Tag: NoiTV

- di Redazione

Ripartenza in sordina per il turismo in Garfagnana

VAGLI – Anche a Vagli, seppur lentamente, sta riprendendo il flusso turistico dopo i mesi difficili dell’emergenza coronavirus. Vagli negli anni passati è stato uno delle attrazioni principali della Garfagnana, ma in questi mesi ha sicuramente visto ridimensionato il suo ruolo in quanto molte delle attrazioni erano chiuse Adesso però si sta tornando sempre più verso la normalità. In questo fine settimana in tanti hanno infatti deciso di percorrere il suggestivo percorso del bio parco che attraversa il Lago sullo spettacolare ponte sospeso e per i più temerari da sabato è possibile lanciarsi nel vuoto con la emozionante attrazione della zip line. Durante questo fine settimana ha riaperto al pubblico anche il rifugio ristoro di Campo Catino; peraltro, anche se nelle settimane precedent i ristoratori della zona hanno dichiarato di aver lavorato discretamente. Tanti turisti anche nell’altro noto bacino della Garfagnana quello del lago di Gramolazzo, che hanno approfittato dell’ottimo tempo e delle acque del lago per prendere il sole…

- di Redazione

Inaugurato l’Info Point al Ponte del Diavolo, porta d’ingresso in Garfagnana

BORGO A MOZZANO – Un segnale davvero forte e importante si è alzato venerdì da Borgo a Mozzano in occasione dell’inaugurazione del nuovo centro Info Point nei pressi del monumentale ponte del diavolo. Alla presenza di molte autorità e rappresentanti di varie amministrazioni pubbliche e associazioni della valle è stato aperto al pubblico il centro informazioni turistiche, l’apertura coincide anche con l’avvio dell’ultima fase del restauro del ponte del diavolo che riprenderà a giorni grazie anche alla collaborazione di Enel. Dopo il difficile e durissimo periodo del lockdown si tratta di un segnale importante per tutta la Valle del Serchio e non solo. Al termine della cerimonia alcuni partecipanti all’inaugurazione a bordo di un gommone della Garfagnana Rafting hanno anche potuto osservare da un’altra angolazione le condizioni del monumentale ponte che al momento è sotto restauro e che di fatto segna la porta d’ingresso alla Garfagnana.

- di Redazione

Enel Green Power ” Il lago non è mai stato svuotato “

MINUCCIANO – In riferimento al lago di Gramolazzo, Enel Green Power precisa che il bacino non è mai stato svuotato né è prevista alcuna attività di svaso. Il livello attuale, peraltro in costante crescita da fine giugno, si colloca a metà tra la quota di massimo invaso e quella di minimo esercizio. Come sottolineato dal Sindaco di Minucciano Nicola Poli, una volta terminati i controlli tecnici eseguiti da Enel Green Power ed alcuni lavori spondali a cura dell’Amministrazione Comunale, nei prossimi giorni il lago tornerà sui livelli consueti della stagione estiva.

- di Redazione

Nomi eccellenti in concerto alla Fortezza di Mont’Alfonso

CASTELNUOVO GARFAGNANA – Francesco Gabbani, Massimo Ranieri (nella foto) e Max Gazzè sono i primi nomi eccellenti di artisti che prenderanno parte al festival Mont’Alfonso sotto le stelle, in programma all’omonima Fortezza a Castelnuovo Garfagnana. Nel dettaglio le date: Max Gazzè il 7 agosto; Francesco Gabbani il 13 agosto e Massimo Ranieri il 18 agosto. Ma altri grandi spettacoli sono in arrivo per un programma completo che sarà presentato nei prossimi giorni.

- di Redazione

Coronavirus: 9 nuovi casi, 3 decessi, 7 guarigioni

TOSCANA – Ancora nessun caso e nessun decesso in provincia di Lucca. Sono 9 invece i positivi in Toscana dove si registrano anche tre morti (1 a Prato e 2 a Massa Carrara). I ricoverati covid sono 16 di cui 3 in terapia intensiva. Sette dei nuovi 9 casi odierni fanno parte di un cluster (concentrazione) di casi del Comune di Impruneta, emersi durante l’efficace campagna di tracciamento dei contatti effettuata da parte dei servizi territoriali a partire dai 2 casi che si erano evidenziati mercoledì 1 luglio nello stesso Comune. Gli stati clinici dei 7 casi sono 5 asintomatici e 2 pauci sintomatici, per un totale, considerando i 2 casi collegati, di 6 asintomatici e 3 pauci sintomatici.

- di Redazione

Un papavero rosso per unire i due versanti delle Apuane

CAREGGINE – Davvero una bellissima idea quella dell’artista versiliese Alfio Bichi che ha realizzato dei papaveri rossi con materiali di recupero per donarli e a volte abbandonarli in luoghi molto frequentati. Prima consegna a Careggine: un modo di rendere più vicini i due versanti delle Apuane. Come sappiamo soprattutto per gli anglosassoni il papavero rappresenta la rinascita o la ripartenza in quanto furono le prime essenze vegetali a nascere nei terreni infestati dai segni di morte della prima guerra mondiale. Anche per questo, e non solo in Inghilterra, il papavero rosso rappresenta la rinascita e allora… in questo periodo così delicato per la nostra civiltà l’idea di questo artista è davvero ricca di significati: Alfio Bichi -Artista Nel pomeriggio di giovedì 2 luglio l’artista ha fisicamente consegnato uno delle sue realizzazioni alla comunità di Careggine per mezzo dell’amministrazione comunale come ideale prima tappa. Sì perchè il papaverò girerà nelle varie attività commerciali del paese a cominciare dallo storico bar che…

- di Redazione

I 500 anni di un grande artista castelnuovese, Giuseppe Porta

CASTELNUOVO GARFAGNANA – Per molti castelnuovesi, e non solo, questo è l’edificio che ancora oggi ospita una parte del mercato; nel passato era anche mèta di commercianti di bestiame. Oggi l’area viene utilizzata per iniziative culturali oltre ad ospitare la tradizionale trattoria del “Marchetti”.   Si tratta del Loggiato Porta. Porta è il cognome di un grande artista, Giuseppe Porta, nato proprio a Castelnuovo 500 anni fa. L’anniversario non è passato inosservato all’amministrazione comunale che con l’occasione ha voluto ricordare un grande e prestigioso concittadino con una mostra all’aperto dove alcune delle sue opere riprodotte sono esposte proprio sulle colonne del Loggiato che appunto porta il suo nome. A ricordare l’intitolazione del loggiato all’artista Giuseppe Porta c’è questa lapide posizionata a perenne ricordo dai Lions Club Garfagnana; più in basso per tutta l’estate si potrà osservare anche il volto dell’artista che ha realizzato opere in molte parti d’Italia e forse solo una a Castelnuovo che si può osservare all’interno del…

- di Redazione

Riparte anche il Volley Barga

PALLAVOLO – Il Volley Barga ha ripreso questa settimana gli allenamenti dopo la sosta forzata dovuta alla pandemia Covid-19. La societa’ barghigiana ha saputo cogliere, l’opportunita’ di svolgere le proprie sedute di allenamento, nel pieno rispetto del protocollo FIPAV attualmente in vigore, presso il Campo Rosso, accogliente struttura all’aperto situata a Fornaci. Tutte le atlete hanno risposto entusiasticamente alla ripresa degli allenamenti e si sono dimostrate vogliose di riprendere al piu’ presto il cammino interrotto e gettarsi alle spalle questi brutti 4 mesi di inattivita’. Ancora non è il via libera per il contatto e per gli esercizi di gruppo, ma questi allenamenti serviranno benissimo a riprendere la forma fisica e riprendere confidenza con il pallone.

- di Redazione

Coronavirus: quattro nuovi casi, tre decessi; nessuno in provincia di Lucca

PROV. DI LUCCA – Ancora nessun caso e nessun decesso in provincia di Lucca dal bollettino covid delle ultime 24 ore. Si registrano invece quattro nuovi positivi e tre decessi (2 a Firenze 1 a Massa Carrara). Adesso sono 14 le persone ricoverate di cui 3 in terapia intensiva. E’ il punto più basso dal 3 marzo scorso.

- di Redazione

2 luglio 1940, 80 anni fa la tragedia “dimenticata” dell’Arandora Star

LUCCA – Una tragedia della Seconda Guerra Mondiale dimenticata per troppo tempo ma poi riportata alla luce in tutta la sua drammaticità. A 80 anni di distanza si ricorda l’affondamento dell’Arandora Star che causò 800 morti.. Nel 2004 Noi Tv realizzò un docu-film su uno dei fatti più cruenti di quel terribile conflitto. Era il 2 luglio 1940, esattamente 80 anni fa, e da poco meno di un mese l’Italia era entrata in guerra con la dichiarazione di Mussolini del 10 giugno. A bordo dell’Arandora Star, nave da crociera di lusso trasformata in imbarcazione per deportati diretti verso il Canada, furono ammassati 1200 prigionieri civili, fra cui 712 emigrati italiani. Dopo essere stata colpita da un siluro lanciato da un sottomarino tedesco, l’Arandora Star affondò in meno di 40′: gli uomini che persero la vita furono più di 800 e fra questi 446 erano italiani, in larga parte originari delle zone più povere dell’Appennino, in particolare anche dalla nostra lucchesia…

- di Redazione

Dal 1 luglio è vietato accendere fuochi in tutta la regione

PROV. DI LUCCA – E’ scattato dal 1 luglio, e si concluderà il 31 agosto il periodo a rischio per lo sviluppo e la propagazione di incendi boschivi. Lo ha annunciato l’assessore regionale al’agricoltura Marco Remaschi. Nei due mesi è vietato su tutto il territorio regionale l’abbruciamento di residui vegetali e qualsiasi accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all’interno di aree attrezzate. Sarà inoltre fondamentale la tempestività da parte di tutti nella segnalazione di eventuali incendi al numero verde 800.425.425 della Sala operativa regionale antincendi boschivi o al 115 dei Vigili del Fuoco.

- di Redazione

Kme, incontro tra direzione aziendale e il coordinamento sindacale nazionale

BARGA – Si è svolto a Firenze l’incontro tra la direzione aziendale Kme e il coordinamento sindacale nazionale Fim Fiom Uilm del gruppo Kme. “La situazione necessita di ulteriori impegni finanziari ed investimenti da parte della proprietà in Italia e chiarezza sul mantenimento di tutti gli stabilimenti”. L’azienda ha illustrato i dati economici ed i carichi di lavoro, mettendo in evidenza che le flessioni produttive, in parte già presenti prima del Covid, si sono accentuate in presenza della fase del virus e che si stanno intravedendo leggeri segnali di ripresa. Permane tuttavia un importante ricorso agli ammortizzatori sociali che interessa molti laboratori nel gruppo Kme. A Fornaci di Barga i lavoratori che durante il Covid sono stati collocati a zero ore in cassa integrazione, dovrebbero riprendere a lavorare 8 giorni al mese, così come previsto dagli accordi. Riguardo La società SCT di Serravalle Scrivia non é chiaro se vi saranno le condizioni per una eventuale cessione e questo non lascia…