Tag: GAs

- di Redazione

Toscana Energia, prosegue la sostituzione dei contatori gas

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA – Toscana Energia informa i cittadini che, in qualità di gestore del servizio di distribuzione del gas, prosegue l’operazione di sostituzione dei contatori gas con nuovi misuratori elettronici dotati di telelettura. E’ un’attività che interessa tutto il territorio servito dalla società secondo una graduale pianificazione temporale. Toscana Energia sta provvedendo ad avvisare i clienti finali a mezzo di lettera informativa. Si sottolinea che quest’attività non ha alcun costo per il cliente finale. Affinché sia possibile procedere alla sostituzione del contatore, nel caso in cui lo stesso non sia raggiungibile dall’esterno, gli utenti dovranno essere presenti nelle loro abitazioni il giorno previsto per le operazioni, secondo l’appuntamento comunicato tramite lettera con congruo anticipo. Trattandosi di un intervento imposto da obblighi di normativi non si può rifiutare la sostituzione.  Gli operatori incaricati alla sostituzione non sono autorizzati a chiedere somme di denaro o informazioni di tipo commerciale, sono muniti di tesserino di riconoscimento e si recano presso il luogo dell’intervento per…

- di Redazione

No al pirogassificatore anche dal GAS Garfagnana

Ecco il comunicato scritto dal Gruppo Aquisto Siolidale della Garfagnana: “I membri di questo GAS, attivo dal 2011, cui mediamente corrispondono 25-30 famiglie che hanno scelto di rifornirsi di alimenti a km zero, preferibilmente biologici, esprimono forte preoccupazione verso questa nuova possibile fonte di inquinamento che avrebbe un’inevitabile e pesante ricaduta sull’intera nostra catena alimentare e ovviamente sulla salute di tutti. Ciò che è prioritario nella filosofia dei Gas, accanto all’aspetto etico che ruota intorno al cibo, è proprio la sua qualità. E quale qualità possiamo ricercare nei prodotti alimentari coltivati e allevati all’ombra di un pirogassificatore che smaltirà 100.000 tonnellate di pulper l’anno? Chi sceglie la via del consumo critico come fanno i GAS stringe un forte legame con l’ambiente e con le tradizioni agricole e gastronomiche di un dato territorio, quindi non accetta sue deturpazioni e il venire meno di un approccio globalmente sostenibile verso di esso. Il GAS Garfagnana fa dunque proprie tutte le ragioni e le preoccupazioni…

- di Redazione

Presso la Camera di Commercio di Lucca attivo il servizio di conciliazione obbligatoria in materia di energia elettrica e gas

Fare un tentativo di conciliazione prima di rivolgersi al giudice è diventata una tappa necessaria  in caso di controversie con gli operatori di energia elettrica e gas. Per agevolare imprese e consumatori, la Camera di commercio di Lucca ha recentemente aderito alla convenzione tra l’Autorità per l’energia e il gas e l’Unione italiana delle camere di commercio ed è, quindi, in grado di offrire il servizio di conciliazione obbligatoria anche per questa materia. Caratteristiche di questo particolare tipo di procedura sono: l’efficacia esecutiva degli accordi conclusi (che, cioè, possono essere fatti valere dalle parti dinanzi al giudice in caso di mancato rispetto dell’accordo stesso); l’intervento di un conciliatore specializzato nella materia che aiuta gestori e utenti a trovare un accordo; la possibilità di partecipare agli incontri per il tentativo di conciliazione senza l’assistenza di un avvocato. Si tratta di un settore, quello dell’energia elettrica e il gas, che dà luogo a un importante contenzioso, se si considera che dall’istituzione della…

- di Redazione

Il GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) di Barga: cibo dai nostri contadini per fare la pace con la terra

Il Gruppo di Acquisto Solidale (GAS) di Barga è un gruppo di circa 25 famiglie che ha deciso di unirsi per fare i propri acquisti dai piccoli produttori (contadini, pastori e talvolta anche piccoli artigiani) della nostra zona in modo da mangiare sano favorendo l’occupazione locale e la cura del nostro territorio. Il GAS di Barga è nato e sta crescendo grazie al passaparola tra i gasisti ed è aperto a nuove adesioni qualunque esse siano perché non è un gruppo di èlite. Acquistiamo collettivamente alimenti che provengono da coltivazioni senza uso di pesticidi e concimi chimici, ottenuti con un consumo limitato delle risorse spesso sfusi o con confezioni leggere o riutilizzabili. Il GAS funziona tutto l’anno, ma con solo i prodotti di stagione, in questo modo anche le persone possono alimentarsi seguendo i ritmi delle stagioni. Ci proponiamo lo scopo di creare un rapporto di fiducia tra produttore e consumatore, di sostenere i pochi contadini che resistono sulla terra…

- di Redazione

“Oltre il limite”: economia e ecologia con Max Strata

Cambiamenti climatici, ecologia, economia, risorse del pianeta e ruolo della comunità: sono solo alcuni degli argomenti affrontati nella serata organizzata dal GAS Valle del Serchio alle sale parrocchiali di San Pietro in Campo. A condurre l’incontro un ospite di eccezione come Max Strata, che da oltre 25 anni si occupa a livello professionale di questioni ambientali nelle vesti di collaboratore di realtà come il WWF, parchi regionali e nazionali, amministrazioni locali, oltre ad essere impegnato nel settore della ricerca contro il cancro.Strata ha ripreso i temi del proprio volume “Oltre il limite. Noi e la crisi ecologica”, rappresentando i pericoli odierni legati ai cambiamenti climatici, come l’aumento medio della temperatura globale di un grado nell’ultimo settantennio, la cui tendenza sta peggiorando nei tempi più recenti. Collegata alla evoluzione del cambiamento climatico è la presenza di anidride carbonica nell’atmosfera, quasi raddoppiata negli ultimi 800000 anni, precipuamente a causa delle attività umane. Ad esse è legato un altro importante argomento cioè il picco energetico…

- di Redazione

Il cambiamento che ci attende e la forza della comunità locale. Se ne parla sabato con Max Strata

Il cambiamento che ci attende. Dalla crisi ecologica e sociale alla forza della comunità locale. E’ un bel tema quello che viene proposto dall’IntergGAS della Valle del Serchio (GRUPPO ACQUISTO SOLIDALE di Barga, Gallicano e Castelnuovo) assieme al Banco del non spreco di Barga e che si terrà sabato 29 ottobre alle 18 nella sala parrocchiale di San Pietro in Campo. Interverrà Max Strata, autore del libro “Oltre il limite. Noi e la crisi ecologica; consulente ambientale per le pubbliche amministrazioni con esperienza professionale maturata anche all’estero, saggista e appartenente al movimento internazionale delle Transition Towns. Dopo una introduzione sulla crisi ecologica la seconda parte del suo intervento e del dibattito sarà incentrata sulla risposta alla crisi da parte dei singoli e delle comunità. Alle 19,45 la serata si concluderà con una cena condivisa (ciascuno porta qualcosa), vegetariana, con prodotti locali e senza utilizzo di stoviglie usa e getta. I partecipanti sono pregati di comunicarlo a sara06@live.it o al 3408347195.…

- di Redazione

Il cambiamento che ci attende e la forza della comunità locale. Se ne parla sabato con Max Strata

Il cambiamento che ci attende. Dalla crisi ecologica e sociale alla forza della comunità locale. E’ un bel tema quello che viene proposto dall’IntergGAS della Valle del Serchio (GRUPPO ACQUISTO SOLIDALE di Barga, Gallicano e Castelnuovo) assieme al Banco del non spreco di Barga e che si terrà sabato 29 ottobre alle 18 nella sala parrocchiale di San Pietro in Campo. Interverrà Max Strata, autore del libro “Oltre il limite. Noi e la crisi ecologica; consulente ambientale per le pubbliche amministrazioni con esperienza professionale maturata anche all’estero, saggista e appartenente al movimento internazionale delle Transition Towns. Dopo una introduzione sulla crisi ecologica la seconda parte del suo intervento e del dibattito sarà incentrata sulla risposta alla crisi da parte dei singoli e delle comunità. Alle 19,45 la serata si concluderà con una cena condivisa (ciascuno porta qualcosa), vegetariana, con prodotti locali e senza utilizzo di stoviglie usa e getta. I partecipanti sono pregati di comunicarlo a sara06@live.it o al 3408347195.

- di Redazione

Rete metano. Ecco il piano delle aree ancora sprovviste

La giunta municipale ha redatto ed approvato il piano di sviluppo della rete di distribuzione del gas metano nel comune di Barga da inserire nella base di gara per l’affidamento del servizio di gestione della rete del metano. Il documento è stato redatto in relazione al futuro bando di gara per il nuovo gestore che curerà tutta la rete gas del territorio (il Comune di Barga è ricompreso nell’ambito “Lucca 101”) Sono state così individuate le aree residenziali del territorio abitate e le aree di sviluppo industriale, artigianale e commerciale non raggiunte dalla rete gas che dovranno essere oggetto di piano di sviluppo della rete di distribuzione gas da porre a base di gara per l’affidamento del servizio. Barga ha chiesto di inserire tra le priorità alte un intervento per la posa di circa 1,1 km di rete per servire 8 attività artigianali e 50 utenze nella frazione di San Pietro n Campo. Sono stati inoltre richiesti, con priorità media,…

- di Redazione

A San Pietro in campo la I Festa del Non sprEco

Prima Festa del non spreco a San Pietro in Campo. L’appuntamento è il 5 giugno alle ore 19 presso la Sala parrocchiale di San Pietro in Campo, dove si terrà appunto la prima edizione della “festa del non spreco del Comune di Barga”. L’appuntamento celebra il progetto nato un anno fa con lo scopo di ridurre i ridfiuti alimentari ed aiutare le famiglie in difficoltà; riuscendo attraverso il recupero a distribuire alimenti ancora buoni ma non più idonei per la commercializzazione. In un anno la raccolta è di circa 8 tonnellate con tutti i benefici in merito a non spreco e solidarietà, che se ne possono ricavare… “Chi vuole – recita il volantino che annuncia la festa – può portare qualcosa da condividere; Non Troppo in onore dell’imperativo del Non Spreco”. Sarà l’occasione per uno scambio non solo tra i volontari (che sono circa 60) che seguono questo progetto insieme a diverse associazioni di volontariato e con il Comune di…

- di Redazione

Barga, esplode casa per una fuga di gas a Bugliano. Due i feriti

Due persone sono rimaste ferite nell’esplosione verificatasi in una villa in loc. Bugliano a Barga. La causa quasi certa una fuga di gas che ha completamente distrutto la veranda in muratura della casa ed ha ferito figlia e padre. Si tratta di Gabriella Denti, 44 anni e del padre Luigi, 78 anni. La donna ha riportato ustioni di secondo grado a braccia e volto, ma le sue condizioni snonm sono gravi per fortuna. Più lievi le ustioni del padre. Entrrambi sono stati trasportati in ambulanza al “San Luca” di Lucca. Da qui poi Gabriella è stata trasferita al centro ustionati dell’Ospedale Cisanello di Pisa. Lo scoppio è stato causato da una fuga di gas. Stando ad una prima ricostruzione dell’accaduto, la figlia ha avvertito odore di gas e si è recata nella cucina che si trovava appunto a fianco della veranda in muratura annessa all’abitazione. Ha aperto le finestre, ma inavvertitamente avrebbe anche acceso l’interruttore della luce che ha innescato…

- di Sara Giovannetti

Le potenzialità agricole e turistiche della Garfagnana: se ne è parlato a Gallicano

(foto di Elisa Francesconi) Si è tenuto lo scorso mese di settembre presso la Sala Guazzelli di Gallicano un incontro su “Potenzialità di sviluppo agricolo-turistico in Garfagnana” ideato e moderato da Ivo Poli. La serata aveva lo scopo di presentare alla popolazione alcuni produttori locali e di favorire i collegamenti fra le aziende agricole della Garfagnana, da quelle di più recente formazione a quelle più datate che da decenni sono presenti sul nostro territorio. Nella prima parte della serata è stato descritto il percorso che ha portato il territorio della Garfagnana allo stato attuale. Attraverso vecchie foto si è potuto confrontare il paesaggio attuale con quello degli anni del dopoguerra: si è potuto apprezzare con i nostri occhi come questa terra preziosa l’abbiamo ceduta all’abbandono ed all’incuria. Sono state proiettate foto della fauna delle nostre montagne nella quale troviamo sempre più razze a rischio estinzione e un considerevole aumento di specie non autoctone. Durate la serata è stato poi presentato…

- di G.A.S.

Il Mercato Contadino di Fornaci: dalla terra a noi. Sostenerlo e frequentarlo è un bene per tutti

Stanchi dei cibi industriali e delle sofisticazioni alimentari, sempre più persone stanno oggi cercando di andare verso un’alimentazione migliore ma spesso non sanno dove trovare alimenti genuini, locali e di qualità al giusto prezzo. Proprio per soddisfare questa richiesta, negli ultimi anni sono sorti un po’ in tutta Italia i Gruppi di Acquisto Solidale e i Mercati Contadini. I Gruppi di Acquisto Solidale o G.A.S. sono gruppi di persone che acquistano collettivamente prodotti locali. A Barga, a Gallicano e a Pieve Fosciana esistono già da tempo dei G.A.S. ai quali si può partecipare e su cui si possono avere informazioni ad esempio telefonando allo 3408347195 o al 3497823089.Ma per chi voglia più semplicemente fare la spesa settimanale di prodotti locali è nato a Fornaci di Barga alcuni mesi fa il Mercato Contadino, un’ottima occasione per trovare alimenti di filiera corta, veramente buoni, alla portata di tutti. Il Mercato Contadino si tiene ogni venerdì mattina in Piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa…

  • 1
  • 2