Cronaca

- 2 di Redazione

Una idea per la Befana

BARGA – Ormai è iniziato il conto alla rovescia per una festa che da queste parti è particolarmente sentita, la tradizione della Befana con gli appuntamenti della vigilia e non solo. Gli eventi clou il 5 e 6 dicembre prossimi. Barga è indubbiamente una delle “capitali” della tradizione della festa della Befana, dei canti di questua, messi in versi anche da Giovanni Pascoli, dei gruppi mascherati e da qualche lustro a questa parte il comune di Barga vanta anche la residenza ufficiale della Befana che vive infatti nella sua casina in legno a Pegnana, visitata ogni anno da centinaia di bambini con famiglie e scuole. Ci sarebbe però qualche cosa da sistemare e tornare a valorizzare. Lo scorso anno, in tal senso, chiudevamo la cronaca delle feste barghigiane con una specie di promemoria per la nuova amministrazione comunale: per quanto riguarda le vecchie tradizioni, a risentirne maggiormente negli ultimi anni è stato soprattutto l’appuntamento con  le rassegne delle befane in…

- di Redazione

Natale al Camberello

BARGA – Anche quest’anno non è mancato un classico del Natale barghigiano, di tanti amici che si sono ritrovato il pomeriggio del 26 dicembre per la bella merenda che ogni anno si svolge tra la casa dell’Alessio Gonnella, al secolo Trick, ed il Bar Fratelli Rossi con il particolare lavoro dell’Alessio, dei fratelli Paolo e Davide Santoni e tutte le donne dello staff. Un invito speciale, rivolto a tutti gli amici, per un brindisi post natalizio offerto a tutti quelli che si presentano. Così è stato anche quest’anno con una bella ressa di gente a salutare il Trick e tutti gli amici del Bar del Camberello. Ma al di là della festa merita di essere sottolineata anche la ormai consueta raccolta di fondi a favore del Gruppo Volontari della Solidarietà di Barga come ha sempre voluto il babbo di Alessio primo organizzatore della festa. Quest’anno sono stati raccolti 335 euro consegnati il 27 dicembre alla presidente onoraria del GVS, Myrna…

- di Redazione

Scattano nuove restrizioni sul ponte della Tambura a Vagli di Sotto

VAGLI – Scatteranno nelle prossime ore – dal momento in cui cioè sarà installata la nuova cartellonistica – le nuove limitazioni al transito sul Ponte della Tambura sulla strada provinciale n. 50 di Vagli, a Vagli di Sotto. Oggi infatti è stata firmata la determina dirigenziale che fissa le nuove restrizioni che superano, di fatto, quelle preesistenti sul limite di velocità e sulla portata massima dei veicoli. Lungo la SP 50 “di Vagli” in corrispondenza del ponte della Tambura (km 9+250) sono quindi operative: – la limitazione di transito ai veicoli aventi una massa superiore a 6,00 tonnellate; il limite di velocità massima di 30 km/h per entrambi i sensi di marcia per tutti i veicoli; il divieto di seguire il veicolo che precede ad una distanza inferiore a 100 metri (quindi con attraversamento del ponte soltanto di un veicolo alla volta); il restringimento della carreggiata a 3 metri di larghezza, mediante new jersey e/o transenne nelle modalità previste dal…

- di Redazione

Aperta la Mostra dei Presepi a Pieve Fosciana e lo storico presepio meccanico con tante Novità

PIEVE FOSCIANA – È stato inaugurato ufficialmente la notte del S. Natale dopo la S. Messa di mezzanotte lo storico presepio meccanico (adiacente la chiesa Parrocchiale) e la mostra dei presepi e diorami di Pieve Fosciana, giunta alle 33 edizione. Molti sono i presepi in mostra in questo Natale 2019, circa 35. Diorami e presepi sono protagonisti di un percorso espositivo tutto nuovo. Si possono ammirare scene della vita di Gesù dall’Annunciazione, la ricerca dell’alloggio, l’annuncio dell’angelo ai pastori, le molte scene delle natività in stile popolare e palestinese, la fuga in egitto e tanti altri, anche un diorama con Papa Francesco davanti il Presepio, per poi passare alla sezione dei presepi aperti anch’essi in stile popolare e orientale, presenti anche delle scene che riproducono scorci e borghi della Garfagnana. Novità assoluta di questo Natale 2019 è il presepio che si illumina pedalando o meglio “Il Presepio in Bicicletta” (nato da un’idea degli amici presepisti di Castelfiorentino), il presepio allestito…

- di Redazione

Dal Judo Club Fornaci solidarietà per il GVS

BARGA – Il Judo Club Fornaci ha festeggiato l’arrivo del Natale, come tutti gli anni, con un grande impegno. Fin da venerdì 20 dicembre infatti, si è iniziato con l’organizzazione del Gran Galà Natalizio per i saluti e gli auguri tra Dirigenti, Atleti e Soci che si è svolto presso i locali della ex Cantina di Ghivizzano oggi denominata Eatvalley di proprietà della famiglia Bellandi. Oltre 150 i partecipanti i quali hanno degustato le specialità della casa, accompagnati dalla musica di Claudio Do Re Mi. Un incontro importante sul piano sociale prima delle meritate ferie natalizie che, si protrae ormai da oltre 50 anni. Per rendere ancora più interessante e vivace la serata si sono svolte anche le elezioni della Miss e del Mister 2019 del Judo Club Fornaci. La quasi unanimità dei voti sono andati, per la Miss femminile, alla bella Rosmery Fazzani del corso di Zumba/Aereogag, mentre plebiscito completo c’è stato per il Mister Marco Gigli, pluricampione del…

- 1 di Redazione

Sommocolonia, 26 dicembre 1944; la battaglia di Natale

BARGA – Il 26 dicembre 1944, esattamente 75 anni fa, sul colle di Sommocolonia si combattè la cosiddetta “battaglia di Natale” la più cruenta mai combattuta dagli eserciti contrapposti in Valle del Serchio. Dopo tre-quarti di secolo il ricordo delle 150 vittime rimane indelebile e forte.   A 75 anni da quel tragico evento si sono ricordati i caduti di quella battaglia che causò circa 150 morti di cui 7 civili. Ogni anno il 26 dicembre le autorità civili e militari ricordano tutti i caduti di quella battaglia che di fatto fu l’unica vera battaglia combattuta dagli eserciti contrapposti nella Valle del Serchio lungo la Linea Gotica. Con le note della filarmonica Barghigiana autorità civili e militari sono salite sul colle dove è presente un monumento a ricordo dei caduti dell’Esercito di Liberazione Nazionale. Lì, dopo il Canto degli Italiani e l’onore ai caduti, si è proceduto alla deposizione di una corona d’alloro e alla lettura dei nomi di coloro…

- di Vittorio Lino Biondi

26 Dicembre 1944,  la battaglia di Natale. Tra “Bufali” e bufale… della Storia

Il 26 dicembre 2019 ricorre il 75° anniversario della tragica battaglia di Sommocolonia, scaturita dalla controffensiva tedesca denominata Operazione “Wintergewitter”, Tempesta d’inverno, una delle ultime operazioni militare effettuate dalle truppe dell’Asse sul territorio italiano, in questo caso proprio nella nostra terra, la Media valle del Serchio. Per ricordare quei giorni il 26 dicembre 2019 alle 10,30 verrà celebrata a Sommocolonia  una santa messa in suffragio di tutti i defunti della battaglia, civili, partigiani e militari. A seguire deposizione di corone presso il monumento ai caduti in Piazza della Chiesa ed in loc. Monticino, al monumento ai martiri della battaglia. Dopo le cerimonie Solace Wales, già autrice del volume “La battaglia e il bombardamento a Sommocolonia: testimonianze dal vivo”, presenterà il suo nuovo libro dedicato alla battaglia, dal titolo “Braided in fire. Black GIs and Tuscan Villagers on the Gothic Line”. Nell’annunciare le commemorazioni del 26 dicembre, vi presentiamo invece questa ricostruzione di quei giorni che fa per noi,  con la…

- di Redazione

Il servizio di pattuglia dei Carabinieri per le vie del centro

CASTELNUOVO GARFAGNANA – A Castelnuovo Garfagnana in occasione dei giorni di massima affluenza commerciale la locale Compagnia Carabinieri guidata dal Maggio Giorgio Picchiotti ha istituito il servizio di pattuglia a piedi in uniforme di rappresentanza che ricorda molto la divisa storica dei Carabinieri.   Ovviamente i due militari in servizio non sono passati inosservati tanto che in alcuni situazioni particolari hanno dovuto posare con i più piccoli per alcune foto ricordo. Il servizio viene svolto nelle ore pomeridiane per tutto il centro del capoluogo garfagnino e l’iniziativa ha inteso restituire alla collettiva un’immagine della loro presenza che, oltre a garantire la necessaria cornice di generale sicurezza pubblica e civile convivenza quotidiana, richiami il clima di festa in occasione del Natale e del Capodanno. Analoghi servizi a piedi nelle vie e tra la gente sono stati previsti anche negli altri centri della Provincia, dove l’Arma è un presidio costantemente a disposizione delle comunità locali e delle loro esigenze. Tale manifestazione di…

- di Fra Talo

ISI Garfagnana: primo premio per il concorso “Natale al MuSA-l’albero che vorrei”

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA – Sabato mattina, 21 dicembre, si è tenuta a Pietrasanta presso la sede del MuSa – Museo Virtuale della Scultura e dell’Architettura, la premiazione del concorso “Natale al MuSA-l’albero che vorrei”, indetto in collaborazione con la Camera di Commercio di Lucca. Il concorso chiedeva la realizzazione di un albero di Natale con alcune caratteristiche specifiche che sono state pienamente rispettate dai ragazzi e dai docenti del “Gruppo Inclusione” dell’ ISI Garfagnana. A ritirare il premio, 2000 euro da utilizzare in materiale didattico, sono stati i prof. Simona Salotti, figura strumentale, Romina Bertellotti e Marco  De Ranieri. I progetti che gli insegnanti di sostegno portano avanti sono un fiore all’occhiello per l’ ISI Garfagnana,  sempre con l’obiettivo di coinvolgere i ragazzi con bisogni educativi speciali (BES) in attività che favoriscano l’inclusione scolastica e stimolino le capacità e le risposte individuali. “In tal senso – sottolinea la prof. Romina Bertellotti, referente di questa iniziativa – abbiamo chiesto ai nostri ragazzi…

- di Redazione

Il presepe vivente è sempre il presepe vivente

BARGA – La proliferazione nel corso degli anni di manifestazioni del genere in tutta la Valle del Serchio ha ormai da tanto tempo limitato in parte la presenza di visitatori al Presepe Vivente di Barga (la sera dell’antivigilia di Natale il 23 dicembre), che è la rappresentazione del genere più antica di tutta la vallata, ma non è certo cambiato il fascino di questa iniziativa che quest’anno, per i suoi 39 anni (ma non tutti concordato sugli anni effettivi dell’evento) si è peraltro presentata con una “veste nuova”. Giancarlo e Sara Cella, che per anni hanno rappresentato la Sacra Famiglia, sono andati infatti in pensione dopo 38 anni di onorato servizio a favore di una ricorrenza della comunità che è divenuta tradizione ed al loro posto quest’anno abbiamo visto per la prima volta il fratello Giorgio Cella, nelle vesti di San Giuseppe e la giovane e bella madonna Caterina Andriani. Sono stati loro tra le principali novità di questa edizione…

- di Redazione

Risolto il problema alla linea elettrica della montagna barghigiana

BARGA – E’ stato concluso a tempo  di record l’intervento per risolvere il problema verificatosi sulla linea di media tensione che dà elettricità alla montagna barghigiana; interessata, in uno dei polini, da una frana verificatasi in loc. Lato  il 21 dicembre scorso. E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, informa di aver concluso con la giornata odierna la realizzazione  di un bypass con la posa di un nuovo sostegno fuori dal fronte di frana per collegarvi la linea elettrica dai pali a monte e a valle. La linea quindi adesso è tornata in piena sicurezza e tutti i piloni sono  molto al di là del fronte della frana.  

- di Redazione

Maltempo, ecco i principali danni nel comune di Barga. A rischio per una frana la linea di media tensione della montagna. Enel già al lavoro

Il maltempo di stanotte ha portato in eredità qualche danno nel comune di Barga e stamani non sono mancati così i sopralluoghi e gli interventi della protezione civile del comune di Barga, con in testa l’assessore Pietro Onesti. Una frana si è verificata in loc. Fraia, tra i comuni di Barga e Coreglia stamattina,. Il Comune ha inviato una ditta per liberare in particolare il collegamento che conduce ad alcune abitazioni. Un’altra si è verificata sulla strada di Fornioni, sempre nella montagna barghigiana, ma in questo caso l’intervento si è limitato a transennare l’area più a rischio. La strada è insomma restata sempre percorribile. A destare in particolare preoccupazione è stata una frana che si è verificata in località Lato, nei pressi  del torrente Corsonna, che minaccia un palo della media tensione dell’Enel che serve la zona della montagna di Barga. Sulla frana anche i Vigili del Fuoco intervenuti nel pomeriggio per delimitare  l’area che si trova nei pressi di…