Primo Piano

- di Redazione

Il 27 luglio c’è la festa dei bargo-esteri

BARGA – Quest’anno, come tante cose che si devono organizzare ai tempi del covid-19, è un enigma, soprattutto perché per il momento gli  arrivi dei nostri connazionali dal’estero si contano letteralmente sulle dita di due mani, ma nel rispetto della tradizione non mancherà anche in questa diversa estate 2020 la tradizionale Festa dei Bargo-Esteri. La festa è organizzata da Amministrazione Comunale e Il Giornale di Barga con il supporto di tanti amici come Michael Biagi, Sonia Ercolini e Paolo Lucchesi con la sua pasticceria che accoglierà l’apericena prevista per quest’anno. Importante anche il supporto fornito da alcune aziende che hanno sostenuto questa edizione. Tra le novità l’anticipo della manifestazione (su richiesta rinnovata anche quest’anno da alcuni connazionali) al mese di luglio. L’appuntamento è infatti per lunedì 27 luglio alle 19 presso la Pasticceria Lucchesi nel piazzale Matteotti. Come detto è un incognita sapere quanti saranno i connazionali in arrivo dall’estero che potranno partecipare. Ma speriamo che almeno non manchino le famiglie…

- di Redazione

Piazzette, ecco la soluzione alternativa ai tempi del covid-19. Dal 17 al 19 e dal 24 al 26 luglio c’è BargaLive 2020: musica e buona accoglienza nel centro storico.

BARGA –  Le Piazzette, la festa più “in” dell’estate in valle del Serchio che ha come teatro la suggestiva ed accogliente cornice del centro storico di Barga e che ha  sempre regalato per quindici giorni di luglio movida e buona musica, uniti ad ottima accoglienza, quest’anno vedranno una edizione alternativa, causa i dettami legati a prevenire il contagio da covid 19, non ci saranno. Ogni sera della festa, che solitamente durava due settimane, migliaia erano le presenze nelle varie “piazzette” ed impossibile quest’anno sarebbe stato garantire i controlli alle più rigide normative di sicurezza imposte dall’emergenza coronavirus. Così, dopo un lavoro ed un confronto attento sulle possibilità per garantire la tradizione, ne è nata una edizione alternativa che si chiama BargaLive 2020: due fine settimana lunghi organizzati da Amministrazione Comunale e Pro Loco, con il supporto del Barga Jazz Club; con la ferma volontà di non interrompere la tradizione ed anche di supportare le attività dell’antico Castello fortemente penalizzate da…

- di Redazione

ISI Barga, maturità. Venticinque i”100″ di cui quattro con la lode

Venticinque alunni diplomati con la massima votazione e quattro di loro con la lode. Questo il risultato degli esami di maturità nelle scuole superiori che fanno capo all’ISI di Barga dove hanno affrontato l’esame, dopo un anno indubbiamente difficile e diverso lontano dai banchi di scuola, circa 200 studenti. Questo il bilancio dei migliori studenti dell’ISI di Barga per l’anno scolastico 2019-20. Per quanto riguarda gli studenti che hanno ottenuto il massimo dei voti, due sono del Liceo Classico (5F): Lisa Comparini 100/100 e Nicole Viviani 100/100 con lode; 4 gli alunni che hanno ottenuto il 100 al Liceo Scienze Umane (5B LSU): Francesca Gianasi,  Marco Fanelli, Elisa Piagentini; Marika Rossi. Per quanto riguarda gli studenti che hanno ottenuto il massimo dei voti, due sono del Liceo Classico (5F) di cui uno con lode: Lisa Comparini e Nicole Viviani (con lode); 4 gli alunni che hanno ottenuto il 100 al Liceo Scienze Umane (5B LSU): Francesca Gianasi,  Marco Fanelli, Elisa…

- di Redazione

Il sorriso di Francesco. Il 14 e 15 luglio l’associazione presenta il libro dedicato a Francesco Tontini

BARGA – La macchina della beneficenza e della solidarietà, scaturita dalla volontà di ricordare il giovane barghigiano Francesco Tontini,  tragicamente scomparso in un incidente stradale nell’ottobre 2019 a Fornaci, non si arresta. Come annunciato nei mesi scorsi, bloccato fino ad ora a causa dell’emergenza covid, avverrà invece la presentazione del libro “Il Gigante Buono” curato da Francesca Dell’Angelo, che mette insieme, ricordi, riflessioni, messaggi dedicati a Francesco dopo la sua immatura scomparsa ;che a Barga ha lasciato una ferita profonda in una intera generazione barghigiana. Il libro sarà presentato  presso l’oratorio della chiesa del Sacro Cuore dalle 16,30 alle 18,30 del 14 e 15 luglio prossimi. Il tutto è stato curato dalla neonata associazione “Il Sorriso di Francesco” che sulla sua pagina Facebook in proposito ha anche scritto: “Da quel maledetto giorno l’unica cosa importante è stato Francesco e ciò che lui può ancora continuare a fare, come quando era qui fra noi. Così i prossimi 14 e 15 luglio…

- 1 di Robert Rossi

Per l’80° anniversario dell’Arandora Star. Quelle fotografie che mancano

Per più della metà della mia vita non ho saputo nulla del disastro dell’ Arandora Star. Non avevo nemmeno idea che molti dei miei lontani cugini fossero morti nella tragedia. Inoltre non ero a conoscenza delle terribili conseguenze per gli italiani scozzesi di Barga quando l’Italia dichiarò guerra alla Gran Bretagna nel 1940; questo nonostante che facessi viaggi annuali a Catagnana per le vacanze estive. Nessuno aveva mai menzionato gli anni della guerra e a quel tempo non avevo motivo di chiedere. Circa venti anni fa, quando scoprii per la prima volta gli eventi della tragedia di Arandora Star, rimasi sbalordito. All’improvviso mi sentii orgoglioso di essere un barghigiano. Fino ad allora ero scozzese fino in fondo. Sono cresciuto con una moltitudine di storie di famiglia di Catagnana e Sommocolonia e quando ho scoperto per caso che il figlio di una famiglia barghigiana, relativamente anonima, era stato premiato con la Victoria Cross nel Regno Unito, la decorazione più prestigiosa, per…

- di Redazione

I volontari dell’Arciconfraternita

BARGA – Un nuovo passo in avanti per il gruppo di volontari al servizio della comunità barghigiana che si è costituito già da diversi mesi all’interno dell’Arciconfraternita di Misericordia di Barga. Sono arrivate le divise sociali che d’ora in poi contraddistingueranno il lavoro di questi volontari Il gruppo è composto al momento da 11 volontari che si sono peraltro formati con tutti i corsi necessari di primo soccorso e di protezione civile. Questo sodalizio è infatti iscritto nel gruppo di protezione civile della Misericordia Regionale. “Quello delle divise è un momento importante per la crescita di questa piccola realtà che è aperta ovviamente al contributo ed al supporto di tutti i volontari che lo vorranno –  come ci fa sapere il governatore della Misericordia, Enrico Cosimini –  La presenza delle divise con i colori istituzionali della Misericordia, individua adesso meglio anche la nostra presenza che è mirata soprattutto a fornire il supporto alla comunità in tutte le occasioni in cui…

- di Redazione

Ecco “Fornaci di sabato sera”, si parte il 4 luglio

4, 11, 18 e 25 luglio gli appuntamenti del sabato, con gran finale del mese dal 30 luglio fino al 2 agosto compreso. Così “Fornaci di sabato sera”, l’iniziativa promossa dai negozi del Cipaf – Centro Commerciale Naturale di Fornaci e patrocinata dal comune di Barga. Una serata diversa per ogni sabato sera, con gran finale del mese dal 30 luglio fino al 2 agosto compreso quando” Fornaci di sabato sera” farà anche da cornice alla manifestazione canora Fornaci in canto, il concorso di canto nazionale che si terrà dal 30 luglio al 1° agosto in piazza IV Novembre. Per questo ultimo scoppiettante fine settimana anche una inedita manifestazione dedicata allo street food con la presenza, il 31 luglio e poi il 1° ed il 2 agosto in via Dante Alighieri e parte di Via Medi, con i tavoli ospitati nel parco Menichini, di una dozzina di food truck che proporranno varie proposte sfiziose di cibo di strada. Tutti i…

- di Sara Moscardini

80 anni dell’Arandora Star: tanta commozione alle cerimonie di Barga

Ieri, 2 luglio 2020, ricorreva l’anniversario dell’affondamento della Arandora Star, la nave da crociera britannica che 80 anni fa fu silurata da un sommergibile tedesco mentre era in viaggio da Liverpool verso il Canada, carica di internati civili italiani tra i 17 e i 65 anni. L’imbarcazione portò con sé negli abissi 800 vittime, tra cui si contarono anche 22 persone originarie di Barga o legate alla cittadina per vincoli familiari. L’anniversario è stato, come ogni anno, commemorato a Barga: negli 80 anni un bel programma di celebrazioni è stato promosso dall’Amministrazione comunale in sinergia con la Fondazione Paolo Cresci per la storia dell’emigrazione italiana, le associazioni locali (Pro Loco, Istituto Storico Lucchese, Unitre, Cento Lumi) e l’editore Tralerighe. Nel pomeriggio del 2 luglio, dopo la celebrazione della S. Messa al Sacro Cuore, presieduta da mons. Stefano Serafini, è stata la volta della tradizionale deposizione della corona di alloro alla targa in memoria delle vittime, sulle terrazze delle Stanze della…

- di Redazione

Coronavirus, ripartono calcetto,spettacoli, ballo e gioco delle carte

FIRENZE – (source) Si allargano le possibilità di socializzazione della fase 2 in Toscana grazie all’ordinanza numero 70 firmata oggi dal presidente della Regione Enrico Rossi. Dal ritorno degli sport di contatto, come il calcetto, alla gestione spettacoli al chiuso, dallo svolgimento delle processioni religiose a quello dei cortei storici, dal ritorno dei balli di coppia a quello dei giochi di carte l’ordinanza contiene un fitto pacchetto di disposizioni che stabiliscono le condizioni per far riprendere tante ed eterogenee situazioni di relazione. “L’evoluzione del quadro epidemiologico in Toscana anche a seguito di numerose attività che sono ripartite – ha sottolineato l’assessore regionale alla presidenza Vittorio Bugli – ci consente di allargare le opportunità al punto che nella nostra regione; per esempio, tornano gli sport di contatto, come il calcetto, la possibilità del ballo di coppia tra congiunti, il gioco delle carte, la lettura dei quotidiani nei luoghi pubblici, la sauna, allargamento del numero di spettatori per gli spettacoli, lo svolgimento…

- di Redazione

Kme, i sindacati: “La situazione necessita di ulteriori impegni finanziari ed investimenti da parte della proprietà in Italia e chiarezza sul mantenimento di tutti gli stabilimenti”.

FIRENZE –  Si è svolto ieri l’incontro tra la direzione aziendale Kme e il coordinamento sindacale nazionale Fim Fiom Uilm del gruppo Kme. L’azienda ha illustrato i dati economici ed i carichi di lavoro, mettendo in evidenza che le flessioni produttive, in parte già presenti prima del Covid, si sono accentuate in presenza della fase del virus e che si stanno intravedendo leggeri segnali di ripresa. Per i sindacati, che hanno diffuso una nota a firma dei coordinatori nazionali Fim Fiom Uilm Michele Folloni, Massimo Braccini, Giacomo Saisi, permane tuttavia un importante ricorso agli ammortizzatori sociali che interessa molti laboratori nel gruppo Kme. A Fornaci di Barga i lavoratori che durante il Covid sono stati collocati a zero ore in cassa integrazione, dovrebbero  comunque riprendere a lavorare 8 giorni al mese, così come previsto dagli accordi. Nel settore delle Lingottiere a Fornaci di Barga permane un calo degli ordinativi dovuto principalmente alla crisi generale dell’acciaio. In questo quadro non appare…

- di Redazione

Take away nel centro storico, ecco l’idea del comune

BARGA – Forse ad una idea del genere in pochi comuni hanno pensato e Barga si candida insomma per “brevettare” e promuovere una idea destinata a favorire i propri locali pubblici; dentro e fuori le mura del centro storico. Ed anche a fare tendenza. Da giovedì 2 luglio partirà rinfatti il progetto “Mangiaggiro Take Away Barga” nel centro storico. Ispiratrice del tutto la pandemia covid-19 e la nuove misure e le nuove abitudini, anche, per consumare i pasti: non dentro ma fuori da locali; sia a casa che all’aperto, utilizzando il servizio da asporto che molti bar e ristoranti stanno proponendo. Per tal motivo -l’amministrazione comunale di Barga proprio per favorire il lavoro dei tanti locali pubblici barghigiani, dentro e fuori l’antico Castello, ha predisposto un progetto per ospitare tutti i consumatori di take way. Tre piazze di Barga Vecchia, gli orti di Piazza San Felice, le terrazze del Museo Stanze della Memoria ed i giardini tra via del Pretorio…

- di Redazione

Nell’ottantesimo anniversario della tragedia dell’Arandora Star Barga ricorda le sue vittime

Per troppi anni, offuscata dalla ben più grande tragedia della seconda Guerra Mondiale ed anche dal desiderio di qualcuno di fare il possibile per scordare questa triste vicenda, la storia dell’Arandora Star e delle sue vittime è stata dimenticata per anni. Fortunatamente si è tornati ad onorare questa storia in questo ultimo decennio soprattutto la memoria di tutti quegli innocenti che per la sola colpa di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato, perirono nell’affondamento del piroscafo inglese che deportava prigionieri tedeschi ed italiani, cittadini residenti nel Regno Unito, in Canada. Era il 2 luglio del 1940. Ottanta anni fa. All’indomani della dichiarazione di guerra da parte di Mussolini all’Inghilterra, i molti italiani e tedeschi che si trovavano in Gran Bretagna divennero improvvisamente nemici della patria che fino a quel momento li aveva accolti e nella quale stavano vivendo e lavorando. Molti di loro furono internati in campi di lavoro, altri furono selezionati senza alcun criterio per essere deportati verso…