Echi della conferenza di Biondi sul tenente Martinelli

-

LUCCA – Come annunciatoqualche giorno fa, presso la casa della Memoria e della Pace, recentemente aperta presso il Castello di San Donato sopra la omonima porta delle Mura urbane, nell’ambito delle giornate dedicate al 75° anniversario della Liberazione di Lucca, si è tenuta la commemorazione del Tenente Giuseppe Martinelli da Lucca, morto in seguito a combattimenti nella Guerra di Liberazione, presso Iesi; il 15 agosto 1944. Il Ten. Martinelli è stato molto ben ricordato, dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Lucca, dal Colonnello dal barghigiano Vittorio Lino Biondi. Giuseppe, nato a Lucca e residente in Via San Donnino il 25 giugno del 1921, era in servizio presso il 184° Reggimento Paracadutisti “Nembo”. Durante una azione di combattimento sul fronte adriatico, presso Castefidardo, al comando di un plotone di mitraglieri paracadutisti, veniva colpito da granate e rimaneva gravemente ferito. Rifiutava le cure per evitare ritardi nell’azione corrente e incitava continuamente i suoi paracadutisti a proseguire l’azione fino al conseguimento dell’obiettivo.

Per questo motivo, veniva trasportato con ritardo presso l’ospedale di Iesi dove le cure ormai risultavano inefficaci e dopo aver subito due mutilazioni agli arti inferiori, moriva il 15  agosto del 1944. Questa eroica azione veniva abbondantemente documentata nella proposta di decorazione al Valor Militare, ma… stranamente il carteggio e la pratica presso il Ministero andavano smarrite e la memoria di questo eroico ufficiale paracadutista lucchese, rischiava di spegnersi.

L’opera di attenzione del fratello Luciano e la volontà della locale Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia non hanno permesso questo per fortuna; continuamente è stata riproposta una particolare attenzione alla sua memoria,  sono state consegnate pergamene e targhe, effettuati aviolanci sulle Mura a lui dedicati, e personale della Sezione A.N.P.d.I. si è recato presso il cimitero di Iesi per ripulire la lapire e impedire al stumulazione, conservando il loculo.

Durante la commemorazione, il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Battistini, alla presenza del Sindaco di Lucca che lo ha confermato, ha dichiarato che l’Amministrazione intende intitolare una prossima opera pubblica, strada, rotonda ecc. alla memoria del Ten. Martinelli, in maniera da fissare nel tempo il nome di questo valoroso ragazzo lucchese, paracadutista.

Il Col. Biondi, nel descrivere esattamente l’atto militare di coraggio e di valore, ha chiesto al Sindaco di riproporre la richiesta di decorazione al Ministero; richiesta  che è stata accettata di buon grado.

 

 

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*