Ecco la squadra che sostiene Francesco Feniello. Il candidato ha presentato i perché della sua scesa in campo

- 1

BARGA – Si è svolta ieri pomeriggio al Caffè Capretz di Barga la presentazione di Progetto Comune e del suo candidato a sindaco Francesco Feniello (57 anni) , come pure di tutti i componenti della squadra che correrà per un seggio nel consigli comunale. Feniello si è prima presentato, partendo dalla sua storia e dal suo percorso nell’Arma concluso nel 2017 con la pensione dopo il comando della stazione di Coreglia.

“Da giovane ho iniziato ad odiare le prepotenze, le prevaricazioni, le minacce e qualsiasi atteggiamento tendente a limitare i diritti delle fasce più deboli messo in atto da chiunque ed in particolare da delinquenti presenti nel paese in cui vivevo. – ha detto tra le altre cose nel suo discorso – Per tali motivi è maturata in me l’idea di fare il Carabiniere.

Nel tempo – ha detto più avanti – ho sempre creduto che fare politica fosse un modo per sentirsi parte attiva del proprio paese, per contribuire a farlo crescere in tutti i suoi aspetti. Al di là delle definizioni, la politica in senso generale – riguarda tutti i soggetti facenti parte di una società e non esclusivamente chi fa politica attiva, ovvero opera nei partiti e nelle Istituzioni.
Fare politica vuol dire occuparsi in qualche modo di come viene gestito lo stato e gli enti locali. In tal senso “fa politica” anche chi subisce gli effetti negativi delle scelte di coloro che ne sono istituzionalmente investiti, e quindi scende in piazza per protestare (quindi anche la Libellula o altri comitati hanno fatto e fanno la giusta politica).
Secondo me è importante la regola della temporaneità degli incarichi pubblici elettivi in quanto aiuta ad evitare che la politica non resti “il mestiere di chi non ha mestiere”.
Negli ultimi mesi – ha detto poi più avanti nel suo intervento – confrontandomi con persone che non si riconoscono nell’attuale situazione politica locale ed a seguito di comportamenti come quelli che odiavo da giovane, pur se non messi in atto da delinquenti, ho maturato l’idea di scendere in campo in prima persona con una squadra di giovani motivati per combattere tali atteggiamenti, per lavorare nell’interesse dell’intera Comunità ed a servizio dei cittadini perché crediamo nel bene comune.
Per troppi anni il bene comune è stato considerato “bene di nessuno” per cui dobbiamo riappropriarci di questo bene di “Nessuno” e restituirlo all’intera collettività riscoprendo il senso di fare Comunità.
Tanti hanno espresso il sentimento di essere amministrati da persone “comuni” con le quali potersi confrontare e tanti mi hanno chiesto di candidarmi.
In tale ottica il nostro ambizioso progetto di squadra ha dato il nome alla lista “Progetto Comune”.
Io sono stato scelto dai componenti del Comitato promotore, ma insieme e con l’aiuto di Ferruccio Carrara e Alberto Giovannetti, abbiamo lavorato per formare una squadra di persone serie e veramente motivate per fare qualcosa per il nostro paese e per la nostra gente.
Tutti abbiamo condiviso sin dall’inizio che la lista doveva essere civica e tale doveva rimanere senza identificarsi in partiti politici. Fanno parte della lista sia persone di destra che di sinistra.
Credo di avere una lista ben rappresentata dalla quota rosa essendoci ben nove donne presenti e non credo ce ne siano altre con questi numeri e con le qualità dei componenti che la compongono.”

I candidati al consiglio per Progetto Comune – Feniello Sindaco
Alessandro Masotti
Attualmente è operatore specializzato presso la Rete Ferroviaria Italiana
Alessandro Pieroni
Insegnante di religione all’Istituto Superiore di Barga, è di San Pietro in Campo ed ha fatto parte del locale compitato paesano.
Andrea Salvoni
Docente di ruolo di filosofia e scienze umane presso l’ISI di Barga, abita a Fornaci ed è un musicista attivo.
Barbara Turicchi
Lavora nell’ ambito investimenti e risparmio presso un’assicurazione.
Camilla Baccelli
Ha svolto il servizio civile presso il Comune di Fabbriche di Vergemoli e lavora in una cooperativa di comunità. Lavora presso la fondazione Ricci di Barga. Faceva parte del comitato “insieme per la Libellula”.
Chiara Pinelli
nata Barga il 16 agosto 1966, residente a Barga sposata con due figli di 15 e Ha rivestito il ruolo di Presidente del Consiglio d’Istituto dell’istituto comprensivo di Barga per nove anni. È stata membro attivo del Movimento la Libellula
Claudia Gonnella
Risiede a Barga e lavora come impiegata allo studio medico di Barga.
Claudio Gonnelli
Titolare della ditta Impianti Elettrici di Gonnelli Claudio attiva da 25 anni a Barga ,è presidente della Proloco.
Deborah Pieroni
vive a Barga e insegna alla scuola media di Barga; fa parte della Cooperativa di commercio equo e solidale “Quetzal” di Modica ed è membro attivo del Gruppo di Acquisto Solidale di Barga.
Fabio Quintavalli
Risiede a Barga e prima a Fornaci e svolge la professione di avvocato con studio a Barga.
Francesca Guidi
Archietto, residente a Fornaci di Barga, esercita la libera professione presso il suo studio di Fornaci di Barga. Anche lei fervente attivista nella battaglia contro il piro gassificatore.
Franco Moscardini detto Franchino
È di Filecchio ed è dipendente GEA; è vicepresidente del consorzio irriguo di Filecchio e Piano di Coreglia.
Gesualdo Pieroni
Residente a Fornaci; ha già rivestito la carica di consigliere comunale. È attualmente titolare della ditta onoranze funebri Pieroni Stelio. Prima all’interno e poi all’esterno della Libellula, è stato sempre però un fervente attivista nella battaglia contro il pirogassificatore
Mirella Biagi
Nata a Glasgow, attualmente vive e lavora a Castelvecchio Pascoli come traduttrice libera professionista. E’ membro della Misericordia di Castelvecchio.
Piera Castelvecchi
Barghigiana dalla nascita è insegnante presso la scuola primaria di Barga. Attualmente fa parte dello Staff del Dirigente Scolastico del Comprensivo di Barga.
Veronica Bernardini
Residente a Fornaci di Barga, laureata in Giornalismo e Cultura Editoriale, attualmente lavora a Pisa.

Tag: , ,

Commenti

1


  1. viva Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*