Rifiuti: ancora comportamenti incivili

-

La ditta Aimeri aveva avvertito, con un volantinaggio capillare, che il giorno di Natale non si effettuava la raccolta porta dei rifiuti urbani. Il comune di Barga aveva avvertito, con un volantinaggio capillare, che il giorno di natale non si effettuava la raccolta dei rifiuti urbani.Evidentemente noi barghigiani siamo così duri di comprendonio che non riusciamo a capire l’italiano. Eppure l’invito ad un comportamento diverso dal solito mi sembrava chiaro. L’invito era abbastanza esplicito, ed era questo:
tenetevi il rusco a casa, non facciamoci riconoscere anche a Natale, mettiamolo fuori la sera di Natale, prima di Santo Stefano dopo le ore 22, oppure la mattina di Santo Stefano abbastanza presto (n.b.- pretendere di alzarsi per metterlo fuori prima delle ore sei di mattina, mi sembra un po’ pretenzioso).
Era il giorno di natale, non me la sono sentita di fare un giro per Barga e fotografare i luoghi ove si manifesta lo scarso senso civico e la maleducazione di noi barghigiani, allego solo la fotografia scattata alle ore 11 circa nei pressi dove io abito, sul ponte; naturalmente il mucchio si fatto più alto e ingrandito di ora in ora. Perché’ la spazzatura e come i soldi: più uno ne ha, più ne attira. Così è successo a Barga, sul ponte. Per estensione è probabile che cio’ sia accaduto anche in altri luoghi di Barga.
Ormai so per esperienza che “al peggio non c’è mai fine”, quindi mi domando cosa succederà dal primo gennaio 2011, giorni in cui dovranno sparire i cassonetti per (giustamente) costringere tutti noi a fare una vera raccolta differenziata. Spero che ci sia un controllo capillare e presente per istruire, spiegare e convincere la gente ad un comportamento virtuoso (ma ci credo poco), cioè istruire dei presidi nei posti più a rischio di sgarri da parte dei maleducati e magari coglierli sul fatto, e spiegargli che non si deve fare i furbi. Siamo tutti sulla stessa barca, se questa affonda, affondiamo tutti. E si fa la fine e la figura meschina di certe città assurte a fama internazionale per la questione della spazzatura.
Luti Giuseppe – Barga

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*