La pagina dei Lettori

- di Redazione

Dopo la fiera sporcizia ovunque

17 agosto. Badate bene è naturale e fisiologica la cosa. Quello che dovrebbe essere evitato è il fatto che quando vanno via i banchetti della Fiera di Santa Maria e San Rocco, lasciando chili e chili di sporcizia, bisognerebbe che ci fosse un efficiente servizio di raccolta del sudiciume che ovviamente viene accumulato nello stesso sito dove si trovavano i banchetti. E’ una cosa indecente che tutti, e dico tutti, gli anni ci sia una così grossa mancanza di veduta organizzativa. Sono le ore 17,18 e ancora nessuno si è visto qui sul ponte a pulire e togliere il sudiciume. E’ una cosa inaudita. Il consigliere Santi è venuto ad una cert’ora a mettere il segnale di divieto di sosta, forse anche lui fiducioso che non sarebbe passato tanto tempo dal passaggio degli spazzini. Sapete che fine ha fatto il suddetto segnale? E’ finito da una parte, senza rispetto, con buona pace di tutti e infischiandosene di tutto hanno continuato…

- 2 di Giuseppe Luti

Parco Pietro Mascagni. Area verde o parcheggio?

Girando per Barga si vengono a conoscere molte cose curiose. Parco Pietro Mascagni. Sapete quell’area a verde pubblico che si trova tra il palazzetto, via Nenni e la strada che porta alla piscina? Si proprio quel luogo lì. Ebbene, qualcuno ha creduto e crede che possa servirsene come parcheggio, magari privato. Dalle foto che allego sembra proprio che sia così. Questi signori (eufemismo per evitare parolacce) fregandosene altamente del comportamento civile e urbano che si dovrebbe tenere al riguardo della cosa pubblica (che non è del Comune, è di tutti noi, purtroppo anche dei maleducati), hanno pensato bene di ricavarsi il posto, su un giardino pubblico, per la vettura, per il camion, per il Suv, per l’apino. Ma forse hanno ragione loro, freghiamocene e facciamo come ci pare! A proposito, un parco, un giardino pubblico, non sarebbe bene di dotarlo di qualche panchina? E non mi dite che non ci sono soldi anche per queste piccole cose. Giuseppe Luti

- di Redazione

Più pulizia sulla strada del cimitero

Ogni tanto vado al Cimitero e passo per la strada in discesa che porta alla fontana di S.Antonio. Anche il 16 luglio ci sono passato. Pensavo: “speriamo che l’abbiano pulita e risistemata, con la bella stagione fa anche piacere passarci per andare a fare una qualsiasi passeggiata”. Sono rimasto deluso. C’é ancora tutto il sudiciume accumulato in ormai anni di incuria, e quando piove è consigliabile non passare di lì: si scivola maledettamente e si rischia di cadere con conseguenze dolorose. Bisognerebbe provvedere alla pulizia della strada in modo da renderla praticabile senza pericoli e soprattutto dare una sfoltita, regimandolo a dovere, al bosco che fiancheggia i due lati della strada.La carrozzabile poi è piena di sudiciumi vari (carta,bottiglie di plastica,scatole di cartone, bombolette spray, spazzatura tirata lì, ecc.), specialmente il tratto dal bivio per il Lato fino all’imbocco della discesa di S. Antonio. Come sarebbe bello integrare e rinvigorire con nuove piantine di “bossolo” la siepe che costeggia la…

- di Redazione

Piccola avventura al Pronto Soccorso del “San Luca”

Buongiorno,martedì sera ho avuto “l’onore” di far visita al P.S. dell’ Ospedale S. Luca, a causa del mio coinvolgimento in un tamponamento a tre.Decido di non chiamare l’ambulanza (pessima idea, poi capirete il perché), mi reco al P.S. ed entro in una stanza piena di gente con un O.S.S. che dice: “La precedenza va in base alla fila!” e già qui c’è da pensare…Comunque si aspetta visto che nel mio caso si tratta di un colpetto di frusta. Nel frattempo arrivano altre persone tra cui dei bambini ed è qui che la situazione si fa assurda…: messa in attesa per una bambina con presunta appendicite! un ragazzo con presunto shock anafilattico!!! Non potevano essere visti perché dovevano rispettare la fila per entrare al triage.L’operatore O.S.S. si lamenta nel frattempo del sistema e dice ad ogni paziente “o aspettate o ve ne andate”.Arrivano altri bambini, chi con sfoghi e chi invece aveva ingerito qualcosa e nessuno passa. Poi l’operatore inizia a…

- 1 di Redazione

L’amarezza per l’esclusione di Passini

A Barga la giunta è fatta e chiarezza pure.Ma c’è qualcosa che lascia l’amaro in bocca a molti elettori che hanno votato la lista capeggiata dal sindaco Marco Bonini.Forse per accordi politici, sono stati nominati assessori persone non elette dai cittadini o che hanno riscosso preferenze appena sufficienti. Ne aveva comunque facoltà il sindaco.Tanti cittadini si chiedono però a cosa serve andare a votare un loro rappresentante se poi, nonostante riscuota il consenso numerico, lo stesso venga comunque estromesso da un incarico amministrativo.Mi riferisco alla non conferma dell’assessore uscente Giampiero Passini. Nella passata legislatura, sempre con Bonini sindaco, aveva l’assessorato ai lavori pubblici e patrimonio, a cui si erano aggiunti in corso d’opera bilancio, finanze e tributi. Inoltre ricopriva la delega allo sviluppo di Fornaci ed era curatore dei rapporti con il Comitato Primo Maggio di Fornaci.Alle ultime elezioni Passini ha ottenuto 377 preferenze che lo hanno classificato come consensi al quarto posto, e secondo degli uomini. Un posto in…

- di Redazione

Ostetricia: reparto di eccellenza al “San Francesco” di Barga

Vogliamo ringraziare medici e infermieri del reparto ostetricia dell’ospedale San Francesco di Barga.Desideriamo farlo perché è grazie alla loro professionalità che, nella necessità di intervenire urgentemente in un caso molto critico per la vita di una giovane mamma , all’ottavo mese di gravidanza, e della bimba stessa, abbiano risolto felicemente e come meglio non era dato da sperare.Ora la neomammina e la bimba (nata con parto cesareo) stanno bene e godono ottima salute. I un batter d’occhio tutti erano pronti, e tutto ha funzionato perfettamente, sala operatoria “ in primis”.Oltre che per la professionalità, ringraziamo inoltre per la disponibilità, la gentilezza e la comprensione che tutto il personale (pur nel loro continuo impegno) ha dimostrato, sia nei confronti delle “pazienti”, sia dei familiari; e ognuno sa quanto tutto ciò sia di gran conforto. Un plauso pertanto al “nostro” ospedale che dimostra una volta di più quanta importanza riveste per il territorio e, quanto indispensabile sia la lotta di tutti al…

- di Redazione

Bisogna parlare di più della buona sanità

Perché ci lamentiamo sempre della sanità che non funziona? Perché invece quando le cose vanno bene nessuno ne parla?Io ho deciso di farlo, grata a molte persone che nel percorso della mia malattia mi hanno aiutato.Sono di Fornaci di Barga e 5 anni fa sono stata operata ad un tumore al seno; ho fatto tutte le cure del caso; è stato un percorso veramente duro però ho trovato medici ed infermieri straordinari e molto validi all’ex ospedale“Campo di Marte” ed al nuovo ospedale “San Luca” di Lucca, presso l’Unito di senologia e radioterapia (dott. Aldi sempre carinissimo e molto professionale) , sia al Day Hospital di Barga dove ho fatto le cure. Qui opera un vero gioiello di oncologa, la dottoressa Manuela Pellegrini (guai a chi ce la tocca)= che a noi trasmette sempre serenità, fiducia e tantissima forza per affrontare la terapia. Lì lavorano poi con tanto amore due bracci destri eccezionali: Diana ed Emiliana.All’Ospedale “Campo di Marte” c’è…

- 3 di Redazione

Bartolomei: riflessioni elettorali sul risultato di Sereni

Gentile Direttore, Mi permetta un commento sulle recenti elezioni Amministrative del Comune di Barga. Ho sentito interviste e letto articoli sulla delusione e anche sull’ amarezza del Prof Umberto Sereni circa il risultato elettorale. Chi meglio di me lo può capire quale reduce da alcune sconfitte similari, una anche come candidato a Sindaco? Umberto Sereni comprende oggi, tristemente, cosa vuol dire essere all’opposizione a Barga. Nel 2003 quando si ricandidò a Sindaco ottenne, se non erro, oltre l’ 80% dei voti. Mi ricordo le sue battute ironiche in Consiglio Comunale sul fatto che “noi” rappresentavamo il 12,80 per cento dell’elettorato (candidato a sindaco l’Onorevole “Pino” Lucchesi per 18 anni Deputato in 5 Legislature VII,VIII, IX, X e XI). Sereni è un candidato con due mandati come Sindaco, conosciuto e profondamente radicato nel territorio. Facciamo allora un piccolo raffronto con il 2009. Bartolomei 1642 voti, Guidi, altra lista di opposizione quest’anno non presente, 344; voti cumulati tra le due liste 1986…

- di Redazione

La famiglia di Francesco ringrazia

Il giorno 6 maggio è venuto prematuramente a mancare a Barga Francesco Mucci, uno sfortunato ragazzo barghigiano affetto fin da piccolo da una disabilità grave dovuta ad una improvvisa malattia.La famiglia scrive oggi una lettera per ringraziare tutti coloro che in questi anni sono stati vicini a Francesco ed a tutti i suoi cari: “Vogliamo ringraziare tutte le persone che in questi lunghi 25 anni hanno aiutato Francesco; dai volontari, ai medici di famiglia, primo tra tutti il dott. Arrigo Arrighi, ultimo dei veri medici di famiglia, ed il dott. Palazzini.Un ringraziamento lo vogliamo rivolgere anche al Comune di Barga, ai sindaci passati e presenti, alla signora Gabriella Conti, alla assistente domiciliare Rita Valiensi, all’Asl 2 di Lucca, sempre disponibile a soddisfare le nostre richieste di assistenza, ai “Sorrisi Natalizi Suor Marianna Marcucci”.Un grandissimo grazie ed un abbraccio a tutto il personale (medici, infermieri, oss, addetti alle pulizie) della UO di Medicina dell’Ospedale di Barga: tutti loro hanno accompagnato Francesco…

- di Redazione

Francesco Saisi: su KME il sindaco Bonini si informi meglio

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Francesco Saisi che chiama in causa il candidato a sindaco Marco Bonini: “Volevo trattenermi dal farlo ma è più forte di me e visto che anche indirettamente mi sono sentito chiamato in causa ho deciso di rispondere al Sindaco di Barga Marco Bonini. Dopo aver letto le dichiarazioni rilasciate dal sindaco nell’articolo pubblicato sulla stampa locale sugli impegni sul lavoro ed il sociale; nello specifico mi riferisco alla frase: “Sul fronte lavoro abbiamo già ottenuto risultati importanti, ad esempio evitando il licenziamento di 150 dipendent idella Kme grazie alla sinergia tra istituzioni, sindacati ed azienda”. Vorrei chiedere se il signor Sindaco è veramente a conoscenza dei fatti, se sa a cosa abbiamo rinunciato noi operai, tramite referendum, per evitare licenziamenti e se le istituzioni locali, Comune di Barga in primis, sono a conoscenza di ciò che potrebbe avvenire da settembre, nella malaugurata ipotesi in cui non ci sia un rinnovo degli ammortizzatori sociali, per…

- 4 di Redazione

A proposito del nuovo supermercato. La parola ai costruttori

Caro Direttore,tramite le pagine de Il giornale di Barga, “la voce indipendente dei barghigiani” così come la definì il suo fondatore, chiedo il diritto di replica per quanto sta accadendo nel dibattito politico per le elezioni a sindaco del nostro comune.Sono socio ed amministratore della MEL Immobiliare Srl, la società che ha acquistato e ristrutturato l’ex area Clap. Tramite il tuo giornale voglio chiarire alcune cose per me importanti, perché probabilmente, parafrasando una nota canzone, “. . . la storia non è la memoria, ma la parola”. Infatti di memoria sembra essercene poca, di parole tante. La nostra idea nacque nel 2005, il progetto di una zona commerciale ed il trasferimento della sede di una nota banca locale; pertanto condivisi subito la cosa con l’allora sindaco Sereni il quale con il suo solito entusiasmo e grinta garantiva la bontà della nostra idea. Per accelerare i tempi per anticipare l’uscita furono fatti diversi incontri con la direzione Clap, ai quali, a…

- di Redazione

Un appello ai candidati a sindaco

Faccio un appello…chiunque siano i canditati a Sindaco del Comune di Barga, vi prego, confrontatevi su cose concrete, parlate di cosa fareste per le persone, per le aziende e per l’economia del nostro territorio. Non è tollerabile assistere ad una lotta tra galli fondata su principi astratti e tutta legata a personalismi.. Ora più che mai c’è bisogno di sobrietà, servono amministratori seri e competenti e soprattutto servono proposte CONCRETE.. dateci la possibilità di scegliere con cognizione di causa per favore. Alessandro Stefani