Salute e Benessere

- di Redazione

La Misericordia inaugura la nuova sede del 118 a Fornaci

Dopo i momenti finanziari difficili dei mesi scorsi, un momento, finalmente, di meritata festa per la Misericordia del Barghigiano – Servizio ambulanza. Il prossimo 26 ottobre avverrà l’inaugurazione della nuova sala 118 oltre che delle due nuove ambulanze acquistate quest’anno.La nuova sala si trova al primo piano dello stabile che a Fornaci ospita da qualche anno la Misericordia del Barghigiano e la sede locale del 118. (continua…) I lavori sono stati realizzati grazie al fattivo contributo della Fondazione Cassa di Risparmio, del Comitato 1° Maggio di Fornaci, dei Ragazzi del Cuore e di tante altre persone che si sono rese disponibili a dare una mano, chi economicamente, chi con il proprio lavoro.Le due ambulanze arrivate quest’anno sono invece state acquistate grazie ad un dono del Motoclub Fornaci e della popolazione con il tesseramento 2012 che hanno permesso l’acquisizione del primo mezzo a gennaio 2013. La seconda autoambulanza è stata invece donata dalla famiglia in memoria di Rosa ed Ermanno Giannotti.Tutta…

- di Redazione

L’anemia nell’intervento di protesi: debolezza e malessere. Ecco come intervenire

La Riabilitazione di Barga al centro dell’attenzione, non solo per l’importante opera che svolge sul territorio per il recupero di tanti pazienti (alcuni dei quali con immense difficoltà), ma anche per preparare meglio operatori, volontari e pazienti sul come affrontare certe patologie.Nell’ambito di una serie di incontri relativi al tema “Consapevolezza in riabilitazione” l’equipe del reparto di riabilitazione dell’Ospedale “San Francesco” di Barga organizza così una conferenza dal titolo “Anemia dopo intervento di artroprotesi: spiegare la debolezza e il malessere.L’appuntamento è per il prossimo 17 ottobre presso la Sala Colombo in via del Giardino 13, a Barga.Questo incontro è rivolto agli operatori e ai volontari che interagiscono con soggetti che richiedono una riabilitazione dopo intervento di chirurgia ortopedica maggiore, ma anche a tutta la popolazione interessata e dimostra l’attenzione del reparto per un problema che troppo spesso viene trascurato e che invece è importantissimo per il recupero dei pazienti L’anemia è molto comune dopo interventi come l’artroprotesi di anca e…

- di Redazione

Approvata in Regione una mozione per rispettare gli accordi sull’ospedale unico della Valle

La notizia viene annunciata direttamente dall’Ufficio Stampa del consiglio regionale della Regione Toscana. Una mozione, in realtà vecchia di alcuni mesi ma approvata oggi 2 ottobre, per rispettare gli accordi dell’ospedale unico, votata non solo dai consiglieri di minoranza che l’hanno proposta, ma anche, tra gli altri, dal consigliere regionale di Gallicano,(PD) Ardelio Pellegrinotti. E con il voto contrario invece, dell’altro consigliere di valle, Marco Remaschi. Interessante quello che emerge.Ecco la notizia. (continua…)Firenze – Il Consiglio regionale della Toscana impegna il presidente della Giunta regionale e l’assessore competente a rispettare gli accordi sottoscritti con i sindaci della Valle del Serchio per la realizzazione del nuovo ospedale unico, adoperandosi per il reperimento delle risorse necessarie.È quanto prevede una mozione, presentata da Marina Staccioli (FdI), Giuseppe Del Carlo (Udc) e Giovanni Santini (PdL) ed approvata dall’assemblea toscana. Ai voti dei gruppi di centrodestra si sono infatti aggiunti quelli del Centro democratico e di alcuni consiglieri del Pd: Ardelio Pellegrinotti, Marco Spinelli, Daniela…

- di Redazione

Indagine di soddisfazione al Pronto Soccorso

Nell’ambito del progetto “Sistema di valutazione e valorizzazione della performance delle Aziende sanitarie toscane” la Regione, in collaborazione con il Mes – Laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, promuove anche quest’anno un’indagine di soddisfazione che coinvolge tutti i Pronto Soccorso della Toscana.I risultati di questo studio saranno utili per capire meglio il punto di vista dei cittadini e per individuare quali aspetti dell’assistenza sanitaria ricevuta siano soddisfacenti e quali invece dovrebbero essere migliorati.Le domande – 40 in tutto – saranno rivolte agli utenti che usufruiranno dei Pronto Soccorso di Lucca e di Castelnuovo Garfagnana dal 30 settembre fino al 10 novembre 2013.L’indagine condotta dal Mes, che riguarderà tutte le 12 Asl e le 4 aziende ospedaliero-universitarie della Toscana, permetterà quindi di conoscere le opinioni e l’esperienza dei pazienti rispetto al funzionamento di questa dini sarà considerata assolutamente confidenziale.struttura che rappresenta la “prima linea” dell’ospedale.Negli anni passati le indagini svolte e il parere espresso dagli utenti sono…

- di Redazione

Incontri con la popolazione per conoscere il nuovo Ospedale di Lucca

Per far conoscere alla cittadinanza il nuovo ospedale e le sue modalità organizzative, l’Azienda USL 2 di Lucca organizza alcuni specifici incontri informativi, cercando di raggiungere la popolazione in contesti di prossimità.Questi appuntamenti, dal titolo “Conosciamo il S Luca”, permetteranno, come spiega l’ASL, di promuovere la conoscenza della nuova struttura e consentiranno alla popolazione di partecipare attivamente alla discussione e di interloquire direttamente con i professionisti che stanno gestendo questo importante passaggio, all’insegna dell’innovazione e dello sviluppo, della sanità lucchese. Nell’ambito degli incontri sarà inoltre possibile per ogni cittadino prenotare una visita guidata al nuovo ospedale, in modo da verificare di persona le informazioni apprese e discusse nel corso della presentazione. La prima iniziativa è in calendario per lunedì 30 settembre a partire dalle ore 21 all’Auditorium del centro Parrocchiale di S.Anna in via Fratelli Cervi 1.I lavori direalizzazione del Nuovo Ospedale di Lucca sono stati sostanzialmente terminati da un paio di mesi.Il Concessionario SAT sta adesso effettuando alcuni interventi…

- di Redazione

Comitati Toscani per la Sanità: appello ad opporsi con tutti i mezzi al disegno della Regione

Non usa parole delicate il CREST (Comitato Regionale Emergenza Sanitaria Toscana) per invitare i cittadini a mantenere la guardia alta nei confronti dei tagli e delle riorganizzazioni previste in ambito sanitario. Questo Comitato regionale, che ha lo scopo di creare una rete tra i movimenti e i comitati toscani (e al quale si sono uniti anche “Comitato in Difesa del Cittadino di Barga” e “Comitato per la Sanità nella Valle del Serchio”) punta in particolare il dito contro l’assessore Luigi Marroni e gli amministratori pubblici, colpevoli, secondo l’ultimo comunicato del gruppo, di aver ceduto a “logiche mercantili”. Con il documento che pubblichiamo integralmente di seguito, quindi, il CREST conferma di voler continuare a protestare contro i disegni previsti per la sanità toscana invitando ad opporsi a queste logiche tutti, anche coloro che non sono direttamente coinvolti nei tagli alla sanità e al ridimensionamento degli ospedali, dato che “Questo disegno antisociale non può e non deve trovare alcuna legittimazione popolare”. Il…

- 2 di Redazione

Sanità: i sindaci chiedono un incontro con il governatore Rossi

Manifestazione presso la sede della Regione per difendere i piccoli ospedali periferici, a rischio di essere trasformati in “case della salute”. Una faccenda che riguarda anche la nostra Valle, i cui sindaci, tramite la Conferenza, hanno richiesto un incontro con il governatore della Toscana Enrico Rossi per avere chiarimenti e garanzie sulla Sanità della valle del Serchio. (…continua) Protesta la Toscana dei piccoli ospedali, protestano a gran voce sindaci, comitati, cittadini contro il piano sanitario della Regione che, seppur ancora poco chiaro, non fa mistero di voler smantellare alcuni piccoli presidi “periferici” incapaci di sfornare grandi numeri ma di vitale importanza per le popolazioni montane o di piccole valli o di centri turistici. È di ieri una colorita manifestazione che si è tenuta a Firenze presso la sede della Regione Toscana e che ha coinvolto numerose realtà toscane tra le quali anche il comitato per la sanità nella Valle del Serchio, tutti uniti per chiedere il mantenimento dei piccoli ospedali…

- di Redazione

A Firenze una manifestazione per sollecitare l’approvazione del piano sanitario regionale

Il Comitato Regionale Emergenza Sanitaria Toscana comunica che domani, Mercoledì 11 Settembre, in Via Cavour a Firenze, in occasione del Consiglio Regionale, si svolgerà una pacifica manifestazione alla quale parteciperanno i 12 Comitati Toscani, rappresentativi di tutto il territorio, dall’Elba al Casentino, da Volterra a Cecina alla Montagna Pistoiese, dalla Lunigiana alla Maremma, dal Valdarno fino alla Valle del Serchio, per sensibilizzare il Consiglio ad una sollecita approvazione del nuovo piano socio sanitario. “Una approvazione – scrive il CREST – con riguardo primario alle esigenze dei presidi ospedalieri montani, periferici ed insulari, alcuni dei quali – vedi San Marcello Pistoiese, già di fatto dismessi – che non possono essere sacrificati a logiche economicistiche camuffate da falsi potenziamenti, che disattendono il dettato costituzionale del diritto alla salute e favoriscono la semplice speculazione edilizia e gli interessi di lobby, che di tutto si preoccupano all’infuori delle reali e concrete esigenze dei territori svantaggiati.Il C.R.E.S.T., con la sua presenza l’11 Settembre in concomitanza…

- di Redazione

Chiarimenti e proposte dell’Osservatorio della sanità

I membri dell’Osservatorio della Sanità Valle del Serchio – Barga, in seguito ad alcune dichiarazioni apparse sulla stampa e diffuse nel territorio, tornano ad intervenire sulla stampa affermando la propria piena autonomnia rispetto ad altri organismi presenti sul territorio ed a qualsivoglia corrente politica (continua…) “L’Osservatorio – è scritto nel comunicato – è una organizzazione autonoma da altri comitati e che decide di volta in volta la partecipazione a manifestazioni volte a tutelare il diritto alla salute, dopo una aperta discussione fra i suoi aderenti. Senza delegare altri a rappresentarlo in incontri pubblici e/o privati”.L’Osservatorio specifica poi di essere un organismo apolitico e che non intende sostenere alcuna campagna elettorale; ha da sempre sostenuto la difesa dei due presidi ospedalieri di Barga e di Castelnuovo, esprimendo le proprie perplessità per il progetto di un nuovo ospedale sottodimensionato, al di là della sua localizzazione. “L’Osservatorio – continua la nota – ritiene che i due presidi ospedalieri debbano continuare ad operare potenziando…

- di Redazione

E’ necessario attivare la Carta Sanitaria Elettronica

Sono oltre 70mila i residenti nel territorio dell’Azienda USL 2 che hanno attivato la carta sanitaria elettronica (CSE), ma ancora tanti sono i cittadini che pur avendola ricevuta a casa per posta non l’hanno ancora attivata. La carta sanitaria elettronica svolge più funzioni contemporaneamente, ma per utilizzarla al meglio è necessario attivarla. Essa contiene un certificato digitale di identificazione che garantisce il riconoscimento della identità del possessore e al contempo ne tutela la privacy. (continua)… Essa svolge più funzioni:Carta Nazionale dei Servizi: i cittadini vengono riconosciuti in rete in modo certo e possono usufruire dei servizi erogati in via telematica dalle pubbliche amministrazioni;Tessera Sanitaria Nazionale;Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM): garantisce l’assistenza sanitaria nell’Unione Europea e in Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera, secondo le normative dei singoli paesi;Tesserino del codice fiscale;Chiave privata di accesso al fascicolo sanitario elettronico che contiene i dati sanitari: grazie al codice PIN riservato che viene consegnato al momento dell’attivazione, solo l’interessato potrà utilizzare la Carta…

- di MeCap

I comitati di Barga e Castelnuovo d’accordo a mantenere i due ospedali. Oggi la conferenza dei Sindaci sulla riorganizzazione ospedaliera

È di ieri l’incontro tra Umberto Sereni (Comitato in difesa del cittadino) e Francolino Bondi (Prima Castelnuovo) per ribadire l’unità di intenti nel difendere i due ospedali presenti in Valle, per chiedere un incontro con il governatore Rossi e per organizzare due manifestazioni (una a Barga e una a Castelnuovo) in difesa dei due ospedali. Oggi, intanto, la conferenza dei sindaci affronterà le tre proposte di riorganizzazione: spostare tutti i i servizi a Castelnuovo, tutti a Barga o creare due poli integrati. (continua…) Mentre i sindaci della Valle del Serchio si incontreranno oggi, 30 agosto, per discutere della riorganizzazione ospedaliera, i cittadini fanno fronte comune tramite l’intesa che si sta sviluppando tra comitati e associazioni. È di ieri un incontro avvenuto tra Umberto Sereni, in rappresentanza del Comitato in difesa del cittadino e Francolino Bondi, consigliere comunale a Castelnuovo e presidente dell’associazione “prima Castelnuovo”, impegnata sui temi della sanità locale. I comitati di Barga e Castelnuovo sono in accordo sulla…

- di MeCap

Taglio delle centrali operative del 118: (forse) nessun rischio per il PET di Fornaci

Una nota della UIL denuncia una certa emergenza nella gestione del servizio 118 per l’USL 2 di Lucca: una legge regionale prevede la riduzione da 12 a 3 Centrali Operative sul territorio toscano, concentrando le sedi in Aree Vaste corrispondenti alle aziende ospedaliero-universitarie di Pisa, Firenze e Siena. Se Lucca perderà lo status di Sede Operativa, cosa accadrà al Punto di Primo Soccorso di Fornaci (che dipende da Lucca)? Anche se il quadro non è ancora chiaro, non dovremmo risentirne. (continua…) È allarme, sul territorio dell’ASL 2 di Lucca, per il servizio 118. Una nota della UIL pubblicata questa mattina da La Nazione affronta infatti un ulteriore problema della riorganizzazione avviata in merito alla sanità toscana: l’applicazione della LR 81/2012 e della delibera 1235 di giunta regionale che prevedono una drastica riduzione delle centrali operative del 118. Stando a quanto citato dalla sigla sindacale le sedi del servizio di primo soccorso saranno ridotte dalle attuali 12 a 3 una, cioè,…