Il valdostano Renè Cuneaz trionfa alla Castiglione-San Pellegrino

-

Il fortissimo valdostano René Cuneaz è il nuovo re dell’Alpe. La 20esima edizione della Scalata da Castiglione Garfagnana a San Pellegrino in Alpe ha fatto registrare un clamoroso successo.

La collaudata macchina organizzativa del GP Parco Alpi Apuane – Team Ecoverde, ha dato vita a una bellissima giornata di sport, in cui gli 11 km di salita che gli atleti corrono verso il cielo, senza arrendersi alle avversità, alla fatica, come metafora della vita, rendono questo evento qualcosa che va oltre la solita corsa podistica. Dal punto di vista agonistico, la gara di quest’anno ha avuto due protagonisti di spessore che hanno fatto scintille. A vincere è stato il bravissimo trentaquattrenne valdostano René Cuneaz (CUS Pro Patria Milano) che in una mattinata particolarmente calda come quella di oggi, ha impiegato 55’52” per coprire la distanza. Al secondo posto si è classificato il cinque volte vincitore Massimo Mei (Atletica Castello) che dopo un cedimento nel finale ha chiuso in 58’32”. Terzo gradino del podio per la rivelazione di giornata Nicola Vanni, il miglior atleta del GP Parco Alpi Apuane al traguardo, con il tempo di 1:02’59” con cui ha preceduto Matteo Pelletti (Atl.Pietrasanta) in 1:04’04”. Ottime prestazioni anche degli altri biancoverdi, in particolare: 6° Enrico Manfredini, 8° Adriano Mattei, 16° Roberto Gianni, 18° Giorgio Davini e 20° Luca Russo. Nella categoria Veterani, schiacciante successo di Massimo Sargenti (Modena Runners) in 1:07’00” davanti a Luca Silvestri (GS Orecchiella) in 1:10’11” e Gianfranco Ciccone (GP Parco Alpi Apuane) in 1:11’53”. In campo femminile il volto della vincitrice ha preso forma principalmente sulle ripide rampe che portano a Chiozza intorno al 4° km, in cui la leggerissima Andrea Salas (GS Orecchiella) ha fatto valere la sua facilità di corsa nei tratti più duri della salita, dando così corpo ai pronostici che la davano come favorita. Il consistente vantaggio accumulato le ha permesso di trionfare in 1:14’42”. Al secondo posto si è classificata Elisa Carli (GS Orecchiella) in 1:19’15” mentre sul terzo gradino del podio è salita Elena Bertolotti (Atletica Castello) in 1:20’34”. La migliore delle atlete biancoverdi è stata Elena Genemisi all’8° posto. Infine il Memorial Gabriello Angelini è andato all’Atletica Pietrasanta Versilia, mentre il Memorial Giuseppe Tagliasacchi per somma dei tempi dei primi 5 atleti della stessa società, è stato conquistato dal GP Parco Alpi Apuane con 5:40’39” (Vanni, Manfredini, Mattei, Ciccone, Osimanti) davanti al GS Orecchiella con 6:07’13” (Silvestri, Toni, Lippi, Ugolini, Simone).

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.