Al via Arti Differenti con pittura, scultura, fotografia e… grandi novità

-

Sta per tornare per il terzo anno consecutivo la collettiva Arti differenti, una mostra dal nome parlante che, occupando gli spazi del teatro dei Differenti durante la stagione di prosa, si prefigge di portare agli spettatori differenti espressioni artistiche, ogni anno sempre più interessanti e varie.

La terza edizione, che sarà inaugurata mercoledì 18 dicembre alle 18.00, con madrina e padrino di eccezione Claudia Pandolfi e Francesco Montanari – dalle 21.15 sul palco per la pièce Parole Incatenate – sarà ancora più ricca delle precedenti per svariati motivi e non ultimo, per la sempre maggiore qualità degli artisti selezionati.

Lunedì 16 dicembre Arti Differenti 2013-14 è stata presentata al pubblico dai curatori Lucia Morelli, Riccarda Bernacchi e Nicola Salotti dell’associazione Venti d’Arte alla presenza del sindaco Marco Bonini e dell’assessore alla cultura Giovanna Stefani, nonché di alcuni dei 25 artisti che quest’anno esporranno nel foyer e nei corridoi del settecentesco teatro barghigiano fino ad aprile 2014.

Pittura, scultura, fotografia, grafica si uniscono quest’anno alla musica e alla letteratura dato che, la selezione dei partecipanti, vede anche la presenza di musicisti e scrittori: per questo, Arti Differenti, visitabile nelle serate degli spettacoli in cartellone e in altre occasioni speciali, sarà caratterizzata anche da inediti incontri con autori musicali o letterari.

Con una partecipazione  d’eccezione, che darà il via ad una serie di collaborazioni artistiche con la nostra cittadina. Si tratta dell’artista romano Massimo Catalani, in Arti Differenti coinvolto nella duplice veste di guest artist e guest curator, dato che ha abbracciato l’idea della collettiva con immenso entusiasmo. E c’è di più: la presenza dell’artista romano, nel 2014, sarà infatti quasi una costante e culminerà, alla fine della prossima estate, nella realizzazione, proprio nella nostra cittadina, di  uno dei dodici blocchi di marmo scolpiti  che faranno parte dell’opera-installazione “La casa dei pesci”, un lavoro di protesta contro la pesca a strascico che sarà poi installata sui fondali toscani dell’Uccellina per cercare di impedire questa pratica brutale.

Massimo Catalani, inoltre, già affezionato a Barga, ha donato l’opera con la quale parteciperà ad Arti Differenti al comune di Barga, la quale porterà anche in queste zone montane le suggestioni e le problematiche del mare: si tratta infatti di un grande capodoglio realizzato con brevi pennellate di tempera scura, messaggio marino in terra appenninica.

Gli artisti di Arti Differenti 2013, tutti toscani (ed alcuni barghigiani) sono: Beppone (pittura); Kerry Bell (scultura); ErikaBo (pittura); Romina Bramanti (poesia); Francesco Cosimini (pittura/scultura); Vera Giagoni (assemblage/scultura); Roberto Giansanti (scultura); Fabio Guazzelli (pittura); Daniele Guidugli (Scultura); Keane (pittura); Fabio Maestrelli (scultura); Davide Manetti (pittura); SauroMane (scultura); Renzo Mancini (assemblage/scultura); Eleonora Meconi (pittura); Sara Moriconi (pittura); Veronica Niccolai (romanzo); Elisa Madeo Pitt (pittura); Sabo (scultura); Massimo Salotti (scultura); Nicola Salotti (pittura); Paolo Sebastiani (pittura/grafica); Lorenzo Simonini (fotografia); Tarantola 31 (musica); Stefano Tommasi (fotografia); Massimo Catalani.

Più informazioni su hhtp://ventidarte.weebly.com/ o alla mail ventidarte@libero.it

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*