Cronaca

- di R.B.

Per i ricatti ad Umberto Sereni: il 6 giugno il processo a Lilio Giannecchini

Si terrà il 6 giugno presso il Tribunale di Lucca il processo a carico del sig. Lilio Giannecchini, accusato dei reati di violenza privata e violazione della legge sulla privacy ai danni del professor Umberto Sereni. Per i nostri lettori riassumiamo questa storia riprendendo il testo del rinvio a giudizio emesso dal sostituto procuratore dottor Fabio Origlio e da quanto è emerso dalle cronache della stampa provinciale. Premettiamo soltanto che da qualunque parti la si guardi è una brutta storia che se non ci avesse riguardato da vicino avremmo volentieri fatto a meno di riferirla. Procediamo con ordine: Lilio Giannecchini è il direttore dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea in provincia di Lucca. Verso la metà di settembre dello scorso anno il professor Sereni ha presentato querela contro il sig. Giannecchini il quale gli aveva mandato una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno su carta intestata del suo Istituto,contenente una esplicita minaccia accompagnata da due voluminosi pacchi di documenti…

- di Nazareno Giusti

Dopo 68 anni arriva dalla Russia la testimonianza della morte dell’alpino Germano Porta

Un signore di Milano, un alpino, Antonio Respighi, nel 2009, con altri compagni, ha effettuato un viaggio in Russia per ricordare i tanti soldati italiani (tra cui molti giovani della nostra Valle) morti durante la Seconda Guerra Mondiale, nella terribile ritirata di Russia. Durante la visita della città di Miciurinsk, nella regione di Tambov, a sud-est di Mosca, un vecchio abitante gli ha affidato alcune piastrine di riconoscimento appartenute a nostri Soldati, allo scopo di riportarle in Italia.In quella località, negli anni di guerra 1941-45, esisteva un campo per prigionieri internazionali con relative fosse comuni. Secondo i dati in possesso del Ministero della Difesa, nel 1943 in quel campo morirono 4.178 Soldati italiani. La televisione si occuperà del caso, mercoledì 26 gennaio, nel corso del programma, in prima serata, su Rai 3:“Chi l’ha visto?”. Una di queste piastrine apparteneva a un ragazzo di Coreglia: Germano Porta (classe 1920) e così, giovedì 27 gennaio, alle ore 10,30, nella Sala Consiliare il…

- di Redazione

Rapinata la Tabaccheria di Fornaci Vecchia

Shock tra gli abitanti di Fornaci Vecchia, che oggi hanno visto la tranquillità della loro zona squassata da una rapina a mano armata ai danni della tabaccheria su via Provinciale. Ancora più shoccati una delle gestrici, il suo bambino ed una cliente, contro i quali il malvivente ha puntato una pistola, ancora non è dato sapere se vera o giocattolo. Il tutto è accaduto verso le 18.10, dopo una giornata di gran via vai di clienti, come raccontano alcuni avventori della rivendita; le due donne, approfittando di un momento tranquillo erano uscite sulla porta per fumare una sigaretta, quando un uomo dal volto coperto da una sciarpa ed il cappuccio della giacca avento si è avvicinato e le ha bruscamente invitate ad entrare nel locale. A questo punto, mostrando la pistola, ha intimato alla responsabile della tabaccheria di consegnargli l’incasso, una cifra attorno ai sette-ottocento euro, allontanandosi poi a piedi senza rubare nessun’altra cosa di valore dal negozio. Immediatamente sono…

- di Redazione

Per non dimenticare: incontro con Gilberto Salmoni

Si è tenuto questa mattina presso il Cinema Roma di Barga un toccante incontro con Gilberto Salmoni, superstite di Buchenwald, uno dei campi di concentramento della Germania nazista.Il tutto per dare il via alle iniziative in programma per la Giornata della Memoria, il giorno designato con una legge del 2000 al ricordo delle vittime di nazismo, fascismo e olocausto, e che a Barga verrà celebrato anche con la presentazione del libro “L’Interprete” di Arminio Wachsberger e con l’intitolazione di una via a Gino Bartali, non solo grande sportivo ma anche staffetta partigiana. Questo per non dimenticare, in primis, ma anche perché l’esperienza dei terribili anni delle leggi razziali, dei campi di concentramento e delle lotte partigiane non sia solo appannaggio di film e documentari ma possa essere narrato da chi visse l’esperienza direttamente. Gilberto Salmoni, genovese, classe 1928, è uno di questi, ed in un cinema gremito e ammutolito ha raccontato la sua esperienza di adolescente ebreo, che lo ha…

- di Redazione

Il nuovo Show Room di Montanellli

Si è tenuta sabato 22 gennaio l’inaugurazione del nuovo show room di Montanelli, ditta nota per la lunga attività di lavorazione ferro, alluminio e PVC, e che da oggi ha anche un’accogliente sala mostra in via della Repubblica dove visionare i tanti manufatti che l’officina realizza per rendere sicuro e accogliente ogni ambiente.Tra le novità che si affiancano adesso alla produzione, avviata nel lontano 1898 dal trisnonno dell’attuale titolare, Andrea Montanelli, si è aggiunta recentemente la possibilità di scegliere infissi in legno, sempre contando sulla qualità con la quale le lavorazioni “del Montanelli” si sono sempre contraddistinte.Per dare un’occhiata ai prodotti o chiedere informazioni:via della Repubblica 7, dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 / 0583 75558 – 329 3839420.

- di Redazione

Burns Supper alla Trattoria da Riccardo

Come ogni anno a Castelvecchio si ricorda con un banchetto il poeta Giovanni Pascoli, anche la numerosa comunità scozzese di Barga rende tributo a un indimenticato poeta, il “Bardo di Scozia” Robert Burns (Alloway, 1759 – Dumfries, 1796),che ebbe il merito di cantare l’identità di un popolo scrivendo i propri componimenti in scots.Così, come in tutta la Scozia, da ormai quattro anni presso la Trattoria da Riccardo sul Fosso, nella ricorrenza della nascita del Bardo (25 gennaio), scozzesi, barghigiani e cultori delle tradizioni a vario titolo si riuniscono per celebrare la Burns Supper, una cena con un preciso cerimoniale che da almeno duecento anni si tiene tra chi sente l’orgoglio e l’appartenenza al popolo scozzese.Il menù della Burns Supper, tra le altre cose, prevede l’immancabile haggis, uno stomaco di pecora riempito delle sue interiora e quanto mai tipico in Scozia, che nel caso della cena barghigiana è arrivato la mattina stessa da Glasgow; la cena però non ha inizio prima…

- di Redazione

Corso di formazione per badanti a cura di So. & Co.

Sono aperte fino al 1 febbraio le iscrizioni per “Mi prendo cura di te… continua”, il corso organizzato dal Consorzio di coop sociali So. & Co. che formerà 15 badanti da inserire nell’albo ufficiale, in via di costituzione, in cui saranno raccolti i dati degli assistenti familiari riconosciuti a livello regionale.Giunto ormai alla sua seconda edizione, “Mi prendo cura di te… continua” si rivolge a disoccupati, persone svantaggiate e cittadini extracomunitari. Il corso, gratuito, dà la preparazione necessaria per svolgere attività di sostegno e assistenza domiciliare nei confronti di anziani e disabili. Il corso dura 220 ore di cui 80 di stage presso servizi pubblici e privati oltre a 3 ore di orientamento individuale per ciascun partecipante. Le lezioni si svolgeranno per la loro parte teorica nell’aula formativa del consorzio So. & Co., a Pieve Fosciana, in via Nazionale 12. Al termine del percorso, a chi avrà frequentato almeno il 70% delle lezioni ed avrà superato l’esame, sarà rilasciato un…

- di Redazione

Per il Giorno della Memoria Gilberto Salmoni a Barga

L’Amministrazione Comunale in occasione della Giornata della Memoria propone tre eventi estremamente importanti per non dimenticare l’eccidio di un popolo, quello ebraico. Le iniziative dedicate alla Memoria della Shoah sono realizzate grazie alla collaborazione di Prospettivaeditrice.Il via domani, 22 gennaio, quando sarà a Barga l’ultimo dei sopravvissuti del campo di sterminio di Buchenwald. Gilberto Salmoni, che oggi vive a Genova, a Barga (ore 11 presso il Cinema Roma) racconterà a studenti e cittadini la sua incredibile storia. Gilberto Salmoni è stato arrestato dalla Guardia della Repubblica di Salò, il 17 aprile 1944, al Passo della Forcola (SO), da cui stava per raggiungere la Svizzera, in fuga con padre, madre,sorella e fratello, in quanto ebrei.Carcerato in Valtellina, nella Caserma di Cancano, nel Carcere di Bormio, nella Gendarmeria SS di Tirano, a Como, nel Carcere di San Donnino e a Milano, nel Carcere di San Vittore subì la deportazione prima nel Lager nazista d’Italia a Fossoli e poi in Germania, a Buchenwald,…

- di Vincenzo Cardone

Congresso Provinciale dell’ANPI: ricordato il Partigiano “Cavallo”, Romolo Marroni

Sabato 15 gennaio si è svolto a Lucca il Congresso provinciale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. All’inizio dei lavori Laura Risaliti ha ricordato ai partecipanti la figura di Romolo Marroni, partigiano barghigiano, meglio conosciuto come “Cavallo” recentemente scomparso. Una vita spesa credendo nei grandi ideali del secolo scorso, che ne hanno fatto un personaggio rispettato e benvoluto per la limpida coerenza dei suoi comportamenti. Nato 86 anni fa nel Comune di Gallicano, nel 1939, giovanissimo, entra in Metallurgica, la grande fabbrica di Fornaci di Barga, dove lavora fino al 1943. La guerra colpisce molto duramente la sua famiglia, perde due fratelli fucilati dalla Divisione Repubblichina Monterosa, un fratello risulta disperso nella campagna di Russia. Queste perdite portano alla tragica morte del quarto fratello di Romolo. Il comportamento delle squadracce fasciste nei confronti di alcuni operai, la presenza nella fabbrica di Fornaci di un personaggio come Stefano Colzi, contribuiscono in maniera determinante alla sua scelta di campo; diventerà Partigiano e Comunista.La coerenza…

- di Redazione

Consegnato alla Caritas il ricavato delle attività del Vespa Club

Buone notizie dal Vespa Club Barga, che ha messo insieme la bella cifra di 550 euro da devolvere in favore del gruppo diocesano della Caritas. La somma è stata raccolta in occasione del mercatino del 12 dicembre, durante il quale i vespisti hanno distribuito dolci e vin brulè in cambio di un’offerta, e della fiaccolata dello scorso 2 gennaio.La somma è stata consegnata mercoledì 19 gennaio dal direttivo nelle mani di Don Stefano Serafini e di alcuni rappresentati della Caritas barghigiana, che si stanno impegnando a sostenere i più bisognosi del comune.

- di Redazione

Furto allo stadio di Fornaci

Un furto che ha dell’inspiegabile, soprattutto per il valore e la tipologia della merce che è stata trafugata, quello che è avvenuto nella notte tra domenica e lunedì allo stadio “Luigi Orlando” di Fornaci di Barga, sede dell’attività sportiva dell’USD FornaciAnia che milita nel campionato di terza Categoria, e del suo settore giovanile affiliato all’AC Milan, uno dei vivai calcistici più importanti della provincia di Lucca. Iladri hanno rubato materiale sportivo destinato proprio al settore giovabile: tute, calzettoni, magliette e calzoncini per un valore di circa 1000 euro. Un bottino come dettoabbastanza misero ed anche insolito perché non sarà certo cosa facile smerciare prodotti che portano gli stemmi e le scritte dell’USD Fornaci.I ladri hanno sfondato le porte di due magazzini che si trovano allo stadio di Fornaci. Nel primo non hanno trovato niente, mentre nel secondo si trovava solo il materiale destinato ai ragazzi del settore giovanile che poi è stato portato via.La denuncia, come ci ha fatto sapere…

- di Redazione

Domenica 23 le elezioni per il rinnovo della Misericordia del Barghigiano

Si rinnova il consiglio direttivo della Misericordia del Barghigiano – Servizio Ambulanza.Domenica 23 gennaio, dalle 11 alle 17, presso la sede del sodalizio a Barga in via Roma, si terranno le elezioni per il rinnovo delle cariche sociali che poi porteranno anche all’elezione del nuovo Governato della Misericordia.La notizia è stata resa nota dal governatore in carica Duccio Telfy Zima, che invita tutti gli aventi diritto a prendere parte al voto. Chi voterà troverà una lista di candidati e potrà esprimere un massimo di tre preferenze.