Tag: kme

- di Redazione

Segreteria PD di Barga. ecco le linee guida da seguire ed i nomi del consiglio

Martedì 11 febbraio u.s., si è riunita l’Assemblea del PD di Barga, dopo la recente nomina di Marco Bonini a Segretario del PD comunale. Nel corso dell’incontro, che è stato molto partecipato, come spiega un comunicato stampa, il neo Segretario ha dato alcune indicazioni sul lavoro da portare avanti nei prossimi mesi. “Tra gli impegni prioritari c’è sicuramente quello per le elezioni regionali della prossima primavera, molto importanti per il nostro territorio per le tante vicende aperte, come quelle della sanità e dell’ambiente con il progetto del pirogassificatore di Kme – dice il segretario Bonini – Un altro importante impegno sarà quello di avviare degli incontri, organizzati dai Circoli Comunali, su tematiche di interesse generale, incontri ovviamente aperti a tutta la popolazione. Saranno poi istituiti dei tavoli tematici su problematiche attuali, aperte anche ai non iscritti al partito. Riprenderanno presto anche gli incontri con l’Amministrazione Comunale e le altre forze di maggioranza che la sostengono”. Nel corso della riunione è stata…

- di Redazione

Conferenza dei servizi sul progetto KME. Prossimo incontro il 15 aprile

FIRENZE – Si è svolta come previsto lo scorso 11 febbraio a Firenze, presso la Regione Toscana, la prima riunione ella conferenza dei servizi  per decidere circa il via libera o meno al progetto di KME. Come già detto ieri si tratta per il momento di una fase interlocutoria, preliminare più che della conferenza dei servizi. Tra le questioni sul campo nel primo confronto, secondo le voci di corridoio rimbalzate da Firenze, tutte ancora da confermare ovviamente, alcuni passaggi che dovranno  essere sviluppati prima di procedere con l’iter definitivo della conferenza. Si vuole approfondire gli sviluppi di due questioni ancora aperte e non di poco conto. La prima sarebbe il piano di caratterizzazione dei terreni di KME, il cui iter è stato avviato da poco e che riguarda il sito dove dovrebbe sorgere l’eventuale gassificatore. Il piano è stato richiesto dopo che la stessa KME ha comunicato nel novembre scorso il superamento dei  valori  CSC (concentrazione soglia di contaminazione) nell’area…

- 1 di Redazione

Gassificatore, partita l’inchiesta pubblica.

FORNACI – E’ partita questo pomeriggio a Fornaci, presso l’auditorium KME l’inchiesta pubblica prevista dalla regione Toscana nell’ambito del procedimento autorizzativo del progetto del gassificatore. Il tutto alla presenza di circa 180 persone in rappresentanza di KME, ma anche dei sindacati e dei dipendenti, delle associazioni che si stanno opponendo al progetto, dei sindaci di Barga e Gallicano e di altri rappresentanti le istituzioni ed i partiti politici. A questa udienza preliminare e molto tecnica che è servita un po’ a fissare i paletti ed il cronogramma dell’inchiesta, ne seguiranno altre due. La prima  servirà alla presentazione del progetto e di tutte le integrazioni da parte di KME, il cui avvio è stato fissato per il 21 febbraio prossimo. Può darsi che tale audizione venga divisa in altri due incontri per dare modo di intervenire di seguito al progetto a tutti coloro che hanno presentato osservazioni. La seconda ed ultima udienza  sarà quella in cui verrà presentata la relazione finale,…

- di Redazione

Progetto gassificatore, l’11 febbraio parte la conferenza dei servizi

FORNACI – Se l’avvio dell’inchiesta pubblica legata alla richiesta di VIA e di permessi per la realizzare il gassificatone presentata da KME prenderà il via il prossimo 31 gennaio con l’udienza preliminare che si terrà a Fornaci, l’11 febbraio è invece la data ufficiale di avvio della Conferenza dei servizi convocata dalla Regione Toscana; conferenza dovrà esprimere i propri pareri nell’ambito del procedimento finalizzato al rilascio del provvedimento autorizzativo unico regionale circa il progetto del gassificatore di KME. La conferenza si terrà negli uffici regionali a Firenze e vi parteciperanno le varie autorità chiamate ad esprimersi in materia ambientale, urbanistico e non solo. Impossibile dire al momento quanto tempo ci vorrà prima che sia completato l’iter in discussione della conferenza che comunque, alla fine del parere dei vari enti preposti, dovrà dare un giudizio finale sulla possibile o meno realizzazione dell’impianto. L’inchiesta pubblica, invece, metterà a confronto le varie posizioni relativamente al progetto, sia contrarie che a favore;per questo vi…

- di Redazione

Verso le fasi finali del percorso autorizzativo del gassificatore. Il 31 l’audizione preliminare dell’inchiesta pubblica

FORNACI – Il 31 gennaio è stata convocata l’audizione preliminare dell’inchiesta pubblica relativa al procedimento di VIA nonché al rilascio di provvedimenti autorizzativi relativi al “Progetto dello stabilimento KME Italy spa di Fornaci di Barga con realizzazione di una “piattaforma energetica” nello stabilimento di Fornaci. E’ uno degli ultimi passi prima di arrivare alla fase conclusiva di tutto il processo autorizzativo che sarà la cosiddetta Conferenza dei Servizi che invece dovrebbe essere convocata con febbraio e che darà il verdetto finale circa la realizzazione o meno del progetto del gassificatore presentato da KME. Ora si terrà dunque questa inchiesta pubblica. Come rende noto la comunicazioni ufficiale, datata 21 gennaio, Presidente dell’Inchiesta Pubblica è stato nominato l’ Avv. Giovanni Iacopetti. Il termine per la conclusione dell’inchiesta è stabilito in 90 giorni a partire dall’indizione della procedura mediante la pubblicazione di questo primo avviso. L’audizione preliminare è fissata  per il giorno 31 gennaio alle ore 18,00 presso la Sala Incontri della Circular…

- di Redazione

Montemagni (Lega). Gassificatore KME: “Ma quale è l’effettiva produzione di pulper delle cartiere lucchesi”

“Com’è noto il progetto di rilancio dello stabilimento KME di Fornaci di Barga prevede la realizzazione di un impianto di trattamento termico; a tal proposito, vi sono però forti elementi per ritenere che la struttura in questione possa essere sovradimensionata ai fini dichiarati, tra cui quello di risolvere il problema dello smaltimento dei rifiuti del distretto cartario lucchese(in realtà di sole otto aziende che hanno sottoscritto uno specifico accordo).” Così -Elisa Montemagni, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega che continua: “Per fare, dunque-prosegue il Consigliere-un po’ di chiarezza in merito, abbiamo quindi deciso di redigere un’interrogazione da rivolgere alla Giunta regionale in cui chiediamo, appunto, il dato preciso dei quantitativi di rifiuto (codice CER 030307)conferito a smaltimento nell’ultimo triennio dalle predette imprese cartarie(queste ultime, da sempre, fonte d’indiscutibile ricchezza per il territorio), come risultante dai documenti obbligatori che le stesse aziende devono obbligatoriamente compilare.” “In merito a quest’ultima richiesta-precisa l’esponente leghista-occorre analizzare se il dato attuale sia rappresentativo anche di…

- di Redazione

KME, presentato il rapporto di sostenibilità 2018

FORNACI – Stamani  la presentazione del secondo rapporto di sostenibilità di KME incentrato in particolare sui dati del 2018. Per il secondo anno l’azienda ha esposto il percorso fatto per la la ricerca di innovazione sostenibile, lavoro e sviluppo con un occhio di riguardo, come più volte ha voluto sostenere anche in questi mesi, verso l’economia circolare. Il tutto grazie  ai rilievi di Greening Marketing Italia.  Tra i relatori è intervenuto il presidente onorario di Legambiente Ermete Realacci che in particolare si è soffermato su uno dei temi cari a KME; lo sviluppo dell’economia circolare: “Quello che era un tempo una necessità per scarsezza di materie prime (recuperare e ridurre i consumi di energia) oggi diventa virtù ed anche una scommessa, per rendere più competitive le nostre imprese; anche questo stabilimento avrà futuro se farà questa scommessa”. E’ stato poi il presidente di Greening Marketing Italia, il prof. Francesco Ferrante, ad illustrare il report di sostenibilità ed esprimendo un giudizio…

- di Redazione

Pubblicate le integrazioni richieste a KME sul gassificatore. Ecco che cosa ne pensa la Libellula

FORNACI – Erano attese con l’11 di novembre, ultimo giorno utile per la loro presentazione ed infine sono state anche pubb +licate sul sito regionale relativamente al processo autorizzativo in corso, le integrazione richieste all’azienda in seguito alle osservazioni presentate da enti preposti, movimenti ambientalisti ed altri autorità competenti, circa il progetto per la realizzazione del gassificatore. Ne parla stamani il Movimento La Libellula di quelle integrazioni, dando un giudizio negativo. Per quanto riguarda l’iter ora,  Come per il progetto originale, ci sarà un termine più breve di 30 giorni per presentare le ulteriori osservazioni, dopo di che verrà convocata la Conferenza dei Servizi per la decisione finale sul progetto. Comunque sia per La Libellula ci sono diverse osservazioni da fare: “Innanzitutto l’ennesima ri-definizione dell’impianto. Dopo pirogassificatore, gassificatore, piattaforma energetica e quant’altro, oggi apprendiamo trattarsi di un co-inceneritore – scrive La Libellula –  Perché questo prefisso? Semplice, nel caso fosse stato chiamato col suo vero nome, si sarebbe andati incontro a un vincolo escludente a…

- di Redazione

Il raduno degli ex elettricisti della Metallurgica

Al direttore del ‘Giornale di Barga’, Sig. Luca Galeotti. Carissimo Luca, sono Mario Camaiani di Fornaci e, con la presente, ti informo che ieri sera, giovedì  21 c. m., presso un ristorante della zona, si è tenuto il quindicesimo raduno annuale degli elettricisti in pensione della ex SMI, a cui appartengo anch’io. Eravamo in circa cinquanta persone, comprensive di nuovi elettricisti, fra quelli che hanno rimpiazzato noi anziani, ed alcuni dei convenuti erano accompagnati dalla moglie e da figli. Anche quest’anno, come nei precedenti, è stato bello ritrovarci in una cena conviviale, ricordando chi ci ha lasciato, in specie quelli più di recente, e coloro che non sono potuti intervenire perché ammalati o infermi. Durante la cena, come sempre fatto, sono state consegnate targhe-ricordo ad alcuni fra i più anziani presenti, come da turno annuale; ed inoltre questa volta, a tre nostri colleghi che hanno raggiunto la bella età di novant’anni, sono stati consegnati bellissimi attestati di auguri: queste cerimonie…

- di Redazione

KME e Comune di fronte al TAR. Ecco come è andata

BARGA – Era fissata per il 13 novembre  a Firenze l’udienza al TAR  per discutere del ricorso presentato da KME contro l’ordinanza del Comune di Barga, che intimava alla Società  la completa e fedele ricostruzione dell’ex casa del Buglia e dei fabbricati limitrofi . Il Comune aveva disposto in particolare  che se i lavori non fossero stati eseguiti nei 90 giorni di tempo indicati, tutta l’area oggetto del contendere sarebbe divenuta patrimonio della stessa amministrazione comunale. KME nel suo ricorso contro il Comune aveva  richiesto al TAR di sospendere in via cautelare l’efficacia dell’ordinanza  e nel merito di annullarla perché illegittima . Alla fine a Firenze si è arrivati, per il momento, ad un nulla di fatto. La vicenda è complicata e molto tecnica . Si può provare a sintetizzare il punto in cui ci troviamo dicendo che  il Comune ha deciso di sospendere gli effetti dell’ordinanza , ossia l’acquisizione dell’area dove era Casa Buglia e gli altri fabbricati, in…

- di Redazione

Kme, ok dal ministero per la proroga degli ammortizzatori sociali fino al settembre 2020

UN PASSO in avanti per il futuro degli stabilimenti di Kme in Italia. Oggi a Roma, come informano i sindacati, al Ministero del lavoro, alla presenza dei coordinatori nazionali Giacomo Saisi, Uilm Uil, Michele Folloni, Fim Cisl, di Claudia Ferri della Fiom Cgil Nazionale con delega dal coordinatore Massimo Braccini, e della Rsu degli stabilimenti di Fornaci di Barga e Serravalle Scrivia, è stata rinnovata la cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione fino al 23 settembre 2020. “Non era scontato considerata la carenza di fondi che ha messo in dubbio fino all’ultimo la proroga – sottolinea il Coordinamento nazionale Fim, Fiom e Uilm di Kme Italy Spa e Hme Brass Italy -. Gli ammortizzatori sociali sono stati concessi sulla base di un piano di riorganizzazione per garantire un completo riassorbimento degli esuberi residui e il rilancio delle attività produttive. Un accordo importante in considerazione che ancora oggi nel sito di Fornaci di Barga (Lu) ci sono circa 60 persone che si…

- di Redazione

Casa del Buglia, la battaglia Comune-KME si sposta al TAR, l’udienza a breve

FORNACI – Il Comune di Barga ha nominato  l’avvocato Giuseppe Toscano per la difesa nell’ambito del ricorso presentato da KME al TAR per chiedere la sospensiva della clamorosa ordinanza pubblicata dal comune nel luglio scorso che obbliga l’azienda a ripristinare integralmente la Casa del Buglia, demolita nei mesi scorsi, ed i fabbricati adiacenti anch’essi demoliti. Utilizzando addirittura i soliti materiali. Pena l’acquisizione forzata da parte del comune di tutta l’area. L’area oggetto del contendere è peraltro di notevole importanza strategica, visto che  proprio questi terreni sarebbe parzialmente interessati dai progetti per la realizzazione del futuro pirogassificatore. L’azienda, dopo l’ordinanza, si era rivolta al TAR presentando il ricorso con la domanda di sospensiva del provvedimento comunale. L’udienza si terrà il 13 novembre. L’azienda aveva portato avanti la demolizione come un intervento di messa in sicurezza a seguito dei danni causati dal forte vento nell’ottobre del 2018 che avevano causato i crolli degli edifici sotto osservazione. Una tesi contestata dal Comune secondo…