Tag: tiglio

- di Redazione

Epifania a Fornaci, Tiglio, Mologno e San Pietro in Campo

A Fornaci il tradizionale appuntamento del giorno dell’Epifania, il 6 gennaio, quando nella chiesa del SS. Nome di Maria, in Fornaci vecchia, verrà riproposto “Omaggio a Gesù Bambino”. In programma musica, canti, riflessioni sulla festa dell’Epifania. Il tutto a cura dei ragazzi del catechismo. L’appuntamento per il pomeriggio del 6 gennaio è anche presso la chiesa di Tiglio, con i bambini che reciteranno poesie davanti al presepe nella chiesa parrocchiale.A San Pietro in Campo, il giorno dell’Epifania, torna pure l’iniziativa del Comitato Paesano che formerà un grande gruppo per raccogliere offerte e doni da devolvere in beneficenza. Così avverrà anche a Mologno, sempre a cura del locale comitato paesano, sempre il 6 gennaio. I due gruppo gireranno insieme nei due paesi

- di Redazione

Tanti appuntamenti per la Pasqua

Tante iniziative particolari per festeggiare la Pasqua a Barga nell’ambito delle iniziative di primavera volute dall’Amministrazione comunale.Da segnalare intanto un appuntamento della tradizione in lunedì di Pasquetta, tradizionalmente dedicato alle scampagnate: Barga e Tiglio sono pronte ad accogliere visitatori e turisti. L’antico centro storico ospiterà un’edizione speciale del Mercato dell’Artigianato e Antiquariato con banchi dedicati ancheai prodotti tipici come miele, salumi, formaggi, vini. In mostra anche oggetti di antiquariato, modernariato e realizzati artigianalmente come le ceste intrecciate a mano sul posto o i tappeti realizzati al telaio dai ragazzi diversamente abili del Gruppo Volontari della Solidarietà. E poi borse, stoffe, curiosità per i collezionisti. Tiglio invece, come vuole tradizione, sarà la meta per eccellenza degli appassionati della classica merendella. Il paese si presta ad essere raggiunto con una passeggiata con partenza da Barga e poi la sosta per la merenda sui prati sotto la chiesa di Tiglio alto, davanti ad un panorama mozzafiato.. Tornando a Barga, sempre lunedì dell’Angelo si…

- 1 di Redazione

Via Crucis Vicariale a Tiglio

Via crucis per i fedeli di tutto il vicariato a Tiglio, con ritrovo alle ore 21.00

- di Redazione

Da Tiglio l’appello a sostenere i restauro della chiesa. Serve l’aiuto di tutti

TIGLIO – Sono in corso a Tiglio delicati e costosi interventi di restauro che riguardano la chiesa di San Giusto.Gli interventi, voluti e messi in atto da tutta la comunità, riguardano gli affreschi della cupola e l’antico organo.Gli affreschi si presentano da tempo fortemente deteriorati a causa delle continue infiltrazioni di acqua piovana provenienti dalla copertura e ciò implica che la visione del disegno sia confusa e alterata rispetto alla policromia originale. L’affresco , realizzato da Giuseppe Parenti nel 1777, raffigura l’Assunzione di Maria accolta in cielo dalla Trinità, dagli Angeli e da una schiera di Santi. Un primo restauro avvenne nel 1892 ad opera di Enrico Catignani, mentre l’intervento attualmente in corso è stato affidato alla ditta RE.DE’ di Carlo Sassetti, di Nave (LU).L’Organo risale al 1920 e fu costruito dalla “Fabbrica di Organi di Chiesa” dei fratelli Turrini di Pieve Fosciana. I lavori di restauro sono in questo caso stati affidati al Dott. Riccardo Lorenzini della Conservazione e…

- di Redazione

Tiglio: il degrado della mulattiera

C’è bisogno di un intervento sulla vecchia mulattiera che da Coreglia raggiunge il paese di Tiglio e da qui scende fino a Barga. Lo chiede, a nome della popolazione della zona, Ivo Pieri, abitante di Tiglio.Pieri evidenzia che nel tratto tra Tiglio e Coreglia ormai da diversi anni manca un qualunque tipo di manutenzione del tracciato e diversi sono i tratti divenuti impervi o addirittura pericolosi; tutto questo, nonostante la strada sia sempre stata molto frequentata sia dalla popolazione del posto che da gruppi di turisti che da Coreglia vogliono raggiungere il comune di Barga. Pieri ricorda peraltro che qualche anno fa la Comunità Montana della Media Vale era intervenuta dotanto la strada di segnaletica per il suo utilizzo sia a piedi, che a cavallo o in mountain bike.Da allora più niente è successo e la strada è stata lasciata a se stessa; problema accentuato, soprattutto per quanto riguarda il degrado, dal passaggio di mezzi fuoristrada e moto che hanno…

- di Pier Giuliano Cecchi

In ricordo dl Domenico Palandri

Quando lunedì 8 settembre con mia moglie si saliva a Tiglio per partecipare al ricordo in musica di Domenico mi venne spontaneo dire: ora lo incontriamo; sì, perché era su quel tratto di strada che diverse volte lo abbiamo salutato mentre faceva footing con sua moglie e oggi mi resta difficile pensarlo assente da noi tutti: scomparso lontano dai suoi, dalla sua Barga, dalle sue montagne e… senza ritorno. Pare tutto un sogno; solo quella lapide nel cimitero del suo cuore, a Tiglio, ci porta alla realtà.Giunti a Tiglio Alto già in molti aspettavano l’inizio del concerto musicale, parenti di Domenico, tanti amici e conoscenti, tra i quali molti raccolti sotto le insegne del CAI. Il concerto è nato con spontaneità tra amici di Domenico, tra persone che lo conobbero: musicisti che lo apprezzarono per le sue doti musicali e d’umanità e dei barghigiani mai dimentichi, come noi tutti, del suo profondo essere. Sul fondo del fianco dell’antica chiesa dell’Annunziata…

- di Redazione

Ricordando Domenico Palandri

Ricordando Domenico Palandri. Si intitola così l’incontro organizzato dall’associazione Lake Angels per ricordare l’alpinista barghigiano Domenio Palandri.Questo lunedì, 8 settembre, alle 17,30, nella chiesa di Tiglio Alto, si terrà in suo ricordo un concerto del “Controquintetto” con gli ottoni del maggio musicale Fiorentino.Si esibiranno Fabiano Fiorenzani al trombone, Clauda Quintavalla alla tromba, Emanuele Antoniucci alla tromba, Paolo Fagi al corno, Fabio Costa, al trombone basso. Con loro il mezzosoprano Giorgia Bertagni ed il tenore Stefano Lacolla.La sua tragica e mai dimenticata scomparsa risale al 31 luglio del 2000 ed avvenne sul Diran Peak, una delle vette più alte del Pakistan.Domenico fu travolto da una slavina. L’incidente accadde a quota 5.300 metri. Cinque alpinisti, tra cui Domenico, erano partiti dal campo base per affrontare una salita di circa 5/6 ore e raggiungere il campo successivo.Palandri era insieme a Omar Vecchio, l’altro alpinista deceduto in questa tragica spedizione che mirava a portare i partecipanti a quota 7.266 metri. Erano i più veloci…

- 1 di Matteo Casci

SCONTRI A TIGLIO

Al termine delle tre partite del torneo di Tiglio, nello scontro tra la squadra Da Eva Cups e Nippon con il risultato finale di 0 a 2, la serata è degenerata nel caos a causa dell’arbitraggio. Soprattutto ad essere contestati sono stati i due cartellini rossi per la squadra Da Eva Cups che hanno fortemente pregiudicato il risultato finale che ha detta di molti non avrebbe dovuto terminare oltre il pareggio.A parte gli scontri da registrare nella partita l’ottima prestazione dell’assessore allo sport Gabriele Giovannetti che in svariate occasioni ha provato la conclusione. Dopo la sconfitta subita la squadra Da Eva Cups, anche per calmare gli animi, si è ritrovata tutta insieme a cena Il prossimo appuntamento del torneo avrà luogo stasera, 4 luglio, quando si scontreranno, speriamo in modo pacifico e con fair-play in campo, Pantere Rosa e Berto Boys.

- 1 di Giornale di Barga

E’ POLEMICA SUL TAGLIO DEI TIGLI DI VIA MORDINI

Il taglio dei tigli lungo via Mordini, come era prevedibile, ha suscitato non poche polemiche tra i cittadini. Ad ogni taglio di piante che si è verificato nella cittadina non sono mai mancate e così è stato anche stavolta. C’è qualcuno che pensa che ci sia una volontà occulta del comune a tagliare piante a più non posso. C’è chi dice che quei tigli erano sani e non andavano tagliati; chi che ne andavano tagliati solo alcuni; chi polemizza comunque perché si trattava di alberi che ormai facevano parte della storia di Barga; chi polemizza a priori e basta; chi non sa cosa dire e chi è convinto che l’operazione era inevitabile.A sentire i commenti di ieri e di stamani erano tanti gli esperti di botanica e quant’altro che sentenziavano contro il taglio delle piante.Noi purtroppo non abbiamo esperienza n materia e non possiamo fare altro che attenerci a quanto fatto sapere dall’Amministrazione Comunale: quegli alberi erano pericolosi e da…