Cultura

- di Redazione

A Mologno domenica c’è “Cadono le stelle”

Va in scena Domenica 27 Luglio alle 21 nel parcheggio della chissà a Mologno, il varieta’ dell’ estate molognese, “Cadono le stelle”, giunto quest’anno alla sua 19^ edizione. L’evento mette insieme, come tradizione, comicità e canzoni. I locali attori della compagnia “Artisti o nulla” e i colleghi del gruppo ricreativo di Ghivizzano reciteranno in sketch esilaranti, mentre giovani cantanti proporranno i successi del momento. Come in tutte le precedenti edizioni, anche quest’ anno la finalità dello spettacolo è benefica; l’ingresso è a offerta e come deciso dall’organizzatore Comitato Paesano di Mologno, l’ incasso verrà devoluto alla fondazione Stefano Borgonovo onlus, a favore della ricerca contro la S.L.A ( sclerosi laterale amiotrofica). Tutti gli appassionati di varietà sono quindi invitati a Mologno Domenica sera per una serata spensierata e per sostenere una così nobile causa.

- di Redazione

Sarà Dolcenera l’ospite speciale in giuria di Fornaci in.. canto 2014. Ecco il programma

Tutto è pronto per la VI edizione di Fornaci in… canto, il Concorso Nazionale Musicale che vede protagonisti cantanti e cantautori provenienti da tutta Italia. Anche quest’anno saranno tre giorni di musica dal vivo durante i quali si esibiranno di fronte ad un pubblico e ad una giuria tecnica, le tre categorie di concorso: canto, canto kids (under14) e cantautori. Dopo le preselezioni a porte chiuse presso il teatro/cinema K.M.E. Di Fornaci di Barga, i talenti emergenti della musica italiana gareggeranno in Piazza IV Novembre secondo un calendario che prevede le semifinali divise in due giornate: giovedì 31 luglio sarà possibile ascoltare le categorie Kids e cantautori; venerdì 1 agosto sarà la volta della categoria canto. Grande attesa per la finalissima di sabato 2 agosto. L’attesa si riversa quest’anno sulla presenza di Dolcenera. La famosa cantautrice pugliese, da tempo residente a Firenze, presiederà la giuria di Fornaci in..canto durante la serata finale. L’artista, che sta lavorando al nuovo album, sta…

- di Redazione

Luce del mondo Exhibition of Sacred Art

Luce del mondo Exhibition of Sacred Art – works of Filippo Rossi and Susan Kanaga Open Tuesday – Saturday 10.00 – 12.00 and 16.00 – 18.00 Christ told us that he is the “light of the world” and that those who follow him “will not walk in the shadows but have the light of life,” (John 8:12). Light is thus one of the basic Christian metaphors for salvation, and from its beginnings, the Church has described the experience of Christian Baptism as “illumination.” It is in this sense that the inaugural exhibition of the new Mount Tabor Ecumenical Centre for Art and Spirituality at Barga focuses on light as a pictorial subject. The artists whose works are exhibited – Filippo Rossi and Susan Kanaga – are themselves contemplatives, who express their faith in abstract forms and glowing colors. An Italian Roman Catholic man, and American Protestant woman, both respond to the Christ who calls all people to share his life,…

- di Redazione

La “Poesia di Barga”. Una serata a San Felice

L’Arciconfraternita di Misericordia di Barga invita tutti ad una serata dedicata alla “Poesia di Barga”, con una rassegna di brani composti da autori barghigiani.L’evento si terrà domenica 3 agosto alle 21.00 presso la piazzetta di San Felice in centro storico e vedrà la partecipazione di Graziella Cosimini come narratrice e di Fabrizio Gronchi come accompagnatore alla fisarmonica. Nell’occasione sarà eseguita anche, dalla maestra Roberta Popolani, la ninna nanna del barghigiano Alfredo Bonaccorsi, un brano del tutto “locale” per quanto riguarda parole e musica, tanto che riproduce anche il suono delle campane del Duomo. Ingresso libero.

- di Sonia Ercolini

Colour and sound in Barga

Finally justice is being made to Barga where many local artists and musicians have finally come out of their shelters and have chosen our town as the right location to fill the narrow winding streets with their artistic talents. When you walk around the historical centre, you will be surprised to see how many art exhibitions have been set up and how many musicians there are strumming their instruments in the squares. Colour and sound, art and music this is what Barga can now offer to its visitors. Two important contributions to this new “artistic” reality is the creation of the new “Circolo dei Differenti” an association that offers a full range of high quality and international cultural events and entertainment during the summer until the 7th of September in the evocative setting of Villa Libano in Via del Sasso 9 and the Cultural Association “Venti d’Arte” that now runs the Town Hall Gallery in Via di Borgo 18 offering…

- di Redazione

Presto a Barga la Fanfara degli Alpini della Vallle del Serchio

Sarà presto a Barga la Fanfara degli Alpini in congedo della Garfagnana e Val di Serchio, formazione intitolata al capitano Fulvio Angelini di Camporgiano che nel lontano 1961 fu l’ideatore e il promotore dell’iniziativa.Nella nostra cittadina la fanfara si esibirà alle 21.15 di venerdì 1 agosto in piazza Pascoli al Giardino per rinsaldare l’amicizia con il gruppo Alpini di Barga e per regalare alla popolazione una possibilità per fare beneficienza ascoltando i brani fieri e struggenti del repertorio. Diretta dal maestro Sivano Marcalli, la formazione riunisce quasi 60 musicisti residenti in tutta la Valle del Serchio e negli anni si è esibita più volte anche all’estero guadagnando riconoscimenti. Nel 1961, in occasione del Centenario dell’Unità d’Italia, il capitano Fulvio Angelini, capogruppo degli alpini in congedo di Camporgiano (Lucca), partecipò all’Adunata nazionale a Torino con il suo Gruppo, portando con sé due musicisti alpini: un clarinettista e un fisarmonicista. Da questa esperienza nacque la necessità di costituire una fanfara degli alpini…

- di Redazione

Alessio Boni e Bruno Canino i protagonisti della prossima “Serata Omaggio”

Saranno Alessio Boni ed il compositore Bruno Canino gli ospiti d’eccezione dell’edizione 2014 della notte di San Lorenzo dedicata a Giovanni Pascoli, che si svolgerà il 10 agosto (ore 21.15 ingresso 20 euro, info 348-7505767) nella Casa museo di Castelvecchio. Attore versatile, molto amato dal pubblico e apprezzato dalla critica, Alessio Boni vede la svolta nella sua carriera con “La meglio gioventù” di Marco Tullio Giordana, film vincitore della sezione “Un Certain Regard” del Festival di Cannes 2003 , grazie al quale ottiene il Nastro d’argento 2004.Nel 2005 gira il film “La bestia nel cuore”, diretto da Cristina Comencini, con Giovanna Mezzogiorno, che viene candidato al Premio Oscar 2006, come miglior film straniero. Sempre nel 2005 vince il Globo d’Oro, come miglior attore rivelazione, per il film “Quando sei nato non puoi più nasconderti”, regia di Marco Tullio Giordana, mentre nel 2006 vince il Globo d’Oro come miglior attore per il film “Arrivederci amore, ciao”, regia di Michele Soavi. Boni…

- di Redazione

Slow Art Performance: anche un po’ di Barga in mostra a Milano

Mercoledì 16 luglio presso il Museo diocesano di Milano è stata inaugurata la prima edizione di “Slow Art performance – Arte della gente e dei luoghi”, un’iniziativa artistica che tocca anche Barga nata per valorizzare la creatività di quanti da tempo si cimentano con le tecniche della pittura, della scultura, della fotografia e del design. Nel chiostro del Museo, fino a sabato 30 agosto, saranno in mostra cinquanta lavori di artisti del movimento Slow Art provenienti da Bagnolo Mella (Brescia), Trezzano sul naviglio (Milano) e di Barga, rappresentata dai lavori di Chris Bell, Alba Calamari, Nazareno Giusti, Keane, Tony Philips, Mario Riccardi, Sandra Rigali, Caterina Salvi e Marco Poma. Slow Art è un progetto che coinvolge uomini e donne in tutta Italia che al di fuori dei codici accademici e mercantili, cercano di trasferire nell’opera d’arte la loro energia spirituale e la personale ricerca del senso della vita. Grazie al circuito creato e valorizzato da Slow Art, numerose realtà artistiche…

- di Redazione

Un giorno con John Bellany. La mostra di Caterina Salvi alla scoperta dell’artista che ci ha offerto una luce diversa del mondo

Alla presenza della moglie Helen, del senatore Andrea Marcucci, del sindaco di Barga, Marco Bonini e di tanti, tanti estimatori dell’arte di John Bellany, ieri pomeriggio (domenica 13 luglio) presso la Galleria Comunale di via di Borgo è stata inaugurata la mostra “A day with John bellany” (un giorno con John Bellany). Una bellissima raccolta delle più intense fotografie scattate da Caterina Salvi al grande artista scozzese ed ai luoghi da lui vissuti e dove sono nate, nella sua casa di Fosciandora, molte delle sue più intense opere. La mostra, come ci racconta Caterina nell’intervista che con lei abbiamo realizzato, è divisa in due sezioni. La prima basata sulle immagini che furono pubblicate sul libro realizzato alcuni anni fa, quando la fotografa barghigiana seguì tutti i momenti della nascita di un quadro di Bellany: quello ispirato dalla sua musa e compagna, la moglie Helen, che adesso è ospitato nella mostra di via di Borgo.Nell’altra sezione Caterina ci propone gli stessi…

- di LuGal

Opera Barga e Il Bajazet, tradizione rispettata

Tradizione rispettata per il Festival Opera Barga e per il suo lodevole ed importante impegno per la riscoperta della musica e dell’opera barocca. Così è stato anche in questa edizione 2014 con la prima esecuzione in tempi moderni dell’opera del compositore camaiorese Francesco Gasparini, Il Bajazet, andata in scena ieri sera 10 luglio al teatro dei Differenti di Barga. Un pubblico attento e selezionato per uno spettacolo della durata di tre ore, caratterizzato dalla magnifica prestazione sia dei cantanti che della sezione musicale, quella di Auser Musici ottimamente diretta da Carlo Ipata.Ha spiccato come ci si aspettava il mezzosoprano polacco Ewa Gubanska. A ricoprire il difficile ruolo che fu del famoso baritenore modenese Francesco Borosini, il direttore di Auser Musici Carlo Ipata e il direttore di Opera Barga Nicholas Hunt hanno scelto il pluripreminato tenore Leonardo De Lisi e la loro decisione è stata alla fine premiata. Peculiarità di questa produzione è stata la compresenza di tre controtenori italiani: Filippo…

- di MeCap

“Dieci anni di Colori”: Maya Hardin espone la sua (bellissima) visione di Barga

Maya Hardin è arrivata a Barga nel 2004 per perfezionare la sua tecnica di incisione con il maestro Swietlan Nicholas Kraczyna. L’aveva incontrato l’anno prima nella Repubblica Ceca, sempre durante un workshop di etching e qui aveva conosciuto anche la barghigiana Candida Abbondio la quale, assieme al maestro, le aveva a lungo parlato della piccola, lontana, sconosciuta cittadina di Barga. In questo modo Maya, da Brooklin, è arrivata a Barga: per perfezionare ancora di più la tecnica e per conoscere un posto di cui aveva sentito a lungo parlare. Da quel momento qualcosa è successo e Maya è tornata qui ogni estate, rimanendo letteralmente innamorata dei suoi spazi, delle sue persone, delle sue luci. Adesso la sua fascinazione per questa terra è esposta in una mostra di etching multiplate presso il museo delle stanze della Memoria, dove una Barga fantastica, fiabesca, sospesa ma vera occhieggia dalle pareti. Assieme a un lungo studio sulla Pania e il monte Forato, ai quali…

- di Redazione

Tutto pronto per l’antologica dedicata a John Bellany

“John Bellany A Voyage to Barga”. Tutto pronto per l’apertura della grande mostra dedicata al maestro scozzese scomparso un anno fa, che sarà inaugurata a Barga sabato 12 luglio alle ore 17,30 alla presenza del sottosegretario ai beni culturali Francesca Barracciu, del presidente della commissione Cultura del Senato Andrea Marcucci e del console generale per la Scozia Carlo Perrotta.La mostra proseguirà fino al 14 settembre (orari apertura, da martedì a domenica 10.30-12.30/ 16.30-19.30, ingresso gratuito). Si tratta di una grande antologica che raccoglie un centinaio di opere, tra olii, acquarelli, incisioni realizzate a partire dagli anni 60 fino al 2012, pochi mesi prima della sua scomparsa. L’itinerario espositivo si articola in 4 sedi. Si parte dal Museo delle Rocche e delle Fortificazioni, nel cuore della città medievale, che era il cuore della vita di Bellany. Qui si trova il “S. Cristoforo entra in Barga”, l’opera che l’artista ha donato al Comune in segno di gratitudine per l’accoglienza ricevuta. In questa…