Tag: sanità

- di Redazione

Un incontro per la difesa della Sanità Pubblica

FORNACI – Il Comitato per l’Attuazione della Costituzione Valle del Serchio organizza una iniziativa politica per venerdì 8 novembre 2019 alle ore 21:00 a Fornaci di Barga, presso la saletta sopra la Stazione. All’iniziativa dal titolo “In difesa della sanità pubblica –Mobilitiamoci!!”, parteciperanno Paolo Sarti, consigliere regionale del gruppo Si Toscana a Sinistra, e Luca Dinelli, sindacalista della Rsu Fials Usl Toscana Nord Ovest. Gli organizzatori ci tengono a ricordare che il testo dell’art. 32 della Costituzione che nel primo paragrafo recita “«La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività,  e garantisce cure gratuite agli indigenti.». “Questo diritto – afferma il Comitato –  non solo è lontano dalla piena attuazione, ma col passare degli anni è anzi venuto sempre meno, arrivando così a un forte declino della sanità  pubblica; politiche di tagli e strategie mirate stanno portando verso la distruzione del sistema sanitario pubblico universale, a tutto vantaggio della sanità privata ed a danno delle prestazioni…

- di Redazione

Le sfide della sanità in Valle del Serchio. Un incontro

GALLICANO – IL PD di Gallicano organizza il giorno lunedì 30 settembre  alle ore 17 presso la sala Guazzelli del capoluogo l’iniziativa dal titolo “Le sfide della sanità in Valle del Serchio”: una iniziativa che vuole aprire il dibattito su uno dei temi fondamentali della nostra vita quotidiana ovvero la sanità nelle sue diverse declinazioni: rete ospedaliera, servizi territoriali, assistenza sociosanitaria, emergenza-urgenza con uno sguardo in particolare all’organizzazione dei servizi sanitari. Interverranno all’iniziativa gli assessori regionali Stefania Saccardi con delega alla sanità e Marco Remaschi con delega alle politiche della montagna, il direttore sanitario della ASL Nord ovest Lorenzo Roti ed il direttore della zona distretto Valle del Serchio Franco Chierici. A coordinare la serata  sarà la dott.ssa Licia Marri esperta del settore sanità, cui spetterà il compito di stimolare la discussione dei partecipanti  toccando le molteplici e delicate questioni in campo, tra difficoltà e opportunità della sanità regionale e locale con particolare riferimento alle prospettive per la Valle del…

- di Redazione

Prevenzione delle infezioni e della sepsi: sabato 4 maggio iniziative informative negli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest

PISA – Sabato 4 maggio a partire dalle ore 9 nei presidi dell’Azienda USL Toscana nord ovest sono previste iniziative informative rivolte alla cittadinanza ed al personale sanitario per promuovere al meglio la giornata mondiale del lavaggio delle mani, indetta dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per la prevenzione delle infezioni e della sepsi (https://www.who.int/infection-prevention/campaigns/clean-hands/5may2019/en/). Secondo l’OMS, 1 paziente su 10 è esposto ad un’infezione evitabile mentre riceve cure. Le infezioni associate all’assistenza sanitaria sono un problema in tutti i paesi e possono portare a disabilità, resistenza agli antibiotici, aumento della mortalità e della morbilità nelle strutture di degenza. La prevenzione e il controllo delle infezioni, inclusa l’igiene delle mani, è fondamentale, poiché è un approccio pratico e basato su evidenze che ha un impatto dimostrato a tutti i livelli del sistema sanitario per garantire elevati standard di qualità dei servizi e sicurezza dei pazienti. L’Azienda sanitaria, insieme a tutti i suoi professionisti, aderisce infatti al programma OMS di prevenzione delle…

- di Redazione

Osservatorio sanità: “In valle del Serchio a rischio i livelli minimi di sanità”

“Pare evidente come negli anni la Regione Toscana, adducendo via via motivi di carattere economico o, in modo molto fantasioso, di “efficientamento sanitario”, abbia disarticolato e soffocato le strutture ospedaliere e di assistenza sanitaria che –  sorte nel tempo anche con il fattivo intervento e sostegno delle popolazioni locali –  sono state poste in origine a presidio della salute dei residenti della nostra Valle del Serchio.” Lo denuncia l’Osservatorio della sanità della Valle del Serchio che prosegue: “I  presidi ospedalieri ed in particolare l’ospedale di Barga, centro di eccellenza per i suoi diversi reparti specialistici e la presenza di rinomati primari, sono stati progressivamente ma costantemente smantellati, così  oggi in Valle del Serchio, di fatto sono a rischio, o forse non esistono già più,  i livelli minimi di assistenza sanitaria garantiti dal Costituzione Italiana . Non sappiamo se la nostra Valle è considerata una sorta di territorio di serie B, di certo sappiamo però che le tante difficoltà incontrate dalla…

- di Redazione

Sanità, proclamato sciopero per mercoledì 1° maggio

La Unione Sindacale Italiana (Usi) ha proclamato uno sciopero generale di tutte le categorie per l’intera giornata o turno di lavoro di mercoledì 1° maggio 2019. L’Azienda sanitaria USL Toscana Nord Ovest si scusa anticipatamente con i propri utenti per eventuali disagi che si dovessero manifestare a livello sia territoriale che ospedaliero. “Come previsto dalla normativa vigente – informa in un comunicato stampa – saranno comunque garantiti tutti i servizi minimi essenziali previsti per il settore della Sanità e, per quanto riguarda le attività connesse all’assistenza diretta ai degenti, sarà data priorità alle emergenze e alla cura dei malati più gravi e non dimissibili. A tal proposito ricordiamo che i “servizi minimi essenziali” comprendono: il Pronto Soccorso e servizi afferenti legati a problematiche non-differibili della salute dei cittadini ricoverati (turni dei reparti) e non. Di conseguenza anche il personale tecnico per la preparazione dei pasti e degli altri servizi di base; servizi di assistenza domiciliare; attività di prevenzione urgente (alimenti,…

- di Redazione

Sanità digitale: prenotazione online fai-da-te per visite specialistiche e diagnostica strumentale

Prenotare una visita specialistica o una prestazione di diagnostica strumentale online, dal proprio computer o anche dal cellulare. E’ possibile nelle zone di Massa Carrara, Lucca, Viareggio, Livorno e Grosseto, nei prossimi mesi il servizio si estenderà a tutta la Toscana. La novità è stata presentata stamani dall’assessore al diritto alla salute, Stefania Saccardi, nel corso di una conferenza stampa durante la quale sono state date dimostrazioni pratiche di prenotazione online fai-da-te. L’assessore ha sottolineato come, attivando questo nuovo servizio semplice, veloce, sicuro, Regione Toscana continui sulla via della semplificazione, precisando che questo intervento si inserisce nell’ambito delle misure avviate nel novembre 2016, per migliorare le liste di attesa. A inizio marzo 2019 era stato pubblicato il portale dedicato ai cittadini, sui Tempi di attesa delle prestazioni di specialistica ambulatoriale, che, in ottemperanza a quanto previsto dal Piano Nazionale di Governo delle Liste di Attesa (PNGLA), e come forte segnale di trasparenza del SSR, mostra, con aggiornamento mensili, i risultati…

- di Redazione

Sanità, ok a risoluzione per tavolo tecnico su aree periferiche. Giovannetti: “Importante segnale anche per Valle del Serchio”

Costituire un tavolo tecnico che coinvolga rappresentanze istituzionali locali e regionali, l’Azienda unità sanitaria locale e rappresentanti delle associazioni, con l’obiettivo di dare risposte concrete ai territori disagiati e per sostenere e rafforzare l’assistenza sanitaria nelle zone periferiche e montane. È l’obiettivo di una risoluzione approvata in Consiglio regionale, promossa anche dalla barghigiana  Ilaria Giovannetti, consigliera regionale Pd e componente commissione Sanità nell’assemblea toscana. Una richiesta che nasce dall’ascolto di associazioni e comitati della Lunigiana ma che ha portato alla nascita di questo strumento utile per tutte le aree di questo tipo della Toscana. “La programmazione degli ospedali di montagna, e in generale il tema della sanità nelle aree svantaggiate e periferiche risulta fondamentale per garantire l’adeguatezza dei servizi ai cittadini che le abitano e per realizzare, in tal modo, la tanto auspicata uniformità di trattamento in tutto il territorio. – spiega Giovannetti – Ciò anche al fine di scongiurare lo spopolamento delle aree in questione. La risoluzione nasce dall’ascolto…

- di Redazione

L’allarme di Cgil-Cisl-Uil: “A rischio la salute dei toscani”

FIRENZE – “Per responsabilità anche dei governi nazionali che hanno ridotto in modo inaccettabile le risorse pubbliche destinate alla sanità, siamo di fronte al forte rischio di un progressivo deterioramento dello stato di salute dei toscani, a tanti cittadini che anche nella nostra regione risparmiano sulla salute o rinunciano totalmente a cure e farmaci. Siamo in forte ritardo in Toscana, come in tutte le altre Regioni, nel rendere effettivi i percorsi di presa in carico delle persone fragili, con patologie croniche e non autosufficienti” Lo scrivono Mauro Fuso (Cgil Toscana), Francesca Ricci (Cisl Toscana), Piero Rubbioli (Uil Toscana che proseguono: “E’ particolarmente grave che, a distanza di cinque anni dalla riforma del sistema ospedaliero, non si siano approntati tutti i presìdi territoriali, cioè Case della salute e posti letto di cure intermedie dopo le dimissioni dall’ospedale. In particolare, le Case della salute programmate e da realizzare dovevano essere 120 e invece ne risultano funzionanti poco meno della metà, con intere zone della…

- di Redazione

Lucca, “Priorità per il rilancio dell’azione del governo regionale”, focus sulla sanità con Baccelli, Saccardi, Scaramelli

Lucca, “Priorità per il rilancio dell’azione del governo regionale”, focus sulla sanità con Baccelli, Saccardi, Scaramelli Tappa lucchese del tour dei consiglieri Pd dedicato al documento di maggioranza LUCCA – Miglioramento della qualità dell’accoglienza dei Pronto soccorso, piano straordinario per ridurre le liste d’attesa, rafforzamento dei servizi sociosanitari. Questi gli obiettivi più urgenti sul fronte della sanità toscana inseriti tra le “Priorità per il rilancio dell’azione del governo regionale”. Ne hanno discusso a Lucca, al palazzo della Provincia, Stefano Baccelli, consigliere regionale Pd, Stefano Scaramelli, presidente commissione Sanità nell’assemblea toscana, Stefania Saccardi, assessora regionale alla sanità. Una delle iniziative che il gruppo Pd in Regione ha promosso per confrontarsi con le realtà territoriali toscane, condividere e raccogliere critiche e suggerimenti sul documento scaturito alla fine del luglio scorso da un vertice di maggioranza con il presidente Enrico Rossi. “Nel luglio scorso abbiamo condiviso un documento che indicava le priorità per rilanciare l’azione di governo, 9 punti concreti, cose da fare…

- di Redazione

USL, parte l’indagine di soddisfazione sui servizi

Da domani 20 settembre, fino al 20 ottobre, nelle sedi del Dipartimento di Prevenzione della ASL Toscana nord ovest, verrà distribuito un questionario anonimo mirato a rilevare il grado di soddisfazione degli utenti relativamente ai servizi offerti dal dipartimento, per conoscere i bisogni e le esigenze della cittadinanza per migliorare le prestazioni. I questionari raccolti verranno analizzati per la predisposizione di un report che sarà pubblicato entro la fine dell’anno 2018.

- di Redazione

Sanità, i sindacati hanno proclamato lo stato di agitazione per la carenza di personale

Azione di forza della RSU USL Nord Ovest e delle organizzazioni sindacali CGILFP,CISLFP,UILFPL che hanno proclamato lo stato di agitazione da Fivizzano all’isola D’Elba con una lettera inviata all’azienda Comne affermano  Il Segretario Territoriale UIL FPL  LUCCA,  Pietro Casciani, i rappresentanti  RSU UIL FPL  Andrea Lunardi e Giancarlo Puccie quelli della RSU per la Versilia, Claudio Velia e Fausto Delli: “La Direzione della Asl Toscana Nord Ovest non risponde alle richieste della RSU e  dei sindacati su quanto personale manca. Di fronte ad una non più sopportabile carenza di personale sia la RSU della Asl Toscana Nord Ovest che i sindacati hanno inviato diverse  richieste per conoscere il piano assunzioni 2018 che purtroppo sono cadute nel vuoto. Questa carenza provoca enormi disagi sia negli operatori che devono rinunciare a riposi, ferie, permessi per poter garantire il minimo di assistenza, aumentano i carichi di lavoro e con esso lo stress lavorativo con il rischio di un aumento delle probabilità di errori,…

- di Redazione

L’Asl non paga cooperative e associazioni. CGIL e UIL, sul piede di guerra: “In centinaia senza stipendio”

LUCCA – “L’Azienda sanitaria è in forte ritardo con i pagamenti degli appalti e delle convenzioni che ha stipulato con cooperative e associazioni del territorio lucchese. Stiamo parlando ormai di mesi, centinaia di migliaia di euro di arretrati. Il risultato è che ci sono centinaia di famiglie ormai in crisi, alcune sul lastrico: ci sono lavoratori che non possono neppure andare a lavorare perché non hanno i soldi per mettere la benzina”. Una denuncia serrata dei segretari provinciali dei sindacati, Michele Massari, Fp Cgil, e Pietro Casciani, Uil Fpl, che vogliono vederci chiaro su quello che sta accadendo nella provincia di Lucca. I sindacati stanno infatti raccogliendo i timori e le denunce di chi oggi si trova in ginocchio, senza soldi, a causa del mancato pagamento dell’azienda Usl Toscana Nord Ovest: “Stiamo parlando di cooperative e associazioni che hanno in appalto i servizi come le Rsa, oppure le convenzioni per il trasporto del malato, come la Misericordia. Dato che l’Asl…