Cronaca

- di Redazione

Ecco donne la Befana…

“Ecco donne la Befana”… questo, assieme al suono delle fisarmoniche il motivetto che ha accompagnato il pomeriggio barghigiano, che, come ogni 5 gennaio è stato interamente dedicato alla Befana ed ai canti di questua.La Befana è arrivata a Barga nel primo pomeriggio, accompagnata da uno stuolo di befanine e befanottini, ed in loro compagnia ha fatto un ampio giro per il Giardino, dove i commercianti dell’Associazione Per B.A.R.G.A.– tutti quanti vestiti a tema – avevano organizzato un nuovo gioco per i più piccoli: la “calzalaccia”, delle grandi calze appese a mo’ di pentolaccia piene di goloserie e regali.Accompagnati dai musici e dalla Befana in persona i bambini hanno rotto le calze appese in Largo Roma, in via Mordini e in Largo Biondi ricavandone dei bei bottini; poi la festa è proseguita in piazza del Comune dove la buona vecchina ha distribuito altri doni. Nel frattempo, molti gruppetti di piccoli befanotti hanno suonato alle porte delle case del paese per cantare…

- di Redazione

Nelle scuole italiane si studia anche Barga

Barga è finita addirittura sui libri di testo delle scuole italiane. Così sicuramente a Imola dove alle scuole medie, per imparare l’inglese, si fa esercizio anche con la storia dell’emigrazione bargo-scozzese e sulla sagra del Fish and chips che si tiene nella nostra cittadina ogni estate, organizzata dall’AS Barga.Una notizia davvero curiosa che ha stupito in particolare la giovane studentessa di seconda media Elena Righini che vive ad Imola, ma che è legata a Barga dalla quale proviene la mamma Barbara e dove vivono i nonni Giuliano e Beatrice Luti.Quando la professoressa le ha chiesto di leggere e tradurre la storia alla pagina 3 del libro di inglese (“Small English” di Rob Nolato edizioni Oxford) è rimasta di stucco: L’esercizio, un testo in inglese da tradurre con tanto di esercizi al seguito, spiega il perché a Barga si mangiano pesce e patate, parlando appunto della sagra nata 26 anni fa e di tutti gli aspetti “scozzesi” di Barga.Quando è tornata…

- di Redazione

In Vaticano si parla delle opere del Duomo

Gent.mo Direttore,sono a segnalare che il giorno 31 dicembre mi trovavo insieme al mio fidanzato in Vaticano e alle ore 18,00 il Papa ha celebrato i Vespri e il Te Deum.All’entrata della Basilica vaticana, a ogni fedele, veniva consegnato un libretto che conteneva i canti e le letture che si sarebbero tenute.Nella copertina c’è raffigurata un’immagine di una madonna con il bambino e veniva specificato che si trattava dell’Adorazione del bambino di Andrea Della Robbia – Ciborio-fine sec. XV Duomo di Barga (Lucca).Abbiamo ritenuto importante segnalare questa bellissima notizia per Barga, perché tale immagine andrà in tutto il mondo, in quanto c’era veramente tantissima gente proveniente da tutto il mondo.SalutiValeria e Michelangelo

- di Redazione

La fiaccolata del Vespa Club Barga

Il Vespa Club Barga non si è fatto scoraggiare dal maltempo che il 19 dicembre scorso ha impedito la tradizionale moto-vespa fiaccolata, riprovando – con successo – a radunare vespe, moto, scooter e quad la sera del 2 gennaio, per non rinunciare a un frizzante giro in notturna, al quale ha partecipato, con tanto di scopa, anche la Befana.Con base in piazzale Matteotti a Barga, sono stati almeno sessanta i vespisti che, fiaccola alla mano, hanno partecipato al corteo che si è snodato lungo la zona del Pian Grande per tornare verso Canteo ed entrare nel Castello dalla Fornacetta, con ritorno in Piazzale Matteotti, dove ad attendere i vespisti c’era abbondante vin brulè ed una mostra di moto d’epoca organizzata dal Tordis Racing Team con delle moto da corsa veramente bhellissime. Prima dell’avvio della Fiaccolata non è mancata anche la benedizione di moto e motociclisti, ad opera del proposto di Barga don Stefano Seranini.Quest’anno il ricavato della manifestazione andrà a…

- di Redazione

Una bella serata sulla pista di ghiaccio

Davvero tanti giovani hanno preso parte alla bella serata organizzata alla Pista del Ghiaccio di Fornaci.Una festa che ha dato sfogo ad un modo diverso di pattinare, al ritmo della musica più in voga con la “Ferramenta Musicale” e con tanti giochi di luce che hanno colorato la pista e la serata.A bordo pista ha funzionato a pieno ritmo anche lo stand del gruppo amatori degli Spartans Fornaci che oltre a primeggiare in campionato ci hanno saputo fare anche in piazza IV Novembre distribuendo cioccolata calda e vin brulé con la collaborazione del bar Déjà-vu.Non è mancata una capatina alla serata dell’assessore fornacino Giampiero Passini che si è detto soddisfatto per la bella organizzazione di questo evento.La festa adesso continua stasera, per l’ultima notte del 2010. La pista rimarrà aperta fino a tardi per trascorrere ancora nuove ore all’insegna del divertimento.

- di Redazione

E dopo capodanno arriva la Befana. Subito una tombola il 2 gennaio.

Dalla sua casetta di legno di Pegnana sulla montagna barghigiana, immersa in un suggestivo bosco di castagni, dove la Befana, dal gennaio 2004, ha la sua residenza ufficiale, la vecchietta arriverà a Barga mercoledì 5 gennaio per incontrare i bambini. La sua casetta è ormai conosciuta in tutta Italia proprio per la sua bellezza e per la suggestione che evoca, tutta in legno, arredata, immersa nel bosco, in montagna. Il programma è stato presentato a Palazzo Pancrazi dal sindaco Marco Bonini, dall’assessore al Turismo, Gabriele Giovannetti, insieme al presidente dell’Associazione Perché la Tradizione Ritorni “La Befana”, Piero Tortelli, e al presidente dell’associazione Per B.A.R.G.A. Beatrice Salvi.Anteprima dell’appuntamento clou del 5 e 6 gennaio, il prossimo 2 gennaio, domenica, con una Grande Tombola della Befana; il ricavato sarà devoluto in beneficenza. Appuntamento alle ore 21 alla Sala Colombo a Barga in via del Giardino.La Befana, è stato detto nella presentazione dell’evento, lascerà mercoledì 5 la sua casetta diretta a Barga dove…

- di Redazione

Riaperta la strada per Montebono

Finalmente è stata riaperta, ci sono voluti alcuni giorni, la strada che conduce a Montebono e che era stata chiusa a seguito di una grossa frana verificatasi nei pressi della località La Mocchia. Fino ad ora gli abitanti di quella parte della montagna erano stati costretti ad utilizzare un collegamento alternativo abbastanza tortuoso e quindi con notevoli disagi, ma da martedì è stato aperto il bypass realizzato a valle della frana, vicino al torrente Corsonna.Come ha spiegato l’assessore alla Protezione Civile, Pietro Onesti, il tracciato realizzato in questi giorni si è reso necessario in quanto per intervenire sulla messa in sicurezza della frana, che è ancora attiva e pericolosa, ci vorranno fondi che attualmente non sono a disposizione dell’Amministrazione Comunale.Il bypass risolve comunque molti dei problemi vissuti in questi giorni dalla popolazione di Montebono e dintorni.

- di Redazione

Rifiuti: si spacciano per addetti di Aimeri Ambiente chiedendo soldi ai cittadini. Attenzione! E’ una truffa.

La nuova campagna per potenziare la raccolta porta a porta dei rifiuti nel comune di Barga è divenuta anche occasione di un business truffaldino. Approfittando del fatto che in questi giorni è iniziata la consegna presso le utenze domestiche di tutto il territorio del comune di Barga dei sacchetti per la raccolta dei Rifiuti Solidi Urbani (RSU), alcuni individui si sono presentati alle porte delle abitazioni spacciandosi per addetti dell’azienda Aimeri Ambiente, che gestisce la raccolta dei rifiuti nel comune di Barga. Presentandosi come incaricati della consegna dei sacchetti, hanno lasciato ad alcune famiglie dei sacchetti di plastica in effetti, ma non erano quelli che sta consegnando Aimeri ed in più hanno chiesto un contributo di 8 euro.L’attività truffaldina è stata scoperta dopo che una signora abitante a Fornaci di Barga si è rivolta al Comune per chiedere spiegazioni sul perché bisognasse versare un contributo economico, al che si è sentita rispondere che nessuncontributo andava versato e che quei signori…

- di Nazareno Giusti

Le celebrazioni del 26 dicembre

Il 26 dicembre è una data importante per Sommocolonia e per Barga. Nel lontano Santo Stefano del 1944 il paese valligiano fu teatro di una terribile battaglia che vide contrapposti i soldati afroamericani della 92° Divisione Buffalo contro gli alpini austriaci e dagli uomini della divisione alpina “Monterosa”. A sera, conclusa la battaglia, rimasero sul terreno oltre cento morti tra soldati, partigiani e civili oltre a un paese distrutto. Ogni anno l’amministrazione comunale barghigiana, il 26 dicembre, si reca a Sommocolonia per ricordare degnamente quel giorno che non va dimenticato. Alle ore 10 presso la chiesa di San Frediano il proposto di Barga don StefanoSerafini ha officiato la Santa Messa al termine della quale ha benedetto le corone di alloro che sono poi state deposte al monumento ai caduti e alla Rocca alla pace. Alle 11 è stata aperta, presso il centro di documentazione della battaglia, una mostra di cimeli e documenti sulla Seconda Guerra Mondiale. Il sindaco, prima dell’inaugurazione,…

- di Redazione

Gli auguri del sindaco di Barga: tutto quello che faremo nel 2011

Il 2011, pur nella difficoltà generale in cui versano gli enti pubblici locali a causa dei tagli sui trasferimenti dallo stato agli stessi, si apre con la consapevolezza di dover portare a termine alcune grandi progettazioni e opere cheinteresseranno la vita economica, sociale e politica del nostro Comune. Un anno che l’amministrazione vuole dedicare all’ambiente, alla sua tutela, alla sua valorizzazione e alla sua promozione. In questo contesto sarà fondamentale l’approvazione del nuovo Regolamento Urbanistico che detterà le linee di sviluppo del nostro Comune per i successivi anni. Uno strumento urbanistico che vede al centro proprio la tutela dell’ambiente e lo sviluppo ecosostenibile, che prima di scelta politica è indirizzo culturale della nostra amministrazione. Gli interventi nel 2011Nel prossimo anno l’amministrazione vorrà perseguire la creazione della nuova bretellina di accesso allo stabilimento della KME (Europa Metalli) in Loc. Chitarrino a Fornaci di Barga. Ovviamente se l’opera sarà cofinanziata dalla Regione, grazie anche al serio contributo dell’azienda, si determinerà una nuova…

- di Redazione

Concerto della Banda Luporini

L’allagamento del Teatro dei Differenti avvenuto nei giorni scorsi si è rivelato più problematico del previsto, ma la Banda Gaetano Luporini e il suo pubblico non si sono persi d’animo, ed il concerto di Natale si è tenuto lo stesso, spostato però all’ultimo momento presso l’oratorio del Sacro Cuore. Così, mercoledì 22 dicembre, nonostante il cambio di location, la banda barghigiana si è esibita davanti al suo pubblico con alcuni brani bandistici ed in ottima forma per augurare buon Natale ai concittadini.

- di Redazione

Approvato in consiglio un OdG per potenziare la ferrovia

Il PD Barga si sta facendo carico di dare voce ai tanti pendolari che ogni giorno utilizzano la tratta ferroviaria Lucca – Aulla, sempre più depauperata di servizi, affidabilità e comfort. Per questo è stato approvato ieri sera in consiglio comunale un ordine del giorno proposto dai rappresentanti del PD per chiedere “Al Governo, alla Provincia di Lucca e alla Regione Toscana di intervenire al fine di far fronte ai problemi”, proponendo che venga chiesto ai suddetti Enti “di mettere al primo posto, come priorità per i futuri interventi finanziari nella Valle, questa infrastruttura”.Il PD Barga ritiene infatti che la linea ferroviaria che attraversa la Valle sia importantissima per lo sviluppo socio-economico della zona, essendo un’alternativa ambientale da non sottovalutare, dato che permette di viaggiare sicuri e velocemente evitando le strade, spesso congestionate.La scelta di viaggiare in treno è però penalizzata da numerosi problemi, già più volte denunciati dai pendolari, come la scarsa cura delle carrozze, che spesso sono vecchie,…