Salute e Benessere

- di Redazione

Valle del Serchio: i nuovi orari per le vaccinazioni pediatriche

L’Azienda USL 2 comunica che a partire da lunedì 22 giugno nella zona Valle del Serchio le vaccinazioni pediatriche obbligatorie e consigliate verranno effettuate esclusivamente nelle sedi distrettuali, diffuse in maniera capillare sul territorio della Valle. Questo il nuovo calendario ambulatoriale con sedi ed orari in cui il servizio verrà garantito:Centro Socio Sanitario di Piazza al Serchio: LUNEDI’ ORE 9.30-13.00Ambulatorio ASC Castelnuovo Garfagnana (presso ospedale): MARTEDI’ ORE 9.00-11.00; GIOVEDI’ ORE 9.00-11.00Centro Socio Sanitario di Gallicano: GIOVEDI’ ORE 10.00-12.30Centro Socio Sanitario di Fornaci di Barga: MARTEDI’ ORE 9.00-11.00;MERCOLEDI’ ORE 11.30-13.00Centro Socio Sanitario di Fornoli: GIOVEDI’ ORE 10.00-12.00Centro Socio Sanitario Borgo a Mozzano: VENERDI’ ORE 10.00-12.00

- di Redazione

Pronto Soccorso di Castelnuovo: assistenza e ricerca

Il Pronto Soccorso di Castelnuovo Garfagnana è una struttura di circa 700 metri quadrati con due sale di emergenza (per i codici rossi e gialli), un ambulatorio per codici minori, un’ampia sala d’attesa e un locale dove si svolge il Triage. E’ anche presente una viabilità specifica per l’emergenza, separata da quella degli utenti e dei visitatori degli altri reparti.Si tratta di un servizio che consente di dare servizi qualificati in un settore di grande rilevanza. Si tratta infatti di una struttura moderna in grado di soddisfare appieno le esigenze della popolazione, anche grazie all’impegno del personale. Sono stati anche sviluppati percorsi diagnostici condivisi con i reparti di degenza, con il Pronto Soccorso di Lucca e con i Dipartimenti di Emergenza Urgenza della rete sanitaria regionale.Oltre ad offrire un’assistenza qualificata, la struttura diretta dal dottor Gino Soldati si conferma anche come sede di attività formativa di buon livello, riconosciuta dalla produzione scientifica, come testimoniano pubblicazioni e capitoli di libri specialistici…

- di Redazione

Un caso di meningite a Valdottavo

Una morte improvvisa dovuta a sepsi batterica.E’ ciò che ha evidenziato l’autopsia effettuata giovedì 4 giugno all’ospedale di Lucca dal dottor Sabò sulla donna di 63 anni di Valdottavo deceduta nella notte tra martedì e mercoledì.La donna era stata trasportata martedì al Pronto Soccorso di Lucca in condizioni molti gravi ed era deceduta a causa di uno shock di origine allora non definita, che solo l’accertamento autoptico di oggi (giovedì 4 giugno) ha potuto chiarire.Nonostante che le cause del malore e del successivo decesso non fossero ancora certe, il Dipartimento della Prevenzione dell’Azienda USL 2 già nei giorni scorsi ha attuato la necessaria profilassi nei confronti di tutte le persone che hanno avuto contatti con la donna.In base all’indagine epidemiologica effettuata sono da escludere collegamenti con il caso di meningite in un bambino di 4 anni residente nella stessa zona, che è già tornato a casa e sta bene.

- di Flavio Guidi

La buona sanità c’è…

Eseguito su un paziente del Reparto Dialisi un intervento che ha permesso il ritorno in terapia nell’arco di una sola mattina. Normalmente ci sarebbero volute almeno due settimane per risolvere il problema sottoponendo inoltre il paziente a nuove operazioni. Il tutto a costo zero in quanto tutta la procedura si è svolta in strutture dell’Azienda USL 2 facendo emergere la professionalità di tutto il personale, l’organizzazione e la collaborazione fra diverse strutture sanitarie.Un esempio di buona sanità quanto avvenuto al San Francesco di Barga e illustrato ieri mattina in conferenza stampa dalla responsabile dottoressa Giacomina Fontana.In sostanza il paziente di emodialisi è arrivato alla Dialisi di Barga, I. G. le sue iniziali, per il trattamento ma immediatamente è emersa una problematica che metteva a rischio lo svolgimento della terapia. Da qui la necessità di intervenire su una fistola arterio-venosa chiusa. Al San Francesco si è sospettata una stenosi all’attacco della dialisi e subito il paziente è stato inviato a Lucca,…

- 4 di Redazione

Le nuove sale parto dell’ospedale di Barga

Giornata importante quella vissuta il 27 maggio all’Ospedale “San Francesco” di Barga dove si è svolta l’inaugurazione delle nuove sale parto, uno degli ultimi passi verso la conclusione di un lungo percorso che ha portato all’adeguamento antisismico ed antincendio del padiglione D dello stabilimento ospedaliero ed alla riorganizzazione funzionale di tutto il piano dedicato all’Area Materno infantile ed ha visto un investimentocomplessivo di oltre 4 milioni di euro. Al termine della riorganizzazione sullo stesso piano troveranno posto, oltre al blocco parto, i servizi di degenza e ambulatoriali della Ostetricia-Ginecologia e della Pediatria. Le sale parto vengono quindi ad integrarsi perfettamente con la nursery da un lato e con l’ostetricia dall’altro. Peraltro è già in fase di progettazione la realizzazione di una sala operatoria che si affiancherà alle sale parto. “Questi lavori di adeguamento strutturale non possono che essere di ulteriore stimolo per i già ottimi risultati della Ostetricia e Ginecologia di Barga – ha commentato il direttore generale dell’ASL 2…

- di ufficio stampa ASL 2

Ospedale di Castelnuovo: tutti i lavori e gli impegni sul personale

L’Azienda USL 2, grazie anche all’impegno della Regione Toscana, dell’articolazione zonale della Conferenza dei Sindaci e del Comune di Castelnuovo, continua ad investire ed ad impegnarsi per lo sviluppo dello stabilimento ospedaliero “Santa Croce”, che è una struttura sempre più sicura e adeguata alle necessità dei cittadini.Gli interventi strutturaliGli ultimi interventi di adeguamento hanno permesso di riunire su un unico piano i servizi dell’Area Chirurgica. I lavori hanno interessato sia la parte strutturale che la funzionalità dei locali di degenza.Il fatto che non tutti i servizi siano stati ancora attivati è legato ai normali tempi di riorganizzazione dell’attività, che consentirà un notevole miglioramento dell’assistenza anche perché le modifiche strutturali e organizzative sono state concordate e condivise con il personale di Chirurgia e Ortopedia. I lavori in atto nell’Area Chirurgica rientrano comunque nei tempi previsti e la nuova organizzazione verrà avviata nelle terza settimana di giugno. Nei prossimi mesi verranno inoltre realizzati i nuovi ambulatori ortopedici e la sala gessi, così…

- 1 di Redazione

A Fornaci la prima Scuola di Perfezionamento per medici specializzati in psichiatria e psicologia clinica

A Fornaci nascerà presto la prima Scuola di Perfezionamento per medici specializzati in psichiatria e psicologia clinica. Questo quando emerso in un incontro a Firenze, al Dipartimento della Salute, alla presenza dell’assessore regionale Enrico Rossi, del direttore dell’Azienda USL2, Oreste Tavanti, del presidente dell’Articolazione zonale della Conferenza dei Sindaci, Umberto Sereni, dei rappresentanti di Cittadinanza Attiva e Tribunale per i diritti del malato, Adriano Amadei e Domenico Giuffrè.Il via alle attività che rappresenta una assoluta novità per l’intera Toscana, è previsto nella prossima estate.A dare l’annuncio proprio il presidente della Conferenza, Sereni, con l’assessore alle Politiche Sociali del Comune, Nicola Boggi, anche lui presente a Firenze per il via al nuovo progetto.Si tratta di una assoluta novità per la Toscana che arriva ad appena un mese dall’inaugurazione del nuovo Centro di salute mentale localizzato nell’area dell’ex Cesers a Fornaci. E proprio qui troverà collocazione la Scuola di perfezionamento che avvierà le attività la prossima estate. Il coordinamento della Scuola sarà…

- 1 di Redazione

2° Meeting Nazionale di Teatro, tra Terapia e Performance

Venerdì 17 e sabato 18 aprile nella Sala Guazzelli di Gallicano (Lucca), avrà luogo il secondo Meeting Nazionale “Teatro: tra Terapia e Performance”. L’iniziativa si propone di proseguire il cammino iniziato nell’ottobre 2007 con il primo Meeting sull’argomento.Interverranno quattro gruppi provenienti da diverse zone d’Italia, che utilizzano la teatroterapia nell’ambito della salute mentale, i quali saranno chiamati a condividere le proprie esperienze e i propri percorsi.L’obiettivo è quello di gettare le basi per un movimento artistico e culturale che, pur senza grandi mezzi o canali di visibilità, si sta guadagnando un’attenzione sempre crescente da parte del pubblico e dei critici.L’utilizzo del teatro come attività nelle varie strutture di salute mentale d’Italia è sempre più diffuso. La funzione del teatro all’interno del progetto terapeutico, invece, varia enormemente da centro a centro: si va dall’aspetto ludico socializzante al servizio di una crescente autostima, fino all’aspetto più psico-terapico, o di art-counselling, atto a promuovere la conoscenza di se stessi, penetrando in quelle zone…

- 1 di comunicato stampa

Continuano i lavori di adeguamento degli ospedali

Negli stabilimenti ospedalieri di Barga e Castelnuovo Garfagnana, integrati e organizzati come unico presidio, si è iniziato da diversi anni il percorso di adeguamento degli edifici sia dal punto di vista antisismico che funzionale e di sicurezza antincendio, un percorso che ha avuto un’accelerazione grazie al cosiddetto “Piano Rossi”.A Barga sono in fase conclusiva i lavori di adeguamento antisismico e funzionale per il padiglione D che contiene tutte le degenze, le sale operatorie e le sale parto. Sono in fase di completamento anche le nuove sale parto che permetteranno di aumentare ulteriormente il livello qualitativo del reparto di Ostetricia e Ginecologia, che già svolge un’importante funzione di punto di riferimento per la salute delle donne della Valle del Serchio e non solo.Sono in corso i lavori per la realizzazione dell’edificio che ospiterà il nuovo centro trasfusionale, il laboratorio e la dialisi, un’opera molto attesa dai cittadini. Dopo l’apertura della moderna struttura di Castelnuovo, anche il San Francesco avrà quindi un…

- di Redazione

Valle del Serchio: entrano nel vivo i progetti per la non autosufficienza

Sono stati approvati dall’esecutivo della Conferenza dei Sindaci e ratificati dalla Conferenza Zonale dei Sindaci della Valle del Serchio i progetti per la non autosufficienza, destinati ad attivare un sistema integrato di servizi in grado di rispondere in maniera adeguata alle esigenze degli anziani che hanno perso la loro autonomia e delle famiglie che se ne prendono carico.Grazie agli ingenti fondi erogati dalla Regione Toscana è infatti possibile attivare percorsi assistenziali flessibili e tarati sullo specifico bisogno espresso dalla cittadinanza.Per quanto riguarda la zona Valle del Serchio sono stati riuniti i finanziamenti messi a disposizione nel secondo semestre 2008 e quelli per il 2009 e si è quindi arrivati alla cifra considerevole di 1.325.000 euro, che saranno quindi utilizzati – d’intesa tra i comuni della Valle del Serchio, l’Azienda USL 2 e la Provincia di Lucca – per fornire un aiuto importante alle famiglie della Valle alle prese con situazioni particolarmente delicate, grazie a misure di grande rilevanza come il…

- 1 di Redazione

Antisismica: ospedale di Barga sicuro

La tragedia del terremoto in Abruzzo ha innescato anche in valle del Serchio una discussione relativa soprattutto alla sicurezza dei luoghi di interesse pubblico.A Barga si pensa in particolare all’ospedale “San Francesco” che in caso di sisma sarebbe un punto di riferimento fondamentale. Anche se in Toscana non ci sono zone a così alto rischio terremoti la discussione è incentrata sulla qualità degli ospedali sia di Barga che di Castelnuovo.. Una risposta rassicurante in proposito è venuta in questi giorni dal direttore sanitario dell’ASL 2, Lisandro Fava, che ha dichiarato come il San Francesco di Barga sia già a norma grazie agli interventi di antisismica mentre al Santa Croce di Castelnuovo siano necessari interventi su due soli padiglioni, Centro trasfusionale e pronto soccorso, che saranno completati in due anni.Sulla sicurezza dell’ospedale barghigiano è intervenuto anche il sindaco Umberto Sereni: “Mettere in sicurezza antisismica la struttura – ha detto il sindaco di Barga Umberto Sereni – è stato il nostro maggiore…

- di Redazione

Il celiaco è diverso?

“La diversità del celiaco rientra tra quelle di cui mediamente ciascuno di noi è portatore: l’allergia al pelo del gatto, la pelle troppo chiara per esporsi al sole, incapacità distinguere i colori ecc. Il vero problema della celiachia non sta tanto nel celiaco ma nel glutine, cioè nel contesto alimentare in cui il celiaco inevitabilmente si trova a vivere. Mentre chi è allergico al pelo del gatto eviterà di tenere un gatto in casa, chi ha la pelle delicata non farà vacanze ai tropici etc. Il celiaco si trova, comunque, e suo malgrado, inserito in un ambiente ricco di glutine. La vera differenza sta in questo.Da questa che è una diversità banale e tutto sommato rimediabile, derivano una serie di problemi pratici che in certi casi possono essere vissuti come una grave limitazione, un marchio o, addirittura, un motivo di emarginazione.”Questa mail giunta alla nostra redazione si collega all’incontro avvenuto a Fornaci di Barga per affrontare il problema dell’intolleranza al…