Economia & Commercio

- di Redazione

Quattro proposte di turismo sostenibile per i rilancio delle zone montane

Safari notturni, escursioni a dorso d’asino, raccolta di erbe, esperienze gastronomiche abbinate ad escursioni naturalistiche e negli allevamenti. Queste sono solo alcune delle proposte lanciate dagli operatori del settore turistico della Garfagnana, dell’Amiata e della Lunigiana nell’ambito del progetto ViviMed, volto a rivitalizzare i territori montani e dell’entroterra attraverso proposte culturali e turistiche innovative che sappiano coniugare la modernità con gli aspetti più tradizionali, promuovendo un turismo esperienziale e sostenibile. Grazie a questo progetto, che ha coinvolto oltre 300 tra stakeholders e PMI (124 in Amiata; 62 in Garfagnana; 71 in Lunigiana), si sono create delle reti di collaborazione spontanee che hanno portato alla nascita di idee innovative per il rilancio dell’esperienza turistica in zone con un grande potenziale ancora inespresso. E domani, venerdì 26 ottobre, nel Parco del Beigua a Sassello, in provincia di Savona, si parlerà proprio di questo, in occasione del terzo workshop interregionale che chiama a raccolta tutti i partner del progetto. L’incontro, a cui presenzieranno…

- di Redazione

It’s Tuscany: protagonista il territorio lucchese e le sue eccellenze

Il territorio, l’identità, le eccellenze, i prodotti icone della tradizione toscana aprono i propri orizzonti al mondo grazie ad un semplice click. It’s Tuscany è la piattaforma che permette alle aziende del territorio di fare rete entrando a far parte di un Network di eccellenze che valorizza al massimo il pregio del Made in Tuscany e la forza dell’identità territoriale attraverso il brand Toscana. Al centro del progetto c’è l’amore per la Toscana più autentica e la sua produttività: su It’s Tuscany la bellezza dei territori, i luoghi, le tradizioni, i sapori, gli eventi, temi trattati con ampi spazi sul portale, diventa strumento di valorizzazione dei prodotti locali, dell’accoglienza e della ricettività; perché la Toscana è tutto questo e molto di più. Ogni azienda si racconta con i propri prodotti, ma anche con la forza delle proprie radici territoriali ed il carattere unico del proprio unico Tuscan Style. Tra le aziende che hanno deciso di aderire al portale di marketing…

- di Redazione

Coldiretti: in arrivo 457mila euro per i danni dei lupi per 2017.

Era il 12 settembre scorso, giorno del lungo faccia a faccia nella sala delle feste del Consiglio regionale della Toscana, tra i pastori di Coldiretti e Marco Remaschi Assessore regionale all’agricoltura e dopo circa trenta giorni è arrivata la prima risposta. La Giunta regionale nella seduta di lunedì scorso 15 ottobre ha assunto la deliberazione (nr.1133) con la quale integra con 357mila euro le risorse per il ristoro dei danni diretti subiti da attacchi di lupi. Quindi le risorse complessivi per i danni 2017 ammontano a 457mila euro e servono a coprire integralmente le domande di indennizzo presentate relative a 590 attacchi denunciati nell’anno. “Si tratta di una prima concreta risposta a fronte di una situazione che nelle campagne resta drammatica per i danni arrecati alle aziende agricole dai predatori – dice Fabrizio Filippi, neo-presidente di Coldiretti Toscana – con attacchi registrati in ogni angolo della regione, con  razzie quotidiane, greggi dimezzate e danni alle stelle. Questi numeri – continua…

- di Redazione

A proposito di castagne

Sui banchi di negozi e mercati sono arrivate le prime castagne e in tutta la Toscana stanno per prendere il via eventi e sagre per festeggiare quello che un tempo veniva definito “pane dei poveri” ed oggi è un frutto pregiato. La Toscana è una regione ricca di boschi con 1.055.000 ettari, pari al 47% del territorio regionale, in prevalenza di  cerro (240.000 ettari) e poi quelli a prevalenza di castagno sono i più diffusi (177.000 ettari). La Toscana è saldamente al quarto posto nella produzione nazionale di castagne con il 10% dopo Campania, Calabria e Lazio. La produzione è in crescita e dopo cinque anni di guerra, l’antagonista “buono”, ovvero il Torymus sinensis, si può dire che ha sconfitto il “cattivo” Cinipide galligeno, killer che ha fatto strage di castagne, negli anni scorsi. Nei boschi del Mugello, della montagna pistoiese e di Caprese Michelangelo (in provincia di Arezzo), della Lunigiana e della Garfagnana, sul monte Amiata le castagne sono…

- di Redazione

Agli awards Food and Travel tra i migliori Hotel dell’Anno (categoria resort) c’è Il Ciocco Tenuta e Parco

Nella splendida cornice del Forte Village resort, il 12 ottobre scorso Food and Travel Italia ha premiato le eccellenze italiane e internazionali nei settori della ristorazione e dell’ospitalità. Sono stati infatti consegnati gli Awards 2018 Food and Travel Italia. I Food and Travel Awards sono dedicati alle eccellenze italiane ed internazionali che si sono contraddistinte per la loro qualità e i loro servizi in vari settori. In base al voto dei lettori del magazine, sono stati premiati i professionisti che si sono distinti quest’anno: ma anche i prodotti e le aziende nelle categorie vino, materia prima, pasticceria, scuola di cucina e alta formazione di sala, compagnia aerea, compagnia di crociera, tour operator, location, destinazione, regione, territorio e città gastronomica dell’anno. Per quanto riguarda gli awards assegnati, nella categoria “Hotel dell’anno”, nella sezione Resort, a spuntarla è stato Il Ciocco Tenuta e Parco in compagnia di altre due eccellenze internazionali come il Forte Village di Cagliari e Vinilia Wine Resort di…

- di Redazione

Circa 200 studenti in visita al Centro “La Piana” di Camporgiano

CAMPORGIANO – Erano quasi 200 i giovani studenti delle scuole primarie della Garfagnana che frequentano le V° classi arrivati a Camporgiano in visita al centro “La piana”. L’iniziativa è stata voluta dal Presidente e dalla giunta dell’Unione Comuni Garfagnana con lo scopo di far conoscere a questi giovani le biodiversità e le tante varietà della frutta garfagnina. I giovani arrivati al centro suddivisi per classi o per gruppi hanno iniziato la visita guidati da esperti che li hanno accompagnati lungo tutto il percorso, hanno compiuto un giro completo all’interno del vivaio che ospita circa 500 piante da frutto, distribuiti su una superficie di 3000 mq dove si possono osservare frutti di 6 specie differenti, (melo, pero, susino, ciliegio, fico e pesco) suddivisi in 185 varietà. A questo autentico patrimonio botanico si aggiunge la parte dedicata ai vitigni, all’uva, dove nel corso degli anni sono stati raccolti ed esaminati in giro per la Garfagnana 80 varietà di uva, di cui 50…

- di Redazione

Stop al pesce fresco a tavola.  Sulla costa Toscana scatta fermo pesca per tutto ottobre

Durerà per tutto il mese di Ottobre il fermo pesca per le marinerie toscane che contano 580 imbarcazioni registrate. Un settore importante per la nostra regione con un pescato di 7400 tonnelate ed un fatturato di 50milioni di euro.  Quindi con il fermo pesca si fermerà la pesca professionale e non prenderanno la via del mare i pescherecci a Monte Argentario, Castiglion della Pescaia, Piombino, Livorno e Viareggio. A darne notizia è Coldiretti Impresapesca nel sottolineare che con il fermo totale aumenta anche il rischio di ritrovarsi nel piatto, soprattutto al ristorante, prodotto straniero o congelato se non si tratta di quello fresco Made in Italy proveniente dalle altre zone dove non è in atto il fermo pesca, dagli allevamenti nazionali o dalla seppur limitata produzione locale dovuta alle barche delle piccola pesca che possono ugualmente operare. Un pericolo favorito dal fatto che – sottolinea Impresapesca Coldiretti – in Italia più di 2 pesci su 3 consumati nei territori interessati…

- di Redazione

Grande successo per la “Smart Green Power Run”, alla scoperta dell’energia del futuro

BORGO A MOZZANO –  – Grande successo per il passaggio della Smart Green Power Run dalla centrale Enel Green Power di Piano della Rocca, nel comune di Borgo a Mozzano, e dalle terre idroelettriche della Mediavalle. Un viaggio partito da Firenze fino a Larderello, e poi Amalia Laghi e Piano della Rocca a bordo della nuova Smart EQ fortwo, alla scoperta dell’energia pulita che nasce negli impianti toscani di Enel Green Power, leader globale nella produzione di energia da fonti rinnovabili. Dal 25 al 27 settembre, infatti, ogni giorno una carovana di Smart EQ fortwo ha percorso questo lungo tragitto a impatto zero, che dal capoluogo toscano ha condotto le auto elettriche a Larderello, per fare un pieno di energia prodotta grazie al vapore contenuto nel cuore della terra, e approdare, dopo un’altra tappa ad Amalia Laghi a Pontedera, alla centrale idroelettrica di Piano della Rocca per un ulteriore rifornimento di elettricità da fonte rinnovabile. “Poter ricaricare completamente la nostra…

- di Redazione

Il Console Americano a Firenze Benjamin Wohlauer è stato in visita all’impianto Kedrion di Bolognana

BOLOGNANA – Nella mattina dello scorso venerdì 21 settembre il Console Generale degli Stati Uniti d’America a Firenze, Benjamin V. Wohlauer, si è recato a Bolognana, in provincia di Lucca, per visitare lo stabilimento produttivo di Kedrion Biopharma, azienda italiana tra le più importanti al mondo nel settore dei plasmaderivati. La visita è stata proposta dal Console stesso, che ha così avuto modo di conoscere la realtà produttiva di Kedrion e il processo di trasformazione del plasma e delle sue proteine in prodotti medicinali salvavita. Il Console ha mostrato particolare interesse per i peculiari sistemi produttivi di questo settore e per i flussi di materie prime, semilavorati e prodotti finali che fanno parte del sistema di Global Manufacturing di Kedrion e che ha come uno dei suoi punti focali proprio l’interscambio fra Stati Uniti e Italia. A margine della visita, il Console ha incontrato il Presidente di Kedrion, Paolo Marcucci, con il quale ha discusso in particolare della presenza dell’azienda…

- di Redazione

Coldiretti su Monte Serra: in fumo oltre 4 milioni di euro per boschi, oliveti e agriturismo

Nel 2018 si sono verificati fino ad ora 132 incendi che hanno distrutto 12.281 ettari di bosco con un calo del 90% rispetto allo scorso anno quando le superfici percorso dal fuoco hanno raggiunto livelli record favoriti anche da una drammatica siccità. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti, sulla base dei dati Effis, in riferimento al vasto incendio sul monte Serra, nel Pisano che spinto dal vento ha distrutto 600 ettari di bosco e 150 ettari di oliveti, minacciato le abitazioni ed alcuni agriturismi. Al forte ridimensionamento degli incendi – sottolinea la Coldiretti – ha contribuito quest’anno una estate molto piovosa in cui è caduto il 56% di precipitazioni in più rispetto alla media storica, secondo Isac Cnr. A preoccupare – continua la Coldiretti – è però l’azione dei piromani con il 60% degli incendi che si stima sia causato volontariamente. Nelle foreste andate a fuoco – precisa la Coldiretti – saranno impedite anche tutte le attività umane…

- di Redazione

Cibo e solidarietà, il 22 e 23 settembre arriva in Toscana “Un pasto al giorno”: volontari in tutta la regione

Arriva in Toscana Un pasto al giorno, l’evento solidale per aiutare chi soffre la fame, giunto quest’anno alla sua decima edizione. Il 22 e 23 settembre i volontari della Comunità Papa Giovanni XXIII (Apg23), fondata da don Oreste Benzi nel 1968, saranno nelle città e nelle province di Firenze, Pisa, Lucca e Pistoia. Nel corso dell’evento, in cambio di un’offerta libera, si potrà ricevere il secondo volume di “#iosprecozero”, un libro – stampato rigorosamente su carta 100% riciclata – in cui viene esplorata la sostenibilità dal punto di vista della quotidianità e dei comportamenti che ciascuno può adottare: dalla gestione del cibo, ovviamente, a un giusto utilizzo degli oggetti e delle risorse naturali, da quello del tempo fino al valore che viene dato alla vita nel suo complesso, la propria e quella degli altri. Grazie alle donazioni raccolte nel corso dell’evento, la Comunità Papa Giovanni XXIII, che celebra quest’anno i suoi primi 50 anni di attività, potrà continuare a garantire i…

- di Redazione

Vendite all’estero superiori ai 2 miliardi di euro nel primo semestre di quest’anno in provincia di Lucca

LUCCA  Hanno superato i 2 miliardi di euro (2.068 milioni), segnando una crescita del +5,6 rispetto al primo semestre 2017 le vendite all’estero della provincia di Lucca  nei primi sei mesi del 2018. La dinamica lucchese è risultata particolarmente positiva nel trimestre aprile-giugno, quando si è portata al +7,2%, in accelerazione rispetto al +3,6% rilevato nei primi tre mesi dell’anno. L’andamento semestrale risulta migliore sia di quello toscano (+2,3%) che di quello nazionale, cresciuto del +3,7% nel periodo. Sono questi i principali risultati emersi dall’analisi dei dati ISTAT sul commercio estero effettuata dall’Ufficio Studi, Statistica e Politiche economiche della Camera di Commercio di Lucca. L’andamento regionale, in minore crescita rispetto a Lucca, risulta legato a peculiari dinamiche territoriali e settoriali, come nel caso di Livorno (petrolifero e metal-meccanica) e di Massa Carrara (meccanica) che fanno segnare diminuzioni. Firenze, Siena, Arezzo e Prato crescono sopra la media toscana, mentre per Pisa, Pistoia e Grosseto la dinamica appare sotto tono. Il valore…