Tag: barga

- di Redazione

Al via il progetto “Abili pasticceri e non solo”

BARGA – Con la realizzazione del Necciarello, il dolcetto del Buffardello, prende il via “Abili pasticceri e non solo”, un progetto gastronomico dalla valenza sociale, culturale e turistica. Promosso da ISI Barga, Istituto alberghiero F.lli Pieroni di Barga, l’Associazione di promozione sociale “Lo Sterpaio” e l’Azienda agricola Podere ai Biagi srl. di San Pietro in Campo, il progetto ha la finalità di promuovere le produzioni agricole locali e l’intento di contribuire alla valorizzazione del cibo, nella sua valenza etica, sostenibile, sociale. Prevede la realizzazione un laboratorio artigianale di pasticceria, utilizzando i prodotti agricoli, soprattutto quelli biologici e preferibilmente a km zero. L’espressione “non solo” ha diversi significati: non solo, intende che al progetto partecipano anche chi non è abile in tutte le possibilità che ci offre il corpo umano, persone dunque che portano disabilità; non solo, intende anche la realizzazione di prodotti per chi è affetto da intolleranze alimentari, come il glutine e il lattosio, in quanto il mercato scarsamente offre…

- di Redazione

Decolla la squadra di protezione civile dell’Arciconfraternita di Barga.

BARGA – Si è concluso con l’esame finale il 9 dicembre il corso di livello base di soccorritore per 11 volontari dell’arciconfraternita barghigiana, svoltosi a Castelnuovo dall’ottobre ai primi di dicembre con una serie di 12  lezioni tenute dai volontari della locale misericordia con grande professionalità e competenza, trasmesse con passione a tutti i partecipanti. L’esito finale è stato per tutti estremamente positivo tanto è vero che i componenti il gruppo barghigiano hanno compilato il foglio con le 20 domande facendo pochissimi errori con addirittura sette percorsi netti. Questi i nomi dei licenziati, che formano il primo nucleo al quale si spera si potranno aggiungere ancora altri componenti in modo da fornire, in caso di bisogno, un servizio utile a tutta la cittadinanza: Pier Giuliano Cecchi, Enrico Cosimini, Marcello Bernardini, Andrea Mori, Maurizio Mori, Paolo Giannotti, Antonio Maggiore , Luigi Cosimini,  Roberto Maggiore, Francesca Valdrighi e Ivano Salotti.

- di Redazione

Operazione restauro degli alberi di piazza Beato Michele e Piazza delle Mura

BARGA – Ci sono cartoline e vecchie foto perlopiù in bianco e nero che raccontano di quando alcune piazzette del centro storico di Barga erano delle piccole bomboniere anche grazie ad attenti, e a volte artistici, lavori di giardinaggio. Due di queste sono piazza Beato Michele, la piazzetta che si vede affacciandosi dal muretto del sagrato del Duomo e Piazza delle Mura che si affaccia sul bastione del Fosso. Una volta si caratterizzavano anche per la speciale potatura delle piante a riprodurre precise figure geometriche, come i lecci squadrati di piazza Beato Michele. L’intento del comune di Barga è adesso quella di riprovare a valorizzare queste due piazzette, proprio partendo dalla cura degli alberi esistenti che invece in questi decenni hanno preso la loro incontrollata strada di crescita. Lo hanno annunciato stamani l’assessore ai lavori pubblici Pietro Onesti con la consigliera addetta ai problemi del centro storico Maresa Andreotti; in risposta peraltro ad alcune istanze venute dagli abitanti del Castello.…

- di Pier Giuliano Cecchi

Il mistero dei Della Robbia a Barga e le due pale a Parigi e Londra.

La presunta storia delle due tavole robbiane: una a Londra, Il Cenacolo, l’altra al Louvre di Parigi, Gesù nell’orto degli Ulivi o dei Getsemani, a Barga e con noi anche buona parte degli studiosi, essenzialmente, è un soggetto culturale imparato da quanto racconta lo storico locale Pietro Groppi nelle sue guide di Barga e dalla saggistica sull’argomento. L’autore però è stato avaro di notizie e quelle fornite sono da prendersi con molta attenzione. Così è per la pala oggi esposta al Louvre, soggetto del presente articolo, della cui storia Groppi cita una famiglia Donati che cedette un terreno adatto a Luca Della Robbia per impiantare una fornace in un luogo vicino al castello fiorentino di Barga uscendo dalle Porte di Macchiaia. In cambio di ciò ricevette in regalo una pala: Gesù nell’Orto degli Ulivi o dei Getsemani. Dove lesse o da chi imparò Pietro Groppi la storia della famiglia Donati che ebbe in cambio del concesso terreno la Pala di…

- di Redazione

Appuntamento a Barga in cioccolato

BARGA – Da stamattina, sabato 7 dicembre,  è in corso Barga Cioccolato che proseguirà fino a tutta la giornata di domenica 8 dicembre. Nella giornata inaugurale di questo sabato, Barga in cioccolato ha aperto i battenti corredato anche (per la prima volta a Barga) dal mercatino di Forte dei Marmi con tantissime proposte alla moda per arricchire le idee in vista die regali di Natale. Al di là del tempo incerto è iniziato con il piede giusto il weekend barghigiano all’insegna dell’edizione 2019. I banchi del mercato più glamour della provincia, quello dei Forte dei Marmi, questo sabato sono stati gettonatissimi dai barghigiani che prima di tuffarsi alla ricerca di tante dolcezze al cioccolato per le vie del centro storico, hanno girovagato e acquistato al mercato, approfittando delle belle proposte in fatto di moda, articoli da regalo, biancheria e tanto altro, per fare anche i primi acquisti natalizi per se e per le persone più care. Tanti a scuriosare anche a…

- di Redazione

Luci sulla Ripa

BARGA – Stasera non era la serata migliore, ma per fortuna qualche foto l’avevamo realizzata nei giorni scorsi durante le prove e questo ci permette di farvi vedere meglio il lavoro realizzato anche per l’operazione di illuminazione e valorizzazione degli archi della Ripa. Comunque sia, al di là della foto, oggi è stata giornata importante a Barga perché si è festeggiato il ritorno degli archi in tutta la loro interezza e bellezza al termine di un intervento di un milione di euro. E si è guardato anche ad altre opere di valorizzazione del nostro patrimonio architettonico, con la presentazione del progetto legato al più ampio intervento sulle rocche e fortificazioni della Valle del Serchio che vedrà a gennaio partire gli interventi per la valorizzazione e la sistemazione di due tratti importanti delle mura castellane, quello di Porta Reale e via dell’Acquedotto con annesso acquedotto e quello di Porta Reale con tutto il muro che conduce fino sul Bastione del Fosso.…

- di Redazione

Campani: automedica Barga? Rimane dov’è

BARGA – Nessuno spostamento a Castelnuovo dell’automedica del 118 presente all’ospedale di Barga. La rassicurazione viene dalla sindaca di Barga Caterina Campani dopo le voci uscite in questi giorni (con tanto di richiesta da parte del gruppo di Progetto Comune di un consiglio straordinario urgente) circa un trasferimento al Santa Croce del servizio presente a Barga, per far fronte alla mancanza del secondo medico sul pronto soccorso di Castelnuovo. “Da tempo l’azienda aveva aperto questo ragionamento e da tempo, da quando era ancora sindaco Marco Bonini avevamo affrontato la questione – dice la sindaca Campani – Partendo dal presupposto che evidentemente  c’è un problema sul pronto soccorso  con il secondo medico e che lì bisogna assolutamente intervenire, noi sabbiamo sempre sostenuto che questo non si possa fare andando a depotenziare servizi da altre parti. Non è così che si risolve il problema, ovvero creandone altri. Noi da tempo abbiamo affermato e riaffermato con forza la nostra contrarietà; Più volte ho incontrato…

- 1 di Emilio Lammari

Il Braccio Fiorentino, misura di Stato

Nel mio girovagare a Firenze mi sono soffermato in via dei Cerchi, dove sapevo di trovare un’importante traccia del nostro passato. Nella prima foto si può osservare facilmente la scalanatura dove era alloggiata una barra metallica che riportava un’antica unità di misura lineare: il Braccio fiorentino. La sua lunghezza era equivalente a 583,2 mm odierni. L’unità di misura era posta all’aperto, a comoda altezza, perché fosse facile accedervi per verificare, ed eventualmente correggere ritarando, gli strumenti di misura di chi per il proprio lavoro ne doveva far uso. Per evitare frodi o truffe anche a Barga ne fu collocata una dallo Stato fiorentino sotto la loggetta del palazzo del Podestà, allora sede del Municipio. Come si osserva dallo stemma scolpito nella pietra sottostante alle misure di capacità, furono istallati per ordine del Podestà Galluzzi Cherubino nell’anno 1582.    

- di Redazione

Via da Barga l’automedica del 118? Progetto Comune chiede un consiglio comunale urgente

BARGA – Dopo tanto parlare di pirogassificatore sembra che anche la questione sanità Valle del Serchio  possa tornare presto a riempire le cronache dei giornali. Come, purtroppo, periodicamente accade, stanno tornando in auge voci riguardanti futuri smantellamenti di servizi nell’ospedale di Barga. Ci risiamo insomma… Stavolta a farne le spese sarebbe l’automedica del 118 che potrebbe venir spostata presso il pronoto soccorso di Castelnuovo e quindi sparire da Barga con il servizio che reca invece sul territorio. La notizia la rilanciano i componenti del gruppo di opposizione a Barga, Progetto Comune, dopo aver letto le parole pronunciate, come ci spiega Francesco Feniello, il capogruppo, dall’Assessore alla Sanità del Comune di Castelnuovo Patricia Tolaini che chiama in causa un piano regionale e che appunto riguarderebbero un possibile spostamento dell’automedica. Per tal motivo Progetto Comune ha deciso di richiedere la convocazione di un consiglio straordinario urgente ed in tal senso ha scritto al sindaco di Barga “Nel silenzio degli Amministratori Regionali e…

- di Redazione

Palazzetto dello Sport. Entro fine gennaio 2020 i lavori riprenderanno

BARGA – Situazione palazzetto dello sport di Barga. Dei lavori fermi ormai da tempi si è tornati a parlare dopo l’intervento sulla stampa di Luca Mastronaldi che ha chiesto lumi sul cantiere e sui lavori di ricostruzione esprimendo preoccupazione per la mancata realizzazione dell’opera. La replica viene in questi giorni direttamente per bocca del sindaco Caterina Campani e dell’assessore ai lavori Pubblici Pietrio Onesti che rassicurano sulla realizzazione dell’intervento. Entro il mese di gennaio, fanno sapere,  i lavori dovrebbero riprendere per non fermarsi. La gara di appalto sarà espletata entro la fine di dicembre  e si presume così che entro fine gennaio 2020 il cantiere riapra. Campani ed Onesti ne hanno approfittato per fare il punto della situazione su questa opera avviata ormai da diversi mesi, ma che ha subito un lungo stop a causa di alcune problematiche riscontrare sulle strutture che dovevano essere salvate del vecchio palazzetto; vogliono ricordare quello che è successo in questi mesi e perché i…

- 1 di Redazione

Un grazie alla Riabilitazione di Barga

Spett. Giornale di Barga, Reduce da un ricovero di circa venti giorni nel reparto di Riabilitazione dell’ospedale di Barga, vorrei ringraziare sentitamente tutto il personale per la professionale e amorevole assistenza che mi hanno dedicato. Un particolare pensiero vorrei rivolgerlo alla fisioterapista Valeria che mi ha seguito con professionalità e tanta pazienza, permettendomi un pronto recupero a seguito di un intervento chirurgico all’anca. Ringraziandovi per la gentile attenzione, vi saluto cordialmente.   Gabriella Vannucci Pioli

- 1 di Redazione

Barga in Cioccolato e Mercatino da Forte dei Marmi, doppio irresistibile appuntamento

BARGA – Se è vero che l’unione fa la forza, in questo caso, l’unione fa tante cose: golosità, glamour, shopping, regali di Natale! Sabato 7 dicembre, infatti, Il Mercatino da Forte dei Marmi arriva a Barga, su invito di Michela Teghegnec e ospite della manifestazione Barga in Cioccolato, organizzata da Barbara Bonuccelli e patrocinata dal Comune.  Alla golosità di Barga in Cioccolato, si aggiungono le tante occasioni di shopping che il più giovane consorzio della Versilia porterà per l’intera giornata sul piazzale del Fosso. Qui dalle 7.00 del mattino fino a sera, i residenti più i tanti ospiti attratti dalla golosità del cioccolato troveranno le collezioni autunno inverno e tante idee regalo per Natale!  Parliamo di articoli alla moda in linea con le tendenze, attenta scelta dei materiali e manifattura di alto livello. In particolare, il cachemire più pregiato e l’esclusivo artigianato fiorentino, fra cui spiccano le calzature, la pelletteria, la biancheria ricamata, i capi in pelle e le pellicce. Nato…