Tag: valle del Serchio

- di Redazione

Le scuole della Valle del Serchio celebrano la giornata contro la violenza sulle donne

Le scuole della Valle del Serchio mobilitate, con diverse iniziative tra Barga, Castelnuovo e Borgo a Mozzano, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Le scuole della Valle del Serchio mobilitate, con diverse iniziative tra Barga, Castelnuovo e Borgo a Mozzano, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. A Barga e si sono mobilitati i circa 700 studenti delle scuole dell’ISI Barga. Nonostante la mattinata piovigginosa, si è svolta la marcia “Orange Day: per un futuro senza più violenza sulle donne”. Gli studenti, provenienti da varie zone del paese, hanno sfilato, uniti e in silenzio, tenendo per mano un lungo nastro arancione, colore simbolo della lotta alla violenza sulle donne scelto dall’ONU, per poi ritrovarsi in Piazza Pascoli a Barga per un bel momento tra musica, riflessioni e tanto entusiasmo dei ragazzi, con la presenza tra gli altri della dirigente scolastica Iolanda Bocci , dei rappresentanti del comune di Barga,…

- di Redazione

In arrivo 13 mln per i due ospedali della Valle del Serchio

Tanta soddisfazione degli amministratori della Valle del Serchio per la notizia di questi giorni degli importanti finanziamenti in arrivo in Valle del Serchio, dopo il via libera arrivato dal Ministero e dalla Conferenza Stato-Regioni per gli ospedali di Castelnuovo e Barga. Tanta soddisfazione degli amministratori della Valle del Serchio per la notizia di questi giorni degli importanti finanziamenti in arrivo in Valle del Serchio, dopo il via libera arrivato dal Ministero e dalla Conferenza Stato-Regioni per gli ospedali di Castelnuovo e Barga. Gli investimenti sono in totale sull’ospedale di Castelnuovo di  6 milioni e 900 mila euro mentre sul presidio di Barga la spesa ammonterà a 5 milioni e 900 mila euro. In un primo tempo i finanziamenti avrebbero dovuto riguardare il solo consolidamento antisismico invece a Castelnuovo saranno realizzati con questi fondi, grazie a interventi già realizzati in precedenza, anche un nuovo pronto soccorso, un nuovo Day hospital oncologico  e ampliato l’obitorio, saranno migliorati i locali che ospitano ortopedia,…

- di Redazione

Straordinaria fioritura della Robinia Pseudo Acacia in Valle del Serchio

Un 2022 caratterizzato dal “pascione”: così viene definita l’abbondate fioritura di queste piante, sulle cui infiorescenze le api raccolgono il nettare che servirà a produrre l’apprezzata varietà del miele di acacia. Viaggiando in Valle del Serchio,  lungo la strada di fondovalle, è impossibile non notare la straordinaria fioritura delle Acacie: sono bellissimi fiori a grappolo che hanno la particolarità di essere anche edibili, nonostante la pianta sia invece tossica per l’essere umano.Lo scorso anno, causa l’improvviso abbassamento delle temperature era mancata la normale fioritura di questa varietà catalogata dal Linneo, a metà del 1700, con il nome di Robinia Pseudo Acacia dedicata al botanico Francese già giardiniere Reale  Jean Robin.Quando la fioritura è cosi abbondante prende il nome di “pascione” termine che descrive perfettamente l’abbondanza delle fioriture;Da sottolineare che la robinia pseudo acacia è da considerare una pianta invasiva; i suoi  fiori  sono molto apprezzati grazie  al miele di alta qualità che viene raccolto dalle api su queste infiorescenze e…

- di Redazione

Debutto al volante per il navigatore Pinelli al Rally del Ciocchetto

Delusione per l’esperto navigatore lucchese, che ha avuto modo di sperimentare l’esperienza sul sedile del guidatore, ma senza riuscire a terminare la corsa. E’ stata un’esperienza estremamente formativa quella di stringere il volante di una macchina da corsa per Francesco Pinelli, esperto navigatore lucchese, che nel fine settimana appena passato ha debuttato alla guida di una macchina da rally al “Ciocchetto Event”, il classico appuntamento di fine anno proposto al Ciocco da 30 anni. Pinelli ha lasciato momentaneamente il quaderno delle note per andare a stringere il volante di una Fiat Seicento kit gommata Hankook dei Fratelli Selmi, con al fianco l’amico Michael Adam Berni, con il quale si è alternato alla guida nei due giorni di gara. Nessun obbiettivo in mente per il navigatore immedesimatosi pilota, se non quello di provare la sensazione di stare sull’altro sedile della macchina. Purtroppo l’esperienza, definita una “didattica importante, che fa capire tante cose sul ruolo del driver”, non ha portato la gioia della…

- di Redazione

Indennizzi chiusura Brennero, Fantozzi (Fdi): “Dopo mesi di attesa ecco i ristori per le aziende”

Per il consigliere regionale di Fratelli d’Italia gli investimenti migliori per il territorio sono la cura e la prevenzione. “Nella Valle del Serchio – afferma Fantozzi – siamo costretti a inseguire l’emergenza a causa dello stato di abbandono del territorio. Per la statale del Brennero servirebbe un intervento strutturale”

- di Redazione

La pesca veicolo promozionale e turistico della Valle del Serchio

La valle del Serchio è una terra di ricca di acque che alimentano tanti torrenti che caratterizzano la morfologia di questo territorio. Tra i torrenti più apprezzati per al pesca sportiva nella valle del profondo verde che è la val di Turrite c’è il torrente Turritecava, ricco di acqua anche nei periodi estivi. Ora qui l’afflusso è in parte legato ad acque sorgive e in parte il risultato di piogge e anche dello scioglimento delle neve in alta quota. Questo torrente è anche ricco di trote “Fario” e rappresenta un ottimo campo di pesca per gli appassionati pescatori a spinning. Molto apprezzato e forse, però, pure poco sfruttato. Ecco alcuni consigli utili per pescare su questo torrente ed ottenere ottimi risultati. Nel passato la pesca era soprattutto un metodo per recuperare cibo di qualità; oggi la maggioranza dei pescatori praticano questo sport rilasciando subito il pesce pescato. Comunque,  se avete voglia di assaggiare la ottime trote della val di Turrite,…

- di Redazione

Senza ospedale non c’è futuro nella Valle del Serchio; manifestazione in piazza

” Senza ospedale non c’è futuro “. Questo lo slogan che ha aperto la manifestazione che si è svolta sabato pomeriggio 8 maggio in difesa degli ospedali della Valle del Serchio, organizzata a Castelnuovo Garfagnana dal gruppo di minoranza in comune.   Alla manifestazione erano invitati e hanno partecipato tanti sindaci e amministratori  della Valle a dimostrazione della massima attenzione che c’è su questo argomento. E’ stata Silvia Bianchini ad aprire gli interventi seguita poi da Francesco Feniello capo gruppo di minoranza a Barga. Molto sentito  l’intervento del consigliere regionale di Fratelli d’Italia Vittorio Fantozzi. A seguire è stata la volta di  Francesco Pioli in rappresentanza dei tanti sindaci e amministratori presenti in piazza Umberto. La morale di questa iniziativa sembra essere quella sostenere l’importanza dell’unità di tutti  in un momento così difficile  per la sanità locale; insomma,  è necessaria massima collaborazione fra le forze politiche, come peraltro  già accaduto in occasione dell’ultimo confronto con direzione sanitaria e assessore regionale…

- di comunicato stampa

Domani (20 aprile) il tavolo tecnico con i sindacati sulla situazione della Cardiologia in Valle del Serchio

VALLE DEL SERCHIO –  Un tavolo tecnico per analizzare con le organizzazioni sindacali la situazione dei servizi di Cardiologia della Valle del Serchio. E’ stata convocato per domani pomeriggio (20 aprile) dall’Asl Toscana nord ovest, che ribadisce come gli attuali problemi di gestione siano legati alla carenza sul territorio nazionale di cardiologi e alla difficoltà di mantenere un numero costante di specialisti in zone più decentrate come la Valle del Serchio. Come già a conoscenza dei sindacati, negli ultimi mesi sono state vagliate tutte le possibilità per la sostituzione del personale mancante utilizzando le graduatorie in essere per assunzioni a tempo indeterminato, determinato e in specialistica ambulatoriale e ogni istituto contrattuale possibile, sempre con esito negativo. E’ stato quindi necessario da parte del direttore del Dipartimento medico aziendale garantire le ore necessarie, al momento, attraverso i professionisti di altre strutture aziendali di Cardiologia. Questa è una soluzione che l’Azienda USL Toscana nord ovest ha già in altre occasioni utilizzato in…

- di Redazione

Valle del Serchio, il ricordo toccante delle vittime da Covid 19

Per la giornata nazionale per le vittime del covid-19 bandiere a mezz’asta anche nei comuni della Valle del Serchio, dove, in alcune località, anche i campanili delle chiese hanno mandato il loro messaggio di cordoglio.   La ricorrenza è stata fissata al 18 marzo, data in cui, esattamente un anno fa, per la prima volta, i mezzi militari a Bergamo furono impiegati  per il trasporto delle salme. Una immagine che ancora tutti ci portiamo negli occhi e che non dimenticheremo mai. In Valle del Serchio la prima vittima del covid-19 fu Renzo Rossi, detto Pilade,  80 anni, scomparso l’11 marzo del 2020. Nel comune, dove oggi il sindaco Andrea Tagliasacchi ha rispettato un minuto di silenzio, sono state sei le vittime del coronavirus. Altre sono state le vittime In tutta la Valle,  l’ultima della quali, un dipendente comunale di Pieve Fosciana  deceduto purtroppo in questi giorni. D’intesa con le direttive di ANCI, anche il comune di Barga ha posto le…

- di Redazione

Ancora neve in alta Garfagnana, mentre si lavora per risolvere le criticità

E’ domenica 10 Gennaio e ci troviamo a Gorfigliano nel comune di Minucciano. Questo è uno dei paesi della Garfagnana dove il manto bianco è di casa, ma per ricordare una nevicata come quella di inizio 2021 è necessario tornare indietro di alcuni decenni. Questa nevicata seppur eccezionale  ha causato tanti disagi, i più legati alla  mancanza di energia elettrica ma anche alla mancata copertura telefonica. Poi, sui social, si è aperta la gara delle lamentele,  molte legate alla mancata spalatura della neve. Di  certo, più facile scrivere un post che ritrovarsi a spalare davanti casa e a questo riguardo il sindaco di Minucciano, Nicola  Poli ci ha segnalato un gran lavoro fatto dai giovani Gorfiglianesi legati al gruppo di Protezione Civile. A volte, per limitare il disagio basta poco. Ad esempio la spalatura per raggiungere uno sportello bancomat. Nella zona della segheria la neve ha raggiunto  1 m e20 e se a Gorfigliano ha nevicato per tutta la mattinata…

- di Redazione

Criticità atmosferiche. Luca Mastronaldi “Come è possibile che ogni criticità atmosferica sia motivo di disagi per la Valle?”

VALLE DEL SERCHIO – Criticità atmosferiche, legate alle forti nevicate in montagna. Interviene sulla problematica di questi giorni . Luca Mastronaldi responsabile dipartimento Montagna e zone disagiate che dichiara: “Viene da chiedersi, come sia possibile che nel 2021, ogni qualvolta si presentano delle criticità atmosferiche siano esse di carattere temporalesco, oppure come nell’ultimo fine settimana nevose, la Media Valle e la Garfagnana, siano sistematicamente oggetto di disagi. In qualità di responsabile del dipartimento Montagna e zone disagiate di Fratelli d’Italia devo prendere atto della poca considerazione riservata al nostro territorio.  Viabilità scadente, amministrazioni abbandonate a se stesse, con scarsità di fondi, da destinare ai problemi idrogeologici…. Una scarsa cura del territorio, con manutenzioni approssimative e in alcuni casi mai fatte, hanno ridotto la nostra bellissima valle ad essere la cenerentola della provincia di Lucca. Ancora più incredibile, sono i comunicati stampa  e la presenza sul territorio di quegli amministratori che hanno governato per decenni la cosa pubblica, tutti prodighi di consigli…

- di Redazione

Dalla BVLG, consegnati alla Caritas 150 pacchi alimentari per le famiglie bisognose

VALLE DEL SERCHIO – Un bell’aiuto per le famiglie in difficoltà. Sono stati consegnati dalla BVLG (Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana) 150 pacchi alimentari alle Caritas zona Garfagnana e valle del Serchio. Si tratta di pacchi contenenti generi alimentari di prima necessità da consegnare appunto alle famiglie bisognose del territorio. La consegna è avvenuta alla presenza del delegato episcopale per la zona Garfagnana monsignor Angelo Pioli. del rappresentante Caritas di Castelnuovo Luigi Grassi, del rappresentante della Caritas di Piazza al Serchio Francesco Pellini, di Don Alessandro Gianni rappresentante Caritas di Borgo a mozzano, di don Francesco Maccari delegato Caritas della diocesi di Lucca. Per la Caritas di Barga era invece presente Mons. Stefano Serafini . L’importante donazione è una iniziativa del consiglio di amministrazione della banca, presente alla consegna con il vice presidente Pierluigi Triti, il Consigliere Pietro Salatti e il responsabile area territoriale della Garfagnana Garfagnana Sergio Canozzi.