Tag: barga

- di Redazione

Barga, Sommocolonia e la Strada delle Cento Miglia

BARGA – Sul sito viestoriche.net, a firma di Dario Monti, figura un articolo interessante che parla dell’antica quanto dimenticata strada delle Cento Miglia dell’Itinerarium Antonini, direttissima militare da Parma a Lucca. L’articolo è frutto di una ricerca effettuata durante questa estate quando l’autore ha visitato le i nostri territori e i luoghi Matildici. Secondo il Monti, il primo itinerario trans-appenninico fra l’Emilia e la Garfagnana è senza dubbio la strada delle Cento Miglia di cui restano poche tracce, pochi punti fissi che però permettono di immaginare il percorso. Tra questi, secondo il Monti, lo Xenodochio, l’hospitale di San Pellegrino in Alpe, un monumento di importanza storica eccezionale perché è uno dei pochi xenodochi alto medioevali che ha conservato la sua funzione di accoglienza dei pellegrini e dei viandanti per almeno mille anni anche se la presenza nel VI secolo in questo luogo di ospitalieri, Pellegrino e Bianco, lascia pensare ad una tradizione di assistenza molto più antica. Il passo di…

- di Redazione

Barga, nasce a un nuovo marchio di garanzia per i prodotti del territorio

Un progetto per valorizzare le produzioni tipiche di aziende agricole e agriturismi del territorio barghigiano, nato grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale. Nella sala consiliare di palazzo Pancrazi, è stato presentato “Il Paniere di Barga”,  progetto sorto dalla collaborazione fra Amministrazione Comunale ed Aziende Agricole del territorio che mira alla valorizzazione dei prodotti che queste ultime producono anche facendo squadra. Il Paniere è un progetto aperto che si allargherà a breve anche ad altre aziende agricole ed agriturismi e l’importante è che il marchio di garanzia di questa iniziativa viene da un autorevole garante, l’Amministrazione Comunale, che ne garantisce genuinità e qualità. Una bella idea. L’adesione al progetto comporta comunque il rispetto di certe linee etiche e di produzione che saranno definite ulteriormente. Alla base di tutto una produzione sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Intanto di questa iniziativa fanno parte già diverse realtà. All’incontro, insieme ai loro esponenti, per il comune hanno preso parte le principali artefici per l’ente, l’assessore all’ambiente…

- di Redazione

Pasquina, 101 anni, simbolo di un momento storico della lotta al covid-19

BARGA – Lei si chiama Pasquina Gonnella. Barghigiana doc, che ha conosciuto anche l’esperienza dell’emigrazione, è nata il 21 luglio del 1920. E’ in salute e la mente è ancora bella lucida e oggi, sabato 30 gennaio, per lei c’è stata anche l’emozione particolare di essere vaccinata contro il covid -19. E’ la più anziana ospite della RSA Villa di Riposo “G. Pascoli” di Barga ad aver ricevuto il vaccino. Per lei stamani la prima dose, ma nella struttura, tra prima dose e seconda inoculazione, siamo arrivati in questa giornata a 84 persone vaccinate tra ospiti e personale della struttura. In totale cinquantatré ospiti con oggi hanno ricevuto la seconda ed ultima dose; 27 la prima dose e del personale hanno completato il ciclo in nove e tre hanno fatto la prima dose. Pasquina, oggi davvero il simbolo di un momento storico ed importante nella lotta contro il covid 19, era particolarmente emozionata stamani e si è presentata all’appuntamento vestita in…

- di Redazione

Una petizione per combattere la chiusura dello sportello BPM di Barga. Commercianti e Comune: incomprensibile la scelta di chiudere questa banca

BARGA – Non ci sono al momento previsioni alquanto ottimistiche affinché le sorti di questo sportello bancario possano essere modificate e che si possa salvare dalla scure dei tagli annunciati da Banco BPM, ma la notizia che con il 31 gennaio potrebbe definitivamente chiudere i battenti lo sportello di Barga della BPM, ex Cassa di Risparmio di Lucca, ha fatto infuriare i commercianti ed anche diversi correntisti. Per Barga e l’opinione non è solo dei commercianti, la chiusura di quella che era la  Cassa di Risparmio di Lucca, banca storica presente nella cittadina e che ha sempre avuto una notevole penetrazione nel tessuto socio-economico di Barga, è incomprensibile. Non ci stanno ad accettare passivamente quella che vedono come una forte penalizzazione per il tessuto economico e sociale della cittadina. Anche il Comune di Barga è dalla loro parte e  la sindaca Caterina Campani ha fatto sapere che l’Amministrazione Comunale farà tutto quello che è possibile per scongiurare la chiusura della…

- 1 di Redazione

Il Doppio Tramonto di Barga nei giorni della merla

BARGA – Ritorna l’attesa per il fascinoso appuntamento con il Doppio Tramonto che a Barga, dal sagrato del Duomo di Barga, si può ammirare, nuvole e tempo permettendo, in specifiche date di novembre e gennaio. L’appuntamento ora è nei “giorni della merla”  con il sole che tramonta due volte dietro il Monte Forato, grazie al suo passaggio attraverso il grande arco naturale della montagna. Il giorno ideale per vedere il sole riapparire perfettamente all’interno del grande arco del Forato, nuvole e tempo permettendo appunto,  è il 30 di gennaio ed è anche il giorno in cui un fascio di luce entra in quel momento ad illuminare l’interno del Duomo di Barga. in un allineamento perfetto Il fenomeno, anche se meno centrale, si può comunque ammirare anche il 29  ed il 31 gennaio, ma il giorno clou è appunto il 30, come ci ricorda Mario Nardini che sull’argomento del doppio tramonto barghigiano e delle sue date non transige. L’attenzione è ora…

- di Redazione

Il Paniere di Barga, i prodotti agricoli del territorio si presentano e fanno squadra

BARGA – L’iniziativa era stata anticipata a dicembre, ma ora si è compiuto un nuovo importante passo in avanti. Sabato mattina, nella sala consiliare di palazzo Pancrazi, è stato presentato “Il Paniere di Barga”,  progetto sorto dalla collaborazione fra Amministrazione Comunale ed Aziende Agricole del territorio che mira alla valorizzazione dei prodotti che queste ultime producono. Il Paniere di Barga è un progetto aperto che si allargherà a breve anche ad altre aziende agricole ed agriturismi e l’importante è che il marchio di garanzia di questa iniziativa viene da un autorevole garante, l’Amministrazione Comunale, che ne garantisce genuinità e qualità. Una bella idea senza dubbio. L’adesione al progetto comporta comunque il rispetto di certe linee etiche e di produzione che saranno definite ulteriormente, ma tutte le aziende che hanno già aderito si rifanno ai concetti di una produzione sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Intanto di questa iniziativa fanno parte: Azienda Agricola Pierantoni Pietro di Pierantoni Michela – Prodotti nel Paniere: Farina…

- di Redazione

Una campana che suona, dal Duomo di Barga, per celebrare il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari

BARGA – Da oggi,  22 gennaio 2021, entra in vigore, dopo la ratifica di 50 paesi, il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari (TPNW). Il Trattato, adottato da una conferenza delle Nazioni Unite il 7 luglio 2017, è il primo accordo legalmente vincolante che vieta lo sviluppo, i test, la produzione, l’immagazzinamento, il trasferimento, l’uso e la minaccia delle armi nucleari. Un passo molto importante, ma il traguardo è lungi dall’essere conseguito. La strada passa necessariamente dall’adesione degli stati nucleari e dei loro alleati. Fra questi l’Italia Il 22 gennaio è dunque una giornata significativa e in molte città e paesi sono in programma iniziative e tra queste anche il suono delle campane. Non poteva mancare la nostra cittadina, un’adesione significativa, in quanto le sue campane sono citate nella canzone di Roberto Vecchioni dal titolo “Addio alle armi”. L’annuncio viene dall’attivissimo gruppo dei campanari di Barga che ha portato avanti l’iniziativ a insieme naturalmente alla Propositura di Barga: “Da anni –…

- 1 di Redazione

Bolla covid a Barga, valore aggiunto per le attività della rete ospedaliera e per i pazienti

BARGA – Il lavoro svolto in questo periodo è stato un valore aggiunto sia per l’attività della rete sia per i pazienti,. Così ha dichiarato, a proposito della chusura della bolla covid che per due mesi ha funzionato presso l’ospedale San Francesco, Michela Maielli, Direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero Lucca e Valle del Serchio. Di esperienza positiva parla poi il direttore della riabilitazione di Barga, il dottor Ivano Maci secondo cui il personale ha risposto con entusiasmo e dedizione, facendo ognuno la sua parte con impegno e professionalità per dare il meglio del servizio. Maci ritiene, sottolineando peraltro l’ottima collaborazione con il Dott. Giancarlo Tintori e tutto il personale della Medicina di Barga oltre ai medici dell’USCA, che i pazienti ricoverati a Barga abbiano sicuramente gradito l’assistenza e anche la possibilità di fare Riabilitazione. Il risultato dell’ottimo lavoro svolto è anche il frutto di una lunga esperienza legata all’impegno sulla prevenzione. Così sottolinea la coordinatrice dei fisioterapisti della riabilitazione di…

- di Redazione

Scuola primaria e freddo. Fratelli d’Italia: così non va

BARGA -“Una vicenda che richiede un’immediata risoluzione quella che sta avvenendo nella scuola primaria di Barga, dove un mix tra burocrazia all’italiana e norme anti-covid, sta portando le classi, in particolar modo quelle del piano inferiore a nord della struttura, ad essere fredde al punto da costringere i bambini a stare col cappotto durante le lezioni.” La segnalazione è giunta al Dipartimento Istruzione Regionale di Fratelli d’Italia ed al responsabile provinciale Tommaso Boggi proprio da alcuni dei genitori che, chiedendo spiegazioni alle istituzioni scolastiche, si sono trovati di fronte all’ennesima situazione paradossale di questo periodo. La scuola infatti, secondo le norme anti-covid, è tenuta periodicamente ad aprire le finestre dell’edificio per il ricambio d’aria nello stabile. Una misura che per essere attuata presuppone che, in pieno gennaio e dopo una delle più grandi nevicate degli ultimi anni, il riscaldamento della struttura compensi la situazione. Cosa che non avviene come denuncia Boggi. “Il motivo, sempre stando a ciò che i genitori…

- di Redazione

Il Presidente della Regione Giani a Barga

BARGA – Prima dell’incontro con i sindaci della Valle del Serchio per affrontare le problematiche dell’emergenza neve di questi giorni, in una Barga innevata come non si vedeva da anni il presidente della Regione Eugenio Giani ieri mattina ha fatto una tappa anche presso il comune di Barga per un incontro con la sindaca Caterina Campani e gli amministratori comunali. Giani a Barga è stato accompagnato dal senatore Andrea Marcucci ed a Barga è giunto anche l’assessore regionale Stefano Baccelli. Un incontro con il presidente Giani, ci ha spiegato il primo cittadino, era in programma già a dicembre, poi saltato per sopraggiunti impegni e così si è voluto approfittare del suo arrivo in Valle del Serchio per un confronto con il presidente. Come ci riferisce la sindaca si è trattato delle principali problematiche e tematiche presenti sul territorio barghigiano prima tra tutte il tema sanità. A Giani gli amministratori del comune di Barga hanno rimarcato l’importanza dell’ospedale San Francesco per il…

- 2 di Redazione

Ecco donne la Befana…

Ecco donne la Befana Non è quella dell’altr’anni ha mutato  veste e panni e s’è messa la barbantana.   In realtà la Befana, la nostra Befana, è sempre quella:  bella, bellissima, come bellissima è questa nostra tradizione. La Befana anche quest’anno è arrivata dalla sua casina di Pegnana ed anche quest’anno ha girato le vie di Barga. A mutare è stata l’atmosfera di questa tradizione: una Barga assai silenziosa e deserta, nessun bambino in giro ad accogliere con gli occhi sognanti la Befana. Nemmeno il giorno è stato lo stesso visto che la Befana è giunta a Barga la sera del 4 anziché del 5 gennaio. Ma che ci volete fare? I tempi sono questi… ora era zona arancione e domani sarà zona rossa e quindi Befana, Befanotti e cantori hanno voluto rispettare in tutto e per tutto le regole e sono scesi in Barga girando per le sue strade, prima che scattasse il coprifuoco. Poi, da domani, tutti a…

- di Redazione

Cinquanta anni di onorato servizio per i donatori “Fratres” di Barga.

Cari Donatrici e donatori, GRAZIE! Quest’anno il Gruppo Fratres di Barga raggiunge un grande risultato: 50 anni di attività! Un traguardo che ci avrebbe fatto molto piacere condividere con tutti e per il quale avevamo in programma diverse iniziative. Purtroppo ciò non è stato possibile, ma quando lo sarà, la gioia di rivederci sarà ancora più grande. Abbiamo comunque deciso di essere presenti sul territorio aiutando alcune attività di volontariato. Grazie ai contributi giunti dalle vostre donazioni abbiamo partecipato alla grande raccolta fondi organizzata, a primavera, durante i mesi di lockdown, elargendo un’offerta alla Misericordia del Barghigiano finalizzata all’acquisto dei presidi di protezione necessari agli operatori che lavoravano sul nostro territorio. È stato inoltre sostenuta l’associazione “Il Sogno”, che aiuta ragazzi e famiglie della nostra comunità. Infine abbiamo preso parte anche noi alla raccolta fondi della Caritas per far giungere beni di prima necessità alle persone più bisognose del nostro comune. Con l’arrivo del Natale anche la nostra associazione ha deciso…