Primo Piano

- di Redazione

A Barga tornano i corsi di lingua italiana per stranieri

BARGA – Unitre Barga e Cento Lumi con il patrocinio del Comune e la Commissione Pari Opportunità di Barga hanno dato il via per il secondo anno consecutivo, ai laboratori gratuiti di lingua italiana per stranieri residenti nel Comune. Sono circa 900 gli stranieri presenti e residenti nel comune di Barga di cui la maggior parte albanesi, seguiti da romeni, marocchini e cittadini britannici. I laboratori sono mirati non solo all’apprendimento della lingua ma si organizzano anche come forma di socializzazione e di integrazione dato l’elevato numero di stranieri da tutto il mondo che hanno scelto Barga come loro casa ma che spesso rimangono fuori dalla vita quotidiana della comunità per il problema di comunicazione. Quest’anno sono proposte quattro tipologie di laboratori: Il martedì (alle 15,19) si terrà il corso base(per chi inizia a imparare l’italiano); dalle 17 invece il corso intermedio (per chi ha già frequentato un corso) . Giovedì (alle 14,45), il corso avanzato (per chi già parla…

- di Redazione

Niente doppio tramonto

BARGA – Niente da fare, lo spettacolo è stato rimandato anche per oggi. Il Doppio tramonto che si ammira dal Duomo il 10 novembre non si è palesato a causa delle nuvole che hanno completamente oscurato il tramontare del sole dietro il monte Forato. Il brutto è che nemmeno domani lunedì 11 ci saranno grandi possibilità di assistere allo spettacolo narrarle in quanto sono attese nubi e pioggia, ma la speranza è l’ultima a morire… Dunque anche oggi il Doppio tramonto di Barga è rimasto un ricordo, per chi la visto, ed uno spettacolo da provare di nuovo a vedere, per gli altri. Il cielo è sempre stato nuvoloso non lasciando nemmeno una piccola speranza alla pur tanta gente che invece era salita in Duomo per questo evento e che si è fermata comunque a lungo sul sagrato. Niente è stato possibile vedere, se non un comunque gli ugualmente affascinanti bluastri colori del tramonto autunnale velato dalle nuvole che comunque…

- di Redazione

La prima neve autunnale ha ricoperto le cime Appenniniche e Apuane

ALTA GARFAGNANA – Passato il temporale ecco la bella sorpresa: le vette appenniniche e anche quelle apuane completamente imbiancate. A dire il vero la prima volta di stagione era stata martedì 5 novembre ma la notte scorsa la neve è scesa in modo assai più copioso. Qui siamo a San pellegrino in Alpe, ad oltre 1500 metri slm, e a queste altitudini il mando bianco ho completamente ricoperto tutta la vegetazione circostante regalando ai visitatori uno spettacolo davvero unico, tipicamente invernale, o quasi. C’è anche qualche coraggioso che incurante delle basse temperature ha deciso di salire dal versante emiliano in moto: risposta motociclista. Non c’è dubbio che la neve, soprattutto quando si tratta di nevicate chiamiamole pure autunnali, regalano emozioni davvero uniche. .

- di Redazione

Kme, ok dal ministero per la proroga degli ammortizzatori sociali fino al settembre 2020

UN PASSO in avanti per il futuro degli stabilimenti di Kme in Italia. Oggi a Roma, come informano i sindacati, al Ministero del lavoro, alla presenza dei coordinatori nazionali Giacomo Saisi, Uilm Uil, Michele Folloni, Fim Cisl, di Claudia Ferri della Fiom Cgil Nazionale con delega dal coordinatore Massimo Braccini, e della Rsu degli stabilimenti di Fornaci di Barga e Serravalle Scrivia, è stata rinnovata la cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione fino al 23 settembre 2020. “Non era scontato considerata la carenza di fondi che ha messo in dubbio fino all’ultimo la proroga – sottolinea il Coordinamento nazionale Fim, Fiom e Uilm di Kme Italy Spa e Hme Brass Italy -. Gli ammortizzatori sociali sono stati concessi sulla base di un piano di riorganizzazione per garantire un completo riassorbimento degli esuberi residui e il rilancio delle attività produttive. Un accordo importante in considerazione che ancora oggi nel sito di Fornaci di Barga (Lu) ci sono circa 60 persone che si…

- di Redazione

Nel ricordo di Nazareno Giusti

Memoria  e commozione venerdì mattina al Cinema Roma di Barga per la mattinata dedicata alla grande guerra in provincia di Lucca ma soprattutto a ricordare Nazareno Giusti che ci ha voluto lasciare troppo presto, ma che non verrà mai dimenticato per tutto quello che era e per tutto quello che ha fatto. E’ stato presentato il documentario “La provincia di Lucca e la Grande Guerra” che Nazareno ha realizzato insieme a Cesare Baldassarri perla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Alla presenza dei ragazzi delle scuole, del questore di Lucca e di molti colleghi del poliziotto scomparso, gli amici lo hanno ricordato non senza commozione, presentando anche il catalogo degli eventi legati ai cento anni dalla Grande Guerra che insieme a lui la Fondazione Ricci realizzò nel 2018. “Una bella giornata per invitare i nostri giovani a conservare la memoria del nostro passato – ha detto la presidente della Fondazione, Cristiana Ricci tra le artefici della mattinata – Manca solo…

- di Redazione

Casa del Buglia, la battaglia Comune-KME si sposta al TAR, l’udienza a breve

FORNACI – Il Comune di Barga ha nominato  l’avvocato Giuseppe Toscano per la difesa nell’ambito del ricorso presentato da KME al TAR per chiedere la sospensiva della clamorosa ordinanza pubblicata dal comune nel luglio scorso che obbliga l’azienda a ripristinare integralmente la Casa del Buglia, demolita nei mesi scorsi, ed i fabbricati adiacenti anch’essi demoliti. Utilizzando addirittura i soliti materiali. Pena l’acquisizione forzata da parte del comune di tutta l’area. L’area oggetto del contendere è peraltro di notevole importanza strategica, visto che  proprio questi terreni sarebbe parzialmente interessati dai progetti per la realizzazione del futuro pirogassificatore. L’azienda, dopo l’ordinanza, si era rivolta al TAR presentando il ricorso con la domanda di sospensiva del provvedimento comunale. L’udienza si terrà il 13 novembre. L’azienda aveva portato avanti la demolizione come un intervento di messa in sicurezza a seguito dei danni causati dal forte vento nell’ottobre del 2018 che avevano causato i crolli degli edifici sotto osservazione. Una tesi contestata dal Comune secondo…

- di Redazione

Per il restauro della chiesina di Villa Gherardi gli alpini chiedono un aiuto

BARGA – Dopo tanto dare a questa comunità, assistendo i bambini all’entrata ed all’uscita di scuola e realizzando restauri ed interventi di abbellimento che altrimenti nessun avrebbe fatto e facendolo sempre mettendoci tanto volontariato ed anche investendo soldi propri, ora c’è da dare noi una mano al gruppo Alpini di Barga. I lavori per il restauro ed il recupero della seicentesca chiesina di Villa Gherardi, abbandonata per decenni e che gli Alpini hanno voluto restaurare per farla divenire il loro museo, sono andati avanti e sono stati completati tutti gli interventi esterni che hanno visto la sistemazione del tetto, degli intonaci e delle facciate. Manca ora da intervenire sull’interno con nuovi costi, ma già il conto da saldare è abbastanza alto e c’è bisogno quindi di una mano sostanziosa per aiutare il gruppo che ha già investito su questa operazione molto per il restauro del tetto, che era messo molto male. Anche per il rifacimento degli intonaci la spesa totale…

- di Redazione

Aria di ricerca, sabato incontro a Barga per portare avanti l’indagine sullo stato di salute della popolazione della Valle

C’è un sito (www.ariadiricerca.it) che ospita i dati di alcune centraline mobili relativi alla qualità dell’aria in Valle del Serchio, ma che soprattutto è il punto di partenza di un particolare progetto riguardo alla qualità dell’aria nella Valle. L’Agenzia Regionale di Sanità della Toscana (ARS) ha aggiornato studi precedenti, sollevando alcune criticità circa la qualità dell’aria ed i tassi di mortalità per alcune malattie croniche; i dati erano stati presentati proprio a Barga un anno fa. Anche da questi dati e da questo contesto nasce lo studio Aria di Ricerca che a Barga è stato presentato nel luglio scorso; il progetto è la componente italiana del progetto europeo CitieS-Health, che coinvolge cinque paesi europei fra cui Italia, Lituania, Olanda, Slovenia e Spagna. Iniziato nel gennaio del 2019, il progetto realizzerà degli studi sulla salute in aree esposte a fattori di inquinamento ambientale di diversa origine. Si tratta di un progetto di Citizen Science (scienza con e per i cittadini) che…

- 1 di Redazione

Una giornata di storia con Nazareno nel cuore

BARGA – Fondazione Ricci Onlus e Istituto Storico Lucchese sez. Barga, in collaborazione con Comune di Barga, Associazione Cento Lumi e con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e dell’ISI Barga e Istituto Comprensivo di Barga, organizzano per la mattina di venerdì 8 novembre al cinema Roma di Barga, gentilmente messo a disposizione gratuitamente dalla famiglia Puccini, una giornata di memoria storica, ma anche una giornata di struggente ricordo per un giovane che ci ha lasciato troppo presto, che ha deciso di andarsene d’improvviso, ma che in provincia di Lucca dove era conosciuto ed apprezzato come fumettista, ricercatore storico, scrittore e tanto altro, ha lasciato un segno tangibile del suo passaggio: Nazareno Giusti. Alle ore 10.30 al Cinema si terrà la proiezione del suo documentario “La Provincia di Lucca e la Grande Guerra” che è stato realizzato più di un anno fa da Nazareno insieme a Cesare Baldassarri. Un filmato che ha messo a disposizione la Fondazione…

- di Redazione

Maltempo, frane sulle strade, smottamento a Vagli minaccia due abitazioni

LUCCA – La Protezione Civile della Provincia informa che le piogge insistenti sul territorio stanno creando i primi problemi sul fronte di alcune viabilità provinciali e l’innalzamento repentino del reticolo idraulico minore. A Vagli Sotto uno smottamento ha messo in pericolo due abitazioni (nella foto) per le quali nelle prossime ore dovrebbe essere decretata l’inagibilità. Tra gli interventi, la rimozione di una pianta che si era abbattuta sulla strada provinciale n. 55 di Boveglio, in località Benabbio, che era stata chiusa nella prima mattinata. Sulla sp n. 13 di Arni un grosso albero si è piegato ‘appoggiandosi’ su alcuni pali della linea elettrica. L’intervento di rimozione è già in corso e la strada è comunque percorribile. Sulla sp 56 di Valfegana una piccola frana ha indotto la Provincia a restringere la carreggiata ma la strada è aperta. Altre segnalazioni di piante cadute sulla sp 37 di Fabbriche di Vallico ma con transito aperto . L’Ufficio di Protezione civile della Provincia…

- 1 di Redazione

Prevenzione dissesto idrogeologico. Arrivano 565 mila euro dalla Regione per la regimazione acque del Piangrande

BARGA – Dopo che il via libera venne concesso in maggio dal Ministero per l’ambiente, ora è arrivata la comunicazione ufficiale e definitiva da parte della Regione Toscana: sono in arrivo 565 mila euro per il potenziamento del sistema fognario e di regimazione delle acque meteoriche di Barga capoluogo. Lo annuncia l’assessore ai lavori pubblici del comune di Barga Pietro Onesti,  che rinnova la sua soddisfazione per un risultato importante proprio per la futura la prevenzione del dissesto idrogeologico. Un risultato a cui il comune di Barga sta lavorando da alcuni anni e che presto si concretizzerà con i lavori Questi interventi serviranno non solo alla regimazione delle acque meteoriche della zona del Piangrande, ma anche ad evitare le conseguenze causate dall’acqua proveniente da Barga che negli anni passati hanno creato seri danni e frane che hanno riguardato sia la strada che in particolare l’abitato di Mologno, che in caso di eccezionali ondate di maltempo, come avvenuto nel 2013, si è…

- di Redazione

Per ricordare il IV Novembre

Si sono svolte tutte stamani a Barga e Fornaci le celebrazioni del IV Novembre, per ricordare  la fine della prima guerra mondiale, il giorno dell’unità nazionale e la giornata delle forze armate italiane. Lunedì  4 novembre le commemorazioni si sono aperte a Barga al monumento ai caduti di Piazza della Vittoria, dove, alla presenza anche di una bella rappresentanza della scuola primaria e delle associazioni d’arma presenti nel comune, c’è stata la deposizione di una corona di alloro. Di seguito una corona è stata deposta al monumento  ai caduti alpini in via della Crocetta. Alle 11 a Fornaci di Barga  presso la chiesa del Cristo Redentore, la santa messa ed a seguire  un corteo dei partecipanti alla volta del Monumento ai Caduti di Piazza IV Novembre, dove c’è stato  l’alzabandiera, la resa degli Onori ai Caduti e la deposizione di una corona di alloro. Alle cerimonie, per il comune di Barga, ha preso parte l’assessore Lorenzo Tonini; non è mancata…