Tag: fondazione ricci

- di Redazione

Maestri del Legno a Barga tra XVI e XIX secolo.

Un interessante volume di ricerca storica sull’arte barghigiana, quella prevista per venerdì 20 dicembre (ore 17) presso la Fondazione Ricci di Barga.Verrà infatti presentato dall’autrice il volume “maestri del legno a Barga. Legnaioli, intagliatori, ebanisti dal XVI al XIX secoli. Fonti inedite”, pubblicato dalla Fondazione Ricci.

- di Redazione

Un libro sui grandi Maestri del legno a Barga

È stato presentato il 20 dicembre presso la Fondazione Ricci Onlus di Barga “Maestri del legno a Barga. Legnaioli, intagliatori, ebanisti dal XVI al XIX secolo. Fonti inedite”, il volume a cura di Maria Pia Baroncelli pubblicato dalla Fondazione stessa, volto alla conoscenza e alla valorizzazione dell’antico artigianato artistico del legno presente nel territorio della Valle del Serchio. Un lavoro che ha avuto anche l’apprezzamento del Ministero dei Beni Culturali, che ha concesso il proprio logo ed un contributo alla pubblicazione Attraverso l’inedita documentazione archivistica studiata e inventariata dalla dottoressa Baroncelli, questa pubblicazione porta in luce la storia locale e la rete commerciale e artistica che nei secoli ha legato Barga nelle commissioni d’arte, sia a paesi vicini sia a città innovative nel campo della storia delle correnti artistiche come Firenze, Roma, Lucca, Pisa, e consente inoltre di conoscere lo sviluppo nei secoli dell’artigianato artistico locale in relazione all’attività regionale e nazionale degli artefici del manufatto ligneo. Attraverso lo studio…

- di Redazione

Maestri del Legno a Barga tra XVI e XIX secolo. Ecco il libro

La presentazione di un interessante volume di ricerca storica sull’arte barghigiana, quella prevista per venerdì 20 dicembre (ore 17) presso la Fondazione Ricci di Barga.Verrà infatti presentato dall’autrice il volume “maestri del legno a Barga. Legnaioli, intagliatori, ebanisti dal XVI al XIX secoli. Fonti inedite”, pubblicato dalla Fondazione Ricci.(continua…) La ricognizione inventariale effettuata da Maria Pia Baroncelli ha consentito di ricostruire l’abilità e la rilevanza dell’attività dei maestri legnaioli a Barga e anche l’entità del fenomeno nel territorio italiano.Attraverso lo spoglio delle carte dell’archivio della propositura di San Cristoforo, l’autrice ha potuto ricostruire non solo l’organizzazione dell’attività delle botteghe, ma anche l’identità di molti maestri del legno attivi nell’arco di tre secoli e la loro realizzazione di manufatti, i rapporti con la committenza, il susseguirsi delle vicende degli oggetti d’arte nei secoli.Un volume prezioso che crea una memoria del patrimonio ligneo presente a Barga attraverso una galleria fotografica di oltre quattrocento immagini suddivisa per tipologia storico-stilistica delle suppellettili ecclesiastiche e…

- di Redazione

Aperta anche nella settimana di Ferragosto la mostra dedicata a Rinaldo Biagioni

Resta aperta anche nei pomeriggi di venerdì, sabato e domenica, dalle 16 alle 19, la mostra dedicata a Rinaldo Biagioni, realizzata dalla Fondazione Ricci Onlus di Barga nella sua prestigiosa sede, nel centenario della nascita del pittore borghigiano. L’esposizione, realizzata con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, rende visibili al pubblico, a ingresso libero, 90 opere tra pitture, sculture e disegni che raccontano la passione che Biagioni metteva nel raccontare la sua città e la Valle del Serchio. Nei suoi dipinti ad olio e nei bassorilievi sono celebrati i temi classici come la natura, il lavoro nei campi e i paesaggi. Importanti anche i lavori sulle nature morte e i disegni a soggetto marinaro che hanno partecipato e vinto numerosi concorsi. Completano la rassegna del lavoro di una vita le sue sculture in gesso e terracotta realizzate tra gli anni Quaranta e Cinquanta. La mostra resteràaperta fino a domenica 25 agosto, il martedì dalle 9 alle 12…

- di Redazione

Rinaldo Biagioni: in 90 opere lo splendido tributo ad un grande maestro dell’arte di questa valle

Ha fatto bene la Fondazione Ricci di Barga, con la sua instancabile guida Cristiana Ricci, a dedicare una mostra a Rinaldo Biagioni nel centenario della sua nascita. Biagioni è stato indubbiamente uno degli artisti più interessanti espressi dalla Valle del Serchio nel secolo scorso, in grado di figurare accanto a grandi nomi come Giovan Battista Santini e Bruno Cordati nel panorama artistico valligiano del ‘900, ma mai per lui è forse arrivata la giusta la notorietà, mentre le sue opere meriterebbero di essere valorizzate e conosciute. Il merito di questo va oggi alla Fondazione Ricci che in un temporalesco pomeriggio, sabato 20 luglio, ha inaugurato una completa mostra retrospettiva che ripercorre tutti ii temi e le opere cari a Biagioni.Ancora una volta la Fondazione Ricci è riuscita nel suo intento di sottolineare e far conoscere il bello ed il buono, per dirla alla Pascoli, di questa Valle del Serchio a livello artistico.. Un merito che le è stato riconosciuto anche…

- di Redazione

Dalla Valle del Serchio al mare: Rinaldo Biagioni in mostra nel centenario della sua nascita

Apre a Barga sabato 20 luglio, in occasionbe del centenario della sua nascita, la mostra dedicata a Rinaldo Biagioni e al suo amore per la sua terra. Alle 18 nelle sale della Fondazione Ricci Onlus, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, si apre la mostra (ingresso libero) che celebra con 90 opere tra pitture, sculture e disegni la passione che Biagioni metteva nel raccontare Barga e la Valle del Serchio. All’inaugurazione saranno presenti la presidente della Fondazione Ricci Onlus, Cristiana Ricci, il sindaco di Barga, Marco Bonini e il critico d’arte, Mario Rocchi.Le opereSono i classici temi pascoliani, come la natura, il lavoro nei campi e i paesaggi della Valle del Serchio a caratterizzare i dipinti a olio di Biagioni, scultore e pittore barghigiano erede di quella scuola di pittori locali che con amore raccontavano il territorio, come Alberto Magri, Giovan Battista Santini e Bruno Cordati. L’artista, protagonista di numerose mostre estemporanee fino agli anni Sessanta,…

- di Redazione

Il libro di Tista Meschi

Il prossimo 13 giugno alle 18 presso la Fondazione Ricci di Barga, in via Roma, si terrà la presentazione la presentazione del libro di Tista Meschi, “Venti ricette e piccoli racconti di una cucina povera, anzi poverissima”Al termine seguirà un buffet con la degustazione de “Il padellino”.

- di M Biagi

Il libro di Tista Meschi

Oggi presso la Fondazione Ricci di Barga, in via Roma, è stato presentato il libro “Venti ricette e piccoli racconti di una cucina povera, anzi poverissima” di Tista Meschi. Il libro è stato presentato da Cristiana Ricci, Presidente consiglio di amministrazione Fondazione Ricci Onlus, in una sala della sede della fondazione che si trova in via Roma.

- di Luca Galeotti

PUBBLICO DELLE GRANDI OCCASIONI PER L’APERTURA DELLA MOSTRA DEDICATA AL GRANDE MESCHI

E’stata inaugurata sabato pomeriggio, di fronte ad un pubblico delle grandi occasioni, tra i quali molti estimatori lucchesi, la mostra Il sentimento della natura nell’opera di Alfredo Meschi (Lucca 1905 – 1981) curata da Gioela Massagli e Giovanni Battista Meschi e che fino a settembre rimarrà esposta presso la Fondazione Ricci Onlus.All’inaugurazione, aperta dalla presidente della Fondazione Ricci, Cristiana Ricci, sono intervenuti tra gli altri il sindaco di Barga, Umberto Sereni, mentre la presentazione è stata a cura di Gioela Massagli e del figlio dell’artista, Tista.La giornata inaugurale, dopo la visita alla bella mostra che rende omaggio ad uno dei più significativi artisti della Lucchesia, si è conclusa nel giardino della Fondazione con un ricco buffet.Centinaia sono stati i presenti alla giornata inaugurale e largo è stato l’apprezzamento per questo pubblico omaggio ad Alfredo Meschi, reso possibile grazie alla disponibilità della Fondazione Ricci, autrice in questi decenni di importanti esposizioni artistiche di successo.La mostra rimarrà aperta fino al 14 settembre…

- di com. stampa

IL SENTIMENTO DELLA NATURA NELL’OPERA DI ALFREDO MESCHI (Lucca 1905 -1981)

L’inaugurazione della mostra-evento sabato 5 luglio, ore 18.00 – La Fondazione Ricci Onlus inaugura sabato 5 luglio alle ore 18,00 la mostra Il sentimento della natura nell’opera di Alfredo Meschi (Lucca 1905 – 1981) curata da Gioela Massagli e Giovanni Battista Meschi, allestita presso la Fondazione Ricci Onlus in collaborazione con il Comune di Barga. “…Posso dire di aver scoperto il paesaggio per la prima volta, e con emozione volta a volta diversa e sempre di rinnovata fascinazione, seguendo il Meschi nella sua ricerca appassionata e silenziosa, anzi dissimulata, del paesaggio dell’anima e dell’ora. Ed era il paesaggio della Lucchesia…”. Così Carlo Ludovico Ragghianti, amico di Alfredo Meschi e frequentatore sin da giovane del suo studio, scrive nel catalogo che accompagnava la mostra dell’artista a Palazzo Mansi del 1979. E al paesaggio senza dubbio l’artista si è dedicato tutta la vita, cercando di equilibrare, sempre secondo Ragghianti, fantasia e realtà, evidenziando una certa componente romantica, e non di rendere un’analisi…

- di Redazione

SABATO INAUGURA LA MOSTRA DEDICATA AL LUCCHESE ALFREDO MESCHI

Ci voleva la Fondazione Ricci di Barga per riscoprire ed andare a valorizzare l’opera di Alfredo Meschi (Lucca 1905 – 1981), un dei più significativi artisti lucchesi del secolo scorso che Lucca, la sua città, ha troppo a lungo dimenticato.L’unico omaggio pubblico che la città ha dedicato a questa figura è stata una mostra organizzata dal Comune di Lucca nel 1979. Da allora si è completamente dimenticata di un’artista che invece ha dato un grande contributo alla sua terra. Qualche anno orsono fu anche presentata al Comune la richiesta di intitolargli una via, ma anche in questo caso non c’è stata nessuna riposta.Così adesso ci pensa Barga grazie all’impegno nel mondo dell’arte che in questi anni caratterizza il lavoro della Fondazione Ricci onlus di via Roma ed al patrocinio dell’Amministrazione Comunaledi Barga.La mostra dedicata a Meschi, “Il sentimento della natura nell’opera di Alfredo Meschi”, verrà inaugurata sabato 5 luglio alle 18 nelle sale espositive della Fondazione Ricci; ricostruisce attentamente l’attività…