“Sei un italiano di m…”. Consigliere della Lega Nord offeso alla stazione di Barga – Gallicano da alcuni ragazzi

-

Un brutto episodio ieri alla stazione di Barga – Gallicano. Uno dei tanti che si verificano quasi ogni giorno a quanto racconta la vittima di turno. E che riguarda studenti, danni alle cose ed anche offese e minacce.

Protagonista è stato il consigliere comunale di Molazzana Simone Simonini, commissario della Lega Nord per la Valle del Serchio, aggredito verbalmente da un paio di studenti in attesa del treno perché, secondo il suo racconto, gli aveva fissati mente stavano cercando di danneggiare una staccionata che delimita l’area della stazione da un giardinetto. Qualche minaccia ed un’offesa: sei un italiano di merda

E’ lo stesso Simonini a raccontare quanto accaduto: “Mi trovavo alla stazione in attesa del treno per Lucca dove vado per studio quasi ogni giorno.

Alla stazione trovo sempre gli studenti che, giunti da Barga, aspettano il treno per rientrare a casa. C’erano due ragazzi che stavano cercando di danneggiare questa staccionata di legno. Non ho detto niente per non innescare una polemica, ma evidentemente devono essere rimasti colpiti dal mio sguardo. Uno di loro mi è venuto davanti e mi ha chiesto se avevo problemi, aggiungendo che se ne avevo poteva anche tirarmi sui binari all’arrivo del treno. Oltre ai due se ne avvicinato un altro. Tutti e tre non erano italiani, ma avevano un accento dell’est. Sempre il ragazzo che mi si era avvicinato per primo, quando ho cercato di allontanarli e di chiudere la vicenda, mi ha detto che ero un italiano di merda.

Dopo qualche minuto poi è arrivato il treno per Lucca e due di loro sono saliti. La vicenda si è chiusa lì.

Sfortunatamente ieri non c’erano i vigili urbani che invece sono presenti alla stazione tre volte a settimana. Purtroppo quando non ci sono non è la prima volta proprio gli stessi ragazzi hanno atteggiamenti spavaldi e non troppo educati, gettando carte a terra, prendendosela con le cose. Due di loro li ho anche visti infastidire una ragazza sul treno…

Simonini racconta di aver chiamato i carabinieri di Barga e di averli informati dell’episodio: “Ma non voglio fare alcuna denuncia specifica. Penso peraltro che mi abbiamo visto più come un coetaneo, uno studente ed abbiamo voluto fare solo un po’ i bulli. Sicuramente non sanno chi sono ed il ruolo che svolgo. Non sono interessato a danneggiarli comunque con una querela. Vorrei solo che ci fossero però alla stazione più controlli e che se questa gente fosse riconosciuta responsabile di danni, ripagasse quello che ha danneggiato”.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.