tre set: 2-6; 6-4; 6-2. Un vero peccato perchè la Paolini aveva la partita in pugno fino al 4-4 del secondo set. Una sconfitta che pregiudica anche il suo rientro tra le prime 100 al mondo. Attualmente è scesa in 103esima posizione del ranking: era stata anche numero 94.

- 3 di Redazione

Uffizi Diffusi, ipotesi Garfagnana; il direttore Schmidt in visita a Castelnuovo e Castiglione

Uffizi Diffusi si interessa anche della Garfagnana grazie al Cinquecentenario dell’Arrivo di Lodovico Ariosto in Garfagnana con il restauro della sua rocca e le bellezze del territorio. Sono questi i motivi che hanno spinto il Direttore delle Gallerie degli Uffizi di Firenze  Eike Schmidt  a recarsi in visita in Garfagnana. A dire il vero l’idea era venuta al consigliere regionale di Fratelli d’Italia Vittorio Fantozzi che nel corso di un incontro aveva invitato l’illustre direttore a recarsi in Valle del Serchio giusto per rendersi conto di persona delle possibilità di diffusione dell’arte custodita negli Uffizi. Dopo aver visitato la Rocca Ariostesca e  la fortezza di Mont’Alfonso la delegazione guidata da Eike Schmidt  si è recata in visita a Castiglione di Garfagnana e qui il direttore ha sottolineato  ai nostri microfoni i punti chiave per la ripartenza post pandemia.

- di Redazione

- di Redazione

San Luca: primo paziente curato con gli anticorpi monoclonali dopo essere stato individuato sul territorio

LUCCA –  E’ stato eseguito ieri (6 aprile) all’ospedale “San Luca” di Lucca il primo trattamento con gli anticorpi monoclonali su paziente individuato sul territorio. L’uomo è stato infatti segnalato dal medico curante alla struttura di Malattie infettive di Lucca, che ha poi trattato il paziente nel reparto Covid del Day Surgery di Lucca. Sono quindi cinque al momento le persone curate con gli anticorpi monoclonali al “San Luca”, grazie al lavoro di squadra tra vari settori aziendali, in particolare Farmacia, Pronto soccorso e Malattie infettive. Adesso si è quindi verificata anche l’altra modalità di individuazione delle persone, quella sul territorio, in collaborazione con i medici di medicina generale. La somministrazione della terapia è indicata per pazienti positivi al coronavirus ma in condizioni cliniche lievi o moderate (che non hanno quindi necessità di essere ricoverate in ospedale) e che presentano alcuni specifici fattori di rischio.

- di Redazione

Coronavirus, in Toscana i casi sono 937 (114 sono in provincia di Lucca di cui 17 in Valle del Serchio)

VALLE DEL SERCHIO – In Toscana sono 204.347 i casi di positività al Coronavirus, 937 in più rispetto a ieri (918 confermati con tampone molecolare e 19 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 1% e raggiungono quota 170.444 (83,4% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 11.971 tamponi molecolari e 15.298 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3,4% è risultato positivo. Sono invece 7.659 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 12,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 28.352, -2,5% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.999 (8 in più rispetto a ieri), di cui 275 in terapia intensiva (4 in meno). Oggi si registrano 41 nuovi decessi: 24 uomini e 17 donne con un’età media di 78,2 anni. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle…