Un filo invisibile che unisce Palleroso lungo il percorso del presepe

-

Per la sua posizione ma anche per la sua storicità Palleroso è uno dei paesi più caratteristici e interessanti dell’intera provincia. Situato su un aspro crinale quasi a dividere in due la Valle del Serchio con la parte più a nord che guarda la Garfagnana e quella a sud che fa l’occhiolino alla Media Valle.

Palleroso è una frazione del comune di Castelnuovo. Da alcuni anni questo antico borgo è animato dall’Associazione “la tore” (attenzione si pronuncia rigorosamente con una erre sola) che organizza molte iniziative con lo scopo di animare e far conoscere il paese. In occasione di queste festività natalizie è stato creato un percorso nel centro storico legato al presepe che di fatto unisce il profano al sacro. Lungo le strette viuzze e nelle piazze si trovano queste figure a grandezza naturale che ricordano e ridestano alla mente i lavori di un tempo: artigiani e contadini sono le figure preminenti che hanno permesso a questa comunità di crescere e di arrivare fino ai giorni nostri. Tra le istallazioni più interessanti un albero di natale, fatto rigorosamente a maglia. Infatti la struttura arborea è completamente ricoperta dal tessuto costruito su misura e anche le decorazioni sono il frutto di alto artigianato. Lì vicino una bicicletta e anche in questo caso completamente ricoperta di lana del colore che ci ricorda il Natale. Il percorso davvero affascinante e originale prosegue con queste figure realizzate con il fieno fino ad arrivare nella parte più alta del paese dove ancora oggi sono presenti i resti della torre medievale e li troviamo la natività posta quasi a protezione della comunità di Palleroso e non solo. In tutto questo c’è anche un nobile filo conduttore: il filo del fieno che riempie le figure, il filo di lana che arricchisce le decorazione e… un filo invisibile che tiene unita questa comunità dall’antico lignaggio storico.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.