37° Rally il Ciocco e valle del Serchio: arrivano due giorni di sfide “tricolori”

-

Con la cerimonia di partenza prevista stasera (14 marzo dalle 19) da Forte dei Marmi, il 37° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio e con esso il Campionato Italiano Rally, prenderanno ufficialmente il via.
Si avvierà dunque dalla Versilia, per proseguire sabato 15 e domenica 16 marzo nella Mediavalle ed in Garfagnana, la stagione duemilaquattordici della massima serie nazionale delle corse su strada, ricca di presupposti e di nuovi stimoli, quelli ispirati immediatamente nella gara del Ciocco con ben 80 iscritti, gli stessi che hanno passato regolarmente le verifiche, pronti quindi a partire.
Dopo la cerimonia di partenza, i concorrenti si porteranno al Ciocco per il riordinamento notturno prima di affrontare gli impegni con il cronometro. Domani, sabato 15 marzo, il via alle sfide: l’uscita dal riordinamento notturno sarà di buon mattino, alle 6,30 e dopo le prime dodici Prove Speciali si tornerà al Ciocco per l’altro riordino notturno, nel quale il primo concorrente entrerà alle 19,30. La giornata finale di domenica 16 marzo sarà più “leggera”: uscita dal riordinamento alle 07,30 ed arrivo finale, presso la Porta Ariostesca a Castelnuovo Garfagnana, alle ore 13,00. Gli intermezzi di gara, quindi i riordinamenti ed i Service Area saranno come consuetudine a Castelnuovo Garfagnana, nella zona degli impianti sportivi.
Il percorso ha subito una leggera variazione nel chilometraggio, due prove speciali sono state accorciate per motivi di forza maggiore. La Direzione di Gara ha provveduto ad informare tutti i concorrenti che la PS no. 2-5 “Coreglia” è stata accorciata nella parte finale a causa del mancato completamento dei lavori di ripristino di due tratti franosi lungo la strada interessata, per cui la nuova lunghezza della prova sarà 8,940 Km (contro gli 11,800 all’origine), mentre la PS no. 7-10 “San Rocco” è stata ridotta di chilometraggio a 12,720 chilometri per disposizione delle Autorità Amministrative (la distanza originaria prevista era di 13,690 Km.).
Il quartier generale sarà presso l’esclusiva location del Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & SPA.

GRANDE ATTESA PER I PRIMI RISCONTRI CRONOMETRICI
L’attesa è grande: piloti e squadre, chi riconfermati e chi con vetture nuove ed altri ancora in attesa delle “nuove armi” sono tutti in fermento. Durante la mattina sono stati ascoltati alcuni del “papabili” ai posti al sole della classifica. Eccoli:

PAOLO ANDREUCCI: “Siamo al debutto con la 208 T16, siamo tutti un po’ curiosi. Ci vorrà un po’ di tempo, ma siamo fiduciosi, vediamo quello che faranno gli altri. Vedo bene Basso e Scandola, il valore di loro e delle squadre è al massimo, partono tra i favoriti qui al Ciocco, noi e Perico come outsider, vediamo se sarà possibile insidiarli. Certo è che sarà una stagione decisamente appassionante”.

GIANDOMENICO BASSO: “Abbiamo una macchina tutta da scoprire, un progetto nuovo, andiamo a GPL. Abbiamo svolto i test, sono andati bene, siamo allineati con i valori della versione a benzina, abbiamo l’handicap del peso, stiamo lavorando per risolverlo . . . Al Ciocco è sempre bello venirci, l’anno scorso fu bello arrivarci all’ultimo e vincere, mentre la stagione di quest’anno si presenta difficile, non mancano né piloti e neppure macchine, speriamo di essere anche noi nel novero di coloro che lotteranno per il successo!”

RUDY MICHELINI: “Il Ciocco è la gara “di casa”, non mi è mai andata benissimo, vorrei che quest’anno la tendenza si invertisse. Si riparte per il tricolore, con la 207, si spera dalla prossima gara di Sanremo di avere a disposizione la Citroen DS3 R5. Via, vediamo di partire con il piede giusto!”

ALESSANDRO PERICO: “Le forze in campo non mancano, la stagione sarà assai agguerrita! Parto con un copilota nuovo, le prime gare dovremo affiatarci. Abbiamo fatto test ottimi con la 207, la gara è molto bella come al solito, credo sarà asciutta, dovremo stare attenti alle forature. Chi sbaglierà meno potrà vincere la gara!”

ANDREA MARCUCCI: “Il Rally mi pare molto bello, interessante sotto tutti gli aspetti, da quello agonistico al contorno, con la partenza da Forte dei marmi e l’arrivo a Castelnuovo Garfagnana e con Prove Speciali di alto livello. Ottima anche la risposta di iscritti, segno che il Ciocco ha sempre il suo fascino. Per quanto mi riguarda, ultimamente ho ripreso a fare qualche gara, sempre con l’ottica dell’amatore, questa sarà una gara molto impegnativa, ma anche molto divertente!”

Sarà di grande effetto anche la gara riservata al Trofeo Rally Nazionali (TRN) che, per regolamento, disputerà la sola prima tappa di domani, conferendo il coefficiente 2,5 di punteggio per il Campionato di IV zona. La vittoria se la giocheranno il pistoiese Luca Artino, alla sua terza esperienza con la Skoda Fabia S2000, stessa vettura che userà il locale Egisto Vanni, che però con la vettura boema sarà al debutto. Vittorio Barsotti, Alessio Salati e Lorenzo Bonuccelli, tutti con vetture R2 promettono pure loro scintille, quelle che sicuramente faranno vedere il versiliese Jacopo Giannecchini (Renault Clio S1600) e l’altro pistoiese Leo Pucci, con una Renault Clio RS Gruppo N.

I TROFEI MONOMARCA
La gara sarà valida anche per l’Open Rally Toscano oltre che per il Trofeo ACI Lucca, proponendo quindi ulteriori spunti di discussione, così come quelli che verranno espressi dai trofei monomarca che proporranno al via i loro driver. Citroën Racing Trophy, Renault Clio R3 “Produzione” e Trofeo Twingo R2 “Top”avvieranno ognuno il proprio 2014 dal Ciocco. Saranno, come consuetudine, vere e proprie “gare nelle gare”, assicurando divertimento ed argomenti sempre nuovi.

Foto free press: Basso-Dotta durante lo shakedown, stamani (foto M. Bettiol)

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.