Tag: mario puppa

- 1 di Redazione

PD: una manovra contro il popolo. Manifestazione a Lucca il 12 gennaio

“Mille no alla manovra delle tasse e delle bugie”, è questo lo slogan scelto dal Partito Democratico per la mobilitazione nazionale di sabato prossimo 12 ottobre, organizzata grazie alla rete capillare di federazioni e circoli, nel corso della quale militanti e parlamentari saranno nelle strade d’Italia. Una manovra contro il popolo: questo è invece il titolo dell’iniziativa promossa dal PD lucchese che in questo modo ha inteso raccogliere l’appello proveniente dai suoi dirigenti nazionali. Alle ore 10,00 presso la sede istituzionale di via Barbantini sindaci, amministratori locali, dirigenti, militanti, volontari si ritroveranno per manifestare, attraverso la loro presenza, la netta opposizione alle politiche del governo; sarà presente anche il capogruppo al Senato Andrea Marcucci oltre ai principali riferimenti a livello regionale del partito. “Abbiamo a che fare – commenta il segretario territoriale Mario Puppa – con la legge di Bilancio più controversa della storia della Repubblica, un Parlamento trattato alla stregua di un passacarte, figuracce a ripetizione in Europa, attacchi…

- di Redazione

A Careggine per un progetto integrato territoriale (PIT) che coinvolga imprese agricole, turistiche e commerciali

CAREGGINE – Il Comune di Careggine, sta proponendo l’attivazione di un progetto integrato territoriale PIT che gli permetta di accedere ai finanziamenti messi a disposizione dal bando pubblico emesso dal Gal Montagnappennino e finanziato dalla Regione Toscana sul PSR 2014-2020 (pubblicato sul B.U. n.40 parte III del 03/10/2018). Tale iniziativa è finalizzata all’aggregazione di soggetti pubblici e privati per affrontare a livello territoriale specifiche criticità ambientali e turistiche. Il progetto prevede la partecipazione del Comune di Careggine, quale Ente Capofila, congiuntamente alle aziende operanti nel settore agricolo, commerciale e turistico del territorio. I partecipanti possono ottenere finanziamenti a fondo perduto che, per la parte pubblica posso raggiungere il 100% dell’investimento previsto, mentre per i privati raggiungere il 60%. E richiesto alle imprese, alle associazioni di categoria e gli enti partecipanti di aggregarsi attraverso uno specifico accordo territoriale finalizzato proprio alla soluzione di specifiche problematiche locali soprattutto alla riqualificazione dei centri storici e del contesto paesaggistico agrosilvopastorale ad esso collegato. Per…

- 1 di Redazione

Mario Puppa (PD): Gassificatore? La strada ipotizzata non è la più semplice

Sulla vicenda del pirogassificatore, dopo l’intervento del sindaco di Barga, Marco Bonini un’altra presa di posizione in chiave PD; quella del segretario territoriale, Mario Puppa che dichiara: “Il confronto non si trasformi in un drammatico duello fra salute e lavoro”. “La discussione aperta dalla bozza d’accordo recentemente siglata dalla giunta regionale ci spinge a prendere posizione riguardo al tema del rilancio industriale dello stabilimento KME di Fornaci di Barga – dichiara Puppa – Il sito produttivo di Fornaci ha ricoperto e ricopre un ruolo strategico per l’economia del nostro territorio e per questo abbiamo apprezzato l’azione di rilancio messa in campo in questi due anni dall’attuale gruppo dirigente per contrastare le grandi difficoltà incontrate dall’azienda a causa della congiuntura internazionale e dalla grave crisi del settore. Riconoscendo i grandi sacrifici, specie dei lavoratori, oggi non possiamo che porci al loro fianco in vista dell’incontro di lunedì presso il Ministero dello sviluppo economico per chiedere una proroga del contratto di solidarietà…

- di Redazione

A Careggine arrivano gli “Annunci di vita”

CAREGGINE – Da sempre siamo abituati a vedere per strada gli “annunci di morte”. Da oggi a Careggine il sindaco Mario Puppa ha deciso di dare una svolta attraverso l’affissione degli “Annunci di vita”. “La nascita di una bambina o di un bambino è di per se un evento meraviglioso – ha spiegato il sindaco -. Se poi la gioia “colpisce” una piccola comunità l’evento assume un valore molto speciale. È segnale tangibile di speranza per tutti coloro che vi abitano e lottano quotidianamente per il suo futuro. Per questo a #Careggine abbiamo deciso di festeggiare il lieto evento dando il benvenuto ad ogni nuovo nato attraverso veri e propri “Annunci di Vita” affissi in tutte le bacheche del comune. Un modo unico per condividere assieme un momento felice e davvero speciale”. L’onore del primo cartello è spettato a Maria Salvetti.

- di Redazione

ISI Barga, a giugno l’avvio dei lavori (3,7 milioni di euro) per la demolizione/ricostruzione dell’ex magistrale

Quello che sta vivendo l’ISI di Barga, il complesso delle scuole superiori che sorge lungo il viale di canteo, è un periodo di indubbia rivoluzione. Sono in corso, ed altri partiranno a giugno, lavori che trasformeranno completamente la capacità ricettiva e funzionale dell’ISI Barga, che oggi è distribuito su più sedi che sono di vecchia costruzione e non più adeguate alle esigenze espresse dalla scuola, soprattutto per il corso dell’Alberghiero che è quello che vede il maggior numero di studenti. Da tempo si parla, tra gli interventi più massici, della totale demolizione e ricostruzione dell’edificio centrale delle ex scuole magistrali, quello che ospita la maggior parte delle aule e dei laboratori. Un’opera pubblica di 3,7 milioni di euro che verrà realizzata dalla Provincia. E’ novità di questi giorni che i lavori inizieranno a giugno 2016 e termineranno entro l’agosto 2017. Ce lo ha confermato il Consigliere provinciale delegato alle scuole ed all’edilizia scolastica Mario Puppa: “Si tratta della demolizione del…

- di Andrea Giannasi

Smettiamo di fare allarmismo sul terremoto: la Garfagnana rischia il tracollo turistico

La goccia ha fatto traboccare il vaso. La scossa di terremoto di magnitudo 4,4 della scala Richter di domenica è stata rilanciata dalla stampa nazionale con immagini catastrofiche. Si è parlato persino di panico e fughe in massa dalle spiagge mentre in realtà nessuno si è mai mosso (forse può essere caduto un abbronzante).In Garfagnana vengono lamentati danni a comignoli, antiche mestaine, chiese e qualche vecchio muro o solai di case abbandonate o mai ristrutturate. Nessun cittadino in pericolo di vita e le autorità in prima linea a lavorare per la sicurezza di tutti.Del resto in Garfagnana da oltre 30 anni si affronta la questione del rapporto tra il territorio e il terremoto, lavorando in un crescendo di iniziative atte a prevenire. Certo molto ancora si deve fare, ma di fronte ad una forte scossa come quella di magnitudo 5,2, si può affermare che il sistema Garfagnana ha retto egregiamente.A questo punto il problema che si presenta è quello di…