Barga Castagna, buona la prima, si va avanti fino alla sera del 3. Pubblico e spettacolo per la gara dei mondinai

-

Hanno fatto bene ArtCom Barga e Pro Loco Barga ad anticipare di un giorno la manifestazione Barga Castagna 2019. Si doveva partite oggi, sabato 2, ed invece si è iniziato venerdì 1° novembre dal pomeriggio e la scelta, visto la giornata nuvolosa ma senza pioggia, è stata ripagata da una grandissima partecipazione di gente e da una bella giornata per tutti; che peraltro ha sicuramente ripagato i tanti visitatori visti in giro per la cittadina. Il merito va ai ragazzi dell’organizzazione, ai volontari, ai componenti anche delle tante associazioni paesane che hanno dato una mano per arricchire questa prima giornata con mondine, cotte in padella e con il cesto (anche automatizzato grazie al Nicolino Prototipi), i necci con al ricotta, i bombonecci ed altro ancora che sono andati a ruba per tutto il pomeriggio.

La sera poi la festa è continuata con la già prevista Gara nazionale dei mondinai, per la proclamazione del mondinaro più bravo a cuocere le mondine in padella.

Alla fine la vittoria è andata al campione incarica 2018, il giovane Raffaele Marchi di Pegnana, che anche quest’anno si è imposto per le sue mondine cotte davvero bene,  sbucciate in padella senza bruciature. Raffaele ha vinto distanziando gli avversari con 175 punti ottenuti dalla giuria. Al secondo posto l’assessore barghigiano alla montagna Pietro Onesti che ha migliorato il terzo posto dello scorso anno con 159 punti. Dietro di lui, a 148 punti, un altro barghigiano, Daniele Lazzerini, outsider che non era tra i favoriti e che, all’esordio in questa competizione, in sordina si è invece imposto sull’agguerrita concorrenza fatta anche di veri e propri professionisti della mondina cotta in padella come il garfagnino Oriano Regoli. Quest’anno è stato assegnato anche un premio speciale all’unica donna partecipante, Anna Turicchi.

Si è chiusa così la prima giornata di Barga Castagna 2019, che oggi, nonostante il tempo non  propriamente invitate, prova ugualmente, pur se con gli eventi per forza di cose un po’ condizionati, a fare il bis. Tra le tante proposte della giornata, oltre al percorso de gustativo che è stato aperto tra Barga Castello ed il Giardino, anche il concorso di pasticceria alle castagne per non professionisti, con giurati peraltro d’eccezione. Nel pomeriggio alle 16 anche una conferenza su Pascoli e il Castagno di Ivo Poli.

Pioggia o non pioggia la festa si terrà anche domani domenica 3 novembre.

Tag: ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*