Lavori pubblici; Ponte dei Gasperetti, entro il 2019 i lavori. Presto una rivoluzione per la viabilità del Piangrande

- 1

BARGA – Nel consiglio comunale svoltosi alcuni giorni fa a Barga è stato approvato un nuovo aggiornamento delle opere pubbliche 2019-21 (elenco annuale 2019) e contestuale variazione di bilancio. Si tratta nello specifico di due importanti interventi che il comune intende avviare, almeno in un caso, già nel corso del 2019. Il primo è il tanto atteso intervento al disastrato ponte dei Gasperetti, sulla strada che attraversa il Corsonna e che conduce a Montebono e Sommocolonia. Con le spallette distrutte dagli urti di alcuni mezzi pesanti, il ponte da tempo necessitava di interventi, richiesti anche dalla popolazione del posto che temeva anche per la stabilità della infrastruttura.  In realtà il ponte, almeno la sua struttura portante, non presenta problemi come ci dice l’assessore ai lavori pubblici Pietro Onesti, ma a breve partirà l’intervento di messa in sicurezza prevedente una spesa di 32 mila euro, finanziata con contributo GSE c/termico; l’attuazione  è appunto prevista nel 2019 e riguarda sia la ristrutturazione delle spallette che l’allargamento della carreggiata per un totale di 50 cm.

Con intervento da realizzarsi con il 2020, è stata invece approvata la variazione di bilancio per totali 150 mila euro per l’intervento di riqualificazione del sistema viario della strada comunale Piangrande sud a Barga. Si tratta nello specifico, di una rotatoria nuova che verrà realizzata nel tratto finale di via Puccini, nei pressi dello stadio; propedeutica in futuro anche per servire la nuova area della cittadella scolastica che rientra nei piani dell’Amministrazione Comunale. La rotatoria, finanziata con contributo di 75 mila euro su bando regionale a supporto enti locali per la realizzazione di interventi di sicurezza stradale e per il 75 mila euro dal Comune di Barga con fondi propri, servirà anche per poter rivedere il traffico della via con il possibile applicazione del doppio senso di marcia su quel tratto di strada. L’intervento, come annuncia la sindaca di Barga, Caterina Campani insieme ad Onesti, servirà per rivedere e razionalizzare tutta la viabilità del Piangrande. Non solo le due strade principali che lo attraversano, ma anche parte della viabilità secondaria.

Tag: , , , , ,

Commenti

1


  1. Quando sento parlare di viabilità in Piangrande mi vengono i brividi perché ho paura che a farne le spese saranno gli alberi e subire una nuova mattanza. Poi si risente dire di spostare le scuole laggiù in fondo. Ma lo sanno i nostri Comunardi che li c’è una centrale telefonica che inquina non poco. E, loro però, lì accanto ci vogliono portare le scuole e quindi costringere i nostri bimbi all’inquinamento elettromagnetico. Le scuole vanno lasciate dove sono, altrimenti se si sposta quel poco di ricchezza che portano ancora più lontano dal Centro storico e dal Giardino, si rischia di far chiudere altre botteghe e creare un deserto con cartelli “affittasi” e “vendesi”. (Barga Vecchia ne è l’esempio. E da questo bisognerebbe imparare a non fare i soliti errori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*