- di Redazione

Maggio, il mese dei fiori; ecco come fare fritti quelli di acacia

VALLE DEL SERCHIO – Il mese di Maggio è considerato il mese dei fiori. Quest’anno, però, a causa dei ripetuti temporali anche le fioriture hanno subito delle limitazioni che condizioneranno certamente la qualità e quantità di miele primaverile che di certo è quello più profumato e apprezzato. Nella tradizione contadina anche le persone si nutrivano e sfruttavano le fioriture delle piante. Oggi la cucina più attenta quella più green sta riscoprendo queste antiche tradizioni per cui non è difficile trovare nei menù della nostra provincia piatti a base di fiori, ad esempio i fiori di acacia. Queste pigne bianche sono invece una vera e propria eccellenza, si cucinano in modo molto semplice: si sbatte un uovo poi si aggiunge dell’acqua meglio se ghiacciata e della farina di grano mai la doppio zera ovviamente, si mescola un pò senza preoccuparsi più di tanto di creare una vera crema. Infine si emettono i fiori nella padella a friggere. Il risultato sarà davvero…

- di Redazione

Artigianato e scuola, folla al Giglio per le premiazioni

LUCCA – Per il trentottesimo anno consecutivo la Confartigianato di Lucca ha celebrato il connubio tra artigianato e scuola. Al Teatro del Giglio sono state premiate le classi degli istituti scolastici che hanno partecipato al concorso presentando elaborati di vario tipo. I temi di quest’anno erano due: l’artigianato come antidoto ai pericoli del cyberbullismo e del bullismo in generale in quanto abituare la mente alla concentrazione ed alla creatività  e orientare le mani verso l’arte della costruzione può essere una via per aiutare i giovani ad uscire dalla confusione dei nostri giorni. L’altro tema riguardava il problema della crisi e come l’artigianato ovverosia il pensiero creativo, possa essere una risorsa fondamentale per adattarsi ai cambiamenti che questi anni difficili ci impongono. Hanno partecipato al concorso le scuole elementari, medie e superiori della provincia. I premi in denaro ai vincitori sono stati offerti dal Banco Bpm, Cassa di Risparmio di Lucca Pisa e Livorno e dalle Fondazioni Cassa di Risparmio e…

- di Redazione

Codice giallo per pioggia e temporali domani, lunedì 21 maggio, su tutta la Toscana

FIRENZE – Si sta lentamente avvicinando una perturbazione che porterà, già dalla serata di oggi, una lieve instabilità con possibilità di piogge e brevi temporali, mentre da domani ci sarà una intensificazione, con piogge più intense e temporali, anche forti. Per questo la Sala operativa della protezione civile regionale ha emesso un codice giallo, a partire dalle 12 di lunedì 21 maggio e fino alle 23.59, sempre di domani lunedì 21 maggio. Ad essere interessate, in particolare da domani, saranno tutte le province toscane.

- di Redazione

Castelnuovo, sarà potenziato l’ospedale “Santa Croce”; ecco il piano dei lavori

CASTELNUOVO G. – Un intervento per rendere l’ospedale “Santa Croce” di Castelnuovo Garfagnana sicuro, moderno e quindi con un futuro certo. E’ il progetto per l’adeguamento funzionale normativo dello stabilimento ospedaliero, che è stato presentato nella sala Luigi Suffredini a Castelnuovo. Un intervento per rendere l’ospedale “Santa Croce” di Castelnuovo Garfagnana sicuro, moderno e quindi con un futuro certo. E’ il progetto per l’adeguamento funzionale normativo dello stabilimento ospedaliero, che è stato presentato  nella sala Luigi Suffredini  a Castelnuovo, nel corso della seduta straordinaria della Conferenza Zonale Integrata dei Sindaci della Valle del Serchio, aperta anche alla cittadinanza. L’intervento, per un investimento totale di 13.000.000 di euro, è suddiviso in due lotti distinti. Il primo comprende l’adeguamento sismico degli edifici, la realizzazione di tre nuove sale operatorie e del nuovo polo di endoscopia, oltre alla sala gessi ed ambulatori ortopedici. Il secondo lotto comprende invece lo spostamento di sede del Pronto Soccorso; la realizzazione di un nuovo ingresso, di un…

- di Redazione

Un successo dietro l’altro per la compagnia dell’Aschera di Corfino

VILLA COLLEMANDINA – “Dal maial un s’sciubba nulla”. Questo è il titolo dell’ultimo spettacolo della compagnia amatoriale dell’Aschera di Corfino che da circa due anni sta portando avanti iniziative culturali con l’obiettivo di mantenere vivo il dialetto molto marcato e particolare di questa frazione del comune di Villa Collemandina. Dopo il successo della precedente rappresentazione condivisa in più occasioni anche dalla nostra emittente, la Compagnia dell’Aschera ha messo in scena un nuovo lavoro formato da alcuni sketch che fanno trascorrere oltre due ore in allegria e con tante risate garantite. Lo spettacolo alterna poesie in dialetto e stornelli a varie rappresentazioni tra cui vi segnaliamo Gosto e Mea e ovviamente quella che da il titolo alla divertente commedia. Dopo il ridondante tutto esaurito ottenuto a Corfino, e a Villa Collemandina il 5 e il 12 maggio, lo spettacolo è stato proposto anche al teatrino parrocchiale di Torrite e anche qui si sono regsitrate due serate da sold out. Un doppio…

- di Redazione

Si decide sulla fusione di Villa Collemandina e Castiglione

GARFAGNANA – Domenica e lunedì i residenti dei Comuni di Villa Collemandina e Castiglione Garfagnana saranno chiamati a scegliere se procedere o meno con la fusione tra i due comuni. Votando SI dal 31 dicembre 2018 decaderebbero anche le attuali amministrazioni per andare a future elezioni nei mesi successivi. Votando NO rimarrà tutto come prima. In queste ultime settimane sono state tante le iniziative sia da parte di coloro che sono a favore sia dei contrari alla fusione, In particolare giovedì i contrari si sono ritrovati nella frazione di Chiozza di Castiglione. Nella stessa sera i favorevoli alla fusione si sono ritrovati nella sala consigliare di Castiglione. I 6 seggi ( 3 a Villa e 3 a castiglione ) saranno aperti dalle 8 alle 22 di domenica e dalle 8 alle 15 di Lunedì 21 Maggio. Subito dopo la chiusura si procederà allo scrutinio delle schede

- di Redazione

Il rock sbarca al teatrino di Vetriano

PESCAGLIA – Piu’ che una anteprima uno vero show di apertura del «Lucca Summer Festival 2018». Nel teatro storico pubblico più piccolo del mondo a Vetriano è andato in scena il concerto del rocker australiano Nic Cester and The Milano Elettrica L’evento per i pochi intimi e’ stato curato da Enrico d’Alessandro, il figlio di Mimmo D’Alessandro. E di sicuro quello di Cester è stato il primo concerto rock tenuto sul palco del teatrino del Fai e seguito in platea dalla sovrintendente Loredana Cipriani Ciabatti

- di Redazione

A Dido si parla dello smaltimento del pulper

LUCCA – Si parlerà del problema dello smaltimento del pulper di cartiera domani, venerdì 18 maggio, alle 21, su NoiTv, nella nuova puntata della trasmissione “Dido”. Ospiti del programma saranno Tiziano Pieretti, presidente della sezione carta di Confindustria Toscana Nord; Andrea Bortoli, della cartiera “Modesto Cardella”, affiliata al consorzio Serveco; Rossano Ercolini, presidente di Zero Waste Italia. Per domande e commenti inviare sms o whatsapp al 360 1038330.

- di Redazione

Code e proteste per un cantiere sulla variante di Ponte a Moriano

LUCCA – Ci sono arrivate proteste, di nuovo, per un cantiere aperto sulla variante di Ponte a Moriano subito dopo l’ultima galleria in direzione Garfagnana. Da una settimana le transenne occupano una decina di metri di strada, sulla corsia verso Lucca, senza nessuno che ci lavori. Il semaforo non è stato tarato sui volumi di traffico effettivo e quindi nel tardo pomeriggio si creano lunghissime code in direzione Garfagnana. Ricordiamo che la strada è di competenza dell’Anas.

- di Redazione

Con le mani e con il cuore

LUCCA – Dopo il successo di “Era il pane dei poveri”, “A ferro e fuoco”  e “Nero come il carbone” di cui la Rai  ha acquisito i diritti di trasmissione (andati in onda sulla Rai nel programma Geo), ora è la volta di “Con le mani e con il cuore”, prodotto da Akka. Di. mediavideo   che sarà proiettato sabato 19 maggio (ore 17) , nella sala conferenze  della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, in via S. Micheletto. Questa volta il regista lucchese Roberto Giovannini, che ha al suo attivo oltre 60 documentari, realizzati per lo più nel sud del mondo, ha realizzato in edizione Home Video il quarto DVD appartenente alla collana del Museo del castagno di Colognora,  nel quale documenta il lavoro di ben 23 vecchi mestieri,  molti dei quali stanno per scomparire; un vero e proprio salvataggio della memoria,  che poi il museo mette in particolare  a  disposizione delle scuole. Per oltre un anno Giovannini, insieme ad…

- di Redazione

Montemagni e Casucci (Lega): no alla fusione tra Villa Collemandina con Castiglione

“I piccoli e pittoreschi borghi toscani col passare del tempo rischiano, purtroppo, di andare incontro a problematiche sempre più crescenti, ma riteniamo che la fusione fra di essi non sia la soluzione migliore per ovviare ad eventuali criticità.” Così Elisa Montemagni e Marco Casucci, Consiglieri regionali della Lega, in riferimento alla fusione tra Villa Collemandina e Castiglione di Garfagnana: “Ci riferiamo a quanto dibattuto in un’assemblea pubblica, a cui abbiamo partecipato, tenutasi a Villa Collemandina che, domenica, sarà chiamata ad un’ipotesi di fusione con Castiglione di Garfagnana; siamo convinti che puntare a fondere assieme più realtà non sia assolutamente la panacea a tutti i mali.” “I cittadini – concludono Montemagni e Casucci – devono essere i soli protagonisti di decisioni che, alla fine, li riguardano direttamente e quindi auspichiamo che, domenica prossima, le persone partecipino in gran numero al referendum, avendo avuto, almeno ce lo auguriamo, tutte le giuste ed esaurienti informazioni in relazione ad una consultazione popolare che, in…

- di Redazione

Festival delle Frazioni e dei mestieri antichi a Gragnanella

CASTELNUOVO GARFAGNANA – E’ anche dal modo come questa signora muove le mani, che si capisce l’importanza dei mestieri antichi, e quanto sia importante salvaguardarli e mantenerli vivi. Lo sanno bene i componenti del comitato di Gragnanella che lo hanno riproposto in occasione del Festival delle frazioni organizzato dall’amministrazione comunale di castelnuovo e che a rotazione si svolge a girare nelle 8 frazioni del comune. Domenica scorsa è stata la volta di Gragnanella. Gli organizzatori hanno riproposto quei mestieri che facevano parte della vita quotidiana di un tempo. Nel passato non era difficile trovare qualcuno che facesse gli zoccoli utilizzando questa strana morsa costruita allo scopo. Inoltre c’era chi tesseva o impagliava le sedie, mentre li accanto si “batte” la “frullana” per tagliare l’erba nei prati, insomma tutti quei lavori che nel passato arricchivano queste comunità. E’ proprio con questo scopo che anche a Gragnanella si è inaugurata una panchina rossa. Dovrebbe trattarsi della 36esima nella valle del Serchio. Oltre…