Cronaca

- di Redazione

Giovane endurista austriaca muore a Ponte di Catagnana

Si è trasformata in un tragico incubo l’avventura in Garfagnana di una giovane austriaca appassionata di Enduro che oggi pomeriggio ha perso la vita in un incidente stradale sulla provinciale Barga – Castelvecchio Pascoli in una curva a pochi metri dall’abitato di Ponte di Catagnana.La vittima è la giovanissima Keherer Ingebor proveniente da Salisburgo. Aveva solo 28 anni.La giovane, in sella ad una KTM da Enduro stava percorrendo la Provinciale in direzione Barga e nell’affrontare la prima curva subito dopo la frazione di Catagnana è andata violentemente a sbattere contro un mezzo agricolo, unpiccolo trattore con cassone che procedeva nella direzione opposta condotto dal muratore Roberto Agostini, 47 anni, residente a BargaA spiegarci la dinamica dell’incidente è stato lo stesso Agostini: “Stavo rientrando al magazzino per lasciarvi il mezzo quando nell’affrontare la curva due moto enduro a forte velocità mi hanno sfiorato. Erano in mezzo alla strada e così ho deciso di spostarmi ancora di più dalla mia parte per…

- di Redazione

EU Terex 2010: il sopralluogo dei tecnici delle cinque nazioni impegnate nell’esercitazione di novembre

Sopralluogo in provincia di Lucca degli osservatori delle cinque nazioni europee che prenderanno parte con i propri uomini e mezzi all’esercitazione di protezione civile EU Terex 2010 (Tuscany Earthquake Relif Exercise) che si terrà nelle provincie di Massa e di Lucca, con particolare riferimento alla Valle del Serchio, dal 24 al 28 novembre.L’esercitazione, di notevole valenza perché servirà per studiare ed allestire un piano di protezione civile in caso di terremoto che dovrà divenire di riferimento per tutta Italia, vedrà la partecipazione al “Core Group”, al gruppo dei soccorsi, di 200 soccorritori con esperti e moduli, provenienti dalle Protezioni Civili di Francia, Slovenia, Croazia, Austria e Federazione Russa.Stamattina erano appunto presenti in Valle del Serchio per visionare le principali aree che saranno interessate dall’esercitazione, tecnici e responsabili della Protezione Civile di queste nazioni che hanno visitato in particolare le “working area”, le aree prescelte per la ricerca ed il recupero di superstiti sotto le macerie, di Sillano, Camporgiano e Fornaci…

- di Redazione

Il coro alpino lecchese alla scoperta di Barga

La mattina di domenica 17 ottobre il Coro Alpino Lecchese, proveniente da Castelnuovo Garfagnana, ha voluto visitare Barga. Ad accompagnare la folta comitiva, che si è mossa dal centro garfagnino dove partecipava alla due giorni della “34a Rassegna Corale Città di Castelnuovo” che si è svolta al teatro Alfieri, c’era un dirigente del Coro Alpi Apuane di Pieve Fosciana, mentre ad accoglierli a Barga hanno trovato Pier Giuliano Cecchi che li ha condotti in visita alle bellezze storiche e soprattutto al Duomo.Inutile dire che, nonostante la mattinata piovosa, Barga ha suscitato nei visitatori unanime interesse, rimanendo soprattutto affascinati dall’improvvisa visione del nostro Duomo che si staglia nel cielo dalla piazza Ser Barghesano. Giunti sul piazzale del Duomo sono rimasti folgorati dall’immensa distesa dei monti e dal panorama che si tingeva qua e là di vaporose e biancastre nebbie. All’interno del Tempio Romanico il Pulpito ha fatto la sua parte e con lui il S.Cristofano da Barga. Particolare attenzione ha suscitato…

- di Redazione

Messa solenne per gli alpini caduti in Afghanistan

Anche Barga si è unita al cordoglio dell’Italia intera per la morte dei quattro alpini avvenuta in Afghanistan il 9 ottobre scorso, dedicando loro la funzione di domenica 17 ottobre, come d’abitudine officiata in duomo.Ad avere questo pensiero i numerosi e attivi alpini della sezione barghigiana, che hanno voluto ricordare i compagni caduti invitando anche le associazioni consorelle, con i gruppi barghigiani dei Carabinieri in congedo ed il nucleo di protezione Civile, i Marinai in Congedo sezione di Fornaci, i rappresentanti di ASBUC, le misericordie e i Donatori di Sangue donatori.Durante il corso della Santa Messa è stata letta la Preghiera dell’ Alpino da uno dei rappresentanti barghigiani del corpo e ricordati Francesco Vannozzi, 26 anni di Pisa; Gianmarco Manca, 32 anni, di Alghero; Sebastiano Ville, 27 anni, di Francofonte, (Siracusa); Marco Pedone, 23 anni, di Salerno. Su le nude rocce, sui perenni ghiacciai, su ogni balza delle Alpi ove la provvidenza ci ha posto a baluardo fedele delle nostre…

- di Redazione

Festa alla casina della Befana

Con la prima spolverata di neve sull’Alpe, è tornata anche la Befana, che ieri ha accolto tutti quanti presso la sua casina a Pegnana, sulla montagna barghigiana.Come sempre all’inizio della stagione delle castagne, i membri dell’associazione“perché la tradizione ritorni – La Befana” hanno fatto si che l’area della casina fosse più che mai accogliente per grandi e piccini. Necci, dolci casalinghi, mondine a volontà e vin brulè hanno deliziato tutti, mentre i bambini sono stati ricevuti dalla paziente vecchina che ha annotato i desideri e valutato i meriti in vista dell’epifania, quando consegnerà doni o carbone.

- di Redazione

“Ameriqua” torna a Barga per le ultime riprese

Grande movimento questa mattina a Barga e dintorni per il ritorno della troupe del film Ameriqua, produzione italo americana che alla fine di agosto aveva aperto le riprese proprio a Barga. Sceneggiatore e protagonista il giovane Robert Kennedy III, nipote di Robert Kennedy, che dopo la sua esperienza di studente a Bologna ha deciso di raccontare in un film una storia di amicizia, di scoperte e di relazioni ispirata a ciò che ha realmente vissuto in Italia, a cominciare dalla grande amicizia nata con l’amico Lele Gabellone, studente leccese e co-protagonista nel film dove interpreta se stesso.Usando come base il grande parcheggio sotto la Pieve di Loppia, dunque, questa mattina si sono chiuse le riprese italiane del film, con gli esterni girati prima sul selciato che conduce alla Pieve di Santa Maria e poi lungo la provinciale di Loppia e in Duomo, dove è stata riportata la Giulietta Alfa Romeo già utilizzata nelle riprese delle settimane scorse. A Barga, insieme…

- di Luca Galeotti

La centrale idroelettrica sul Corsonna. I tecnici: nessun abuso e tecnologie all’avanguardia per il rispetto dell’ambiente

Nessun abuso edilizio o di altro genere ed il massimo rispetto dell’ambiente con lavori eseguiti a regola d’arte. Così ribattono agli articoli usciti sulla stampa relativa alla realizzazione di un impianto per la produzione di energia elettrica lungo il torrente Corsonna, nella montagna barghigiana, il Direttore dei lavori delle strutture in cantiere ing. Renzo Luvisi e il progettista dei lavori, Geom. Nicola Magri dello studio associato Maddaleni con sede nel comune di Barga che questa mattina hanno incontrato la stampa per illustrare quelli che sono gli interventi in corso sul Corsonna e che interessano anche il fosso Remaioli, nel profondo verde dell’alta montagna barghigiana.Un progetto non da poco quello di cui parlano i due professionisti, con tre cantieri aperti, e che costerà alla fine circa 2 milioni di euro, spicciolo più, spicciolo meno, tutti frutto di investimenti privati e che renderà quando entrerà in funzione, si pensa nel prossimo mese di gennaio, circa 2 milioni e mezzo di Kilowatt di…

- di Redazione

Sereno Variabile arriva a Barga

Dopo le televisioni arrivate a Barga nei giorni scorsi per dirette televisive e lunghe registrazioni, in questi giorni una nuova troupe ha visitato la cittadina e la Media Valle del Serchio per raccontare storia, tradizioni, gastronomia.Si tratta, in questo caso, della storica trasmissione Sereno Variabile, in onda su Rai Due da più di trent’anni sotto la conduzione di Osvaldo Bevilacqua.Ieri, dunque, sotto la guida del notissimo giornalista, sono state effettuate delle riprese in esterna presso Castelvecchio Pascoli, in centro storico e poi a Castelnuovo e Coreglia, per concludere poi le registrazioni sul sagrato del Duomo, dove si è esibito il gruppo folclorico La Muffrina.La troupe del programma è ancora in zona per raccogliere alcune interviste ed effettuare le ultime riprese, che saranno poi mandate in onda durante la puntata di Sereno Variabile sabato 23 ottobre prossimo.

- di Redazione

Ancora riconoscimenti per il barman Alessandro Sainati

Nuovo successo professionale per il barman Alessandro Sainati che nei giorni scorsi, con una nuova creazione ha aggiunto al suo palmares un importante terzo posto.Il concorso (nazionale) in questione è il prestigioso Elba Drink, patrocinato da AIBES (Associazione Italiana Barman e sostenitori) e giunto alla quattordicesima edizione, quest’anno animato dal “bere responsabile”.Richiesti infatti cocktail gustosi ma a basso contenuto alcolico, per il divertimento in tutta sicurezza. Presso l’Hotel Hermitage alla Biodola, dunque, il barman fornacino ha realizzato il suo “Infinity Sensation”, a base di sorbetto di pesca e mango, Aperol, sciroppo di fragola, succo di ananas e latte, arrivando a pari punteggio con i primi due classificati. Solo il punteggio parziale della categoria “gusto” ha fatto la differenza, portando Alessandro al terzo posto, con uno scarto dal primo classificato di appena quattro punti. Ma l’impegno di barman e ottimo rappresentante di AIBES Alessandro Sainati lo sta portando avanti anche a “casa”, con un corso di formazione appena cominciato presso il…

- di Redazione

Il ritorno della Nave dei Folli

È sbarcata anche a Fornaci “L’arca dell’alleanza, ovvero il ritorno della nave dei Folli”, lo spettacolo portato in scena dalla compagnia teatrale Papalagi – formata dagli utenti del centro si salute mentale, da operatori e cittadini – in mezza Italia, che sabato 9 ottobre è stato rappresentato anche al Cinema Teatro Smi di Viale Cesare Battisti.Come in un opera satirica del Cinquecento (la Nave dei Folli, appunto) si immaginava che tutti i pazzi potessero essere imbarcati su di una nave ed allontanati, così ne “il Ritorno” ci si chiede cosa accadrebbe se i folli allontanati dalla società tornassero, indagando sulla mente umana e su quella componente di follia che ognuno di noi reca in se, cercando di ristabilire con i malati mentali un’alleanza, un sentimento di solidarietà.E la Solidarietà, durante la serata, è stata anche rappresentata dalla presentazione del progetto che AMOA – Oculisti per l’Africa e Amatafrica stanno portando avanti in alcune nazioni africane, con l’intento, in particolare, di…

- di Redazione

La castagna protagonista alla Festa nel Borgo della Poesia

Si è svolta domenica 10 ottobre nella consueta cornice del bel giardino di Casa Pascoli la Festa nel Borgo della Poesia, come ogni anno organizzata da Fondazione Pascoli, Misericordia e Donatori di Castelvecchio Pascoli e tanti altri importanti partner per ricordare l’arrivo del Poeta sul Colle di Caprona, nel lontano 1895.Come ogni anno in autunno, la festa si è articolata attorno alla rievocazione degli antichi mestieri, alla promozione e vendita dei prodotti tipici e a un lauto banchetto itinerante a base di insaccati e pane casereccio, polenta dolce con ricotta e ossi di maiale, castagnaccio, befanini e vino novello, seguiti poi da mondine e dai balli del gruppo folclorico La Muffrina.Quest’anno più che mai la festa è stata dedicata al castagno e ai suoi frutti, che incantarono Giovanni Pascoli – arrivato da una terra, la Romagna, dove il castagno era quasi sconosciuto – che, pochi mesi dopo il suo arrivo in Media Valle, con il poema in latino “Castanea” vinse…

- di Redazione

Centrale idroelettrica in alta Corsonna. Alcuni cittadini protestano

Un impianto idroelettrico lungo il torrente Corsonna in loc. Montebono. I lavori per la costruzione di questa centrale privata che utilizzerà l’acqua del torrente per produrre energia elettrica, sono iniziati nel maggio scorso e sono ormai a buon punto, ma alcuni cittadini della zona, gridando allo scempio ambientale, non hanno gradito questo intervento nel cuore della montagna barghigiana, in una delle aree più verdi del territorio; con la realizzazione di un grosso edificio in cemento armato in una zona dove, sottolineano, praticamente il cemento non esiste. L’impianto idroelettrico che è in corso di realizzazione lungo il torrente Corsonna è realizzato da privati e cioè dalla società COREMA che ha sede a Barga in via Pascoli. Le normative prevedono che anche i privati possano utilizzare i corsi d’acqua per realizzare impianti per la produzione di energia elettrica, rispettando ovviamente diversiparametri. Ma chi sta costruendo questa centralina? E’ possibile che in una zona verde e selvaggia come questa area si possa costruire?…