Cronaca

- di Redazione

Isola Santa isolata, è lotta contro il tempo

CAREGGINE – Stanno lavorando senza sosta i tecnici del comune di Careggine per tentare di riaprire al più presto la strada comunale che porta ad Isola Santa, in modo da ripristinare i collegamenti con la frazione, isolata da sabato a causa della frana che ha interessato la provinciale per Arni.   La frana è stata causata dal cedimento di uno sportello d’ispezione della condotta sotterranea che porta l’acqua dalla diga di Isola Santa fino alla centrale Enel di Turrite. Un cedimento che ha spazzato via un tratto di 70, 80 metri di sede stradale, isolando di fatto le 70 persone che abitano ad Isola Santa. Sfortuna ha voluto che, pochi giorni prima di questo evento, l’altra strada di accesso al paese, il by pass comunale che collega anche le frazioni di Ceragetta e Capanne di Careggine fosse stata chiusa a causa di un’altra frana, con grossi massi che si erano staccati dal versante per finire sulla sede stradale. Nella serata…

- di Redazione

200mila euro per rendere più sicuro il Ponte delle Catene

BORGO A MOZZANO – «Sicurezza delle infrastrutture e valorizzazione del patrimonio architettonico del territorio sono da sempre al centro dell’azione della Provincia di Lucca. Lo dimostra il fatto che il Ponte delle Catene di Borgo a Mozzano e Bagni di Lucca è da tempo dell’attenzione dell’ente che ha approntato un progetto per la sua ristrutturazione e valorizzazione, i cui lavori partiranno nel corso del 2020». Lo ha detto il consigliere provinciale con delega per la zona della Media Valle del Serchio e sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti, rassicurando così i cittadini e i rappresentanti politici sull’impegno dell’ente di Palazzo Ducale in merito al Ponte delle Catene.

- di Redazione

Cede condotta dell’acqua, frana a Isola Santa; interrotta la strada di Arni

CAREGGINE – Una frana di notevoli dimensioni ha semidistrutto per circa 80 metri la strada di Arni, in località Isola Santa, sul territorio comunale di Careggine. A causare la frana sarebbe stato il cedimento di uno sportello della condotta d’acqua che collega il bacino idroelettrico di Isola Santa alla centrale idroelettrica di Torrite. La massa d’acqua si è riversata sulla strada ed ha provocato la frana. Sul posto le forze dell’ordine ed il personale dell’Enel. Isola Santa non è isolata ma è raggiungibile al momento solo percorrendo la sp 13 dalla Versilia.

- di Redazione

Per Santa Apollonia

SAN PIETRO IN CAMPO  – Anche quest’anno tornano a San Pietro in Campo le celebrazioni per la patrona Santa Apollonia. Funzioni, passeggiate, eventi accompagneranno la ricorrenza sabato 8 e domenica 9 febbraio. Il tutto a cura delle comunità di San Pietro in Campo e Mologno e dell’Unità Pastorale. La festa di Sant’Apollonia è un momento sempre atteso dalla popolazione, soprattutto a San Pietro in Campo,  e dunque trova la partecipazione di molte persone. Tra gli appuntamenti della tradizione una “camminata” notturna, con partenza alle ore 18, di sabato 8 febbraio, da località Ai Biagi e arrivo presso la chiesa di San Pietro, dopo aver raggiunto anche Mologno. Presso i campi vicino alla chiesa alle 20, dopo una preghiera di ringraziamento in chiesa,  l’accensione di un grande falò, in onore di Sant’Apollonia che si gettò nel fuoco pur di non rinunciare alla propria fede cristiana. La serata proseguirà con un bel ristoro nei locali parrocchiali. Per quanto riguarda le celebrazioni religiose…

- di Redazione

Sassi contro il treno fermo in stazione, denunciati quattro giovani

COREGLIA – Quattro giovani, tra 18 e 19 anni, sono stati denunciati dai carabinieri della stazione di Coreglia per danneggiamento aggravato in concorso. Si tratta di quattro studenti incensurati e residenti a Lucca. Secondo i Carabinieri sono loro gli artefici dei fatti accaduti la mattina del 3 agosto scorso,  presso la stazione ferroviaria di Ghivizzano. Il capotreno del convoglio ferroviario partito da Aulla e diretto a Pisa – in quel momento fermo al binario per la sosta presso la stazione – aveva richiesto l’intervento dei carabinieri poiché alcuni individui presenti sulla banchina avevano lanciato dei sassi contro il treno, e, uno di questi, aveva colpito un finestrino di uno dei due vagoni infrangendolo.

- di Redazione

Rave party a Roggio, denunciati 65 giovani

VAGLI – Nella giornata di ieri al termine delle attività investigative, i Carabinieri della Stazione di Camporgiano hanno denunciato  65 persone, di cui  4 di nazionalità straniera, tutte tra i 18 e i 30 anni d’età e residenti in Italia, per il reato  di invasione di terreni e edifici, invasione di area protetta e manifestazione pubblica non autorizzata. Il tutto è legato al rave party non autorizzato che si tenne nella notte del 2 giugno a Vagli Sotto in località Monte di Roggio. Rave al quale parteciparono 300 giovani circa. I Carabinieri furono da subito presenti per il monitoraggio ed il controllo della situazione e della sicurezza ed eseguendo numerosi controlli nei confronti di molti partecipanti nonché allontanando un elevato numero di giovani che continuavano ad affluire provenendo da ogni parte d’Italia. Al termine dell’indagine sono stati identificati dai militari, quali partecipanti alla manifestazione ben 65 giovani provenienti da ogni parte d’Italia. Durante il rave party i Carabinieri hanno fermato…

- 1 di Redazione

Gassificatore, partita l’inchiesta pubblica.

FORNACI – E’ partita questo pomeriggio a Fornaci, presso l’auditorium KME l’inchiesta pubblica prevista dalla regione Toscana nell’ambito del procedimento autorizzativo del progetto del gassificatore. Il tutto alla presenza di circa 180 persone in rappresentanza di KME, ma anche dei sindacati e dei dipendenti, delle associazioni che si stanno opponendo al progetto, dei sindaci di Barga e Gallicano e di altri rappresentanti le istituzioni ed i partiti politici. A questa udienza preliminare e molto tecnica che è servita un po’ a fissare i paletti ed il cronogramma dell’inchiesta, ne seguiranno altre due. La prima  servirà alla presentazione del progetto e di tutte le integrazioni da parte di KME, il cui avvio è stato fissato per il 21 febbraio prossimo. Può darsi che tale audizione venga divisa in altri due incontri per dare modo di intervenire di seguito al progetto a tutti coloro che hanno presentato osservazioni. La seconda ed ultima udienza  sarà quella in cui verrà presentata la relazione finale,…

- di don Stefano Serafini

Il rinnovo dei consigli delle Unità Pastorali di Barga e Fornaci

BARGA E FORNACI – Nel mese di febbraio 2020 le parrocchie delle nostre due Unità Pastorali saranno chiamate a nominare alcuni laici per formare il Consiglio Pastorale. Ogni cinque anni decade questo organismo che va rinnovato attraverso una consultazione fatta tra tutti i fedeli e secondo una modalità stabilita dallo Statuto. Il Consiglio dell’Unità Pastorale (CUP) e il Consiglio Parrocchiale per gli Affari Economici (CPAE), nati dal Concilio Vaticano II, sono organismi di partecipazione e dialogo, orientati ad esprimere la fraternità e la comunione dell’intera comunità parrocchiale in tutte le sue componenti. Costituiscono lo strumento in cui laici, diaconi e preti esprimono la corresponsabilità nella vita della comunità ecclesiale. Per prepararci a questo compito occorre  primariamente la preghiera,  perché lo Spirito di unità continui ad animare  la vita dei singoli credenti e dell’intera Comunità, per renderla dinamica, operosa, benevola. Gesù ha espresso  questa  volontà di  unione tra le persone, segno dell’Eucaristia attorno alla quale si fonda la Comunità cristiana, cioè…

- di Redazione

Unitre Barga. molto bene gli iscritti anche per quest’anno

La Presidente Sonia Ercolini esprime soddisfazione per il raggiungimento anche quest’anno di oltre 100 iscritti a Unitre Barga. Studenti di tutte le età che frequentano assiduamente le attività didattiche e culturali proposte ogni anno grazie al lavoro di squadra del direttivo e alla collaborazione di tanti esperti volontari che dedicano il loro tempo libero per sostenere gli obiettivi di Unitre Barga, un centro di aggregazione e di formazione permanente per persone di tutte le età. Quest’anno, oltre al ricco calendario di conferenze ed ai laboratori di pittura e di inglese, si è aggiunto quello di informatica condotto da Renato Luti con una partecipazione inaspettata di oltre 25 persone. La presidente Ercolini, per conto di tutto il Direttivo, coglie l’occasione di ringraziare tutti i relatori, i docenti Chris, Lynne, Jeremy, Leigh, Carol e Renato e l’ISI Barga. Unitre Barga ha ancora tanti progetti in programma per il 2020 che saranno realizzati in collaborazione con altre associazioni culturali del territorio e resi…

- 1 di Redazione

Un incendio distrugge la libreria “sopra la penna” di Alba Donati

COREGLIA ANTELMINELLI – Un incendio ha devastato e di fatto ha distrutto la notte scorsa a Lucignana, nel comune di Coreglia Antelminelli, la libreria “Sopra la penna” della nota poetessa Alba Donati. La Donati, originaria proprio di questo spicchio bellissimo della Valle del Serchio incastonato tra Appennino e Alpi Apuane, era riuscita a coronare il suo sogno. Una libreria che voleva fosse un luogo di incontro e di confronto, un forte segnale di resistenza culturale lontano dalla città in un’epoca dove tutto scorre veloce e in maniera virtuale. Ed invece la notte scorsa sono bastati pochi minuti per mandare in fumo tanti sogni e tanti progetti.  

- di Redazione

Borgo a Mozzano a lutto per il giorno dell’addio a Giulia

BORGO A MOZZANO – E’ stato il giorno dell’addio per Giulia Salotti, la ragazza di 14 anni che ha perso la vita nell’incendio della sua casa a Borgo a Mozzano. Il paese ha osservato nell’occasione il lutto cittadino che era stato subito proclamato dal sindaco Patrizio Andreuccetti. Scuole chiuse, bandiere a mezz’asta agli edifici pubblici ed attività commerciali che hanno chiuso i battenti per testimoniare il senso di vicinanza della comunità alla famiglia. I funerali sono stati celebrati da don Francesco Maccari nella chiesa di San Jacopo, che non è riuscita a contenere le persone che hanno voluto partecipare. Oltre alla famiglia erano presenti tantissimi cittadini e le scuole. Il sindaco Andreuccetti ha detto che è sua intenzione dedicare uno spazio pubblico alla memoria di Giulia, nei tempi e nei modi in cui vorrà la famiglia.

- di Redazione

Abusi sessuali, l’inchiesta coinvolge anche l’Eremo di Calomini

FABBRICHE DI VERGEMOLI – E’ al centro di un’inchiesta di presunti abusi sessuali la comunità dei Discepoli dell’Annunciazione (come riportato oggi dal quotidiano “La Nazione”), fondata nel 2005 a Prato da don Giglio Gilioli, sacerdote veronese e che dal 2011 si era insediata anche all’eremo di Calomini nel comune di Fabbriche di Vergemoli E proprio l’eremo, insieme alle altre sedi della congregazione, è stato oggetto di perquisizione da parte degli uomini della Polizia in cerca di prove che riscontrino le accuse mosse da due fratelli, minorenni all’epoca dei fatti, che avrebbero denunciato le violenze subìte anche in questo luogo, oltre che nella sede pratese della comunità. A Calomini i Discepoli erano arrivati nel 2011, accolti con una grande festa a cui aveva partecipato anche l’allora Arcivescovo Italo Castellani e da tutta la comunità, dato che l’eremo era ormai abbandonato da qualche anno dai padri cappuccini. Nel dicembre scorso però i Discepoli dell’Annunciazione erano stati soppressi dalla Santa Sede per “gravi…