Cronaca

- di Redazione

Una borsa di studio per ricordare Stefano

Istituire una borsa di studio in ricordo di Stefano, studente delle superiori di Barga scomparso tragicamente in un incidente stradale. Questa l’idea lanciata dall’assessore all’Istruzione, Renzo Pia, che ha partecipato a conclusione di questa prima parte dell’anno scolastico a una iniziativa voluta dalla scuola sulla prevenzione e sulla sicurezza stradale. L’idea lanciata dall’assessore Pia è stata subito accolta con entusiasmo dalla scuola, dai ragazzi delle superiori presenti e anche dal padre di Stefano anche lui intervenuto alla giornata sulla sicurezza stradale.

- di Matteo Casci

Il bel concerto di Capodanno

Grande successo nella serata del primo dell’anno, presso Auditorium 2000 del Ciocco, per il Concerto di Capodanno intitolato “Puccini e L’Amore”, con la straordinaria partecipazione del soprano Francesca Patanè accompagnata dal tenore Lando Bartolini e il baritono Marco Chingari, e dall’Orchestra Lirico Sinfonica del Teatro del Giglio di Lucca diretta dal M.o Massimo Morelli.palco, ma prima che la musica iniziasse ha preso la parola il padrone di casa, il senatore Andrea Marcucci, che ha ringraziato tutti i partecipantiprano augurando buon anno. Infine la parola è andata alla musica, alla musica con la M maiuscola, perfettamente interpretata dalla grande soprano supportata da una più che convincente orchestra e dalla valida conduzione del M.o Massimo Morelli.Per quanto riguarda l’opera, sono state proposte arie tratte da “Manon Lescaut”, “Boheme”, “Madama Butterfly”, “La Tosca. Un evento unico, a cui hanno partecipato anche il sindaco Umberto Sereni e il presidente della Comunità Montana Marco Bonini.La serata peraltro aveva uno scopo benefico. Sono stati infatti raccolti…

- di Matteo Casci

Santo Stefano festeggiato al Camberello

Il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano, si è svolta negli stabili davanti al bar Rossi al Camberello la tradizionale festa che già da molti anni viene organizzata dai proprietari del bar: una serata speciale e scoppiettante dove a incontrarsi sono grandi e piccini.Per quest’anno lo show del 2008è stato “il miracolo” della fontana che mesce vino. Un’invenzione incredibile che ha fatto restare tutti a bocca aperta e con un grande applauso i partecipanti hanno dimostrato di aver gradito sia il vino che la fontana, invenzione singolare reaiizzata con grande passione dal duo Cipollini e Tricche. La serata è poi andata avanti come al solito con vino a volontà ed ottimi stuzzichini offerti del bar Gamberello.

- di Matteo Casci

Torneo di Burraco

Tante opportunità per gli appassionati del Burraco a Barga. In particolare, ogni lunedì sera dalle ore 21.15 si svolge presso il bar Sport, il torneo settimanale di canasta organizzato dal circolo di burraco di Barga. Sono invitati a partecipare tutti coloro che amano questo gioco di carte molto seguito in tutta la Valle del Serchio.

- di Redazione

Barga, Il Ciocco, i “Giochi senza frontiere” in TV

Sabato 3 gennaio 2009, alle ore 8.05 del mattino, Rai Tre manderà in onda, sul format televisivo La storia siamo noi, la replica: Una platea per l’Europa: Giochi senza frontiere, programma di Giovanni Minoli, trasmesso con successo il 27 dicembre 2007 e il 5 gennaio 2008. Il programma, di 50 minuti circa, ripercorre la storia del programma europeo più giovanile e più longevo della storia della TV con immagini, aneddoti, filmati raccontati dagli autori dei giochi, dai presentatori e dai protagonisti: Milly Carlucci, Ettore Andenna, Rosanna Vaudetti, il giudice Guido Pancaldi, lo scenografo Armando Nobili, il produttore Rai, Luciano Gigante, l’autore del libro sui Giochi, Gianni Magrin, i responsabili dell’Ebu, Maria Claire Vionnet, Regis De Kalmermatten, Jean Bernard Munch, lo storico, Sergio Romano, gli atleti. Sarà l’occasione per ricordare anche la partecipazione, grazie al Ciocco, di Barga a questa manifestazione.Grazie alla trasmissione infatti, un’altra volta la cittadina di Barga entrerà nelle case di tutti gli italiani grazie ai bei filmati…

- Commenti disabilitati su Buon compleanno Doly: 88 anni per un angelo della solidarietà di Matteo Casci

Buon compleanno Doly: 88 anni per un angelo della solidarietà

Il ventotto dicembre è stato festeggiato presso il podere della Vignola a Barga, il compleanno di Doly Marchetti che ha compiuto 88 anni. Doly è una figura benvoluta e stimata della comunità barghigiana che si è sempre distinta per il suo amore per il prossimo e soprattutto per il suo impegno all’interno del Gruppo Volontari della Solidarietà dove insegna ai “ragazzi” tante attività pratiche e della parrocchia.Alla serata hanno partecipato molte persone tra cui il proposto Stefano Serafini che ha fatto gli auguri a Doly. Dopo il banchetto preparato delle volontarie, è arrivato il dolce che ha fatto rimanere senza parole la festeggiata che ha ringraziato tutti i partecipanti per la loro presenza.In realtà la persona da ringraziare per tutto il suo amore e la sua umanità è sicuramente la cara Doly Pieraccini alla quale anche il giornale di Barga augura Buon Compleanno.

- di Matteo Casci

Babbo Natale arriva all’Asilo Nido a San Pietro in Campo

Nella scorsa settimana all’Asilo Nido di San Pietro in Campo è arrivato dal Polo Nord Babbo Natale con le sue fantastiche renne. Ad attenderlo sono stati molti bambini che al suonodel campanello di Babbo Natale, un po’ intimoriti, sono saltati in braccio ai propri genitori. Alla fine però il timore è stato superato ed i bambini hanno poi salutato Babbo Natale. Molti sono stati i doni consegnati ai bimbi, che con qualche sorriso e qualche lacrima hanno ringraziato Babbo Natale.

- di Matteo Casci

I ragazzi del teatro tutti insieme per festeggiare il Natale

Lunedi sera presso la Trattoria da Riccardo sul Fosso si è svolta la tanto attesa cena natalizia organizzata dai ragazzi che partecipano alle iniziative ed agli spettacoli musicali diretti con particolare impegno dal M.o Roberto Nardini. Durante la serata si è avvertita nell’aria l’atmosfera natalizia grazie allo scambio di regali tra i giovani partecipanti.Finale in bellezza con canti natalizi e sorrisi d’argento sia per i giovani sia per i padroni del locale.

- di Maria Elena Caproni

26 dicembre: un giorno per non dimenticare

Chissà se quel 26 dicembre 1944 nevicava. Chi era presente quel giorno dice che invece piovesse, anche bombe. Stamani invece, a Sommocolonia una timida bufera portava dei fiocchi di neve piccoli e asciutti sul monumento ai caduti, sulla strada da intitolare alla Divisione Buffalo, sulla rocca: il paese deserto sembrava stesse riflettendo sull’anniversario di quella battaglia che ne squassò la pur poco serena vita in tempo di guerra.Gli unici temerari presenti stamattina in paese erano gli Alpini del gruppo di Barga e pochi altri giunti per assistere alla messa; l’amministrazione comunale aveva già provveduto a deporre in sordina le corone di alloro rimandando l’intitolazione della strada al prossimo 25 aprile, perché nonostante il brutto tempo non si poteva certo rinunciare ad un appuntamento così atteso e sentito. Alle 12 in comune invece erano in tanti ad assistere alla presentazione del libro del maggiore Vittorio Lino Biondi, che in questa seconda edizione integra e arricchisce la cronaca della battaglia di Sommocolonia…

- di Maria Elena Caproni

Inside Buffalo al Teatro dei Differenti

Come concludere una giornata dedicata al ricordo delle vicende degli ultimi mesi di guerra nella nostra zona? Niente di più appropriato della visione di “Inside Buffalo”, un appassionato documentario sulla 92° divisione dell’esercito americano, rimasta nella storia e nei ricordi come Buffalo Soldiers, divisone composta di soli uomini di colore. Il regista, Fred Kuwornu, dopo aver lavorato con Spike Lee alla realizzazione di Miracolo a Sant’Anna, ha deciso di approfondire la storia di queste truppe impegnate dal 1944 in una delle zone più difficili di quel momento, la linea Gotica: ne esce un bel documentario che raccoglie le testimonianze dei veterani della 92°, dei civili Italiani, dei partigiani, di tutti coloro che, pur stupiti dal colore della pelle di quegli uomini, seppero capirne le buone intenzioni di “liberatori”. Il progetto, che affronta la discriminazione razziale cui i Buffalo Soldiers furono sottoposti, descrive anche momenti della storia della Valle del Serchio e della Versilia, con un intervista al Maggiore Biondi e…

- di Redazione

L’Ora di Barga del dicembre 2008

E’ uscito il numero 464 de “L’Ora di Barga” dedicato al NatalePuoi leggere questa edizione scaricando il pdf che trovi in allegato.Leggi L’Ora di Barga

- di luca galeotti

Il magico presepe vivente di Barga

La proliferazione nel corso degli anni di manifestazioni del genere in tutta la Valle del Serchio ha forse limitato un po’ la presenza di visitatori al Presepe Vivente di Barga (la sera dell’antivigilia di Natale il 23 dicembre), che è la rappresentazione del genere più antica di tutta la vallata, ma non certo è cambiato il fascino di questa iniziativa che quest’anno si è peraltro presentata con una “veste nuova”. Nel senso che è stato cambiato e “concentrato” il percorso che ha portato alla scoperta di angoli e carraie del centro storico nuovi e suggestivi. Il tutto per regalare ancora più fascino al nostro presepe vivente.Dicevamo dei visitatori. Non sono stati sicuramente ai livelli delle prime edizioni del presepe, alla fine degli anni ’80, ma sono stati comunque tanti. Venuti anche da fuori provincia per vivere per un momento all’interno di un grande presepe, animato da tanti mestieri di un tempo.L’organizzazione, a cura del coordinatore Enrico Cosimini con il rinforzo…