KME a FIOM: “Bizzarra la strada del comunicato stampa per chiedere incontro all’azienda”

-

FORNACI – “Non sappiamo se sia una necessità fisiologica o il bisogno di far sapere di esistere, ma ancora una volta, con cadenza ormai trimestrale, i vertici locali della Fiom, hanno scelto di far proclami e richieste all’azienda usando gli organi d’informazione. Nel merito, c’è la richiesta di un confronto con la direzione aziendale. Il che è assolutamente legittimo, facciamo però notare che è bizzarra la strada del comunicato stampa invece della solita richiesta alla direzione risorse umane, tanto più che fino ad oggi tutte le richieste d’incontro sono state accolte prontamente, spesso prevenute. Ma fare una richiesta all’interlocutore è così noioso, meglio una “grida” sui giornali, meno efficace per le relazioni industriali ma più creativo.”

Così l’azienda KME in merito alla presa di posizione dei giorni scorsi di Massimo Braccini, coordinatore nazionale FIOM Gruppo KME e Mauro Rossi, segretario generale della FIOM di Lucca

“L’altro allarme lanciato dal Braccini è quello relativo “all’andamento altalenante della produzione del settore lingottiere”. Fine intuizione, tra l’altro esatta.

In effetti, da ormai quasi un anno, il mondo è spazzato da una crisi senza precedenti, che coinvolge anche le industrie dell’acciaio (il mercato di destinazione delle lingottiere), costrette quindi anch’esse ad andamenti altalenanti delle loro produzioni. Non avevamo informato Braccini, lo faremo al più presto. La produzione di lingottiere del gruppo KME deve adattarsi il più possibile alla situazione e lo stabilimento EM Moulds di Fornaci lo ha fatto in modo egregio, grazie all’impegno di tutti i suoi collaboratori, tanto che chiuderà l’anno corrente con tutti i dati di bilancio positivi, non fantastici, ma positivi, nel peggior anno degli ultimi 20 (o più).

Quindi cosa cerca il nostro caro Braccini? Se è la soddisfazione di necessità fisiologiche o del bisogno di far sapere di esistere non possiamo soddisfarlo, se invece vuole un incontro con la direzione aziendale basta chiedere (al dirigente preposto alle relazioni industriali, non alle redazioni) e, nel giro di pochi giorni, l’incontro sarà organizzato. Come sempre.”

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.